Crea sito
5 commenti

Album degl'incontri… – 11

Ciao a tutte/i,

settimana pesante, rientri sempre più tardi, camion dispettoso, turisti in autostrada e mal di testa costante; dopo essere rientrata alle 8,30 del mattino lasciando il camion in officina, ieri sera sono andata a 21032008738riprenderlo e ho ricomiciato il mio solito viaggio, un’ennesima attesa al carico mi ha fatto capire che sarei tornata al mattino, perdere mezz’ora a Modena significa avere davanti 5 o 6 camion in più… Durante il viaggio ho ricevuto una telefonata da un ragazzo di Salerno, non ricordo il nome, aveva preso il numero su Tuttotrasporti, hanno in progetto di fare un gruppo di autisti per rivendicare diritti sul posto lavoro, combattere per il rispetto degli orari e delle persone stesse, unirsi per poter raggiungere un numero di persone tali da essere prese in considerazione… anche qui contano i numeri, in realtà il gruppo esiste già ma da anni non agiva per motivi di salute di chi lo dirigeva… niente in contrario, anzi, quando qualcuno s’impegna per portare migliorie a questo settore ha sempre la mia approvazione e penso anche la vostra… Il momento in cui gli ho spiegato che non ci potevamo impegnare in niente di simile, perchè i nostri obbiettivi sono più piccoli e di altro genere, che ognuna di noi era libera di fare questo percorso a livello personale, misurato alla realtà locale e alle esperienze individuali, la conversazione ha assunto un tono che non mi è piaciuto, mi sono sentita dire che non è fregandocene che esprimiamo solidarietà ai colleghi, tralascio le critiche ai padroncini e tutto ciò che riguarda la politica, su cui ho subito chiarito che il nostro modo di fare gruppo era 21032008737oltre questo confine, se si conoscono le inclinazioni politiche di alcune è perchè loro stesse ne hanno fatto dichiarazione esplicita, ma non c’è questo argomento nelle nostre conversazioni, non c’interessa e vogliamo continui ad essere così, il nostro voler socievolizzare è finalizzato a conoscere le colleghe e se ne condividono le motivazioni, invitarle a partecipapare alle nostre iniziative, che saranno anche piccole, ma sono misurate alle nostre forze. Quando poi ho sentito parole di sola critica nei confronti dei padroncini, sprovveduti e ingenui a priori e solo pronti ad esibire i loro bei mezzi…e tante altre  verità in tasca del mio interlocutore… mi sono spazientita, nel modo più gentile possibile gli ho detto che per i loro obbiettivi c’erano persone più adatte di noi, gli ho consigliato prima di criticare di andare a vedere un raduno dove la gente socievolizza col vicino di parcheggio e prima di andarsene sicuramente avranno parlato anche delle difficoltà del settore, per fortuna sono arrivata a destinazione… ho salutato, facendogli i miei auguri per la riuscita delle loro imprese, ho anche consigliato d’imparare ad ascoltare le motivazioni altrui con maggiore attenzione, ma ormai ne ero uscita offesa sia come padroncino che come portavoce del gruppo… del resto si sa che io sono permalosa e non capisco ciò che mi si dice al telefono. Per fortuna al Cargocity è arrivata Susana e con la sua carica di sorrisi e parole mi ha fatto passare il 20032008736malumore, mi ha raccontato che qualche sera prima ha salutato con i fari vedendo il mio camion, poi quando si è avvicinata ha visto che era Fabio ed è andata via;mi manderà altre ricette e mi ha raccontato che del nostro blog, ne hanno parlato sul giornale locale della città dove vive sua mamma con i suoi fratelli in Argentina… Un altro collegamento internazionale… I magazzinieri del turno di notte sono più o meno sempre gli stessi, non dipende da loro se si aspetta molto, alcuni sono veramente simpatici… due foto veloci e la lunga attesa per lo scarico, lei si è parcheggiata vicino alle ribalte per dormire quando le hanno detto che sarebbe passato parecchio tempo,prima del suo turno, ci siamo fatte gli auguri per la Pasqua  ….Buonanotte e Buona Strada Susana!!!

About The Author

5 Comments

  1. anonimo ha detto:

    Noto con piacere che sei stata interpellata dall’associazione di Salerno. Anch’io sono stato interpellato tempo fa tramite un’autista amico e la cosa mi sembrava interessante. Ho fatto delle telefonate per vedere se poteva esserci un’interesse per portare avanti i punti preffissati che poi ho trovato. Mi sono fatto spedire via e-mail la documentazione ci siamo sentiti telefonicamente con il presidente e ho richiesto, sempre via e-mail, i nomi e numeri di telefono dei responsabili o corrispondenti. Nulla a distanza di un mese. Con il tuo post rilevo altre informazioni e giungo ad una conclusione: non hanno capito niente. Ho fatto una domanda a riguardo all’associazione (se vuoi Gisy posso darti dei riferimenti) in quanto non sapevo niente della loro esistenza anche perchè non ho mai avuto modo di leggere niente a proposito e la risposta è stata molto vaga e secondo me poco esauriente. L’ho preso come un segnale che poi ho aggiunto al resto come ho fatto leggendo nel tuo post ciò che hai scritto ha proposito di quest’associazione conosciuta solamente a Salerno!!!!

    Buona strada e con l’occasione BUONA PASQUA e mi raccomando rompere poco le uova…..di Pasqua.

    Graspa

  2. gisytruck ha detto:

    Ti ringrazio per la disponibilità, sinceramente non c’interessa:

    1° abbiamo stabilito da un pò di non occuparci di quelle questioni che potrebbero dividere le ragazze, non tutte sono autiste e già tra le autiste abbiamo notato diversi modi di rapportarsi col datore di lavoro… E’ già difficile appianare le divergenze caratteriali tra di noi…

    2° Sicuramente sarà un’Associazione seria e motivata, ma se non sei disposto ad ascoltare me che ti dico chiaramente:”vogliamo fare altro” perchè abbiamo fatto questa scelta, che non devo motivarle ad un interlocutore telefonico e sconosciuto, che mi dice che poi non dobbiamo andare a piangere di come veniamo trattate…Forse lui non sa che le aziende affidano i mezzi a tossici, alcolizzati, depressi ed ex galeotti piuttosto che affidarlo ad una donna… se è capace non lo possono sapere, non la fanno neanche provare…

    3° I nostri obbiettivi li abbiamo chiari in mente, come le forze che possiamo mettere in campo… non vogliamo occuparci d’altro unicamente per dedicare le nostre energie a ciò che ci siamo prefisse, ma non dobbiamo giustificarci con nessuno… saranno piccoli obbiettivi, ma sono ciò che abbiamo scelto e intendiamo mantenere…

    4° Conosciamo bene le problematiche del settore, molte di noi ne hanno fatto le spese per prime, vedi chi al rientro della maternità non ha più trovato il camion… ognuna di noi le proprie difficoltà alle spalle, non le neghiamo, ma il gruppo ha un’altra finalità… magari potessimo aiutare tutte le colleghe in difficoltà, non saremmo camioniste ma Fate e per le favole siamo tutte troppo cresciute.

    5° Non capisco niente di politica e di sindacati e non voglio approfondire, ma il mio parere è che se ti chiami Feder…. sei un sindacato, se poi ti vanti di aver conosciuto questo o quel politico, sei molto simile ad una realtà che non ci è piaciuta in passato e credo non uguaglieremo in futuro.

    Detto ciò, ben vengano tutte le iniziative che mirano a portare migliorie al settore, consapevoli però che è un momento di crisi estrema e non sicuramente propizio a trattative tra aziende e autisti, perchè un imprenditore oggi è indeciso se chiudere o no l’azienda, non certo il miglior stato d’animo per trattare, il contratto degli autisti è stato rinnovato l’anno scorso, quali strumenti utilizzare per farlo rispettare se è già precario il futuro dell’azienda stessa?

    Auguro al gruppo di Salerno e a tutti quelli che si prefiggono questo obbiettivo una BUONA STRADA, ma anche a quelle aziende che nonostante i sacrifici subiscono continue privazioni da parte delle aziende committenti e sono giunte al limite della sopravvivenza.

    Grazie Graspa di avermi dato l’opportunità di spiegare ancora che ci siamo poste un traguardo vicino per non creare obblighi a nessuna nei confronti del gruppo, deve essere una libera scelta e unicamente con un aspetto ludico.

  3. anonimo ha detto:

    Non volevo innescare niente ma mi sono sbagliato. Concordo con te per quanto scritto nel commento e in tanti altri. Ti ho presentato la mia esperienza (relativa) a riguardo dell’associazione. Ti devo solo dire grazie (non mi aspettavo certo una risposta) perchè mi hai confermato la mia impressione sui personaggi che si parano dietro all’ass. Certo è che si capisce che a nessuno interessi effettivamente la situazione degli autisti e padroncini compresi. Un’ultima notizia. Facendo le solite telefonate di rito in questo periodo un’amico mi riferisce che è stato recepito come lavoro usurante SOLO quello dei conducenti di veicoli traspoto persone superiori a nove persone. Ad ugnuna/o trarne le conclusioni.

    Rinnovo gli auguri pasquali e spero che la sorpresa dell’uovo pasquale sia quella di riuscire a iscrivermi a questo blog. Semmai chiederò AIUTO!!!!

    Buona Strada.

    Graspa

  4. millybar63 ha detto:

    Ciao Gisy, se sono entrata in questo gruppo è proprio perchè si fa volontariato e non politica. Ho lavorato per dieci anni nell’azienda di trasporto pubblico locale della mia città, mi era stato chiesto di entrare nel sindacato (con la scusa che avrei potuto aiutare altre ragazze ad entrare in quel settore) ma non capivo il linguaggio parlato. Poi mi è stato chiesto di candidarmi per il consiglio direttivo del Circolo Ricreativo Aziendale. Il primo mandato , tre anni, ero un semplice consigliere; nel secondo ero la segretaria. Era volontariato, si organizzavano gite culturali e di svago, attività sportive a livello locale e nazionale. Era un modo diverso di vivere l’ambiente di lavoro. Sono stata “addescata” due anni fà da Marzia, mi ha spiegato cos faceva il gruppo e quali erano le finalità. Ho cominciato con piccole puntate ai raduni, cene in compagnia e senza neanche accorgermene mi sono trovata coinvolta in questo gruppo di amiche. Se avessi avuto sentore di trame politiche me ne sarei rimasta nel mio guscio come ho fatto negli anni passati. Adesso, nonostante la mia timidezza, quando mi capita “addesco” anchio nuove colleghe!!! Chi l’avrebbe mai detto!!! Quel ragazzo che ti ha contattata non sa cosa facciamo o non lo ha capito. Buona Strada e Buona Pasqua!!! Buon riposo!!!

  5. Misteriosa ha detto:

    Secondo me quel ragazzo pensava che abbiamo fatto gruppo xchè avevamo problemi con chi ci dà il lavoro xchè siamo donne. Certo siamo consapevoli delle difficoltà che ognuna di noi riscontra in questo ambiente, ma creare scontri in un periodo di crisi come questo mi sembra controproducente. E poi ci sono già i sindacati che si occupano dei problemi dei lavoratori, cosa c’entrano i club???? e poi come è stato detto, bisogna vedere cosa c’è all’apice del malessere nella categoria, e naturalmente il governo. Se questo nn risponde con qualche intervento le ditte chiudono e gli autisti sono a piedi. E’ tutto un giro. Se vogliono fare qualcosa di buono xchè nn fondare un consorzio di servizi di autisti come quello dei facchini? ciaooooooo

Leave A Reply