Crea sito
8 commenti

Musoni d'altri tempi

Ciao…

La storia di Gisy bambina sul camion del nonno è bellissima!!!! Mi sono commossa a leggerla…

Mi dispiace che non si ricorda il modello del camion…non è da tutti aver viaggiato sui mitici musoni italiani della prima metà del ‘900.

Allora per provare a farle tornare la memoria  mando qualche foto di alcuni di loro che sono giunti fino a noi e, grazie agli appassionati dei mezzi d’epoca, sono stati restaurati e riportati agli antichi splendori!

La storia del trasporto italiano è passata in queste cabine e in questi cassoni, e se potessero parlare ne avrebbero di storie da raccontare!

Andando ai raduni dei camion storici (dove ho scattato queste foto) ho avuto la fortuna di girarci intorno, a volte di salirci e anche di viaggiarci da passeggera…(ringrazio gli amici del CICS) ed è stato sempre emozionante. Come emozionante è ascoltare i racconti dei vecchi autisti…quando li vedono li esposti in bella mostra non resistono e si mettono a raccontare i loro anni di gioventù su questi “favolosi” mezzi. Storie di fatica e di duro lavoro, però vedi che gli brillano gli occhi, forse sarà solo la nostalgia, forse no, chissà.Fiat 634N

 

FIAT 634N2-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questi sono dei FIAT 634N , prima e seconda versione del musone della Fiat degli anni ’30.

Qualche dato tecnico? Il primo è stato prodotto nel 1931 e 1932, dal ’33 al ’39 è stato prodotto il seconda serie con un  motore  diesel 6 cilindri in linea  di 8355 cc per ben 80 CV di potenza, il ptt era di 14000 kg, il rimorchiabile anche….

OM Titano

 

 

Questo è un OM Titano sempre anteguerra (dal 1937), poi negli anni ’60 l’OM produsse un altro tipo di Titano con cabina avanzata, ma quella è un’altra storia.

 

 

 

 

OM -Taurus

 

 

Sempre un OM, ma più piccolino, il mitico Taurus, presentato nel 1939, veniva costruito su licenza della casa svizzera Saurer e fu prodotto fino al 1950.  Il motore era un 4 cilindri, il cambio aveva 5 marce più la retro, la potenza…67 CV.

 

 

Isotta Fraschini

 

 

Un raro Isotta Fraschini….marchio scomparso da tanto tanto tempo.

 

 

 

 

 

 

Lancia 3 RO

 

-- Lancia 3RO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Lancia 3 RO, prodotto dal 1938 al 1947, quando venne sostituito dall’Esatau, aveva un motore diesel 5 cilindri in linea e una potenza di 93 CV..la velocità massima era di 45 km/h….

 

Lancia Esatau

Lancia Esatau macchina e rimorchio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Lancia Esatau è sempre stato definito il più bel camion di quegli anni, fu costruito dal 1947 al 1956, ed è l’ultimo musone prodotto in  Italia. Il motore aveva una potenza di 122 CV, poi aumentata a 132 CV, la velocità massima…inferiore ai 60 km/h.

Ragazze, spero di non avervi annoiato con queste storie, e di non aver sbagliato i pochi dati tecnici che ho aggiunto, ma secondo me, chi ama i camion non può fare a meno di provare un grande amore anche per queste vecchie glorie che sono le nostre radici.

Ciao a tutte e buona strada sempre!

Monica.

 

 

About The Author

8 Comments

  1. taddeo17 ha detto:

    belle e interessanti queste foto! 🙂

    e auguri x questo blog: credo finora mancasse qualcosa del genere qui su splinder. 🙂

  2. FrancescoPatti ha detto:

    Bellissima pagina di storia, ironduckmoni. Congratulazioni per aver pensato ad una digressione così particolare sul tema dei mezzi pesanti. Certo che c’è da rimanere increduli al pensiero che oggi 67 CV non muovono neppure una «Panda» e prima si adoperavano invece per trasportare tonnellate di roba (seppur non tantissime, va be’…).

    Un giorno o l’altro mi piacerebbe leggere tue simili considerazioni in merito ai veicoli industriali del florido periodo posizionato fra gli anni Cinquanta e Settanta.

    Buona strada a tutte.

  3. gisytruck ha detto:

    Non è stata una buona idea far venure mio padre a vedere i camion… forse potrebbero essere tutti o forse nessuno… dice che secondo lui le ruote davanti erano un pò più indietro rispetto lo spazio di guida… allora gli ho chiesto come facevano se il camion era un musone… mi ha detto che se non mi va bene quello che si ricorda di sceglierne uno e di convincermi che era quello, tanto per me non cambia, solo che abbia “ruote, volante e freni” è interessante… E’ la frase che ripeteva spesso mio fratello, ci siamo commossi e spento il pc… Ciao e grazie!!!

  4. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Gisy…se vuoi ti posto qualche foto di mezzi d’epoca a cabina avanzata..ma poi non son musoni…!!!

    Per Francesco: prima o poi scriverò qualcosa, i mezzi d’epoca sono una mia passione, cmq qualche riga qua e là nel blog l’ho già messa…se l’argomento ti interessa ti consiglio la visione di due film d’annata in cui puoi vedere quei camion: il MIGLIORE (per me!) è “Il bestione” anno 1974, quello con Giancarlo Giannini e Michel Costantin (Patrovita e Colautti), l’altro è più vecchio,del 1959, in BN, s’intitola “Esterina”, c’è Domenico Modugno tra i protagonisti, ed è molto interessante anche lui. Buona strada e buona visione per il momento!!

    Un saluto anche a Taddeo. Ciao!

  5. FrancescoPatti ha detto:

    > cmq qualche riga qua e

    > là nel blog l’ho già messa…

    Infatti ho visto le belle immagini a bordo del «682», il camion italiano per antonomasia….

    > prima o poi scriverò qualcosa, i

    > mezzi d’epoca sono una mia

    > passione

    A questo proposito mi permetti di mandarti un messaggio privato?

    > ti consiglio la visione di due film

    > […] “Il bestione” […]

    > l’altro […] s’intitola “Esterina”

    Sono riuscito a procurarmi il primo alcuni mesi fa. Del secondo non so proprio nulla.

  6. ironduckmoni ha detto:

    Francesco, se vuoi lasciarmi un messaggio fai pure, ma son due giorni che la mia pagina è in manutenzione e non so quando ti potrò leggere….

    Ero sul 690…la cabina è uguale a quella dell’82, ma esteticamente lo distinguevi per il doppio asse anteriore sterzante, i ’90 erano dei 3 assi a cui tante volte veniva aggiunto il 4° per portare il ptt a 22 ton e con agganciato un rimorchio a 4 assi raggiugevi le 44 t, poi hanno cambiato le leggi e decretato la fine di questa tipologia di mezzi. I 4 assi moderni hanno altri pesi. Ciao, buona domenica e buona strada!

    Moni.

  7. FrancescoPatti ha detto:

    > Francesco, se vuoi lasciarmi un

    > messaggio fai pure, ma son due

    > giorni che la mia pagina è in

    > manutenzione e non so quando ti

    > potrò leggere….

    Vedremo cosa decreteranno bit e byte pazzerelli che corrono frenetici sulla Rete….

    Io, comunque, il messaggio l’ho inviato….

  8. gisytruck ha detto:

    C’è un altro film, sul camion assassino, credo Mony me ne avessi parlato, “DUEL” di Steven Spielberg del 1971….. io l’ho ricordato oggi, perchè è su un articolo di un giornale su cui ero apparsa anch’io, nel 2005, non ne vado più fiera, ma non l’ho buttato….anzi l’ho conservato per … i nipoti. Ciao e Buona Strada a tutti!!!

Leave A Reply