Crea sito
2 commenti

Diario di bordo… – 2

Un’altra settimana…

Ancora freddo, 3° e aria fredda, Titty ha un gran pregio, il webasto, in pochi minuti la temperatura è accettabile, compilo il disco… si parte per le consegne zona Sassuolo, non so ancora quante saranno, comincio con un ritiro, 8 casse con all’interno scatole che contengono 050320091122una sola piastrella, i documenti richiedono più tempo delle operazioni di carico e sono passate le 9,00 quando arrivo in ditta. L’impiegata mi avvisa che non è riuscita ancora a fare un programma chiaro e le mancano ancora ordini, decidiamo d’iniziare ugualmente con quelli pronti, durante la mattinata mi chiamerà al telefono parecchie volte per delle variazioni, a mezzogiorno si scusa ma non dipendeva 060320091143da lei… ora si lavora male per questo motivo, l’organizzazione non è programmabile. Durante le consegne nei depositi ho modo d’incontrare qualche lady, saluto, sorriso e via… Non ci sono tanti camion e mi sbrigo in fretta… Per non smentirmi sull’organizzazione, al pomeriggio ripeto metà della triangolazione del mattino, ma quello c’era da fare… Nel parcheggio del distributore060320091123 trovo transennato, stanno cambiando le pompe, finchè non verrà l’ufficiale metrico non possono utilizzarle, lo spazio rimasto vicino all’unica pompa è ristretto, per Titty non è un problema ma per i mezzi più grandi non sarà facile accedervi… Rientro e aspetto la chiamata per Malpensa, niente da 060320091147fare… niente viaggio per stasera. Il martedì trascorre in attesa di una chiamata che non arriva, mi prende una malinconia… poi il tempo nuvoloso non aiuta, le parole di Simo si; la sera si va a Malpensa, si finisce tardi e appena oltrepassata la barriera , mi fermo, tiro le tende e si dorme… Ho dimenticato di alzare la regolazione del webasto e mi sveglio intirizzita dal freddo, rimedio al danno mettendolo al massimo,  aspetto coperta fino al naso che torni una temperatura adeguata ad alzarsi… non dimenticherò la060320091125 prossima volta… mi è servito di lezione. Altre consegne zona Sassuolo, un continuo aprire le sponde, il telo e richiudere subito dopo che col carrello arrivano e scaricano, firma dei documenti, un saluto veloce e un grazie al carrellista e via altra destinazione ed altro ripetersi… tanti volti diversi, tante storie… A scaricare si fa più velocemente che a caricare, nei depositi, quindi difficilmente si ha modo di conoscere le 060320091150persone ma dopo tanti anni con qualcuno qualche parola si è scambiata, soprattutto con chi ha dei bimbi… Oggi un thè con Luisa ce lo concediamo, circa 3 minuti di distrazione… mentre la sua collega si fa dare la posizione, al cb, in cui è stata sistemata la mia merce, timbra e firma il DDT. Al pomeriggio incontro Principessa, lei sta già caricando quando arrivo e le scatto una foto al volo, parliamo 060320091133pochi minuti e mi preparerà qualche ricetta…, io richiudo i portelloni e saluto… Altra sosta al distributore, stavolta è tutto normale, gasolio e rientro, solita routine. Stasera io riposo ma non Titty, Malpensa è programmato per Fabio. Il giovedì mattina è odioso, una pioggia interminabile e deprimente, io accompagno mio padre in clinica e l’umore rispecchia il tempo. Il pomeriggio porto il “Che” a riparare il telo, pochi 060320091151minuti di lavoro prima che gli strappi diventino irreparabili, chiedo al titolare parlando di varie cose, di conservarmi ritagli di telo colorati per farci delle sagome che possano piacere ai bambini… insiste perché mi porti via subito quelli color fucsia, finchè ci sono per utilizzarli per il gruppo delle Lady, ringrazio e col mio carico rientro, ho ricevuto la chiamata, niente Malpensa stasera, avviso subito mia sorella e passo la serata in sua compagnia, ogni tanto fa bene allo spirito, tutta la famiglia riunita, ma a mezzanotte sono l’unica sveglia… per me è ancora giorno, sono abituata ad altri orari…060320091126

Ci sono 5° ma piove a dirotto alle 6,00 quando mi sveglio…Vado ad accendere Titty, torno in casa e mi preparo per uscire, decido di far colazione a Fiorano nonostante scendere significhi inzupparsi… qualche parola al bar con i colleghi, saluto e mi dirigo a prendere la grande a Mo nord, sono già le 7,00 passate, direzione Toscana, chissà forse incontrerò 060320091142Mony… Mentre mi avvicino all’Appennino per “svalicare” il grigio si dirada, si vede all’orizzonte un azzurro confortante, nel versante toscano troverò sole vivo, uno spettacolo; meno spettacolare l’acqua che ha invaso le campagne e ristagna ovunque, quanti danni per le coltivazioni…. Perfino lo scolmatore dell’Arno sembra un fiume in piena regola. Allo scarico dicono che sono già stata a consegnare da loro, altro paese, altra ditta e tanti 060320091134anni fa, ma ricordano bene… mi scuso per non aver riconosciuto nessuno, incontro molte persone e vado in tante ditte… in meno di un’ora libero il cassone, spostandomi più volte per permettere al carrello manovre più agevoli, erano costruzioni in plastica, parti di un’impianto di trattamento dei fumi di lavorazione, ingombranti e delicate, le ho slegate una alla volta man mano che venivano scaricate, rimonto i piantoni, chiudo le sponde, i teli e ripongo le cinghie nel cassettone e Titty è pronto per ripartire, firma sui documenti e saluto… un arrivederci…

Come punto di riferimento per andare a cercare la strada che mi porterà al prossimo carico ho le pale eolitiche, mi mette sempre allegria vederle girare, so che non sono normale… passarci vicino è un’iniezione di buonumore, forse non riuscirò a caricare prima della pausa pranzo… 060320091139potrei fare uno squillo ad Anto che non abita distante… Ale l’ho sentita stamattina, io in toscana e lei zona Malpensa, non era destino per incontrarsi… Arrivo a destinazione che è passato mezzogiorno già rassegnata per il carico alla riapertura; entro e chiedo a che ora riaprono, con mia grande sorpresa mi stavano aspettando, il committente aveva avvisato, se non ho difficoltà mi caricano subito… “ Nessuna Difficoltà, anzi per me è un grosso vantaggio.” Il titolare s’infila i guanti e insieme a due dipendenti preparano il materiale, 40 minuti dopo sono già direzione Altopascio per imboccare la grande, tutta una tirata fino a Solignano, il posto è quello dove mi hanno rubato la borsa e appena imbocco il viale mi torna a mente e stramaledico ancora chi l’ha presa. Mentre faccio manovra rivedo davanti gli occhi quell’assurda scena e mentre scarico continuo ad osservare la strada… quanta amarezza, 060320091141troppa gente che non verrà punita adeguatamente, nel caso dovesse venir individuata. Il ragazzo che mi scarica era presente e mi dice che è successo ad altri nel frattempo; ci impieghiamo mezzora, mentre lui scarica da un lato io richiudo l’altro e sistemo su di un pallet vuoto alcuni pezzi sfusi, richiudo sponde e teli, saluto lui mi indica dove lavarmi le mani e si raccomanda di prestare attenzione, chiede se a Malpensa ci andrà Fabio, è venerdì e io gli sembro stanca… Buon Fine settimana… Sì la settimana è finita, in realtà non ho fatto pausa  pranzo e neanche un caffè, per questo motivo sono “appiattita”; dopo aver fatto uno spuntino e bevuto un caffè dalla Tata recupero umore ed energie sufficienti a  organizzare la serata: pizza e commedia dialettale. Altra strada… ma in bm e in buona compagnia.

 Buona Strada!!! gisy

 

About The Author

2 Comments

  1. FrancescoPatti ha detto:

    Un post davvero ricco. C’è di tutto.

    Paure, malumori, sorrisi, piacere di guidare, serenità….

  2. gisytruck ha detto:

    Le foto sono del viaggio in Toscana… da notare i sorpassi, che non mancano mai nel tratto di divieto…

Leave A Reply