Incontri – 6

Guardate chi ho trovato oggi?
Marco in bici
ero nel posto giusto al momento giusto, ovvero nella zona di BLUTORNADO nostro amico blogger da un pò di tempo, autista di trebbia ma grande appassionato di camion  e raduni. Rò MarcoAbbiamo avuto l’occasione di conoscerlo ad Adria l’anno scorso e a Gazoldo d/i quest’anno, e ci ha conquistato x la sua timidezza…estroversa. Così l’ho contattato x organizzare l’incontro visto che scaricavo a pochi km da casa sua, raggiungendomi in bici. Il caldo era insopportabile, in aperta campagna e nell’orario di punta, ma siamo riusciti a scambiare 4 chiacchiere e farci 2 risate.
Buona strada a Marco ovvero Blu Tornado ci si vede alle prossimine!!!!

Allo specchio…

Aspettando il ritorno di Danilo…   riflettendo su questo testo, tratto  dall’ultimo album …….Romy e i biglietti dNomadi furgone

……………………………

C’è una riva per ogni mare Veduta da Corneto

un mare per ogni riva

una favola a lieto fine

una storia cattiva

C’è una musica che comincia

Una musica che finisce

c’è un amico quando hai bisogno Corneto RE

ed un nemico che aspetta e ti colpisce

 

Se capovolgi il mondo

lo specchio ti riflette……Veduta di Corneto

………………Veduta dell

 

 

E’  un martedì speciale per me, riesco finalmente ad andare al concerto dei Nomadi, quest’anno è il primo e in compagnia di Romy; avevamo invitato anche una sua amica che non è potuta venire, quindi siamo partite appena libere e nonostante fosse ancora giorno c’era già gente ad ascoltare le prove; è incredibile la varietà di gente che s’incontra ai loro concerti… ci facciamo un po’ di strada  Nomadi TRucka piedi dal prato adibito a parcheggio e osserviamo questo paesino che ha un suo fascino come tutto l’appennino reggiano. Da qui si vede la pietra di Bismantova a cui facciamo riferimento per orientarci, ci sono un sacco di giovani con la maglia dell’evento, si prestano per far funzionare tutto al meglio,il  ricavato andrà speso per l’iniziativa Nomadi Truckdi ricostruzione in Abruzzo della Protezione Civile di Reggio Emilia, qui ci sono i volontari di diverse associazioni ad aiutare gli Alpini del gruppo di Corneto, promotori dell’evento; i componenti del complesso hanno giocato una partita di calcio qualche ora fa in un paese vicino  e sono già sul palco…Passiamo il tempo che manca all’inizio del concerto chiacchierando, salutando tante persone, in Nomadi truckeffetti quasi tutti camionisti… qualcuno mi chiede perché ho tolto la targa “NOMADI” dal parabrezza, ci penso e non c’è un vero motivo, solo ho fatto posto ad altre e poi non l’ho più messa.. cerchiamo un posto per sederci e potervi rimanere fino alla fine:

Questa iniziativa che abbiamo individuato grazie ad un quotidiano fa parte di un progetto complesso di beneficenza, unisce Nomadi truckdiverse onlus che da Aprile stanno mettendo a disposizione risorse e i 18 € del biglietto sono solo un piccolo contributo personale che abbiamo dato; l’inizio  del concerto è preceduto dall’ingresso della banda e la marcia degli alpini presenti, qualche parola d’introduzione, per ringraziare del contributo e come si dice da queste parti:

 Predica curta e mnestra féssa!Tradotto:Predica corta e minestra densa,

A sottolineare che si deve andare avanti con lo spettacolo…  Si comincia! E’ sempre un’emozione per me, nonostante non conosca ancora bene i testi dell’ultimo album mi concentro e Nomadi  riconosco alcune canzoni… mi torna in mente un altro concerto di tanti anni fa, la Romy, bimbetta, che saltellava nei paraggi e canticchiava quelle che erano state le sue ninna nanne, è passata una vita e siamo ancora qui a cantare con alcune di quelle persone… il signore con la barba, come lo chiamava lei è solo nei ricordi… Altro grande assente, altra voce inconfondibile, manca Danilo, c’è Veduta da Cornetonell’aria preoccupazione ma grande attesa per il suo ritorno, in salute e sul palco, perché nel tempo ha conquistato tutti, anche i più scettici… ma sono un grande gruppo e sanno gestire tutto anche la mancanza di un componente e ognuno ha nuovi spazi da riempire… alcuni ritornelli hanno dovuto rifarli parecchie volte perché la gente non smetteva di cantare… Sarò un po’ di parte, Veduta dallalcune di queste canzoni non hanno un valore temporale, sono sempre attuali. Le ore volano e suonano già i loro cavalli di battaglia, quelle note inconfondibili che sono il loro simbolo, raggiungiamo la macchina infreddolite e stanche, mancano 45 minuti di strada per arrivare a casa, canteremo insieme per tutto il viaggio come abbiamo fatto tante altre volte, ma stasera immaginiamo di fare il coro Alpini di Corneto RE e amici della solidarietàa questi nostri “amici” che ci hanno accompagnato per la nostra vita insieme…fin da quando le facevo ascoltare : Crescerai…

aspettando il concerto dei Nomadi

 

 

 

 

r

 

 

 

Nomadi in concerto

 

 

 

 

 

Allo specchio - Nomadi

Buona Strada ai Nomadi e a tutte/i voi!!!