Una settimana interrotta…

DIARIO DI BORDO DAL 25 GENNAIO 2009 AL…

 

L’ora di partire la domenica sera arriva sempre velocemente…ho “bighellonato” tutto il pomeriggio da una stanza all’altra, il PC sempre acceso, ogni tanto davo uno sguardo alle news…ho giocato con i gatti, bevuto il tè delle cinque con mammà, fuori faceva freddo,non veniva voglia di uscire. Poi era già il momento di partire, di andare in piazzale e mettere in moto il pupetto…direzione toscana.

26012009galleria in appenninoQuando sono a Milano sud arriva un sms da Mario, anche lui e suo pà sono in viaggio. Gli telefono, sono pochi km dietro di noi, li aspetto a S.Zenone e ci facciamo il viaggio insieme fino a Bologna, li loro svincolano per l’A 14 e noi proseguiamo per l’appennino. E’ bello viaggiare in compagnia di un amico, scambiare 4 chiacchiere, vedere il 190 con tutte le sue lampadine riflesso negli specchi. I km scorrono 26012009 mattina a Pratoveloci, in un attimo è già il momento di salutarci. I tabelloni portasfiga segnalano l’ USCITA OBBLIGATORIA” a Casalecchio di Reno con rientro a Sasso Marconi per lavori. Per fortuna il traffico è quasi nullo e non c’è colonna, e in più il “maledetto” semaforo questa volta è spento, lampeggia come tutti gli altri che oltrepasso sulla Porrettana. 26012009 Spider manArriviamo a Calenzano e dormiamo fino a quando ci chiamano per entrare, sono le 5 e ½, parcheggiamo in ribalta e aspettiamo che scaricano…al calduccio sotto le coperte! Poi facciamo il giro delle consegne e dei ritiri. Torniamo in scuderia, scarichiamo tutto e andiamo a caricare un completo per il trentino. Si riparte la 27012009 sulla piccola in trentinonotte, un viaggio tranquillo, senza storia, scaricato i pieni e caricato i contenitori vuoti. Ha dato una spruzzata di neve sulle montagne intorno e il paesaggio è fiabesco, ma per fortuna la neve si è già trasformata in pioggerellina. Sulla via del ritorno facciamo una sosta all’area di servizio Adige, 27012009in A 22piccolo “paradiso” di tutto ciò che di utile ed inutile ci possa essere da mettere su un camion!! Luci di tutti i tipi e colori, trombe, antenne, targhe, cb, cavi, tubi dell’aria, specchi, fornelli da viaggio, adesivi, pannelli e chipiùnehapiùnemetta! 270120093301-Difficile uscirne a mani vuote….Verso Agrate incrocio lo Stralis di “Roby Baltimora”, ci conosciamo solo “on line” tramite “Truck Italia Forum” gli faccio chiamata e ci scambiamo un veloce saluto e un arrivederci sulle pagine del Forum. Arriviamo a Busto270120093307- allo scarico, ci sono già 4 bilici in attesa , la ditta chiude dalle 12 e ½ alle 14.00…sono le 12 e 25. Tocca aspettare…siamo fortunati perché uno dei bilici è ribassato e nella ribalta alta non ci può andare…quindi gli “passiamo” davanti mentre lui aspetta che caricano un container. 27012009 truck stopPoi qualche presa…stiamo un po’ male tutti e due, mi sa che stiamo covando l’influenza, c’abbiamo un po’ di febbre. Torniamo in scuderia e carichiamo per la toscana. Mercoledì mattina ho 38°e8…avevo detto che avevo bisogno di “caldo” ma non era cosi che intendevo…Stef fa il giro delle consegne e io me ne sto in brandina a friggere…mannaggia…odio 27012009 allo scaricostare male…va bè vorrà dire che farò parte anch’io di quella percentuale di italiani che avevano previsto che in gennaio si sarebbero presi l’influenza. Guido 4 ore al ritorno, arriviamo in scuderia, scaricano e parcheggiamo. Di corsa a casa sotto le coperte, la febbre non ne vuol sapere di passare…270120093321- cadeaux

Giovedì mattina, Stef sta meglio, io sono KO, ma martedì sera ci avevano comunicato che dovevamo andare a fare il test per il rilevamento della tossicodipendenza (che ora è obbligatorio per gli autisti dipendenti). Cosi ci alziamo e andiamo. Bisogna portarsi la carta d’identità, il codice fiscale e la “vescica piena”. Mi bevo una bottiglia d’acqua…

Là un medico compila il modulo con i vari dati, ti chiedono se usi farmaci e se si quali. Poi prende 3 contenitori, te ne da uno e ti accompagna in bagno perché DEVE controllare che l’urina sia la tua…a me mandano con una dottoressa…comunque imbarazzante. Poi devo suddividere l’urina nei tre contenitori sempre davanti ai medici e chiuderli (sono contenitori che una volta chiusi restano bloccati) e metterci un’etichetta firmata dal dottore e da me. Tutto questo, giustamente, perché non ci possa essere uno scambio di campioni…per fortuna che i dottori erano simpatici e gentili perché è un’esperienza un po’ “umiliante”. Loro stessi me l’hanno detto che veniamo trattati come se avessimo fatto chissà che e che però è giusto fare questi controlli per la sicurezza, che stanno venendo fuori di quelle cose…sono d’accordo anch’io, ma perché solo i dipendenti? La dottoressa mi dice che prima o poi lo estenderanno a tutti. Io le dico che secondo me dovrebbero farlo fare a tutti quelli che si iscrivono a far la patente, a cominciare dalla B. magari è un po’ complicata come cosa, ma visto l’elevato numero di ragazzi che si schiantano a quell’età perché sotto l’effetto di droghe forse sarebbe più utile. Mi è tornata la febbre. Torniamo a casa e telefoniamo al capo per dirgli che l’esame l’abbiamo fatto. Mi infilo sotto le coperte circondata dai miei gatti che dormono beati, finalmente stanchi dopo tutto il casino che hanno fatto stanotte. Pure il termometro sono riusciti a rompermi…per fortuna che non  l’hanno morsicato dalla parte del mercurio…quasi quasi ora li sveglio io: potrei tirargli la 30012009 mi fanno compagnia...coda o fargli il solletico sotto i piedi, scrollarli un po’…ma sono cosi belli che non li disturbo. La mia settimana finisce qui…stavolta l’ho presa in pieno l’influenza, ci ho anche scherzato con i dottori prima, dicendogli che speravo di non averli infettati tutti, poi mi è venuto in mente che loro fanno il vaccino, ma il doc mi ha detto che lui l’ha fatta lo stesso, che quest’anno è tosta. Me ne sono accorta. Anche la dottoressa mi dice che ha i primi sintomi, magra consolazione sapere che siamo in tanti ad ammalarci! Spero che voi stiate tutti bene!!!

Venerdi Ste va a fare le pre-revisioni ai camion, è fine mese…magra come sempre. Settimana prossima sarà un’altra storia…speriamo!

Buona strada a tutti!

Moni.