Sulle strade italiane…di tutto e di più…

                 

                   DIARIO DI BORDO DAL 20 AL 24 OTTOBRE

 

 (…) dormivo cosi bene…mi ha svegliato lo zampettare di un uccello sul tetto          della cabina…un corvo forse? In sottofondo si sentiva il brontolio sommesso di un motore diesel al minimo, si stava bene sotto la coperta, al calduccio, non veniva per niente voglia di alzarsi(…)

E’ martedì mattina e siamo a Sassoferrato…ieri tour del veneto e non solo: 1 consegna sotto VE, 20102008 grana padanouna consegna sopra PD,  una vicino a VR, una sotto BS e una dentro BG, per le tre eravamo a caricare e tempo un’ora via in direzione sud. Una sosta alla Somaglia, cena alla Secchia e poi giù fino a destinazione…in tutto un po’ più di 1100 km da casa. C’era già un camion davanti al cancello e uno dei soliti leprotti che correva in giro….spero che l’altro non se lo sia mangiato qualcuno… non era neanche mezzanotte, ci aspettava una bella dormita prima dell’apertura della fabbrica.21102008 qui costruiscono sogni per pochi

Il rientro è volato via, Stef ha preparato il risotto con una busta e ci siamo fermati alla Secchia a mangiarlo…Quanti stupidi per strada, per fortuna son riuscita sempre a schivarli, ma che nervi che fanno venire. In un attimo è sera e siamo parcheggiati in ribalta in scuderia…domani c’è da fare del locale, quindi stasera si dorme a casa con i miciotti. Oggi ho incrociato Antonella col suo Premium 4 assi e la targa fucsia delle Lady Truck sul cruscotto, ho provato a suonarle, ma lei non mi ha visto; non ci conosciamo di persona, solo in fotografia…poi ho incrociato anche Tania, con lei siamo riuscite a scambiarci i saluti…

Sono triste, mi succede tutte le volte che l’estate finisce e il buio arriva sempre più presto…

Mercoledì mattina, la giornata è iniziata storta, niente di particolare ma c’ho il nervoso. Pioviggina, c’è TRAFFICO, ti obbligano a fare i chilometri dentro la città per non passare davanti alla casa di qualcuno che ha il potere di farsi mettere il divieto per i camion nella sua via…ci sono parecchi camion in attesa qui, per fortuna noi scarichiamo “no food” e non dobbiamo fare la fila. Per baracchino dicono che sull’A8 c’è colonna per un incidente in direzione MI…sarebbe strano il contrario…

Il cielo è grigio come il mio umore…io lo so perché sono cosi oggi, tocca traslocare un’altra volta sull’autotreno.

…e semm partii…di nuovo direzione Ancona: tangenziale ovest,, l’A 1, sosta per la cena alla Somaglia, chilometri e chilometri di asfalto nero, qualche cantiere, traffico scarso, l’A 14, una sosta per una doppia P, asfalto nero, il casello, la piccolina che attraversa paesi e colline…23102008 Pergolaarriviamo a destinazione DOPO altri 7 bilici che gia ronfano silenziosi davanti al cancello….non si dorme tanto bene qui, c’è una branda sola e dopo qualche ora diventa “stretta”. Il risveglio è sotto un cielo grigio e umido. Ma va bene, per le nove ci fanno entrare.

Finito il viaggio ritorniamo sul pupetto, in scuderia perdiamo un po’ di tempo perché un collega è rimasto chiuso nel bagno, si è proprio rotta la serratura e farlo uscire non è stato facile…man mano che qualcuno arrivava si fermava a vedere le “operazioni di salvataggio”, ma la cosa divertente era che tutti, ma proprio tutti quando chiedevano chi c’era 23102008 operazione di salvataggiodentro poi dicevano di lasciarlo li fino a domani mattina, cosi almeno per una volta sarebbe arrivato puntuale!!! Alla fine ce l’hanno fatta ad aprire la porta, ma la serratura non esiste più!

Poi stiamo andando a casa, dobbiamo attraversare il paese…per rallentare il traffico hanno messo i dossi, e il limite dei 30 KM/h, c’è la striscia continua….come sempre chi rispetta le regole è un CRETINO (in questo caso io), perché non c’è una volta che passo di li che non ho una BM che mi sorpassa…e io come sempre suono…segnalo il pericolo (nel caso qualcuno uscisse da un cancello…), il FURBO di turno però è permaloso e mi pianta un’inchiodata davanti al muso e fa il dosso successivo a 10 Km/h…io gli do un colpo di fari, allora lui, anzi loro scendono dalla macchina tutti boriosi:

-“Cos’hai da suonare?”

-“Lo sai benissimo: divieto di sorpasso , striscia continua, limite dei 30 Km/h, passaggi pedonali, dossi per rallentare il traffico, siamo in paese, secondo te?”

La sua risposta?

-“Io per strada faccio il cazzo che voglio! Hai capito? Chi ti credi di essere?

-“ Tu fai quello che vuoi e io ti suono!!”

Poi è continuata cosi per un po’, su toni accesi, gli ho chiesto come mai se aveva cosi fretta da sorpassare poi aveva tutto il tempo di star li a discutere….Mi ha risposto di fare il MIO lavoro, che io non sono mica una poliziotta e non mi posso permettere…

Quando succedono incidenti nei paesi perché qualcuno che corre troppo investe pedoni, ciclisti, ecc, tutti invocano la messa in sicurezza della strada mediante i dossi…qui è stato fatto, ma non serve a niente finché ci sarà comunque gente arrogante convinta di avere il diritto di fare quello che vuole per strada e se ne vanta pure….

Notte in A 1, un cantiere stradale, da 3 corsie si va in 2 e poi da 2 in 1…segnalato, illuminato…le ultime due BM mi avevano sorpassato quando ancora era a 3 corsie…c’ero solo io, dei fari in lontananza. Quello che è successo poi ci vuole più a scriverlo che a viverlo, è successo tutto nel giro di pochi secondi: sono nel tratto dove da due corsie si va in una – si sta sulla destra – quindi io non mi devo spostare, viaggio tranquilla ma…i fari in lontananza si avvicinano a una velocità eccessiva (nonostante i limiti…) schiaccio il pedale del freno per accendere le luci degli STOP e segnalare che non c’è più spazio per rientrare davanti a me, sono ormai dove diventa corsia unica, di fianco a me i cartelli con le frecce…il veicolo, un furgoncino bianco, ci piomba su senza frenare, un botto…io nel frattempo mi stavo già buttando in corsia di emergenza, il pensiero agli operai poco più avanti, il furgoncino mi sbanda davanti, io sto già frenando…si ritira dritto, lo evito per un soffio…poi gli lampeggio ripetutamente, il BASTARDO (permettetemi il termine) per un paio di volte fa finta di fermarsi in piazzola e poi riaccelera, e alla fine se ne va nella notte…scappa.

Gli “auguro” di aver sfasciato tutto davanti, lui non si è preoccupato minimamente di quello che ha combinato, se poteva avermi provocato dei danni, andava troppo veloce per prendergli il numero di targa…che schifo, sempre di più. E se invece di un carico leggero e stabile ne avessi avuto uno che non ammetteva una manovra simile, neanche a bassa velocità? Se per evitarlo mi fossi ribaltata? Quante volte i nostri colleghi hanno pagato caro manovre di incoscienti del genere? TROPPE!!!! Qualcuno ci ha anche lasciato la pelle….poi però è sempre TIR assassino sui giornali…24102008 resturo di un ponte sulla Cisa

24102008 sulla Cisa in deviazioneIl resto del viaggio per fortuna scorre tranquillo, sulla Cisa non c’è nessuno, al ritorno incrocio  ancora Tania e ci auguriamo un buon fine della settimana, ce n’è proprio bisogno. Finiamo presto, parcheggio, sciacquo la cabina. Lo sapete che c’è crisi? Lunedì siamo in ferie…

Ciao e buona strada a tutti!

Moni.

 

 

Amica radio…

Ciao a tutte/i,

tempo fa in un commento rivolto a un post di Mony Francesco scriveva…

"Ho notato il riferimento alla radio. Penso sia un’insostituibile compagna per chi trascorre tante ore al volante.  Un giorno mi piacerebbe che parlaste più in dettaglio del vostro rapporto con la radio. Quali sono le vostre emittenti preferite, se prediligete la musica, l’informazione, i dibattiti, l’intrattenimento spiritoso, il coinvolgimento degli ascoltatori…."


Ebbene cosa ascoltate quando guidate x ore e ore? quali sono i vostri programmi preferiti oppure che genere di musica ascoltate?

Personalmente nn ascolto molto la radio, diciamo che adoro ascoltarla di notte xchè ci sono canzoni + belle rispetto a quelle trasmesse di giorno che sono + commerciali, ripetitive e continuamente interrotte da spot pubblicitari. La domenica sera quando viaggio mi piace seguire il programma di Lupo solitario  di cui ne parlai tempo fa, va in onda ogni domenica notte da mezzanotte alle 1, suo Radio due, un programma molto ben curato, ascoltare x credere! altrimenti ho sempre la radio sintonizzata su Radio Virgin che trasmette musica rock a 360 gradi, altrimenti passo a stazioni locali come Radio Tirol o Sud Tirol Ein che anche quì trasmettono buona musica. x il resto ho sempre con me il porta cd che pesa nn so come da quanto è imbottito: cd di gruppi x lo + stranieri e ovviamente genere rock, metal, glam, country, celtico, musica che mi dà energia e mi rende attiva x tutto il viaggio. E ora tocca a voi dire la vostra! ciaoooo

Una Donna per Amica….

Ciao a tutte/i

Col nostro mestiere che ci da l’opportunità d’incontrare sempre molta gente, può capitare di fare 03072008982degl’incontri che toccano il cuore… nelle ultime settimane mi è successo più volte… come faccio a mantenere la mia nomina di “CATTIVA” del gruppo, ce la giochiamo io e Milly, se poi mi commuovo così facilmente? Un giorno sostituisco un collega che ha fatto un incidente col suo camion, le Ditte le conosco perché sono nella mia zona, ma non mi era capitato da anni di andarci, quando vedo il nome di uno Studio dove decorano le piastrelle sui documenti mi chiedo se vedrò la mia amica Dany, per chi segue il blog dalla nascita: “Quella dell’Uccellaccio!”… Sono di fretta ma un caffè a scrocco è d’obbligo, la sigaretta no, lei è stata più coerente di me e ha smesso; infatti quando entro nel 03072008983piazzale dell’azienda, dalla finestra dell’ufficio, rigorosamente aperta, vede il camion, mi viene incontro con un mega-sorriso… ci siamo promesse tante volte di andare a pranzo e d’incontrarci più spesso, poi o io o lei abbiamo altri impegni… anche se non ci vediamo spesso, non per questo ci vogliamo meno Bene… una di queste sere una delle due chiamerà al telefono l’altra e gli dirà:”Mettiti le scarpe, ti passo a prendere, andiamo a mangiare un gelato!” Non importa se sarò io o lei, l’altra saprà, che sottintesa c’è un esplicita voglia di parlare ad un amica… Dopo il caffè ho dovuto pregare per scattare una foto insieme, come del resto era per me, prima di conoscere Mony; CIAO DANY Mi mancano nel quotidiano le tue “battute”… o quando arrivavi canticchiando le canzoni della Martini… le risate in birreria…i concerti di Mingardi.. Magari negli uffici Spedizioni le impiegate fossero tutte come lei, pronta a ribattere con autisti troppo invadenti o maleducati, ma senza pregiudizi nei confronti, anzi con stima, per tutti quelli che fanno il loro mestiere con serietà e impegno; più volte l’ho vista aiutare chi era in difficoltà e magari a centinaia di km da casa… o offrire un caffè a chi era costretto ad aspettare il carico… Non ti arrabbiare, sono troppo affezionata a te per non mettere la foto “insieme”…

 Buona Strada DANY,a te in CORSA e a noi Lady Truck!!!