Crea sito
6 commenti

dall'album degli incontri in moto…LADYTRUCK

vespaNon potete immaginare un giorno andando al lavoro cosa mi è capitato! Una delle prime giornate di bel tempo, mi sono decisa a rispolverare la mia adorata due ruote: una vespa Gran Turismo stra-d’epoca… per esattezza del ’67! Ci tengo troppo, e ringrazio troppo mio papà per avermela lasciata, lui l’ha sempre tenuta bene. Mi da molte soddisfazioni, con una pedalata va in moto!!! mi piace accellerare e far morire di invidia tutti quelli che la vorrebbero comprare, che stress un collega in particolare che gioca al rilancio con il prezzo e tutti i giorni mi assilla: "me la vendi, me la vendi?? Fai tu il prezzo basta che me la vendi!" Non la venderò mai, mio papà ha girato le tre venezie per tutta la sua gioventù e neanche quando era in difficoltà economiche non è riuscito a staccarsene! Per fortuna mia sorella non rompe e non è interessata alle due ruote (per ora) così questa vespa è solo mia! Simona incontri
Passiamo all’incontro: andando al lavoro, solita strada, uno scooter mi sfreccia superandomi all’improvviso, non ho fatto in tempo a vedere ne marca ne modello, solo sul retro noto una strana etichetta rosa-fuxia, non una a caso, quella delle lady truck!!!!! Mah, che strano, forse ho visto male. Lo scooter si ferma all’incrocio per girare, io nel frattempo mi avvicino e vedo che non sbaglio, è proprio il logo delle ladytruck, cerco di superare per vedere di capire se è una delle camioniste venete che conosco….ma mi sfugge e sotto il casco non si vede niente….
Resto a bocca aperta e col punto di domanda per tutto il giorno: MA CHI XELA??? Non vedo l’ora di tornare a casa e raccontarlo subito a Sabry.
Le racconto e lei ride…. sa qualcosa che io non so:
"Ma si, è la Simona, mia collega, quella del presepio femminista! Da quando ha conosciuto il gruppo ladytruck, ha comprato il ricettario, è venuta alla sfilata di Asiago per incontrare altre lady, segue il blog e ha deciso che voleva farsi contraddistinguere anche lei con il logo, dice che ora i camionisti incuriositi la lasciano sempre passare e le facilitano le immissioni in tangenziale!"
Ecco allora chi era….svelato il mistero!
Simona motoBuona strada Simona, sfreccia più piano la prossima volta, così ti posso salutare! Ciao,
Giulia

About The Author

6 Comments

  1. Misteriosa ha detto:

    Ciao Simona sei troppo forte!!!! al prox raduno!!!

  2. FrancescoPatti ha detto:

    Carinissimo questo incontro!

    Carinissimo la «Vespa», carinissimo l'”inseguimento fallito”, carinissima la soluzione del mistero…

    Ma, già che ci siamo, cos’è la storia del presepe femminista?…Si può dire?…

  3. sosladydriver ha detto:

    Ciao Francesco,

    avevo parlato di questa Simona (ormai ce ne sono tante sul blog!) raccontando di questa sua idea femminista che anche ai tempi di Gesù fossero le donne a portare avanti tutto, dai lavori più pesanti alla casa ai bambini…

    Rispondi

  • FrancescoPatti ha detto:

    Ah, caspita…me n’ero dimenticato!

    Davvero carino quel presepe…

    E già che siamo in tema mi viene in mente quella celebre barzelletta che spiega cosa sarebbe accaduto se i Re Magi fossero stati donne….

  • sosladydriver ha detto:

    Cosa ne dite di questo mini-logo di riconoscimento che Simona ha usato sulla sua moto??? Le motoriste cominciano ad essere tante…io non sono mai salita su una moto in vita mia….e ho paura che mi possa piacere!!!

  • FrancescoPatti ha detto:

    > io non sono mai salita

    > su una moto in vita mia…

    > e ho paura che mi

    > possa piacere!!!

    Lasciati contagiare…Vedrai che ti piacerà….

  • Leave A Reply