IL VERO CAMIONISTA

Ciao a tutti i blog-lettori…

Questa sera “vai col liscio”…..in questa bella POLKA  c’è la risposta a tutti quelli che costantemente denigrano la nostra categoria di lavoratori….per fortuna che qualcuno ancora ci ama e canta le nostre lodi!  Musica…..

 

Copertina CD 1

 

“IL VERO CAMIONISTA”   (F. Fulgoni)

 

I GIRASOLI

 

Il camionista è un uomo forte

due spalle fuori dal normale

temperamento eccezionale

per ore ed ore sa guidare

lui è la spina dorsale

del trasporto nazionale

e senza lui come faremo

se aspettar dobbiamo il treno?

 

E gira gira gira tutto il mondo

chilometri e chilometri d’asfalto

Ma nel suo cuor c’è sempre la sua donna

la donna che paziente sa aspettare

Lei sogna ad occhi aperti il suo ritorno

sperando di poterlo riabbracciare

E nella notte prega la Madonna

                                             stalle vicino non lo lasciar                                              

Copertina CD 2

Il camionista è un uomo forte

la nebbia e il gelo sa affrontare

sfida ogni giorno anche la morte

ma non rinuncia e deve andare

Il suo lavoro è molto duro

non è da tutti di sicuro

ma senza lui come faremo

se aspettar dobbiamo il treno?

 

E gira gira gira tutto il mondo

chilometri e chilometri d’asfalto

ma nel suo cuor c’è sempre la sua donna

la donna che paziente sa aspettare

lei sogna ad occhi aperti il suo ritorno

sperando di poterlo riabbracciare

e nella notte prega la Madonna

                              stalle vicino non lo lasciar                              

…….

CD I Girasoli

 

Buona strada a tutti!!!!

Moni.

Precedente La mora, la rossa e la bionda Successivo Scrivono di noi.... - 6

3 commenti su “IL VERO CAMIONISTA

  1. Ciao

    le parole sono molto significative… che vengano poi da un contesto come quello del liscio, notoriamente improntato sulle argomentazioni popolari fa ben sperare che prima o poi anche la massa si renderà conto che non siamo in giro solo a far morti… Ciao a tutti e Buona Strada!!!

  2. alessandrodue il said:

    Io non la conoscevo questa canzone ,ma mi mettero in cerca per ascoltarla,le parole sono belle.

    Come avrò detto altre volte:ma le persone non si domandano grazie a chi troviamo i prodotti nei punti vendita?,quanti sacrifici ci sono dietro gli autotrasporti?.Io faccio tutto un’altro tipo di lavoro,ma a volte penso che guidare sia di giorno che di notte sulle strade che oggi sono transitatissime,e guidare con qualsiasi situazine atmosferica dalla pioggia,neve,ghiaccio,nebbia,non sia cosa facile.

    Invece di parlare solo dei lati negativi di questa categoria bisognerebbe dire grazie alla passione di queste persone,perchè a mio avviso questo lavoro uno lo fà perchè dentro a una forte passione,correggetemi se sbaglio!!.

    Un Saluto a Tutte-i.

    Buona Strada.

    Ale.

    PS Ci sono anche tante persone che non fanno parte della vostra categoria ma che vi AMMIRANO.

  3. MENO MALE!!!

    Sai che le tue parole c’ingoraggiano sempre… a malincuore ti dico che non se lo chiede nessuno e appena viene messo in evidenza da un evento tipo lo sciopero di Dicembre tutti ad inveire contro i camionisti rei di “scioperare” senza preavviso , si parla di “precetto” e eventualmente esercito… Il preavviso era stato dato, ma i media non avevano diffuso la notizia con grancassa come fanno con un incidente mortale dove siano coinvolti mezzi pesanti, due frasi a fine cronaca, ogni tanto durante il mese del preavviso; per il “precetto” non mi esprimo, non capisco molto di diritto ma se su un’Autorizzazione ci paghi le tasse ti potrà venir revocata se non rispetti le norme previste per quell’Attività, ma non ti potranno obbligare ad andare a lavorare per forza; altro discorso per le strade ostruite, il passaggio garantito agli altri utenti mi sembra giusto… anche se in realtà veniamo discriminati tante volte nel confronto con questi utenti che da quella “cattiva” che sono non mi è nemmeno dispiaciuto più di tanto…

    Dispiace sempre causare disagio, ma quale categoria è mai stata accusata a priori, solo perchè si è presa il lusso di far sciopero, riconosciuto a tutti, ma non ai camionisti…

    Per il traffico, un operatore del settore, alla radio l’altra sera diceva che il traffico negli ultimi 15 anni è aumentato del 300% e le strade sono rimaste pressochè le stesse, solo qualche “variazione”, paghiamo quotidianamente l’incapacità di altri di far progredire o perchè no, trasformare il Paese insieme alle esigenze… si parla tanto di trasporti via treno… avete provato a spedire merce, io si e ho fatto in tempo ad arrivare a prenderla in Calabria il giorno dopo, non so dove si fosse “riposata”…

    Per le condizioni atmosferiche… personalmente, dopo gli stupidi che ci sono con qualsiasi condizione, mi spaventa maggiormente a nebbia, stanca più di ogni altra.., l’incognita del non vedere logora…, l’ansia che ti mettono quelli che corrono, ti sorpassano come se loro vedessero, poi t’inchiodano davanti…

    Passione sì… ma quanta ce ne vuole per sopravvivere in questo mondo che definire difficile, di questi tempi è dir poco?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.