Crea sito
5 commenti

Storie divertenti e non…

Bagni – Toilette – WC ….  

 

Lo so che ne abbiamo già parlato, ma è un problema sempre di attualità soprattutto per noi …quando si viaggia purtroppo bisogna usufruire dei servizi igienici dove si può…Ci sono anche ditte che si rifiutano di farti usare i loro inventando scuse di vario tipo…di solito ti dicono che sono dall’altra parte dello stabilimento e che non ti possono  permettere di  attraversarlo…oppure che sono guasti ( mi chiedo loro

dove vanno…in giardino?), a volte sono cosi’ indecenti che preferisci tenertela… Per contro ci sono dei posti (di solito piccoli) dove i bagni sono lindi e ti danno anche una salvietta pulita per asciugarti le mani!!1

Ci sono i bagni per ciechi: quelli senza finestre e senza luce… (vedi lampadina bruciata da mesi..) o lasci la porta aperta (???), oppure ti studi la planimetria e poi vai a tentoni…sperando di fare centro!! Un po’ può aiutare la luce dello schermo del cellulare…ma proprio un po’!

 9

 

Ci sono anche quelli in cui se non continui a muoverti si spegne la luce! Quindi ti tocca far doppia P e ginnastica insieme.

Per cui quando c’è tempo secondo me è meglio fermarsi in un autogrill sull’autostrada o in un bar lungo le piccoline. In autostrada di solito non ci sono problemi, almeno di giorno, male che vada ti trovi qualche pullman di turisti e fai prima ad andare a quello successivo piuttosto che far la fila…di notte un occhio in più non guasta..(ma ve l’ho già raccontato tempo fa). Poi sono colorati e mettono un po’ di allegria.

 8

Nei Bar io uso prima consumare e poi chiedere dov’è e anche qui alcune volte mi sono sentita rispondere che non funzionano…certo se ci torni a distanza di tempo e ancora non vanno ti viene voglia di chiamare l’ufficio d’igiene! E la domanda è sempre quella: loro… dove vanno? Se la portano a casa?

Una volta ci siamo fermati in un’area di servizio sulla tangenziale di MO, ho chiesto, mi danno la chiave per il bagno delle donne, apro la porta e entro, dentro la chiusura era a bottone , non con la chiave…la sorpresa al momento di uscire: la porta non si apriva più, ho provato in tutti i modi ma niente, bloccata! Il mio 50 nel frattempo era tornato al bar, quindi non mi sentiva. Dopo un po’, non vedendomi tornare è rientrato nelle toilette

-Tutto bene? – mi ha chiesto

-Tutto bene un cavolo! –gli ho risposto- Non si apre più la porta!! E’ un po’ che ti chiamo!!

Mi chiede se ho provato a far cosi e cosà…certo che si!! Ma non c’era verso…sapete come ho fatto a uscire? Ho tolto la chiave dall’anellino del portachiavi e con l’aiuto di un pezzetto di cartoncino (un biglietto da visita) gliel’ho passata sotto la porta e cosi mi ha potuto aprire lui da fuori. Ho tirato un bel sospiro di sollievo. Siam tornati di là e l’abbiamo detto alla barista e lei candida ci fa:

Ah si, è vero…non funziona bene, non è la prima volta che capita.

L’avrei morsicata…

 

       4

3(i bei bagni fioriti di un autogrill)

 

Un’altra volta, in un bagno SENZA finestre (quindi senza vie di fuga), entro, e chiudo con la chiave da dentro. Ce l’ho io la chiave, che cosa mi può succedere? Ma niente, quando la giro per aprire si rompe semplicemente in due! Metà dentro la serratura e metà (la parte tonda) in mano a me! Momento di panico: “E mo come ci esco?”  Qui non c’era mica tanto da far passare la chiave sotto la porta…già mi immaginavo i pompieri che venivano a salvarmi…smetto di sognare e busso…Ste è fuori che si sta lavando le mani, gli dico cosa mi è successo mentre mi giro tra le mani il “mozzicone” di chiave…non sappiamo proprio cosa fare…mi accorgo che però un pezzettino ci è rimasto attaccato…provo a infilarlo nella serratura e piano piano, dopo vari tentativi riesco a farla girare…libera!! Questa volta al barman porto quello che resta della chiave e lui si scusa dell’accaduto….mentre io temevo che me l’avrebbe fatta pagare….!2

Cosi ho capito perché certe signore anziane si rifiutano di chiudere a chiave la porta anche quando c’è un semplice chiavistello: non è una bella esperienza ritrovarsi chiusi dentro un bagno! Non sarà bello nemmeno quando una ti apre la porta mentre sei dentro…ma tra le due forse è il minore dei mali (cmq io busso sempre prima di entrare, a volte però non risponde nessuno e apro…ops!!)

Certo non c’è bisogno di essere camioniste per vivere queste esperienze, lo so, ma si hanno certamente più probabilità che capitino.

Anche poco tempo fa mi si è incastrata la serratura in un bagno in una palazzina di uffici dove eravamo andati a ritirare i documenti,  però con un po’ di “buone maniere” e qualche spintone ne sono venuta fuori….Io non riesco a perderla l’abitudine di chiudermi dentro…quindi se dovessi sparire per un po’ sapreste dove andare a cercarmi

76Queste foto sono di un bagno per donne da record: penso sia più unico che raro, ha la bellezza di 30 lavandini uno in fianco all’altro!!!

5Un’altra cosa divertente sono i “messaggi” che i proprietari dei “locali” espongono agli “usuifritori” del 10servizio…per cercare di convincerli ad usarli in modo civile….purtroppo non sempre ci riescono….e questo è meno divertente.

Buona strada!

Moni.

 

About The Author

5 Comments

  1. gisytruck ha detto:

    Ancora una voltra Mony hai ragione… Pensa che settimana scorsa ho passato 4 pomeriggi in una ditta a Torino,al cancello ci sono 4 fogli A4 dove sono elencate le cose che non possono fare gli autisti, compreso telefonare… niente bagni e niente sala ristoro, solo divieti… e all’ufficio spedizioni un’ennesimo avviso: “bussare e attendere FUORI!!!”, io ero stata avvisata alla partenza dell’attesa e ho optato per aspettare fuori, in semilibertà…, quella di occuparmi del “CHE”, pulizia vetri, fanali, specchi, riordinare il cassettone, ma anche quella di usare il cellulare, sgranchirmi le gambe e fumare in santa pace… ma sempre nei paraggi in caso che avessero chiamato…;producono anche un accessorio per camion in un altro stabilimento e nella pubblicità ricordo che rimarcavano :” Ci teniamo al benessere dell’autista!”; solo parole… In questo caso non ho potuto verificare lo stato dei bagni, ma visto che non ci si può andare saranno sicuramente perfettamente puliti…

    Anch’io comunque in linea di massima preferisco organizzarmi per usufruire dei servizi degli Autogrill, generalmente decenti, poi da quando sono sparite le signore “Buonaseraaaa” e il loro piattino per le offerte… molto meglio…

    Buona Strada!!!

  2. giannimille ha detto:

    Mony, purtroppo sono poche le aziende che trattano l’autista come una persona, dico (persona) perchè si dico cane forse il trattamento sarebbe migliore. E’ vero che tra gli autisti ci sono individui con aspetto poco raccomandabile, però nn bisogna fare di tutto un fascio, cmq è sempre gente che sta lavorando e solo per questo merita rispetto.

    Mony, la prossima volta che stai lontano dal blog per una settimana chiamo la polizia e le chiedo di perlustrare tutte le aree si servizio da S. Zenone al Secchia, poi bisogna scegliere se andare al Cantagallo o alla Pioppa. Infine da qualche parte sarai rinchiusa, e conoscendoti nn vorrei essere quello che ti apre la porta.

    Scusa la mia ironia, e buona strada ciao Gianni

  3. gisytruck ha detto:

    Mony… se l’area di servizio di Mo è quella direz Bo, fra l’altro gestita da gente che conosco, ci sono rimasta chiusa anch’io e se non ricordo male, perchè non mi fermo più da un pezzo, il bagno anche se chiuso a chiave, era indecente , non perchè qualcuno lo aveva utilizzato incivilmente ma perchè non veniva mai pulito… e anche nel mio caso la barista mi ha risposto: ” EH… la chiave a volte s’incastra…” “Ma va a F…O!!!” Quando hanno rilevato erano molto indaffarati a preparare prelibatezze e ti fermavi volentieri, poi sono passati a tutto surgelato e microonde e si ferma solo chi di passaggio con l’illusione che in Emilia si mangia sempre bene… risultato: autentica fregatura e ostaggi chiusi in bagno…

  4. ironduckmoni ha detto:

    Ciao Gisy…no, l’area di servizio era in dir nord, si vede che c’è il “virus” delle serrature in quelle coordinate!!!

    Son daccordo con te e Gianni che avremmo bisogno di più rispetto, perchè anche se siamo solo camionisti siamo cmq persone, esseri umani….facciamo i “bisogni” come tutti, e se non ci permettono di usare i bagni nelle ditte dove ti sequestrano per ore nei loro piazzali, poi non si devono lamentare se qualcuno la fa dove non dovrebbe….è che per noi donne è un pò più difficile!!!! La metto sul ridere, ma ci son delle volte che ti verrebbe da spaccare tutto….

    Gianni, se qualcuno mi apre la porta mica me la prendo con lui! Anzi!!! Lo abbraccio e lo ringrazio!!!! 🙂 🙂

    Non sono cosi “cattiva” dai!!!!

    Ciao e buon fine settimana a tutti e due!

  5. sosladydriver ha detto:

    come abbiamo detto tante volte su questo blog…sono poche le “aree attrezzate” e pensare che ci vorrebbe così poco!

Leave A Reply