Crea sito
4 commenti

Realizzare i sogni…

Giorgia mi ha chiesto di pubblicare…  premetto che questo è uno sfogo di un pomeriggio di crisi nei primi mesi di vita della sua adorata bambina…

Come mi manca il mio lavoro… Come mi manca il mio camion… Mi sento vuota, ho perso la mia identità, mi sento anonima, insignifiacante e insoddisfatta, sento unGiorgia 1 vuoto dentro che non riesco a colmare… mi dava la carica per affrontare la vita. Mi sembra di essere tornata indietro di tanti, tanti anni, chiusa in casa a far da spettatrice. Ho realizzato il mio sogno, sono riuscita ad esprimermi e adesso mi sento ricaduta nel baratro.

Oggi aggiunge:

Nei sogni bisogna prima di tutto crederci, ma forse adesso non ci credo più tanto… Forse fare il mio lavoro e crearsi una famiglia è chiedere troppo…

Buona Strada!!!

About The Author

4 Comments

  1. anonimo ha detto:

    Care Lady,la vita è fatta anche di bei momenti e bello vedere che ogni giorno sorge il sole con tutto ciò che comporta,quindi parlate anche di cose positive e di ciò che la vita vi offre di bello. Di cose negative posso sentirle anche per i giornali.Siate più ottimiste,perchè se volete deprimervi ancor di più posso raccontarvi la mia vita. SANDOKAN

  2. anonimo ha detto:

    Care colleghe, il camion è la mia vita, la mia passione, la mia gioia, purtroppo l’essere donna mi limita sul lavoro perchè non posso sollevare carichi pesanti o resistere al duro lavoro come un uomo,non sò come voi possiate pretendere di paragonarvi a loro. Auguri a tutte.MILLY

  3. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Giorgia, io ancora non ti conosco, ma ti posso capire benissimo… tu non smettere mai di sognare, vedrai che prima o poi ci torni sul camion, il tempo passa cosi’ veloce che tra un pò questi pensieri ti sembreranno solo un brutto ricordo! Coraggio!!!!

    Sandokan, non abbiamo bisogno che ci racconti la tua triste storia per deprimerci, ognuna di noi ha nella sua un carico di problemi, più o meno grandi e pesanti, nessuno ha l’esclusiva della sfiga!!!Tutto sta nel risollevare sempre la testa e tornare a sorridere!Poi queste pagine ci servono anche come valvola di sfogo, perchè condividere con altre persone i ns problemi aiuta a renderli meno pesanti…

    A Milly voglio dire che noi non siamo in competizione con gli uomini, vorremmo soltanto lavorare al loro fianco senza essere discriminate…ci sono donne che non possono sollevare pesi come dici tu, ma ci sono anche tanti uomini che si rifiutano di farlo..e non solo per pigrizia! Io conosco ragazze che fanno esattamente le stesse cose dei loro colleghi di scuderia uomini senza pretendere di essere migliori di loro, ma nemmeno inferiori.Non siamo tutti robusti uguali, ma non dipende dal sesso!!!! Buona strada anche a te!!

  4. gisytruck ha detto:

    Forse ho fatto male a non specificare che Giorgia è una delle ragazze più solare che io abbia conosciuto tra le lady driver, non si perderà d’animo se la ditta ha venduto il camion durante il periodo di maternità, se il marito non condivide questa passione, è determinata e realista, appena si presenterà l’opportunità la saprà cogliere, per ora la priorità alla crescita della sua splendida creatura. Questo testo ho insistito io per pubblicarlo, perchè rendeva perfettamente lo stato d’animo di altre colleghe, che io conosco e lei no, che hanno provato temporaneamente le stesse senzazioni. Quel filo invisibile che ci unisce una all’altra… Per quanto riguarda il record della sfiga… non saprei a chi assegnarlo dopo aver conosciuto tante donne, ognuna con il proprio “carico” d’esperienze… Il comune denominatore tra noi rimane la passione per i camion, i viaggi, la tenacia necessaria per affrontare la Strada non sempre “buona, la determinazione nello svolgere il ns lavoro seriamente senza pretendere di essere migliori di nessuno… solo responsabili!!! Non condivido neanche il fatto che una donna non può fare questo mestiere perchè non ha forza fisica: abbiamo colleghe che fanno facchinaggio scaricando materiali in sacchi, mobili e porte, altre che sono di fisico minuto e spesso e volentieri sono costrette ad usare il badile… che non è piacevole neanche per gli uomini… non credo sia questa l’unità di misura giusta… Il mio gommista dice che con tante austiste donne non ha mai dovuto andare a soccorrere nessuna e se è successo trovava il pneumatico già smontato per recuperare tempo…

    Il facchinaggio è comunque proibito dalla legge sia per gli uomini che per le donne… Questo blog è comunque nato per scambiarci: saluti, amicizia,idee, senzazioni, notizie e perchè no anche sfogarci… Un problema se lo condividi con gli amici riesci a vederlo da un altra ottica e forse trovare la soluzione…

    Buona Strada a tutti!!! gisy

Leave A Reply