SONO TORNATA

Non so da dove inizziare,scusate per la mia assenza ,ma non sto atraversando un buon momento.ogni tanto venivo a vedere sul blog le novita e i racconti .ho visto le foto de raduni sono stupende ,e bello vedere tanta solidarieta tra noi donne anche se a volte mancha.volevo ringrazziare gysi che ogni tanto mi  chiama e manda  messaggi .anche skiumakerina.mi ha contatato .le voglio ringraziae con tutto il quore .e a voi come va ?Se vi fa piacere volevo raccontarvi la mia storia di come sono salita sul camion .Tutto e inniziato circa 7 anni fa ero senza lavoro ,e mi venne la brillante idea di mettere un annucio ,che faceva cosi raggazza cerca lavoro come autista .non avevo ancora la patente per il caion .o iniziato con il guidare il furgone,presso un corriere .dopo due anni ,ho conosciuto il mio attuale compagnio ,maurizio che faceva la linia con la motrice .io lavoravo di giorno e lui di notte .spesso andavo con lui di notte e li che inniziavo afargli le domande sulla guida,eb inniziava sempre piu il mio interesse per il camion.una sera che ero andata con lui scese dal camion e mi prese in braccio i mise allaguida e mi disse parcheggialo.in qel istante mi ero unattimo bloccata,dopo qualche secondo,misi in moto e lo parcheggiai.lui rimase sorpreso della mia bravura .da qel giorno tutte le volte che andavo con lui volevo sepre guidare io .dopo un anno la sua dita perse lappalto e fu cosi che ci tocco rinboccarci le maniche .lunica cosa da fare per lui era di prendere la patente Ee cosi che lui si isscrisse a scuola guida ,io non melo feci ripetere due volte mi segnai anche io.il mio primo esame non era andato bene ma non perche non sapevo nulla ma perche mi prese il panico.all secondo esame ,il giorno prima maurizzio mi disse fai una cosa prenditi un caffe con grappa ,e bene si lo feci e ando tutto bene,al esame della patente E feci uguale,ma ebbi la sfortuna di avere un ingegniere un po duro ,mi tenne quasi mezzora ,sotto torchio .io ero e volevo uscire da li con la mia patente ,da ultimo mi fece una domanda per me strana mi domando perche volevo prendere la patente per il camion,non sapevo cosa pensare di lui ma la mia risposta vela potete immaginare.perche a me piace guidare il camion .gli dissi le sue parole furono solo puo andare .senzadarmi nessun acenno se ero passata o no .in quel mometo pensavo che mi voleva far soffrire.usci dalla stanza e andai dalla segretaria che era entrata un attimo prima a prendere dei fogli .con voce un po tremant gli domandai,sono passata e lei mi fece vedere il si sul foglio .be che dirvi sono crollata mi sono messa apiangere dalla contentezza.per le guide fu tutto piu facile per me perche non mi preucupavano.nel fra tempa la nuva dtta di maurizio venne a sapere che stao prendendo le patenti.il nostro atuale titolae mi disse quando hai le patenti dimmelo.e fu cosi che dopo neanche due msi che avevole patenti ho iniziato alavorare e adesso sono passati quasi 4anni.che dirvi per me estata un inpresa dificile ma bella ,ritrovarmi a 40anni fare tutto questo .ne sono felice di averlo fatto.vi abraccio tutti la vostra ciociara ebuona strada.

Precedente Senza titolo 6 Successivo Se contano i numeri... - 1

4 commenti su “SONO TORNATA

  1. Ciao Carissima ben tornata! sei stata grande e perseverante nel riuscire a prendere la patente, è facile abbattersi per i primi insuccessi ma l’importante è tenere duro come hai fatto tu, per poter così realizzare il proprio sogno. E quando c’è la passione e chi ci ferma più? ^__^

    Spero di conoscerti ai prox raduni o anche on the road, chissà!

    Alla prox e buona strada!!

  2. fabiofabiofabio il said:

    Bella esperienza Ciociara, complimenti!!

    E’ anche bella l’idea di lasciare TUTTi il racconto di come siamo capitati in questo mestiere/passione!!

    Comincio io, o meglio seguo la Ciociara.

    Per quanto mi riguarda non sono camionista (è forse un rimpianto che manterrò per sempre !?!). Faccio però un lavoro che mi fa girare in auto tutta l’italia per oltre 80k km all’anno, quasi un camion. Mio papà è stato camionista fino al 2004, quando è andato in pensione dopo 52 anni di guida ininterrotta. Praticamente per i primi 31 anni della mia vita sono salito sul suo camion quasi tutti i giorni. E ho passato centinaia di domeniche a pulirlo o ritoccarlo. Dai 19 anni in avanti ho conseguito tutte le patenti.Quando ha deciso di lasciare la professione, non ho dormito per diverse notti, pensando se rilevare o meno il suo lavoro. Ma i suoi consigli, i sacrifici che gli ho visto sempre fare, uniti al fatto che avevo già un ottimo altro lavoro, mi ha fatto lasciare perdere, a malincuore. Il giorno che abbiamo portato il TURBOSTAR al piazzale del venditore, ho pianto come poche altre volte mi è successo. E la passione non è mai diminuita. Adoro i camion e i camionisti, e lo sento il mio mondo, più che ogni altro. Mio papà, per diversi mesi dopo la pensione, sognava ogni notte di guidare (a volte gli capita ancora, dopo 4 anni), e si svegliava al mattino con male alle mani, perchè probabilmente “stringeva” un volante invisibile…anche questa è passione!!

  3. Ciao Anto, che bella la tua storia…una storia piena di passione e di voglia di farcela…sei stata grande a inseguire i tuoi sogni e a realizzarli! Spero che ci incontreremo ancora in giro, chissà, abbiamo ancora un caffè in sospeso!!Prima o poi riusciremo a bercelo…

    Per Fabio…ci credo che per te è stato difficile fare quella scelta….ma chissà, magari più avanti ti verrà la voglia di fare della tua passione la tua professione? Anche se effettivamente sto mondo sta diventando sempre meno “umano”… a me sembra che invece che migliorare peggiora…saranno più comodi i camion rispetto a quelli di una volta ma non c’è più quello spirito che c’era una volta…forse hai fatto bene a non voler continuare l’attività di tuo papà, almeno ti rimane un bel ricordo.

    A tutti cmq auguro una buona strada, sia su che giù dal camion!

    Ciao!

    Moni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.