Crea sito
6 commenti

La mia prima volta … OGGI !!!!

Ragazzeeeee,

sono esaltatissima, stasera avevo la prima guidaaaaa!!!! Ho voluto farla prioma di Adria, tanto per capire almeno come è fatto un camion lato guida!!! L’istruttore non se l’aspettava, non era ancora sicuro che fosse partito il mio foglio rosa (la burocrazia è la mamma della artaruga!!!) e neanche con un anticipo di ben 500 euro non sono riuscita ad accellerare i tempi per fare l’esame di teoria prima di agosto – sarà in settembre!

Sono andata con aspettativa zero, l’istruttore è arrivato in auto e da lì ho pensato che non avrei guidato. Mi bastava una lezione teorica magari sul quadro, sul cambio, magari mettere in moto e spegnere.

Le prime parole pronunciate dall’istruttore: "hai sbagliato tutto, è così che ci si presenta alla prima guida, con ciabatte sabot??? Toglitele e partiamo." Sono rimasta malissimo, ho eseguito gli ordini e siamo partiti con questa fiat punto. Ha cominciato a correggermi posizione mani sul volante, girare la testa indietro un po’ più spesso, tagliare meno le curve, freccia a sinistra sempre entrando in rotonda poi subito a destra per uscire. Passati 5 minuti siamo in un autofficina lì vicino, mi fa scendere – e qui l’ho stupito perchè ho correttamente guardato specchietti e girato mezzo busto indietro – e mi mostra l’autocarro 2 assi Iveco dell’autoscuola

scuolaguidaMi chiede di seguirlo fino al loro capannone-deposito e io eseguo. Arrivati, parcheggio la Punto e salgo sul bisonte … mi sentivo già eccitata. Lui ingrana una marcia…che li per lì non capivo neanche quale fosse (forse 4° corta) e parte ..io incantata lo guardo e pendo dalle sue labbra.

Mi chiede di Adria, gli spiego del raduno, che sarò tra tanti camion e che vorrei capirci qualcosa di piùe gli propongo di fare un salto …tra i miei amici ci sono tanti suoi ex-allievi! Poi però vedendo come tira il motore e nelle rotonde resta nella marcia che andava a 70 km/h … dico ‘ma non c’è una marcia per ogni range di velocità come per le macchine???’

A quel punto accosta a destra, spegne e scende dal camion – fa il giro, mi apre la portiera e mi dice: "vai!". Io lo guardo finchè mi ripete "vai tu adesso!!!"  Ragazze, non so descrivervi quel momento …non riuscivo neanche a fare la scaletta … adrenalina a mille! Curiosità, perplessità ed eccitazione tanta! Salgo, tolgo le ciabatte, metto la cintura e per abitudine il piede sulla frizione – NO! sento urlare… ah bene comincio!!!

Lo guardo, un po’ arrendevole e gli dico: "dai, lasciamo stare, non abbiamo neanche la certezza che il mio foglio rosa sia partito, non rischiamo, sono un’imbranata, lasciamo perdere, non so neanche mettere in moto." Lui mi sorride e mi chiede di girare la chiave.

GIRO LA CHIAVE – NON SUCCEDE NIENTE, NE UNA LUCE, NE UN RUMORE, NIENTE!

Mah? L’ho rotto o dove sbaglio? Lui mi sorride nuovamente, mi spiega che prima dell’acquisto era un veicolo ADR e hanno lasciato il blocco di accensione con le 3 leve, aziono la verde e finalmente si illumina il quadro! Aspetto che tutte si spengano tranne batteria e via, metto in moto! Di mia iniziativa provo anche a dare gas, giusto per capire se il bestione mi risponde ed è vivo e reattivo sotto il mio piede!

CHE EMOZIONE!!!! Mi spiega il cambio 4+4, con la leva che fa la mezza marcia (corta/veloce), mi indica il freno a mano azionato e basta, tutta qui la spiegazione…. MI CHIEDE DI IMMETTERMI E PARTIRE. A quel punto mi sono fatta convincere facilmente, la curiosità era troppa e la voglia i provare anche!!! Il tempo di provare a maneggiare il cambio da ferma per capire il meccanismo e mi chiede sul rettilineo che abbiamo davanti di provare tutte le marce a disposizione (mezze comprese). Metto quindi in prima corta anche se lui dice che si usa proprio se si è a pieno carico o in salita …PARTO, piccola accellerata, giù la leva per la veloce, frizione stacco e sento che per magia la marcia è cambiata da sola!!!! mi illumino davanti al miracolo!!! Accellero… sento che la marcia è troppo corta ma devo passarle tutte per provarle, giù la leva e passo alla seconda, accelleratina, su la leva e via così .. fino alla 7 mi mantengo e mi prende il panico … vista la fatica per arrivare su, mi chiedo se sarò abbastanza veloce a scalare marcia quando sarà il momento di rallentare e fermarsi. Detto fatto ecco la prima rotonda e lui che mi chiede di rallentare piede sempre sul freno e iniziare a scalare … lasciando perdere le marcie intermedie della levetta. Dentro di me penso troppo poco spazio per scalare tutte le marce aiutooo, intanto passo in 6° e sento che lui interviene sul freno per rallentare di più, poi passo in 5° e mi dice di restare in 5°!!! In 5° in rotonda a 20/30 km/h???

AVEVA RAGIONE LUI, come tocco poi l’accelleratore, il bestione riprende – dice che ho tagliato un po’ in uscita dalla rotonda e che questa rotonda devo arrivare a farla con più naturalezza …

MORALE DELLA FAVOLA: mi ha fatto fare una decina di volte quel tratto interessato da 3 rotonde e un sottopasso curveggiante, spiegandomi i bilanciamenti del carico e qualche altro piccolo accorgimento.Non mi è sembrato difficile, forse devo guardare più gli specchi e prender mano per una guida più fluida possibile … sono contenta di aver fatto questa nuova esperienza!

Dice che come prima volta è andata bene!!

MA VI RENDETE CONTO CHE HO GUIDATO UN CAMION !!!!!

About The Author

6 Comments

  1. Misteriosa ha detto:

    Sono contenta x te! ricordo anch’io le prime volte che feci le guide, troppo divertente! certo subito ero molto presa, ma poi con un istruttore come Terenzio (lo stesso del Graspa) imparai subito. La prima volta con mio papà invece ero veramente emozionata, in autostrada dovevo stare attenta ai sorpassi e nn ti dico ai caselli a centrare il telepass! in Francia poi che son + stretti! ho fatto anche la mia prima vittima: era un volatile che è finito appena sopra il cristallo, e a dire il vero credo sia stata anche l’ultima. Cmq ti auguro di prendere al + presto la patente, intanto considera l’idea di fare qualche guida anche nel circuito di Adria!

    A presto!

  2. FrancescoPatti ha detto:

    Brava, brava e ancora brava!

    La tua meticolosa descrizione ha reso appieno il livello della tua contentezza!

    Tienici aggiornati!…

  3. graspa190 ha detto:

    Per carità!! Non vorei essere stato al posto dell’istruttore. Povero camion!!!! Trovo da dire anch’io con il mio perchè ho il mio modo di guidare un camion più potente. E la doppietta? Il cambio è un ZF o Fuller? 4 rapporti 16 marce? Il motore è sei cilindri 420 Cv? Quanti assi? Peso totale a terra? Buone guide. Buona strada.

  4. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Sabry, che bello il tuo racconto della prima guida….Hai lo ZF 16 marce sull’Eurotech?

    …Io non ho mai provato a mettere tutte le marce, anche perchè la prima volta che ho usato un camion con questo cambio chi mi ha spiegato come usarlo l’ha fatto diversamente, niente prima e seconda (ma solo se non hai il rimorchio) partenza in terza, poi quarta, sesta settima e ottava e una volta raggiunti gli 80Km/h la lunga, alla fine poco più di 5 marce; per i 30 all’ora in quinta è normale: non bisogna MAI TORNARE nella prima H di 4 marce se non si è sotto i 30 Km/h! Ma un pò alla volta l’istruttore te le spiegherà tutte ste cose, poi cmq ognuno quando guida impara a mettere le marce senza pensarci, ti viene automatico, senti il motore e cambi. Si cerca sempre di fare il minor numero di cambi marcia possibile, anche per una questione di consumi, penso che te le abbia fatte mettere tutte per farti capire il meccanismo, ma poi non è una cosa che si fa normalmente!

    Ti auguro anch’io di riuscire ad ottenere la patente al più presto!

    Ciao ,un abbraccio e BUONA STRADA!!!

    Moni.

  5. sosladydriver ha detto:

    p.s. per la cronaca non ero fuorilegge, ho scoperto che la mia pratica era partita in motorizzazione il 26 giugno!

    Graspa … che domande difficili che mi fai … FINO A DUE SO CONTARE!!! e ti so dire che era un autocatto 2 assi, ruote dietro gemelle e peso a terra 10 t … dice che l’hanno zavorrato per bene perchè così è stato imposto loro dalla motorizzazione.

    Ovviamente ti ho detto il peso senza me sopra!!!! Anch’io sono una bella zavorra!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Moni, le tue parole sono già più confortanti delle sue … anche lui mi ha detto che le marce non mi devono spaventare! Per me è stato davvero grandioso, la vedevo sempre come un’impresa irraggiungibile, invece ci sono arrivata anch’io !!!! e ce l’ho fatta!!!

    GRAZIE A TUTTE PER L’INCORAGGIAMENTO! e a Graspa per farmi rimanere coi piedi per terra!

  6. SimonaeGuido ha detto:

    Io non ho avuto il “piacere” di confrontarmi con tutte queste marche durante le mie lezioni di scuola guida perchè io ho fatto le guide con un pullman; sono passata dalla B alla D e la C era compresa nel prezzo. Comunque, come ho già avuto modo di scrivere, dei cambi non ci ho mai capito niente: la scuola guida non mi ha aiutato e i due camion che ho guidato in seguito hanno avuto entrambi marce normali. Probabilmente il giorno che mi troverò ad usare altri mezzi sarò in difficoltà, per questo, se ti posso dare un consiglio, impara adesso e poi dopo sarà tutto più facile.

    In bocca al lupo e Buona Strada.

Leave A Reply