Crea sito
1 commento

Una dichiarazione d'AMORE!!!

Passione…

E’ tutto racchiuso in questa parola…è l’unica in grado di esprimere con

un solo motto cosa mi lega al camion…al mondo dei camion.

Tante persone nel corso degli anni mi hanno chiesto come mai faccio

questo lavoro, cosa mi piace di questo lavoro, se ho problemi a farlo,

se ci rinuncerei, cosa consiglierei a una ragazza che volesse iniziare

questo mestiere…ogni volta ho risposto con questa semplice parola:

PASSIONE.Alba in autostrada            Se manca non ce la puoi fare.Non è un lavoroche si può fare solo per i soldi, non per una donna almeno, perchè comporta molti  sacrifici in più rispetto agli uomini, molte rinunce. Quelle che non ce l’hanno non durano molto…ma so di colleghe disposte a prendere uno stipendio più basso pur di stare sul camion: se non è passione questa!!     Come si fa ad esprimere a parole il senso di appagamento che ti da stare al volante? Sentire il motore sotto di te rispondere ai tuoi comandi? La progressione del movimento, quando riparti e metti le marce e senti il canto del motore che sale di giri…poi la calma, la velocità di crociera, perderti nei tuoi pensieri ma con lo sguardo sempre vigile alla strada, accorgerti di qualcosa che non avevi mai notato anche se da li’ sei passata centinaia di volte…guidare la notte, sotto il cielo stellato, magari su un’autostrada poco frequentata e divertirti da sola col tuo camion ad affrontare salite e discese e curve e controcurve…come sulla Cisa… Certo non è sempre cosi’ romantico…anzi, tante volte i problemi che si incontrano sono tanti, il traffico esagerato, la nebbia, i cantieri e le loro colonne, la neve ed il ghiaccio d’inverno, quando sarebbe forse più bello starsene in casa al calduccio davanti a un camino acceso e con un buon libro tra le mani…  sera in autostradama non ce la fai a rinunciare, dopo pochi giorni senti il richiamo della strada, ti viene voglia di partire, di rimetterti in gioco, di affrontare un nuovo viaggio con tutto quello che comporta di gioie e dolori!

E’ una malattia che ti colpisce e non ti abbandona più per tutta la vita. E’ la vita che desideri e che non vuoi cambiare.

E’ la tua vita….  

Poi c’è LUI: il tuo camion, l’oggetto del desiderio, il tramite tra te e la tua felicità…quando lo guardi vedi il tuo mondo…non so come spiegare la gioia che mi sale dentro, ma è una sensazione bellissima…che sia amore? Probabile, ma come si fa a non amarlo? Mi ritrovo a parlargli, a carezzargli il volante quando guido, la cabina quando gli passo di fianco, a perdermi con lo sguardo sulle sue forme…con lui c’è come una simbiosi: lui “vive” grazie a me e io mi muovo grazie a lui,  si diventa complementari, come due elementi indissolubili: io “porto” lui e lui porta me…Lui è la mia estensione meccanica e io sono la sua anima.sulla Cisa

No, non sono pazza, non preoccupatevi…sono solo una persona che ha il camion nel cuore!!! E per fortuna non sono la sola!!!

Buona strada…colleghe e colleghi!

Ironduck.

                                     

About The Author

1 Comment

  1. cowANDoz ha detto:

    Mamma mia, quante forme può assumere la passione femminile! Di recente ho scoperto il blog di una tassista con lo stesso entusiasmo, e adesso persino il camion, una cosa ai miei occhi da sempre legata al mondo maschile!

    Beh, anch’io mi sorprendo a godermi il contatto con la mia tavola, alla fine del pomeriggio, quando mi siedo e mentre riprendo fiato accarezzo il legno liscio e le ruote ruvide…

    Un saluto ūüėČ

Leave A Reply