Solidarietà femminile !?!?

Ciao a tutte/i

Sempre attenta ai racconti delle amiche, l’altra sera ascoltando una collega, mi sono chiesta dov’è finita la solidarietà femminile… Non ci frequentiamo spesso, ci conosciamo da tempo e a sufficienza per esprimere liberamene le nostre opinioni, così mi ha raccontato cosa le era successo in uno stabilimento dove io non sono mai stata,  ma conosciuto perché fa parte dei più importanti della zona. E’ una di quelle ditte dove entra un solo conducente, lei ne approfitta per scendere a fumare una sigaretta, nell’attesa sgranchisce le gambe passeggiando lungo il marciapiede che va dall’entrata all’uscita, non allontanandosi molto e rischiare di bloccare il traffico col camion per salirvi, se fosse uscito mentre era distante, tutte piccole considerazioni che si fanno nel rispetto degli altri… ma che non  merita lei… Al di là della cancellata passa una coppia di persone, un uomo e una donna, quest’ultima con tono sprezzante le dice: “ Sei troppo vecchia per battere!!! Non ti vergogni?” La mia amica non ha inteso di lasciar perdere e reagisce a parole all’offesa, come del resto avrei fatto io, la visuale non è sufficiente ad individuare la coppia e le grida richiamano l’attenzione della donna alla portineria, che esce a sedare la rissa verbale, ma che da ragione a priori a chi stava all’interno del cortile e non ha voluto dire di chi si trattava, anche se li aveva visti bene.Erano a rimasti a pochi metri dalla portineria urlando, per oltre 5 minuti,ma probabilmente la divisa rende un po’ ciechi, in particolare se si tratta di persone importanti all’interno dell’azienda, maleducati e grezzi, vigliacchi e cafoni ma importanti… quindi niente nomi! Successivamente è stata diffidata ad entrare in azienda, con i disagi che comporta per il suo lavoro, tutti gli altri stabilimenti ma non quello…qindi oltre il danno anche la beffa!  La donna-portinaia non ha mai fatto i nomi di quella coppia di maleducati, evita lo sguardo diretto, quando il marito della mia amica va in portineria per qualche necessità; si sarà mai chiesta se quella coppia offende anche lei senza farsi sentire, se poteva intervenire prima o se rendendo noti i nomi avrebbe evitato ad un’altra donna in futuro le stesse offese. Dov’è finita la solidarietà femminile? Ho cercato di consolare la mia amica ma l’amarezza aveva contagiato anche me e raccontandole delle volte in cui sono stata ripresa dalla sicurezza, sempre per delle cavolate, era un agente donna, le ho confermato che non esiste quasi più la solidarietà femminile, in certi ruoli scompare proprio.

Buona strada a chi ha il coraggio delle proprie convinzioni ed azioni!!!

ao a tutte/