Crea sito
Nessun
commento

Omaggio floreale…

Salve a tutti,

ho letto di commenti dove ci riprendono di essere lamentose, premetto che accettiamo le critiche, se sono costruttive, ma se proprio non si condivide ciò che pensiamo, ci sono altre migliaia di blog da andare a visitare, questo spazio ha la presunzione di darci l’opportunità di scrivere ciò che ci fa piacere raccontare, indipendentemente da cosa ne pensa chi legge… Premesso ciò vorrei raccontarvi di una ditta cheTruck rose  blu 1 frequentavo spesso quando consegnavo al Sud e precisamente ne Sannio… La prima volta che il titolare mi ha sentita al tel mi ha chiesto se potevo passargli l’autista che gli avrebbe dato le informazioni per raggiungerli più facilmente, è rimasto di stucco quando ho specificato che ci stava parlando, l’ho ringraziato quando mi ha fatto i complimenti, per non essere finita nelle campagne come capitava spesso ad altri, ho risposto che le indicazioni erano chiare, quindi il merito non era mio ma suo; durante le fasi di scarico ho messo a bordo sponda gli enormi scatoloni, che contenevano i vari moduli delle cucine in muratura da lui acquistate, i magazzinieri mi hanno confessato che non si aspettavano aiuto da me e lo hanno apprezzato, mi sono presa una piccola rivincita dicendogli che risparmiare la fatica non valeva il rischio di sbagliare qualche scatola, creando problemi da risolvere poi in futuro. Documenti firmati, caffè alle macchinette, arrivederci e grazie. In seguito ho cercato di consegnare a seconda Truck rose bludelle loro esigenze, un pomeriggio mi ha chiesto di modificare la mia tabella di scarico, aveva urgenza e la consegna programmata di primo mattino produceva al suo cliente un giorno di ritardo,  ci siamo accordati che avrebbero atteso il mio arrivo in serata, fuori orario di lavoro.  Arrivata in stabilimento le operazioni di scarico sono state velocissime, vi ha partecipato anche il titolare e alla fine imbarazzato mi ha detto che è usanza dare la mancia agli autisti che si dimostravano disponibili, ma che gli sembrava offensivo nei miei confronti, l’ho ringraziato e ho spiegato che non mi doveva nulla, la committenza mi pagava ciò che mi spettava, ero si autista ma anche titolare, poteva ricambiare la volta in cui fosse capitato a me di dover cambiare gli orari. Saluti, caffè e arrivederci…Il mattino seguente l’impiegata che organizzava i miei viaggi mi chiama per informarmi che il cliente aveva insistito per sapere se l’indirizzo riportato sui documenti corrispondeva alla mia abitazione e lei era imbarazzata di aver fornito informazioni "personali"; l’ho rassicurata che non vedevo un pericolo in questa persona e abbiamo scherzato sul fatto che quando ci sarebbe stata la Fiera nella nostra zona lo avrei trovato sotto casa. Gli altri scarichi formavano un quadrilatero nelle regioni circostanti e sono rientrata di notte, ho visto sul mobile nell’ingresso un mazzo di rose blu, quel periodo era il 50° anniversario dei miei genitori e pensavo fossero per loro. Il mattino a colazione, mio marito punzecchiava con battutine ironiche sul fatto che avevo sempre entusiamo, quando i viaggi mi portavano nel Sannio… continuando per  alcuni minuti, ho dato fondo alla mia pazienza ma poi mi sono arrabbiata…  lui si è messo a ridere e mi ha detto che a lui avevano regalato: vino, carciofi, radicchi e formaggi… mai rose. ROSE?!? Le Rose Blu, le mie preferite…  anche decorate con l’aerografo sulla mia motricetta… Molto meglio di una mancia, telefonata di ringraziamento e un bel ricordo nel cuore!

Buona Strada!!! gisy

 

 

About The Author

No Comments

Leave A Reply