Crea sito
11 commenti

MANCAVA il TG2…

 

Ciao a tutte/i

Il 30 Dicembre nel TG2 nel servizio che riguardava l’incidente in cui hanno purtroppo perso la vita dei ragazzi giovani è stata inserita l’intervista a un’autista, non voglio chiamarlo collega perché non lo è; per me è un tossico, visto che lui stesso ha dichiarato che si “fa” di coca da quando aveva tredici anni, ma sonoAutomobile a pedali affari suoi; quel che è peggio è che qualcuno gli ha dato la patente e qualcun altro gli ha affidato un mezzo pesante. Ha dichiarato che la "coca" gli serve a star sveglio e poter guidare parecchie ore consecutive, ma se non la usasse risparmierebbe un sacco di soldi e potrebbe fare un altro tipo di lavoro. La cosa più grave è che nel finale ha dichiarato che il 70% dei camionisti ne fa uso; qui mi chiedo perché non hanno tagliato questo pezzo, lui è libero di pensare ciò che vuole ma diffondere una calunnia del genere verso una categoria intera, anche se per bocca di questo Marco, mi sembra poco serio da parte del giornalista. Dopo pochi secondi mi è arrivata la prima telefonata da parte di un’amica, finchè si tratta di Emilio Fede, a cui un camion deve aver schiacciato i giocattoli che da bambino distratto, aveva lasciato sparsi in cortile ci siamo abituate, in questo caso comprensibile, ma dal TG 2 pretendiamo ___serietà,coerenza e rispetto___.

A questo punto ben vengano allora i test antidroga per i conducenti e non solo per gli autisti dipendenti, ma anche qui come si gestirà questo tipo di controlli e chi lo farà?

Chi guida non deve bere o usare sostanze stupefacenti, su questo dovrebbe orientarsi il TG2.

Spero che qualcuno condivida il mio pensiero…

Buona Strada !!!   gisy

About The Author

11 Comments

  1. sosladydriver ha detto:

    Ciao Gisy, e buon anno a te!

    Purtroppo non ci sono parole…e non è la prima volta che sento certe sparate! La gente che ascolta il tg dovrebbe avere l’intelligenza per capire quanto affidabile è chi parla….un tossico che dice di farsi perchè così fan tutti….insomma, io personalmente lo valuto per quello che è!!!

    Sono d’accordo sui controlli DROGA degli autisti (di auto e camion!!!) e… su questo dovrebbero essere più fiscali e non lasciar andare!!!

    le strade dovrebbero essere più sicure!!!

    Ho un dubbio però che le pattuglie siano attrezate per questi controlli…

  2. gisytruck ha detto:

    Grazie Sabry per il tuo commento, di solito non ci sono commenti ad argomenti scottanti; vorrei specificare che in quell’incidente terribile non erano coinvolti mezzi pesanti e tantomeno resposabili,è stata fatta un’associazione fuori luogo, avrebbero dovuto dar voce a qualcuno che avesse un punto in comune; troppo facile e banale coinvolgere noi caministi, “brutti, sporchi e cattivi” e in questo caso anche tossicodipendenti.

    Buona Strada!! gisy

  3. ironduckmoni ha detto:

    La serietà dei TG..ieri hanno detto che gli olandesi si sono tuffati nel Mar Baltico per festeggiare il Capodanno…tutti sappiamo che l’Olanda si affaccia sul Baltico…vero????Chissà dov’è il Mar del Nord allora….

    Quindi…siccome i camionisti sono coinvolti in circa il 7 % degli incidenti mortali…non vogliamo farlo notare anche quando parliamo del restante 93 % di quanto sono cattivi, drogati ecc????? I luoghi comuni non ci abbandonano mai, passano gli anni ma i pregiudizi rimangono….l’altro giorno avevo sentito di un camionista che aveva travolto una signora sulle strisce pedonali, trascinandola per diversi metri e poi era sceso, l’aveva spostata sul ciglio della strada e se n’era andato. Poi si è costituito. Per fortuna la signora non è morta e sembra essere fuori pericolo…Poi leggendo meglio, in articoli poco più approfonditi l’investitore (ubriaco e drogato)era al volante di un furgone, ed è un fruttivendolo ambulante. Che c’entra con la categoria dei camionisti? Fa più scena nel titolo dell’articolo?…mi sa di si….anche perchè se effettivamente fosse stato un camion a travolgere la signora non credo proprio che se la sarebbe cavata….

    Ben vengano i controlli, anche quelli preventivi, cosi vedremo se veramente il 70% degli autisti dovrà cambiare mestiere…una cosa però mi chiedo…il giornalista che ha intervistato il camionista “tossico” l’avrà poi segnalato alle forze dell’ordine o si sarà tenuto la notizia per se? Cosa gli avrà promesso per convincerlo a rilasciare una testimonianza simile? Di certo l’anonimato…E se il “signor autista tossico” si dovesse ritrovare coinvolto in qualche brutto incidente non è che il giornalista ne sarebbe a sua volta responsabile?

    Le mie sono semplici domande…le risposte ce le possono dare solo i diretti interessati…..Al “collega” (che nemmeno io considero tale) comunque dico: cambia mestiere se ti rimane un pò di testa sulle spalle….

    Buona strada a tutti e buon 2009!

    Moni.

  4. AleRibelle ha detto:

    Purtroppo la nostra categoria nn è mai stata vista di buon occhio,poi con questi “elementi” ke rilasciano certe interviste le persone nn hanno possibilità di cambiare ottica verso di noi…Ma ke skifo!!! Forse quella specie di autista,io nemmeno un triciclo gli farei guidare,sarebbe meglio si buttasse a mare con un sasso al collo….Lui,come purtroppo tanti altri,”tirano” di coca x cosa? Forse x fare un viaggio in più,magari xkè è proprio pagato a viaggio,contributi,13a,14a e ferie comprese,per uno stipendio magari ke nn supera i 1800 € al mese…rischiando la propria vita e mettendo in pericolo quella degli altri!Viva il senso di responsabilità!!!Anche a me hanno proposto di “tirare su” una volta, “Dai prova?Vedrai ke arrivi a casa(ero zona lodi) dritta come un fuso!!!” mi hanno detto!Di tutta risposta ho messo la frecciolina,tirato il manettino e chiuso le tende e via a nanna fino al mattino dopo…esprimo verso di lui e tutti gli altri ke hanno un comportamento analogo un pensiero ke mi viene veramente dal cuore ” POVERI STRONZI!!!”…… Buona strada a tutti coloro ke questo lavoro lo fanno col cuore e con la passione e ke quando sentono la stankezza si accostano e riposano.

  5. anonimo ha detto:

    Ciao colleghi e colleghe,sono uno dei tanti che come voi passa gran parte del tempo sul camion da nord a sud dal 1 gennaio al 31 dicembre,è un grande sacrificio,fatto di rinunce, che inizia come un gioco (per la grande passione per quei mervigliosi “bisonti”)per poi diventare una lotta contro il tempo.Francamente continuare ad ascoltare mensogne e associare la figura di un tossico o terrorista a quella di un AUTOTRASPORTATORE proprio non ci sto.Ricordiamoci che siamo una categoria al servizio della comunità,dove purtroppo,operiamo in un contesto che vede la committenza imporci assurdi orari di consegna,visto che si opera in regime di Just in time,però questo il Tg2 non lo dice, perchè andrebbe contro poteri forti.Le cose da dire sarebbero tante ma…………!Mi auguro veramente che si prendano provvedimenti veri,reali,e,non solo belle parole, per prendersi meriti o strumentalizzare ciò per fare business e campagne politiche per un proprio tornaconto.Enrico (ETR400)L’amico di Latina.

  6. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Enrico, benvenuto qui nel blog…parle giustissime le tue, siamo stufi di sentirci trattare da criminali, di venire strumentalizzati ecc ecc. Troppo comodo scaricare su di noi tutte le colpe per quello che in Italia non funziona: c’è traffico:colpa dei camion, sono troppi!!! (e le auto???)

    Nevica e le strade sono impercorribili: colpa dei camion che non hanno le catene…non di chi non le pulisce NEMMENO in pianura!!!

    Le strade si rompono? Colpa del passaggio dei camion che portano troppi quintali…chissà poi chi è che glieli carica, sti quintali…

    Le merci arrivano in ritardo…colpa dei camionisti che chissà cosa stavano facendo…magari rispettavano le ore di guida…

    Viaggi e dai fastidio, sei un pericolo, sei un criminale.

    Ti fermi (come a dicembre 2007 con lo sciopero) e sei un criminale, non puoi impedire alle merci di circolare, il tuo lavoro non lo puoi fermare (??????) se no gli altri come fanno a lavorare?

    Sgarri con le ore e sei un criminale…però se non ci sono parcheggi e non ti puoi fermare mica è colpa dello stato, se ti fermi lo stesso nelle aree di servizio e blocchi tutto sei un maleducato…

    Fanno le ditte nei paesi, e chi ci abita intorno pretende che mettano il divieto ai camion perchè davanti casa loro non ci puoi passare…e tu diventi matto per andare a scaricare…

    Dei ragazzini fanno un incidente in auto e vanno a pescare un tossico che dice di essere un autista e fa dichiarazioni assurde: se fossero state vere non avrebbe dovuto dire per chi lavorava e denunciare la situazione e l’azienda che lo obbliga a fare certe cose per rispettare i tempi di consegna?

    Le aziende pretendono il just in time perchè fare magazzino costa troppo e poi ti vengono a dire che i camion corrono troppo…ordinano la merce la sera alle 5 e la vogliono la mattina presto a 800 km di distanza….

    Mi fermo qui…mi consolo pensando che per fortuna ci sono anche cose belle in questo mestiere tipo…ora ci penso su poi le scriverò…

    Ciao e buona strada a tutti!

    Moni.

  7. anonimo ha detto:

    Ciao Monica,sinteticamente hai descritto benissimo un film dal finale drammatico dove il male prevale sul bene,perchè per difendere la verità,si dovrebbe pagare un prezzo troppo alto,che potrebbe nuocere ad un sistema abusivo che ormai è legalizzato.(fa comodo a qualcuno).Però non avviliamoci,perchè nel nostro piccolo possiamo dare prova che siamo maestri di solidarietà,e,il regalo più bello è un sorriso di quei ragazzi meno fortunati che partecipando ai nostri eventi possono realizzare un sogno.Penso che tanti piccoli buoni gesti siano la dimostrazione che di cuore e solidarietà ne abbiamo da vendere.Ciao da Enrico e………..

    Buona Strada.

  8. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Enrico….forse ieri ho un pò “esagerato” a descrivere i lati negativi del nostro lavoro e tralasciando quelli positivi….è che sentirsi SEMPRE scaricare addosso le colpe di tutti i mali del paese da fastidio….il nostro lavoro è indispensabile…però da fastidio….quindi sembra che qualsiasi cosa facciamo sia sbagliata….ma chi ci fa tutte queste pubblicità negative si DIMENTICA sempre di approfondire un pò di più,….probabilmente perchè verrebbe zittito subito…è più comodo scaricarci addosso le antipatie….in una nazione dove abbiamo un ministro che combatte l’assenteismo e i lavativi continuiamo a venire condannati perchè LAVORIAMO TROPPO!!!! più paradosso di cosi!

    Io non penso che la nostra sia una categoria di ANGELI, ma da qui ad essere sempre demonizzati ce ne passa, siamo persone come tutte le altre, con i nostri sogni, le nostre speranze, i nostri problemi, a volte con un cuore grande (e si vede nel fiorire di tutti quei raduni che servono si per stare in compagnia, ma anche per raccogliere fondi per aiutare di volta in volta chi ha bisogno di una mano), con una famiglia a casa e il desiderio di tornarci, non usciamo col camion con l’intento di eliminare più gente possibile andandogli addosso!! Perchè è cosi difficile da capire? Persone, siamo delle semplici persone, di diverso abbiamo solo che amiamo il nostro lavoro!

    Buona strada!

    Moni.

  9. gisytruck ha detto:

    Ciao Enrico

    grazie di aver lasciato le tue impressioni.. sappiamo che ci sono molti che non approvano il modo di denigrare sempre a priori la nostra categoria, da parte di giornali, radio e televisioni, ma non abbiamo molti mezzi per cambiare le cose, utilizzamo questo blog per sfogare la rabbia sapendo benissimo che stasera ai tg non parleranno del vostro incontro con i bambini, le loro famiglie e la BEFANA… o del collega che ha perso la vita contro il pilone di cemento in A1 “provocando” nella corsia opposta 8 incidenti, 11 feriti e 15 vetture (nessun camion) coinvolte per curiosità dei conducenti, troveranno però spazio per raccontare di un camion che ha perso il carico in A4 e prolungato il tempo di percorrenza dei vacanzieri… Grazie ancora…Bona Strada a tutti. gisy

  10. anonimo ha detto:

    buon anno a tutte continuo a non avere parole per della gente che dice di fare il camionista invece e’ solo una merda,perdonatemi lo sfogo ma mi meraviglio di piu’ di rai due che trasmette queste cose,ma x odiens si fa di tutto ciao da tania”bellagnocca”

  11. gisytruck ha detto:

    Ciao Tania…

    bentornata, ho sempre guardato ai media con diffidenza, ultimamente abbiamo incontrato sulla nostra strada persone in gamba che mi avevano in un certo senso fatto ricredere… ma ce ne sono tanti e sembra “molto” importanti che continuano a non descrivere le notizie, orientano i servizi nella direzione che vogliono loro, chiaramente contro di noi.

Leave A Reply