pranzo del truck river team

Domenica 9 agosto a Scaldaferro si è svolto il pranzo organizzato dal team di Maci Fontana, ovvero il Truck River Team.  X chi non conosceva la zona non era difficile trovare il ristorante visto che Maci ha ben pensato di parcheggiare il suo bestione proprio di fronte all’entrata. La maggior parte dei partecipanti era della zona, e con piacere ci hanno raggiunto anche amici da lontano come dalla Toscana Massimo di Mondotrasporto e da Bolzano Paolo Iceman con Armin Vegeta e Patrick arrivati  questi xò da Bari con il Volvo glitterato nero proprio x l’evento. Dopo i vari saluti con l’aperitivo e gli antipasti della casa ci siamo spostati nel salone dove Maci ha tenuto un breve discorso e poi tutti a tavola! E’ stata una bella occasione di ritrovarsi prima delle ferie, x riprendere le chiacchierate di viaggi di storie di vita e di raduni passati, tutto documentato dalle foto by Massimo di Mondotrasporto, x vedere vi invito a visitare il suo sito o andate su www.mondotrasporto.it/gallerie . A fine pranzo si è tenuta una simpatica lotteria da vari gadget x il camion all’abbigliamento, ai + fortunati sono stati assegnati uan coppia di superbi coprisedili e un completo x piumino firmato Scania.
gruppo
Il tempo è volato arrivando al momento di lasciarci ma felici di aver trascorso una splendida giornata in compagnia. Alla prox!!!

IL BESTIONE… (tributo)…


…4 piccoli cloni….

 titolo

Questa è la storia di una passione, la mia e quella di alcuni miei carissimi amici per un film per noi mitico: “IL BESTIONE”. Italia, anno 1974, regia di Sergio  Corbucci, interpretato dal grande Michel Constantin nei panni del “Sandro  Colautti e dal bellissimo Giancarlo Giannini in quelli di “Patrovita Nino”.  Oramai lo sapete che le battute del film ogni  3 x 2 le infilo nei miei post, della Il Bestionemia preferita mi sono fatta l’adesivo anni fa e la porto in giro “appiccicata” sulle porte dietro del camion… “Un bel tre assi è meglio di tanta gente che conosco io”…parole sante pronunciate dal mitico Colautti…naturalmente sotto l’adesivo del titolo…fatto da me…e che visto che piace parecchio faccio anche a tutti gli amici che me lo chiedono…basta un po’ di plastica adesiva colorata, un po’ di pazienza e una forbicina e il gioco è fatto.

Ma tra  i protagonisti MITICI  del film  c’era anche lui: il Fiat 682 T verdone…e cosi con  l’abilità di Stef  a lavorare il legno 

200620096 solo legno intagliato20062009 Solo legno

05072009 in lavorazione06072009 quasi finiti

 

e la mia pazienza a pitturarlo ne abbiamo fatte 4 piccole copie. C’è voluto un po’ ma alla fine il risultato non è venuto male!!! Anche perché sono dei pezzi unici.

11072009-211072009-3

11072009-111072009--4

 

 

 

Il numero 1Il numero 1 è per me

 

 

 

Il primo, il numero 1,  il prototipo, me lo sono tenuto io…eh beh!! Sono o non sono la fan numero 1 del film???

16072009 numero 2 a Roby Chiodo

Il numero 2 l’ho “consegnato” a Roby Chiodo (che mi ha sostenuto nella lavorazione pittorica con la domanda:…ma quando li finisci?…) un giorno che io e lui ci siamo trovati on the road, foto di rito davanti alla battuta del Colautti e il 682 è partito con lui in direzione Genova…

18072009 numero 3 a Mario e M18072009 numero 3 a Marcy e M

 

 

          Il numero 3 l’abbiamo  consegnato a domicilio a Mario e Marcella (le foto sono venute un po’ buie…ma il momento è stato immortalato…) e ora farà bella mostra di se in casa loro!

08082009 Il sorriso di Ciccio08082009  numero 4 a DaniCicciotruck

 

       Il numero 4 era per il mio “primo” : Dani Cicciotruck!!! Anche a lui l’ho consegnato a domicilio perché in giro non riuscivamo proprio a beccarci…ma  Dani, se continui a chiamarmi “Matteo”…vengo a riprendermelo!!!!

………………………………..

C.I.S.A.Colautti

                                                          Per finire in bellezza qualche battuta storica dal film:

 

Colautti:    Vuoi fare tu il primo turno?

Patrovita:   Anche tutta la tirata fino a Varsavia…

Colautti:    Guarda che c’è un po’ di manovra da fare per uscire di qua, eh!

Patrovita:   Non ti preoccupare!

Colautti :   Eh! Trattalo bene il bestione, tè capi’? Non pare ma è delicato!

Patrovita:   E che devo fare? Ci do anche un bacino sul clacson?

Colautti:    Eh, piano con quei freni, eh! Cerca di stare leggero coi pedali e delicato con lo sterzo, il        camion non è solo una macchina come pensi te, il camion c’ha un’anima!

…………………………………

 11072009-8

Ciao a tutti e Buona strada sempre!!!