Crea sito
13 commenti

"Il Sorpasso"

08 05 2008 Trucker Tania“Il sorpasso” non è riferito al titolo del celebre film di Dino Risi, ma a quello fatto ieri a Tania in A4…peccato che la compagnia è durata solo da uno svincolo, dove lei è entrata, al successivo, dove lei doveva uscire, ma una foto al volo cabina – cabina gliel’abbiamo scattata comunque!

08052008 AdS LimenellaPer il caffè non c’è stato tempo nè luogo…cosi le dedico un bell’autogrill a ponte, sperando la prossima volta di trovarci in prossimità di uno di questi e di poter fare una sosta!  Buona strada collega, spero che riuscirai al più presto a venire a “viaggiare” anche sul blog!

E visto che son in vena di dediche, questa è per Antonella-Ciociara ( ma anche per tutte le altre…) che so che AMA i musoni americani: che ne dici di questo Pete? Bello vero?

Peterbilt

Era fermo lunedì mattina all’area di servizio Adige sull’A22, non si poteva non fotografare pure lui!

La settimana è finita, questo weekend niente raduni e nemmeno per i prossimi, almeno per me. Vorrei fare un saluto a tutte le mie amiche colleghe, anche a quelle che non conosco di persona ma che scrivono qui nel blog,  a quelle che ho sentito in questi giorni e a quelle che è tanto che non sento ma non per questo mi son dimenticata di loro, a Marzia che spero di rivedere al più presto di nuovo in forma, insomma a tutte ma proprio tutte: buona strada sempre!!!

Ciao!!!

Moni.

About The Author

13 Comments

  1. gisytruck ha detto:

    Sempre bello incontrarsi, anche se non hai la possibilità di fermarti per un saluto, due chiacchere e il caffè… fa sentire un pò meno astie le strade e le giornate, fa sentire che anche se non le vedi, ci sono anche tante altre colleghe…

    Per il contatto virtuale cercherò di fare il possibile e collegare finalmente anche Tania… se ne sono in grado… vedrete il risultato qui…Ciao e Buona Strada!!!

  2. Berenice78 ha detto:

    ciao, io sono un umile automobilista. Ti scrivo qui in questo post, perché a settembre sono rimasta traumatizzata sul passo Roncobilaccio-Barberino, da una serie di camion che si superavano, mi superavano e via dicendo fino a quando non mi sono trovata stretta tra due camion (uno davanti ed uno dietro) e a sinistra da altri camion superavano.

    E’ stata un esperienza terribile.

    Forse tu magari sei diversa. Ma perché fate queste cose???

  3. Berenice78 ha detto:

    pardon, voi forse siete diverse.

    ciao.

  4. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Berenice…che dirti, mi dispiace che ti sei spaventata…probabilmente sei passata in un orario in cui si può sorpassare perchè di giorno ci tocca di fare l’appennino incolonnati…magari a 30km/h anche se siamo vuoti per via del divieto di sorpasso…quindi quando si può chi ha gas lo da…non lo si fa per spaventare le persone cmq…qualche matto c’è, lo sappiamo anche noi, ma la maggior parte cerca di stare attenta…ha una famiglia a casa, e anche se ci sono degli orari da rispettare per le consegne, portare a casa la pelle è la cosa più importante!

    Sai cosa c’è? E’ che i camion sono grossi,e la loro misura fa paura,perchè se tu avessi avuto macchine davanti e dietro e di fianco anche a solo un metro dai paraurti non ti saresti spaventata, basta vedere come viaggiano tutti appiccicati in tangenziale a Milano!

    Non ti dico che hai torto, ognuno vede le cose dal suo punto di vista, a volte anche noi sui camion abbiamo paura delle auto, perchè ci sorpassano e rientrano frenando all’improvviso , magari per svincolare e non pensano che noi abbiamo “qualche kilo di più” e ci serve più spazio per fermarci, da fuori tante volte non si vede il carico e un camion non è vero che gira sempre vuoto come raccontano certe persone…Bisognerebbe imparare a mettersi nei panni degli altri per un momento e cercare di capire, e invece questo mondo è tutto improntato sull’IO-IO-IO…mentre con un mimimo di rispetto e di collaborazione si vivrebbe tutti meglio. Automobilisti e camionisti, ma non solo noi tutti in genere. Spero che quell’esperienza negativa non ti abbia fatto venire pregiudizi sulla categoria. Ti dovesse capitare di andare a fare un giro con qualcuno su un camion capiresti cosa intendo. Ciao, un abbraccio e buona strada sempre!!!

    Moni.

  5. gisytruck ha detto:

    Ciao… non so se noi siamo diverse, personalmente cerco di rischiare e di far rischiare il meno possibile agli altri… Se quel tratto di A1 l’hai percorso nelle ore notturne non c’è il divieto di sorpasso e posso immaginare lo scenario che ti si è presentato, l’ho vissuto tante volte sulla mia pelle, guido una motrice più piccola dei “bisonti” standard… tante volte se posso scegliere, scelgo un altro percorso, prendi anche in considerazione quante volte noi che guidiamo questi mezzi rischiamo di ammazzarci e a volte succede anche, per evitare un autovettura che improvvisamente ti taglia la corsia, o ti sorpassa e rientra troppo presto, o frena bruscamente perchè un altro veicolo ha frenato, un’incertezza sul percorso o una telefonata ricevuta o chissà che, improvvisamente per un motivo o per l’altro vengono ad invadere lo spazio che tu hai mantenuto per la tua frenata… Quindi non so cosa ti sia successo di preciso, non voglio difendere a priori, anch’io ho visto tanti colleghi incoscienti, ma ne ho visti molti proteggere gli automobilisti dalla loro stessa stupidità… è un pò come quando un camion percorre una rotonda e l’automobilista “calcola” di poterlo passare a destra perchè vede spazio a sufficenza per la sua auto, peccato che quello spazio sia già stato calcolato dall’autista del camion e appena questo si muoverà verrà invaso, l’autista stava sicuramente guardando che da sinistra non arrivasse nessuno e l’auto si schiaccia… ma qui l’automobilista è stato schiacchiato dal camion o dalla sua incompetenza? il sorpasso a destra è vietato o no? Si potrebbe scrivere per ore, il codice stradale prevede regole per tutto e se tutti le rispettassimo non ci sarebbero queste guerre quotidiane… Mi dispiace per quanto ti è successo, prova però ad osservare quante automobili accelerano quando vedono un camion che ha segnalato di voler cambiare corsia, lo fanno per non lasciarlo uscire e conseguentemente averlo davanti, passato qualche minuto l’autista si spazientirà e inizierà la manovra… da che parte sta la ragione??? Le manovre dei camion sono molto più lente delle automobili… come dice mia figlia che ha da poco preso la patente del camion ma continua a guidare la sua utilitaria, dovrebbero far salire sui camion tutti gli altri utenti della strada, a partire da chi guida gli scooter per fargli vedere come sono lente le manovre e come è limitata la visuale…

    Cosa posso dirti? Torna a trovarci sul bolg e leggerai di tante, tante volte in cui per un soffio abbiamo evitato il peggio… se vai indietro nelle pagine c’è già parecchio!!! Buona Strada a te e a tutte noi!!!

  6. alessandrodue ha detto:

    C’e un gruppo di ragazze che ogni giorno affrontano chilometri di asfalto ;a volte bagnato o innevato.o con un sole infuocato,e soddisfatte posson dire che il carico è consegnato.

    Io le ammiro,e con queste poche parole LE SALUTO CON TUTTO IL CUORE.

    Buona strada ragazze da Ale.

    *************************

    Ciao Berenice 78,io non sono un camionista però posso dire come lavoratore che tutti teniamo alla nostra vita nei luoghi di lavoro ,e per i camionisti è la stessa cosa,forse peggio perche le strade sono praticate da una varietà di individui di tutti i tipi.e nei luoghi di lavoro grazie alla 626 sono un pò circoscritti.Buona strada anche a te

  7. alessandrodue ha detto:

    Sono sempre io .

    Rettifico sul discorso grazie alla 626,

    i pericoli sono circoscritti.Se no come èra messa sembravano gli individui.

    Scusate e a presto .Ale

  8. gisytruck ha detto:

    Grazie Ale… con un pò di presunzione, lo so, con questo blog volevamo proprio far vedere che abbiamo anche noi le nostre vite da difendere e che quando partiamo abbiamo tanti, tantissimi motivi per tornare, credo che nessuna di noi sia votata al suicidio o alla precisa intenzione di far del male a qualche altra famiglia; noi sappiamo bene come sono gli occhi dei familiari di un collega che non tornerà più a casa e non vorremmo mai doverlo incontrare e tantomeno farlo provare ai nostri cari; detto ciò il posto di lavoro dovrebbe essere sicuro per tutti e in questo periodo di crisi i numeri hanno dimostrato che è uno dei tagli aziendali più frequenti: la sicurezza; non sono io a doverlo dire ma tanti nostri colleghi sono scomparsi per la stupidità altrui… come altri sono stati la causa per stanchezza, per incompetenza o per fatalità della scomparsa di automobilisti…

    Quindi la ragione non sta mai da una parte sola… Più rispetto per le persone e per le regole potrebbe migliorare la situazione… Più rispetto per la vita, la nostra e quella altrui!!! BUONA STRADA a tutti!!!

  9. anonimo ha detto:

    ciao a tutte volevo ringraziare moni per la bella foto fatta al volo mi dispiace solo che non sono riuscita a prendere un caffe’ insieme a lei comunque ci si vede alla prossima ciao da tania e buona strada…

  10. sosladydriver ha detto:

    hei Taniaaaaa ti ho vista anch’io sull’A4 giovedì tardo pom.- sera …ma non ero sicura che fossi tu, così non ti ho neanche chiamata al cellulare per farti un saluto… avevo la testa altrove.. son quasi sei mesi che ti vedo, non ti sento…Dai che se ti informatizzi Tania, ci sentiamo più spesso! Ciao bella.

    *****—–*****

    Messaggio a Berenice78: leggiti qualche pagina di questo blog dove puoi toccare con mano storie di vita quotidiana di chi fa questo lavoro … emozionati con noi, soffri con noi, impara a conoscere la strada come la conoscono queste ladytruck, capisci il significato di quel ‘buona strada’ che sempre ci auguriamo … poi torna a scriverci e a commentare … noi capiremo se il tuo spirito è cambiato. Abbiamo perso amici camionisti per colpa di altri camionisti o automobilisti …il rischio che corri in ufficio se fai l’impiegata è di tagliarti con la carta… la strada è un ambiente di lavoro ben diverso! Io sono una semplice impiegata e come te semplice automobilista, ma invece che giudicare senza conoscere, cerco di capire questo mondo. Guido l’ambulanza per volontariato e ti assicuro che quando mi trovo in certi incidenti… non so davvero come pensarla! Ci sono certi automobilisti… che altro che sorpassi… come in tutte le cose non si può far di tutta l’erba un fascio!



    Quello che ognuno di noi può fare è del proprio meglio per rendere la strada “una buona strada”!


    CIAO

  11. sosladydriver ha detto:

    Ah – dimenticavo – Tania ti starai chiedendo chi sono…..

    Sabri /lupo rossa!!!

  12. taniadriver ha detto:

    ciao ragazze era ora oggi insieme alle colleghe gisy e mariagrazia siamo riuscite ad inserirmi nel blog

    ciao a tutte a tanti auguri a tutte le mamme

  13. ironduckmoni ha detto:

    Ciao ragazze, tutte unite sulla nostra buona strada, che è quella del rispetto per chi come noi viaggia sulle strade d’Italia e non solo!!!

    Oggi a vedere gli incidenti al TG mi è venuta una tristezza…perchè si ha sempre un pò paura che la prossima volta possa succedere a noi o a qualcuno che conosciamo.E perchè cmq non lo si augura mai a nessuno di vivere un’esperienza del genere. A volte basterebbe cosi poco…

    Un grazie speciale a Ale per la sua poesia, ci vuole un pò di cuore in questa vita! Buona strada anche a te, sempre!

    Bacioni.

    Moni.

Leave A Reply