Crea sito
12 commenti

La prima causa di incidente stradale…

Ciao ragazze!

Mi scuso per essermi assentata dal blog per un po’ … il computer mi massacra i cervicali e cerco di tenerlo più lontano possibile finchè sono a casa.  Cosa mi è successo?

UN TAMPONAMENTO Anzi, il secondo nel giro di pochi mesi!!

Devo aver proprio un bel di-dietro!!! La causa??? non mia, no di certo, in entrambi i casi io ero ferma: prima in coda, stavolta invece per dare la precedenza in rotonda. La causa è stata sicuramente LA DISTRAZIONE – PRIMA CAUSA DI INCIDENTE STRADALE IN ASSOLUTO!!! La gente alla guida si distrae: con il telefonino e truccandosi la ragazza del primo tamponamento e con la furia di mettersi la cintura per aver visto una pattuglia il secondo! La mia cara e piccola bm se l’è cavata con 3 giorni di carrozzeria, io con 15 giorni di infortunio. Niente di grave, ho sentito un bel colpo, ma la conseguenza peggiore è quella del trauma cervicale! Diciamo che sentirò in anticipo che tempo farà… e che il mio lavoro in ufficio che riprenderò tra qualche giorno sarà la mia condanna!

Vi risparmio le risate dei colleghi del pronto soccorso che ironizzavano sul fatto che io li dovevo "portare" lì i traumatizzati, non diventare uno di loro! Per il resto a casa sto sistemando un po’ di carte che non avevo mai il tempo di sistemare, ma per fortuna non ho dolori e mi sento abbastanza bene.

Come Gisy ed Elda ben sanno per oggi avevo un bel programmino, l’avverarsi di un desiderio che manifestavo da tempo, ma che non si è realizzato perchè mi sono tirata indietro! problemi organizzativi! Avrei dovuto informarmi prima sulle attuali normative prima di illudermi di poter fare la furba! Le nuove leggi sull’infortunio prevedono la reperibilità dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, un medico dell’inail può venire a farti visita e se non ti trova a casa sono guai!!! Avrei dovuto aver le palle di rischiare, forse, ma di questi tempi anche il lavoro più odioso SERVE e bisogna cercare di conservarlo. Uffa! Ci tenevo così tanto … spero di avere ancora una possibilità come questa, più avanti, magari con un paio di giorni di ferie …

Basta computer per oggi, i miei cervicali gridano già aiuto, approfitterò per studiare per il prossimo esame di teoria: patente E!!!

About The Author

12 Comments

  1. Misteriosa ha detto:

    accidenti che sfiga! bè dai saranno ferie forzate anche se doloranti ma stare un pò a casa rilassa un pò e ci si dedica un pò a se stessi. Ma cos’era il programmino di oggi? si può sapere? che curiosa, eh? ^__^ riprenditi presto che dobbiamo trovarci fra qualche weekend ciaooo

  2. gisytruck ha detto:

    Ciao Sabry

    mi spiace tanto… dell’incidente ne abbiamo già parlato… chi frequenta zone a traffico intenso come te, ha più probabilità d’incontrare il “distratto” di turno… anche stavolta tutto sommato è andata “bene”… Per quanto riguarda il tuo sogno da realizzare oggi, non scoraggiarti, ci saranno altre occasioni… dovrai però prenderti un giorno di ferie… non sapevo fossero cambiae le norme sull’infortunio… Buona Strada (da passeggera…)!!!

  3. sosladydriver ha detto:

    Ciao Rò,

    ricordi il giorno che hai portato in giro con te Laura per un giorno? Ero talmente invidiosa … a Montichiari ho parlato con Elda e le ho parlato di questo desiderio, una giornata in cabina per capire la giornata tipo di una di voi, anche se i racconti di Moni rendono molto! Lei che è veramente una in gamba mi aveva invitata per oggi! Le ho detto inizialmente di si, poi confermato, messo la sveglia per l’1.30, partenza alle 2 a.m. per essere da lei alle 3. Sapevo che se fosse successo qualcosa sarei stata nei guai, ma cosa doveva succedermi?Nessuno sarebbe venuto a saperlo. Poi mio zio mezzo sindacalista mi ha detto che il controllo potrebbe venire anche nell’infortunio. Volevo fregarmene ugualmente, ma quella telefonata ha messo in agitazione me e soprattutto i miei. Così ho avvisato Elda che non andavo perchè era meglio non rischiare. In fondo il mio era solo un ‘capriccio’ e un’inconscia ‘prova’ per un possibile (con un gran punto interrogativo) nuovo lavoro …e forse, potrò andare con lei un’altra volta…

    Col senno di poi, non c’è stato nessun controllo, solo una raccomandata dall’inail che ho dovuto firmare per ricevuta (poteva farlo anche mia mamma), così mi pento e mi tormento per non essere andata!

  4. Misteriosa ha detto:

    Ma dai! ho parlato con Elda proprio oggi x via del pulmino… cmq anch’io nn pensavo che c’erano gli orari anche x l’infortunio, che dipenda dal fatto se sei titolare o dipendente? cmq verrà l’occasione x salire sul camion e ricordati che anche x te la mia porta della cabina è sempre aperta!

  5. giannimille ha detto:

    Ai pienamente ragione che la distrazione accompagnata dall’indisciplina è la maggior causa d’incidenti stradali. Non so bene cosa fai di lavoro, ma visto che vuoi conseguire la patente E posso intuire cosa vorrai fare in futuro, se ti serve qualche informazione per la patente chiedimi pure (è il mio attuale lavoro) ciao Gianni

  6. giannimille ha detto:

    Scusa L’errore ortografico mi sono accorto in ritardo.

  7. sosladydriver ha detto:

    Ciao Gianni e benvenuto nel blog, quindi sei un camionista anche tu!

    Io attualmente infelicemente impiegata, nel tempo libero faccio tante cose, tra cui volontaria del soccorso per il 118 di mestre autista-soccorritore. Molti dei miei viaggi-vacanza li ho fatti a spasso per l’europa macinando km su km, guidare mi piace e mi fa sentire “attiva”, odio sedere sul sedile passeggero! Perchè non autista di professione??? Ci sto pensando e ancora non ho trovato una risposta… ho perso un caro amico su gomma e c’è troppa gente che non sa guidare o che esagera con le distrazioni, l’alchool, le ore di guida, la velocità !!! bisogna fare qualcosa e la mia idea è quella di diventare istruttore di guida e ‘penetrare’ un minimo le coscienze… forse non servirà a molto, ma almeno non mi sentirò inutile di fronte a tanti morti e potrò fare qualcosa che mi piace a contatto con la gente e non 9 ore davanti a un computer… questa per ora è solo un’idea…non è detto che io arrivi a realizzarla, intanto devo avere tutte le patenti … e poi… un “santolo” come si dice dalle mie parti sarebbe d’aiuto!!!

    Buona strada e continua a seguirci!

  8. gisytruck ha detto:

    Ciaoooo

    **** X Gianni… io dico spesso che alcool, velocità uccidono a ancor di più la Stupidità! Sabry ti chiede se se un autista perchè ha trovato nelle tue parole competenza e esperienza, vuol dire che è sulla buona strada per arrivare al suo traguardo? Tu che ne pensi?

    **** X Sabry… Abbiamo tutte da imparare da Gianni, anzi qualcuna l’ha già fatto, io stessa spesso mi sono rivolta a lui per capire ciò che non mi era chiaro… è una persona disponibile e se hai dubbi può aiutarti… il nostro percorso è nato con persone come lui che ci hanno dimostrato stima, pura e semplice. Buona Strada a tutti!!!

  9. giannimille ha detto:

    Ciao Gisy mi chiedi cosa ne penso? Penso che la volontà di fare sia la carta vincente di ogni cosa.

    Ciao Sabry, Gisy dice che avete tutte da imparare da mè “forse”, io non mi ritengo certo un maestro sono solo uno che è nato in mezzo ai camion e li ha guidati per trent’anni e da dieci insegno agli altri. Se la tua volontà è di diventare istruttore “bene” sono contento che anche qualche donna lo faccia. A Milano a gennaio inizierò un corso per istruttori di livello superiore ossia quelli gia abilitati all’insegnamento delle patenti inferiori. “C’è anche una donna! ” Ciao…..Gianni

  10. millybar63 ha detto:

    Ciao Sabry,

    mi dispiace molto per il tuo incidente spero ti possa riprendere presto!!!

    Le fascie orarie di reperibilità che riguardavano la malattia da un paio d’anni circa hanno valore anche per gli infortuni, anche quelli sul lavoro!!!

    Hai fatto bene a rimanere a casa, anche si ti è costato molto!!!

    La prossima volta che passo da Mestre ti chiamo, così mi fai compagnia in colonna!!!

    Ciao Buona Strada Milly!!!

  11. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Sabry, spero che stai un pò meglio e che riesci a riposarti in questi giorni. Ti auguro veramente di riuscire a realizzare il tuo sogno, sia quello di andare in viaggio con Elda, ma anche e soprattutto quello di diventare istruttore di guida. penso che le persone che lo fanno con passione siano le migliori per far capire a chi sta imparando l’importanza del rispetto sulle strade.Se manca quello poi manca anche tutto il resto.

    Ciao e buona strada sempre! Un abbraccio. Moni.

  12. sosladydriver ha detto:

    GRAZIE RAGAZZE,

    Moni il vostro incoraggiamento è importante. Sto cercando di studiare un po’…

    milly chiamami pure, se la colonna è come quella di martedì scorso… 3 file di camion FERMI all’inesto A4-A27 dir.milano, oltre che chiamarmi puoi anche fermarti per un caffè! io in macchina ci ho messo un quarto d’ora a fare quei 500 metri!!! Paradossalmente ieri tutto scorreva – di solito il giovedì in tangenziale è l’inferno in entrambe le direzioni, è peggio anche del venerdì!!! Mah??? Forse il blocco era a monte…

Leave A Reply