Crea sito
3 commenti

C'è posta per noi…

Oggi Mochi mi ha chiesto di pubblicare per lei…

Toc! Toc! E’ permesso entrare??

 

Vi sono venuta a trovare dopo tanti inviti.

Mi presento, sono la ex collega Mochi, or mamma impegnata, non più con le fatiche del mestiere, ma con una realtà più dura, la malattia del proprio figlio.

Al raduno di Adria ho scoperto le vostre iniziative e mi hanno reso ancora più orgogliosa d’appartenere a questa categoria.Io ora non ho un camion, non faccio km, non ho niente di speciale da raccontare, ma leggere i vostri pensieri e le vostre esperienze, mi fa venire una nostalgia… ma nello stesso tempo è come se viaggiassi con voi e questo mi aiuta tanto.La vita per chi non è dura? Tutte noi lo sappiamo, visto che dobbiamo sempre dare di più delle nostre forze, ma sapere che non si è sole, anzi si è unite da un filo sottile, è davvero importante.Tante volte sono stata presa in giro, quando dicevo che volevo fare l’autista, io segretaria di un avvocato, proprio io, ritenuta timida e incapace di andare oltre il proprio naso; quante volte mi è capitato di dover far vedere la  mia patente a chi non mi credeva, ma ora quando sento che mio figlio dice con orgoglio che la sua mamma è “Autista”, mi da la conferma che ho scelto una “Buona strada”, proprio come voi.Ho avuto la fortuna d’avere l’incoraggiamento di un marito autista, ora stare qui con voi e sapere che non siamo poche, anzi siamo più di quello che si pensa, mi da la conferma di aver scelto la professione giusta; non mi direte che è bello stare dietro ad una scrivania, fra quattro mura, a sopportare colleghe invidiose, per farsi belle col proprio capo, quando noi abbiamo tutto:

Libertà, Amicizia, Solidarietà, il Rispetto di tanti quando si sorprendono, vedendoci impegnate al volante in manovre impossibili; le altre saranno al caldo, lontano dai pericoli della Strada, ma vi posso assicurare, non le invidio!21_22_luglio_07_061

La forza di andare avanti nei tanti momenti bui, l’ho presa proprio dalla strada e stare qui con voi è come se mi caricassi di quel carburante, che materialmente non posso avere, dal momento che ora sono appiedata, in attesa di tempi migliori .Ho già conosciuto Gisy, per me una valanga nel trascinarci, visto che mi ha convinta a partecipare al Calendario, poi “Anto”, speciale anche lei, nella sua grande “forza”, so che siete in tante, spero di conoscervi attraverso le vostre parole,  chissà ancor meglio di persona… Chi non conosce chi è sulla Buona Strada… non sa cosa si perde!!!

Alla prossima…Mochi.

 

 

About The Author

3 Comments

  1. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Mochi….

    Ho appena finito di leggere le tue parole e mi sono emozionata…..a volte è difficile spiegare cosa ci lega a questo lavoro, ma tu ci sei riuscita benissimo….d’ora in poi quando scriverò in questo blog lo farò con uno scopo in più e sarà quello di portarti in viaggio con noi, penserò di incontrarti in un autogrill per scambiare 4 chiacchiere insieme…per parlare dei viaggi e dei sogni…e di tutto quello che ci viene in mente…

    Vorrei dirti che faccio il tifo per te, perché tu possa tornare a guidare, ma soprattutto per il tuo bimbo, c’era un detto che diceva che la vita è come uno specchio, ti sorride se la guardi sorridendo, io vorrei tanto che per te fosse cosi’ e tornasse a sorriderti come fai tu!

    Ci siamo viste al raduno di Adria, pochi minuti, e avevo fatto anche una gaffe con te, ma quello che mi è rimasto impresso sono stati il tuo sorriso e quello del tuo bimbo…che dirti? Soltanto che spero veramente tanto che nel vostro futuro ci sia una BUONA STRADA!!!

    Ti mando un abbraccio e un arrivederci a presto, ciaooo!!

    Moni.

  2. gisytruck ha detto:

    Ciao Mochi sono lusingata delle tue parole, tu e la tua famiglia siete il più bel regalo che potevamo portare a casa da quel raduno, era il battesino del ricettario, il timore di aver sbagliato c’era, le tue parole d’approvazione ci hanno confermato che eravamo sulla “buona strada”… da allora siete sempre nel mio cuore.

    Tante volte ho rigenerato le mie energie dalle tue parole, trovato gli stessi valori e le stesse convinzioni. Anche nel nostro passato ci sono similitudini, dall’ufficio sono scappata prima che ho potuto, ho stupito tutti in seguito con l’idea della patente superiore, ho perso lungo il mio percorso quel genere di “amici” che scappa quando sei in difficoltà gravi, ho imparato a essere “forte” per necessità e contare solo sulle mie forze, esattamente come te, oltre alla stessa data di nascita. Mi riconosco in molte delle tue parole, mi sembra di conoscerti da sempre, per questo mi è venuto spontaneo invitarti tante volte a venirci a trovare… per sentire che sei con noi e farti conoscere le altre colleghe, così potrai viaggiare per tante strade diverse… Spero presto avrai un’altra opportunità di avere un “tuo” camion e la nostalgia torni ad essere serenità… La “buona strada” che noi ci auguriamo sempre non è solo d’asfalto e direzione e tu l’hai capito subito… Quindi non ringraziare noi, siamo noi a ringraziare te. Buona Strada!!! gisy

  3. SimonaeGuido ha detto:

    Cara Mochi, vale anche per me il pensiero delle altre… non ti ha mai visto ma mi sembra di conoscerti. Anche io sono una ragioniera per volere di mio papà e un’autista per volere mio. Da piccola mi prendevano in giro perchè alla classica domanda “cosa farai da grande ?” rispondevo ” la camionista”, ma sono sempre andata per la mia strada e oggi, come per le altre, compresa te, sono vista con ammirazione, almeno dalle persone intelligenti. Ti lascio anch’io un modo di dire…”parti con il sole che brilla sulla strada, avrai fortuna ovunque tu vada ” Bacione.

Leave A Reply