Estate 1999, un'altra pagina dal mio diario…

Ciao a tutti i blog-lettori,

questo è l’ultimo weekend di vacanza, da lunedì si riprende la solita vita, camion, strade, km da fare, carichi da prendere e da consegnare…volevo scrivere qualcosa ma stando a casa non è che ne capitino molte…mi perdonate se vi racconto un’altra pagina dei miei diari? Spero di si….poi prometto che vado a dormire…

 Solidarietà e batterie…

 Era buia quella notte sull’Autosole, buia come tutte le notti con poco traffico, quando non ci sono molti fari a illuminare un po’ l’oscurità.

Il nostro viaggio consisteva in una consegna notturna in zona Vignola per poi proseguire verso sud, verso l’Umbria e poi  la Toscana. Al CB purtroppo c’era qualcuno che per tenersi sveglio faceva versi e diceva stupidate. Ho sentito  un altro chiedere aiuto, era rimasto in panne in una piazzola ma non riuscivo a capire dove né in che direzione perché lo stupido insisteva…Questo continuava a chiedere se qualcuno gli dava una mano, ma nessuno sembrava interessato né intenzionato a farlo….In un attimo di bianco al baracchino son riuscita a chiedergli dov’era: in una piazzola dopo Modena nord in direzione sud. Poco più avanti di dov’ero io. Gli ho chiesto che camion aveva: un DAF autotreno bianco.

L’ho visto e mi sono fermata dietro di lui. Ho svegliato Ste che dormiva in brandina e siamo scesi per vedere che problema aveva. Era rimasto senza batterie. Abbiamo provato a metterci di fianco ma i cavi non arrivavano…che fare? C’erano due alternative: la prima e più semplice di andarsene e lasciarlo li’ ad arrangiarsi…la seconda, un po’ più complicata, di smontare le nostre batterie per metterle di fianco alle sue e fare il ponte…

Le cose facili non ci piacciono, quindi abbiamo scelto l’opzione due.

Abbiamo posizionato le batterie, attaccato i cavi e …niente…non partiva….i cavi non facevano contatto, ce ne doveva essere uno rotto…per fortuna ne aveva una coppia anche lui e finalmente girando la chiave il motore si  è avviato. Abbiamo rimontato le nostre batterie…piccolo inconveniente: l’orologio del cronotachigrafo si era fermato per 45 minuti…l’ho tirato avanti e ho scritto dietro al disco: guasto alle batterie…

Siamo andati a salutare il collega, un tipo molto, molto taciturno, ci ha chiesto il numero di telefono per darlo al suo capo per farci ringraziare. Lui non l’ha fatto . Siamo ripartiti.

Non ci ha chiamato mai nessuno. Ma non era per dei ringraziamenti che mi ero fermata….dovete sapere che…..

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

A1- 1999….in un libro una volta avevo letto una cosa molta bella, non mi ricordo le parole precise ma il concetto espresso da uno dei personaggi era più o meno questo: quando sei in difficoltà e qualcuno ti fa un favore, tu ricambia non ringraziando chi te lo ha fatto ma aiutando a tua volta qualcun’altro in difficoltà, cosi che diventi una catena di buone azioni, non è poi cosi difficile….

E’ un bel pensiero da mettere in pratica.

Ciao e buona strada a tutti!!!

Moni

Precedente Auguri a una LEONCINA... Successivo Scrivono di noi... - 3

9 commenti su “Estate 1999, un'altra pagina dal mio diario…

  1. Grazie Laura….

    per le tue parole e per il sostegno che ci dai sempre…chissà se un giorno non dovremo più leggere quel genere di notizie? Io ci spero sempre! Ma sono sempre stata un’idealista e purtroppo la realtà è ancora molto diversa…

    Un abbraccio e BUONA STRADA anche a te sempre

    Moni.

  2. 23 agosto 2008

    # 2:

    Grazie a te, Moni, e grazie a tutte voi, donne veramente “IN GAMBA”.

    In quanto alle mie parole e al mio sostegno … beh, faccio del mio meglio secondo quel poco che il tempo mi concede: la mia nipotina Rò sa perfettamente quanto io sia presa!

    Quanto a “quel genere di notizie”, “LA SPERANZA E’ L’ULTIMA A MORIRE”: IDEALISTE o REALISTE, LE DONNE ARRIVERANNO A “QUALCOSA” DI CONCRETO.

    CI ARRIVERANNO, NE SONO CERTA!

    (Io sono caparbia).

    Sono commosa, Moni.

    Grazie.

    Un abbraccione a te, a voi e, in particolare alla mia nipotina Rò/Pink.

    BUONA STRADA ANCHE A VOI TUTTE!

    Laura/Lauretta/Lulù

    _______________________________________________

    Se anche le altre colleghe desiderano commentare (sarebbe importante), fornisco nuovamente l’indirizzo del blog/giornale dell’Amico Direttore:

    http://ilsalottodellalternativo.splinder.com

    . CATEGORIE –> GIORNALI –> “ERA UBRIACA, E’ ANCHE COLPA SUA”

    – CATEGORIE –> GIORNALI –> “LE MOLESTIE CI SALVERANNO?”

    _________________________________________________

    Se desiderate leggere anche circa la CULTURA (sempre presso lo stesso blog):

    . CATEGORIE –> MUSICA –>

    “TURANDOT” (ossia, ” ALL’ALBA VINCERO’ “, “NORMA”, “LA STORIA DI SEMPRE” (commedia-musical), “CAROSELLO NAPOLETANO” (film musicale), “VIENNA” (questa, anche in “VIAGGI”)

    CATEGORIE –> FILM –>

    “C’ERA UNA VOLTA IL CINEMA” (recente spettacolo ispirato al film-capolavoro del grande GIUSEPPE TORNATORE), “IL MARESCIALLO MANCUSO” (importante film recente neorealista)

    Sono graditi i vostri commenti = siete sempre in tempo: la mia nipotina Rò/Pink me ne ha lasciati un bel po’.

    ______________________________________________________

    Moni, come ho espresso tante volte a Rò, sono desiderosa di conoscervi e di stare in vostra compagnia durante qualche vostro simpaticissimo “raduno”: spero di poterlo fare dopo avere smaltito il lavoro che devo svolgere, dopodiché “SARO’ LIBERA COME L’ARIA”.

    Ciao, Moni.

    Sono lietissima di averti conosciuto anche se virtualmente.

    Spero proprio di conoscere anche tutte le altre “DONNE IN GAMBA” e i “MASCHIETTI VOSTRI AMICI”.

    (Mi sa che diventerò la “ZIA” di tutti voi).

    Lauretta/Lulù

  3. alessandrodue il said:

    Persone come Voi ce ne vorrebbero tante,allora sarebbe un Mondo con un pò più di Fratellanza.Comunque è vero che uno non fà queste cose per un grazie od altro,ma è una cosa che viene da dentro,naturale,di persone che hanno un bellissimo senso della solidarietà che pur troppo manca in tantissime persone.Sarebbe bello che fosse come dice Moni, di quello che ha letto su quel libro.; Una cosa la devo dire leggendo questo BLOG,qui di solidarietà ce nè abbastanza.

    Ciao A tutte-i e Buona Strada Sempre.

    Ale.

  4. 23 agosto 2008

    Approfitto per ringraziarti, Alessandro, anche a nome di “BUONASTRADA” per il tuo pensiero gentilissimo e squisito: SI’, QUI, CI SONO SOLIDARIETA’ E FRATELLANZA.

    Lauretta

  5. Ciao!!

    Un salutone alla nostra zia Lulù!

    Per Blutornado, grazie, (anche per gli auguri), sono contenta che ti piacciono le mie storielle, quando si viaggia ne succedono sempre ti tutti i colori, l’importante è il lieto fine e poterle raccontare! Buona strada anche a te! A presto.

    Moni.

  6. Ringrazio tutti per le parole di Solidarietà, sono quelle che in momenti di dubbio o crisi t’incoraggiano ad andare avanti e cercare nuova ispirazione… parlando con le altre mi rendo conto che a turni passiamo un pò tutte momenti di sconforto, investiamo pensieri ed energie e basta poco per mortificarli… queste parole spronano a continuare… Grazie!!!

  7. 26 agosto 2008

    Grazie gentile “nipotina” Moni e grazie cara “nipotina” Gisy.

    Ad ogni modo, sempre grazie a tutte e a tutti.

    Vogliate ricevere tutti l’abbraccio da Zia Lulù

    N.B.: “blutornado”: caro Marco, dopo el problema “computer”, a non te go più sentìo.

    Va tuto bèn in Via Valdèntro?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.