Crea sito

Archive for Dicembre 26th, 2007

2007 addio…

Siamo ormai agli sgoccioli di questo anno 2007 e viene spontaneo fare un resoconto di come sia andato. Sfogliando il mio diario ho ripercorso fatti, eventi, momenti che ho vissuto; e devo dire che quel che ricorderò con + entusiasmo sono due cose principali, che mi hanno coinvolto nel mondo dei camion, la mia passione, e parlo di 2 club: Amanti delle curve Truck Team e Lady Truck Driver Team. Il primo club è stato fondato dalla sottoscritta con altri matti camionari della mia zona, con in comune lo stesso lavoro, i DAF, la moto, e tanta voglia di divertirsi. E’ nato tutto x caso, veramente il raduno si faceva già da qualche anno, ma non è mai stato battezzato con un nome da vero club. Così il 5 e 6 maggio abbiamo presentato la nascita del club "Amanti delle curve" durante lo svolgimento del 4° Truck Festival a Lobia di San Bonifacio (VR) e abbiamo raccolto una cinquantina di iscrizioni. Inutile dire che il week end è andato alla grande, con una vasta partecipazione di barre pesanti anche nella tradizionale sfilata domenicale x i paesi limitrofi. E l’anno prox saremo pronti + che mai, sia x i prox eventi e sia x il sito già in lavorazione. E x quanto riguarda il club rosa l’ho conosciuto grazie a Elda che me ne parlò proprio durante il Truck festival passandomi la casella email di Ironduck. La cosa mi interessò parecchio che mi misi in contatto e da quel momento mi hanno reso partecipe delle iniziative e di certi progetti a scopo benefico scambiandoci foto e materiale camionistico. Ho sempre pensato che nessuno si era mai interessato a valorizzare la donna al volante, tranne in qualche camionraduno dove veniva effettuata la premiazione ma niente +. Anche a me sarebbe piaciuto fare gruppo con le colleghe visto che già con le motocicliste da tempo organizzo viaggi e cene. Ma poi pensavo che non è così facile mettere d’accordo le donne stesse che come nella vita anche in questo mestiere di sacrificio ho trovato certe che si sentono in competizione evitando di salutarti e di parlarti.  E invece finalmente Ironduck, donna con le vere palle, è riuscita a fondare con l’ausilio della mitica Gisy un vero e proprio club con tanto di logo, xchè è giusto riconoscere la donna al volante xchè è una realtà che esiste da anni e anni e purtroppo mai valutata se non screditata. Il gruppo che è in continua crescita si prefigge di compiere iniziative a scopo benefico e di organizzare eventi come raduni e cene x noi e x chi ci sostiene. E chi + ne ha + ne metta. E concludo quì, invitando ancora una volta a scrivere i vostri pensieri, sogni, anche problemi in questo blog, che possa essere un mezzo di comunicazione nonostante la lontananza, x restare ancora + in contatto e fare gruppo.


Vi auguro di trascorrere un Capodanno favoloso e che possa essere l’inizio di una nuova avventura on the road e on the web! Alla prox!
Rò    

Read More →

"T.I.R."….anche le donne cantano i camion….

targa TIR

Un’altra bella vecchia canzone dedicata ai camionisti…

L’ho scoperta quasi per caso, nel senso che non mi  aspettavo di trovarla li,  è contenuta nel doppio album  della grande Mina “Uiallalla”, naturalmente lei è “solo” l’nterprete,

l’autore del testo è Giorgio Conte ed è datata 1989.

E’ la storia un po’ triste di un vecchio camionista…

Questo è il testo:

T.I.R. –  (di Giorgio Conte)  canta MINA

 

“T.I.R.  T.I.R.  T.I.R.  Transport Internationaux Routiers

Sembran poche gocce ma,

ma questa è pioggia e non ci voleva

son carico strapieno

e allora avanti adagio

le luci accese

sii prudente pensa a noi

sorrido teso la cicca in bocca

stringo il volante e la vita

su questo vecchio lungo TIR

T.I.R.  T.I.R.  T.I.R.  Transport Internationaux Routiers

È l’ora del tramonto e c’è

c’è una luce rosa e grigia

è l’ora più balorda

e c’è qualcuno ancora senza fari

dovevi farlo tu Giacomo Bianchi

questo servizio non era il mio

ma ti sei messo in mutua e

‘tana Eva hanno mandato me

Sul tuo T.I.R.  T.I.R.  T.I.R.

Tu Giacomo Bianchi a quest’ora

ti stai guardando la partita

e sei in un letto caldo al caldo

e con un’aspirina addosso

mentre io entro in galleria

attento al buio strizzo gli occhi

anche il dottore me l’ha detto

di non guidare più di notte

soprattutto sui T.I.R.  T.I.R.  T.I.R.

Transport Internationaux Routiers

Ma cosa vuoi che mi succeda

ancora questo viaggio e poi

lo lascio giù al deposito

saluto e vado in pensione

però adesso che succede

non sento più il motore e

e il volante è più leggero

e sento un’aria intorno a me

domani tocca a te Giacomo Bianchi

che stai guardando la partita

sotto coperta nel tuo letto

e l’aspirina fa già effetto.”

 

Tratta dall’album “Uiallalla” – 1989

 

Read More →