Crea sito
4 commenti

Non solo Camionisti… anche Uomini.

Ciao a tutte/i

non è semplice trovare le parole giuste a descrivere come può degenerare il mondo, quello dei camionisti compreso; leggo le notizie che ci riguardano, mi rattristo quando si tratta d’incidenti, ammiro il parroco a 25052008411[1]cui viene negata la possibilità di continuare a seguire la sua vocazione perchè da "uomo" si innamorato e sceglie di andare a fare l’autista, quello che sull’A4 colto  da emorragia cerebrale riesce ad evitare gravi conseguenze fermando il mezzo in piazzuola, un altro che si accorge di un uomo che tenta il suicidio con il tubo di scarico dell’auto e interviene prontamente ed ho esultato sinceramente quando il messinese ha "grattato" 500.000€… ma oggi non ho parole. Non sono figlia d’arte, i camion venivano raramente nell’azienda di mio padre e chiusa quella, per anni li ho solo visti sulle strade, bel lontano dal mio pensiero però che ci fossero eventi organizzati allo scopo di radunare tante persone con la stessa passione… come per le moto o le automobili, l’ho scoperto intorno al 2000 … la curiosità mi è venuta subito… ma poi avevo altri interessi ho continuato a seguire quelli, fino al 2003 quando un amico mi ha invitato a 25052008412[1]Montichiari e conoscendo lui, il suo modo di porsi e non per l’invito dell’Ente fiera , ho pensato che poteva essere divertente e sono andata, ho potuto partecipare solo il sabato perchè un imprevisto mi ha costretto a rientrare, ma ho conservato un bel ricordo e tante conoscenze, tra le quali anche chi ha ideato il gruppo delle camioniste, conclusioni: una Festa tra colleghi come l’avevo immaginata, come le altre a cui ho partecipato in seguito, solo feste più o meno riuscite… ma da lì a pensare che avrebbero potuto trasformarsi in culle di violenza, il passo era molto lungo… e lo è ancora! Le persone se sono prepotenti e maleducate, lo sono sempre, sia quando guidano che quando sono a tavola con altri e più gli altri li ignorano e più questi alzano la voce… Non voglio entrare nel merito di cosa sia successo veramente a Misano o a Lucera, non c’ero e non posso esprimermi per i fatti, voglio ribadire che rischiamo la pelle ogni giorno, tante volte, troppe per la stupidità altrui sulle strade e anche in questo caso a uccidere è stata la Stupidità, ma non solo quella di chi ha colpito; non 25052008410[1]c’è nessuna motivazione valida per togliere la vita ad un altro, altrimenti non possiamo dire di vivere in una società civile, non c’è nessuna attenuante, neanche la Stupidità! In una telefonata poco fà, un amico mi ha detto che con gli anni che ho viaggiato al Sud dovrei capire che c’è un altro modo di pensare, ma non sono disposta ad accettarlo, se guidi come se fai un altra professione ma sei Uomo, devi saper controllare i tuoi istinti, anche i peggiori; era lo stesso che non voleva che intraprendessi questo percorso di vita, almeno non da sola, "perchè per strada non sai mai chi puoi incontrare" e io rispondevo che era così anche in fabbrica. Rivolgo il mio pensiero alle famiglie, entrambe, che causa la stupidità e non un incidente o a una fatalità, da ieri hanno perso molto, TROPPO!!! V’invito a lasciare i vostri commenti, perchè tante opinioni diverse possano contribuire a un cambiamento… Una canzone di Vasco : "siamo solo noi-che non abbiamo vita regolare-che non ci sappiamo limitare-siamo solo noi"  appropriato oggi più che mai…  So che sono una romantica, ma vorrei non dover aver paura d’incontrare le persone sbagliate, proprio ad un raduno organizzato per socievolizzare, vorrei continuare a pensare di essere tra amici, anche se sconosciuti…

Buona Strada a tutte e non solo quelle d’asfalto!!!

Le foto mi sono state inviate da MIKI-BIRBA : Domenica a Felina. Grazie

 

 

About The Author

4 Comments

  1. graspa190 ha detto:

    Non è semplice accettare il fatto che dopo aver trascorso un giorno tra amici e impegnato magnificamente la giornata e vissuto appieno l’atmosfera di un raduno , venire a conoscenza che un’altra festa ha avuto un’epilogo tragico. Qualcuno mi ha riferito che Misano è stato un successo, per chi? Non certo per la categoria, non certo per le due famiglie che adesso si ritrovano un dramma in casa. Pensare che certi raduni diano lo spunto o meglio alimentano invidie o accellerano le vendette fra colleghi questo non lo accetto e non voglio pensare che i raduni servano a questo. Certo sta che secondo una mia opinione Misano non deve considerarsi una raduno una festa perchè non riconosco i pressuposti che definirlo tale. Concordo pienamente con quanto scritto nel post dalla Gisella. Auguro, anche in questo momento così triste, buona strada alle famiglie e a quanti leggono questo blog.

  2. gisytruck ha detto:

    Ciao Graspa*** Non c’è bisogno che ci ringrazi per il nostro contributo, sappiamo che farai buon uso…

    oggi tutte le persone con cui ho parlato continuavano a dirmi: Misano è un altra cosa… Lo so, anch’io quando sono andata, l’ho fatto con un altro spirito, ma si parla di circa 27.000 visitatori e per qualcuno sarà stato un successo… ma questo è un prezzo alto da pagare, io sono del parere che ci sono persone che dovunque vadano che sia un autodromo, uno stadio, una birreria o la sagra del paese, non ci vanno con lo spirito giusto, creando casini. Quello che va evitato ora, che per il resto non possiamo nulla, è permettere alle varie “Iene” mediatiche di sfruttare l’evento (tragico) per screditare ulteriormente la categoria, formata ad alta maggioranza da persone coerenti e coscienti.

    Già ci definiscono: Killer e assassini, adesso se gli è rimasto un pò d’inchiostro, non si faranno scappare l’occasione per utilizzarlo…

    In realtà la colpa è del protagonismo che c’è in ognuno di noi e di come lo gestiamo: chi fa di tutto per essere uguale o simile agli altri per poterci star bene insieme e chi fa di tutto per eccellere agli altri senza prevedere che in alto si è soli o quasi… ma è un traguardo essere protagonisti di un simile episodio?

    Scusate lo sfogo e l’insistenza, ma non riesco a dare una giustificazione a questo avvenimento, mio fratello per una fatalità ha perso la vita alla stessa età, uscendo di casa e non facendo più ritorno, sono passati tanti anni ma mi manca ancora… vorrei che altri non dovessero provare lo stesso dolore e per Stupidità!

    Buona Strada a tutte/i!!!

  3. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Gisy, ci chiedi opinioni per contribuire a un cambiamento…Gesù l’hanno crocifisso perchè predicava amore e dopo (ma anche prima) di lui tanti altri…le persone che cercano di insegnare la pace finiscono male. E’ un mondo di BIANCHI e NERI. O stai con una parte o stai con l’altra…si vede tutti i giorni, si cerca di creare sempre nuovi nemici tramite i media per tenere le persone divise, le persone unite fanno paura, soprattutto quelle unite da buoni intenti. Cosi la società alimenta antipatie e competizioni al suo interno, chi è in competizione col suo prossimo non arriva mai a capire che con la collaborazione si ottengono risultati maggiori e più utili per tutti. Cercano di farci credere che abbiamo BISOGNO di questo e quello, alimentano i nostri desideri, ci dicono che se abbiamo una cosa piuttosto di un’altra più modesta saremo uomini migliori, che gli altri ci invidieranno….poi succedono i drammi…poi si piange e si cerca un colpevole…

    Un raduno non dovrebbe finire cosi…e vero che il dramma è successo a km di distanza, il giorno dopo…ma non era più bello stare li a scambiarsi informazioni su come era stato fatto un lavoro per migliorare il camion piuttosto che litigare perchè il mio è più bello del tuo?

    A Castelnuovo io non c’ero ma dai vostri racconti mi è arrivato un messaggio di gioia, di felicità di soddisfazione, non potrebbe essere sempre cosi? Tutti amici, tutti insieme? E’ cosi difficile essere gentili col prossimo? Sembra di si…

    Lo sapete che si vive bene anche senza le cose BELLE? Che si vive meglio senza il desiderio spasmodico di possedere qualcosa? Quando poi ce le hai le cose, che te ne fai? Le usi per salire un gradino più su degli altri e far credere di essere migliore?

    Siamo tutti uguali, tutti gocce dello stesso oceano…tutti uniti nello stesso destino.

    Un saluto a tutti e un pensiero per chi ora starà soffrendo per un attimo di follia.

    Buona strada sempre….perchè ce n’è sempre più bisogno.

    Moni.

  4. sosladydriver ha detto:

    ragazze non riuscivo a realizzare bene cosa fosse successo, adesso ho letto bene la notizia …

    ‘http://www.teleradioerre.it/news/articolo.asp?idart=35686

    da non credere!

    Misano è un po’ la vetrina degli esaltati che mettono in mostra quanti soldi hanno buttato/investito sui loro mezzi, lo sappiamo, “solo i più belli entrano a Misano”… se volgliamo, per i visitatori, è bello andarci proprio per questo motivo. Chiaramente visto dal nostro punto di vista è discriminatorio e puramente commerciale .. niente a che vedere, secondo me, con i raduni dei vari Truck Team.

    L’esaltazione gioca brutti scherzi .. una lite a spintoni e pugni NON DOVREBBE ma può succedere.

    Quello che è successo poi il giorno dopo, ad opra di un’altra persona in un altro luogo… non dovrebbe macchiare il circuito, la gara, l’organizzazione del weekend del camionista…. questo è quello che penso,

    Sabrina

Leave A Reply