dall'album degli incontri… – 2

Ciao ragazze!

Oggi rientrando a casa da Marghera, non sono potuta passare indifferente davanti a questo daf aerografato con scritte ‘american style’ e questa macchia rosa-fuxia davanti al vetro. ho imboccato il primo senso unico laterale e sono tornata indietro…perchè la curiosità è donna! Mi sono avvicinata e ho visto che era proprio il nostro stemma di riconoscimento delle lady truck! Incredibile!

dayana

Sono scesa per guardare meglio il camion e per capire chi lo guidasse, c’erano due uomini in tuta da lavoro dietro il trattore …mi guardavano con sospetto… sono passata al lato guida e chi ci trovo??

DAYANA ! La mitica Dayana che avevo conosciuto al raduno della Statale 202 a Villesse e rivisto poi ad Adria! E’ stata anche lei sorpresa e contenta di avermi incontrato anche se solo per un saluto! Orgogliosissima del suo nuovissimo ‘super’ DAF me l’ha mostrato e mi ha fatto salire per ammirare meglio tutte le ultime innovative tecnologie…<quite impressive>!

Mi ha chiesto se avevo sentito Silvia, la lady truck sua compaesana e fatalità l’avevo proprio appena sentita stamattina per farle gli auguri di buon compleanno: AUGURI SILVIA!!!! (…e grazie a qualcuno per la soffiata!!)

Il papà di Dayana che era lì per controllare il lavoro dell’elettrauto sul daf della figlia ci ha scattato la foto di rito e ci siamo salutate con l’augurio di buona di strada!

Qualcuno ha pensato a noi!

Ciao a tutte/i

Vi riporto una notizia molto interessante x noi trasportatori:

Si inaugura a S. Benedetto del Tronto l’area di sosta per veicoli pesanti ”Good Truck La Sosta”


E’ con la Festa dei trasportatori che il prossimo 30 settembre prenderà il via “Good Truck”, la prima e più grande area di sosta marchigiana, e in assoluto in Italia, per veicoli pesanti.

L’area di sosta per veicoli pesanti "Good Truck La Sosta" si trova all’uscita di San Benedetto del Tronto dell’A14, in località Porto d’Ascoli ed ha un’estensione di 35mila metri quadrati (oltre 5 campi di calcio). L’area potrà recepire 118 camion di cui 20 dedicati all’ADR (Trasporto merci pericolose) e sarà in grado di fornire ad ogni guidatore ristorazione con menù elaborati da esperti dietisti e svago per allentare la tensione dei lunghi viaggi.
“La sicurezza sulle strade a tutto tondo, dove un ruolo importante è giocato dalla sosta”. Questo è il pensiero dell’amministratore unico della Good Truck – La Sosta, Domenico Pulcini, che sintetizza la visione di tutti i soci che hanno creato questo punto di riferimento per i mezzi pesanti e non. “Un progetto – ha sottolineato Pulcini – maturato in particolare dalla antica tradizione della nostra famiglia nel mondo del trasporto”.
Il progetto dell’area è nato nel 1999 e già nel 2005 iniziava ad erogare i primi servizi. Circa 9 milioni di euro d’investimento per realizzare le strutture, coinvolgendo partner diversi che hanno dimostrato sensibilità e pronta partecipazione. Tra questi il Comitato Centrale dell’Albo degli autotrasportatori che ha contribuito direttamente a realizzare l’opera, attraverso un intervento a sostegno e inserendola nel Piano di sicurezza nazionale del trasporto. Anche l’API ha voluto supportare l’offerta agli autotrasportatori con un rapporto commerciale per la fornitura del carburante, mirato per la categoria in termini di servizio, know how e qualità del prodotto.
La realizzazione delle aree di sosta – con gli annessi servizi di ristoro, guardiania e manutenzione dei veicoli pesanti e rifornimento di gasolio a costi nettamente inferiori alla media dei costi presente sulla rete di distribuzione dei carburanti – ricordano da "Good Truck", rappresenta, una delle più sentite esigenze degli autotrasportatori italiani e dei molti trasportatori stranieri che percorrono le strade del nostro Paese.
L’area di sosta, inoltre, rappresenta un validissimo contributo alla sicurezza della circolazione, in quanto consente agli autisti dei tir di riposare in tranquillità, rispettando così la normativa europea sull’orario di guida e senza alcuna preoccupazione per la sicurezza del carico.
Le aree di sosta sono dunque essenziali per un trasporto più sicuro, per una circolazione stradale più controllata e per impedire i tristi spettacoli che ciascuno di noi ha potuto vedere nelle aree di servizio autostradali: camion ammucchiati l’uno sull’altro e conducenti costretti a consumare i propri pasti e le proprie ore di riposo in condizioni disumane.
Per festeggiare l’inaugurazione dell’ara di sosta di S. Benedetto del Tronto sono programmati un convegno cui parteciperanno esponenti dell’Albo degli autotrasportatori, dirigenti del Ministero dei Trasporti e docenti dell’Università delle Marche, che è co-sponsor dell’iniziativa e una festa popolare presso l’area di sosta, con gare di abilità tra i trasportatori ed esposizione di veicoli particolarmente “addobbati” per l’appuntamento.
Parteciperanno al Convegno rappresentanti dell’Albo degli Autotrasportatori e del Ministero dei Trasporti e docenti dell’Università delle Marche.
Coordinerà il convegno il collega Fabio Montanaro, direttore di TIR la rivista del C.C. dell’Albo degli Autotrasportatori.