Crea sito
2 commenti

Donne a confronto.

Ciao a tutte/i

Mi sono chiesta più volte se fosse giusto o no scrivere di questo argomento, poi ho scelto senza logica: il primo pensiero è quello giusto! Durante la settimana ho letto un libro, mi è stato inviato da un’amica, insieme al ringraziamento scritto per tutte noi del versamento per il Calendario 2008; l’ha scritto lei,in quelle righe c’è un invito a dare valore alle piccole e semplici cose, una sana nostalgia per le cose del passato e la consapevolezza che la malattia arricchisce lo spirito delle persone e si apprezza anche il sorriso distratto del figlio, di quando era bambino, impresso nella memoria, o l’essere riuscita a mantenere le amicizie, nonostante l’immobilità e continuare ad aiutare l’associazione con passione… Ma soprattutto il tono di sempre, fiducioso e solare; poi sicuramente anche lei avrà i suoi momenti di sconforto, ma non disprezza il mondo, anzi lo ama e cerca di trasmetterlo agli altri, e secondo me le è riuscito più che bene.

Giovedì sera causa omonimia, ho mandato per errore il msg che Cate aveva subito un infortunio serio, neanche il tempo che li inviasse tutti e suona il tel, numero che non conosco e mi sento aggredire: “Senti Gisella a me se Caterina si è fatta male non me ne frega niente, per me potete anche morire tutte, siete solo delle stronze. Tu sei falsa e bugiarda, parli tanto e sei solo capace di andare in televisione; fate il calendario per i tumori al seno e io sono malata da quattro mesi e non mi avete mai fatto una chiamata, mai un aiuto da nessuna…” Il tono è stato questo per il tragitto da Reggio Emilia all’area di Servizio S Martino, dove mi aspettava Angela, che ha condiviso in vivavoce le ultime offese… Ho cercato di spiegare che era stato per errore che le avevo  mandato quel msg e che se nessuna non si è più fatta sentire è perché con quell’atteggiamento aggressivo e accusatorio, a priori, senza motivazione reale le persone le allontana… per non contare poi le numerose persone con  cui ha discusso, sono tante, sempre perché secondo lei, gli altri vivono per farle dispetti e progettare intrighi a suo danno, le è tutto dovuto, da una foto alla cena in casa propria; anche per la malattia, purtroppo non le posso lasciare il primato, tra di noi a più di una nell’arco della vita è stato detto che rimaneva da fare poco più che pregare, ma nessuna ha sputato offese e veleno sul resto del mondo, ognuna ha reagito, come meglio poteva e ora a pericolo scampato lo racconta.

Se semini odio e veleno come puoi pretendere di raccogliere qualcosa di buono? Se pensi che siano sempre gli altri a sbagliare non ti viene di chiederti che se tutti si comportano in un senso forse sei tu a sbagliare atteggiamento? Odiare così tanto ti aiuta? Che differenza fra queste due donne… stessa età, stesso male ma opposte nel carattere e nel rapporto col mondo, non c’è confronto, solo un abisso!

Auguro a questa “leonessa” di guarire dalle sue malattie, tutte e mi scuso per lo sfogo:

BUONA STRADA A TUTTE/I!!!

 

About The Author

2 Comments

  1. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Gisy,

    per prima cosa rinnovo a Cate l’augurio di rimettersi presto in forma e di avere pazienza se ci vorrà un pò di tempo…meglio aspettare qualche giorno in più prima che avere ancora problemi dopo, ma lei è forte e ce la farà!

    Poi ti voglio dire ancora di considerare quelle parole cattive come dell’acqua e di lasciartele scivolare addosso e finire…in un tombino, dove è giusto che stiano! Chi ti conosce sa bene come sei e a lei non darebbe un cent di credito…la malattia può far reagire in modo diverso, a volte in positivo, aiutando a capire i veri valori della vita, e a volte in modo negativo aggredendo tutti e arrabbiandosi perchè è toccato a se e non a un altro…ma lei aggrediva anche prima…forse è per questo che nessuno l’ha cercata? O forse perchè quando era stato fatto ci aveva detto che lei col ns gruppo non voleva avere niente a che fare?…non lo so e non mi interessa saperlo, le auguro solo di guarire e di riuscire a liberarsi di tutta quella rabbia che le avvelena la vita e i rapporti col prossimo. Ma deve volerlo lei, noi non ci possiamo fare niente. Tu Gisy continua per la tua BUONA STRADA a testa alta, che per me sei sempre la numero 1!!!

    Un abbraccio a tutti e buon weekend!

    Moni.

  2. Misteriosa ha detto:

    che brutto carattere! e questo nn l’aiuta di certo a migliorare il suo stato di salute oltre che i rapporti con gli altri. Mi dispiace x Cat, le ho messaggiato ieri, spero che si rimetta presto; anch’io ho subito un infortunio qualche mese fa, nn è x niente facile stare fermi x chi come noi siamo abituate a viaggiare, ci vuole molta pazienza. A presto collega! ^__^

Leave A Reply