Crea sito
4 commenti

BUON VIAGGIO ELUANA

Ciao a tutte/i

 Buona Strada a ELUANA….Eluana Englaro

per il suo ultimo viaggio…

About The Author

4 Comments

  1. gisytruck ha detto:

    Seguo da tanti anni il calvario questo papà che cerca di esaudire il desiderio della figlia nel rispetto delle leggi, ora che il percorso è finito son tutti o quasi pronti a dipingerlo come un mostro… avrebbe potuto fare una scelta silenziosa, come tanti altri oppure mostrare le foto di una donna che da 17 anni vegeta in un letto… Non l’ha fatto per rispetto alla dignità della figlia,un ennesimo gesto d’amore… chi può pemettersi ora di giudicarlo, non avrebbe fatto meglio a muoversi prima? Un essere umano non ha forse il diritto di decidere se, come e fino a quando farsi curare? Una sentenza non ha nessun valore?

    Questa è la mia opinione personale. gisy

  2. SimonaeGuido ha detto:

    Eluana era di Lecco, a 12 km da me, e qui la sua storia è sempre stata molto sentita, non solo ora. Rispetto molto la scelta del padre e sopratutto il suo coraggio nel portare avanti la scelta che sua figlia fece quando era in salute.

    Decidere della propria vita deve essere una libertà a cui nessuno, sopratutto se esterno, può permettersi di opporsi.

    Ciao grande donna, fai una buona strada !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. sony74 ha detto:

    buon viaggio, speriamo che ora ti lascino riposare in pace, e spero che ora dove tu sia stia meglio, speriamo che tu e i tuoi cari ci abbiateinsegnato qualcosa.

    sony

  4. ironduckmoni ha detto:

    Buon viaggio Eluana, spero che la tua anima sia tornata a sorridere come nella foto….non avrei voluto aggiungermi alle migliaia di persone che hanno parlato di lei ma ho provato a immaginarmi l’immensità di cose che mi sono successe nei 17 anni che lei è stata “obbligata” in un letto d’ospedale, con un tubo che la teneva in vita…ho provato a immaginarmi che se fosse vero che qualcosa sentiva, quei 17 anni per lei siano stati peggio dell’ergastolo, un carcere durissimo…mi è capitato più volte di parlar con persone rimaste paralizzate quasi totalmente che mi han detto che la sera non arriva mai e che avrebbero preferito morire che trascinarsi anni in quella situazione….dove sta il giusto in queste situazioni? Io non avrei MAI voluto essere prigioniera di una “macchina” che provvedeva al mio nutrimento, e che nessuno mi dica che la vita è sacra…la VITA, appunto, vivere non vegetare. Mando un abbraccio alla sua famiglia che ha combattuto per renderla nuovamente libera…quello è Amore.

Leave A Reply