Viaggi alternativi…

Ciao a tutte/i

in questi giorni ho percporso parecchi kilometri da passeggera, sono in vacanza e ho avuto anche tempo per viaggiare nel web; ho trovato un racconto di una blogger  col nick "oceanomare" che fantastica sull’autista di un camion che vede passare… mi è sembrato carino e lo riporto qui, commenti compresi…

Il camion fucsia (racconto breve… ma tanto breve!) 

fucsia 

Ci sono pomeriggi in cui non so fare altro che guardare il panorama dalla mia finestra: sotto i miei occhi un continuo scorrere di veicoli, ad occupare le corsie della tangenziale di questa città senza più ossigeno.

Oggi spiccava tra tutti un camion a rimorchio: colore fucsia! Mi sono chiesta "chi mai può guidare un mezzo pesante di quel colore assurdo?"…

 

Immagino ne esca un tipo massiccio, capello lungo e crespo, camicia aperta su un petto villoso, catena d’oro con crocifisso, pantalone basso in vita a causa della troppa pancia, apparentemente rozzo nei modi… ma poi, una volta sceso, spalanca un sorriso tanto, ma tanto, simpatico! Ha due figlie a casa, che quando ritornerà gli correranno incontro saltandogli in braccio: lui le accoglierà con gioia e loro già sanno che non è un burbero! Diventeranno grandi e si ricorderanno della felicità provata da piccine nel veder arrivare un camion fucsia, colorato così apposta per loro dal più simpatico babbo del mondo!

 

Oppure alla guida potrebbe esserci una donna. Non è esile e nemmeno bellissima, necessita di abbandonare le maniere aggraziate durante il suo lavoro. E’ difficile essere camioniste con gentilezza… Però la sera, quando il suo uomo la porta fuori a cena, fa uscire la sua femminilità: è bella perchè è donna! Ma sul lavoro deve essere forte, energica, "armata" per resistere in un ambiente fisicamente rude, ma, lei lo sa bene, caratterialmente debole. Così ha colorato il suo camion di fucsia per far emergere anche lì il suo essere donna: forse più debole nei muscoli, ma nella sostanza massiccia come un mezzo pesante!

 

E se invece ci fosse un uomo… robusto a vedersi, ma appena lo avvicini lo senti gracile nel suo essere di poche parole e nel suo vivere solitario, con il viso segnato da una mascella volitiva e un naso importante, ma dagli occhi dolci. Se li guardi bene ti sembra di perderti dentro un mare di acqua calda e profumata. Non ha grandi amici nel suo lavoro: con il C.B. dialoga spesso con Hard Angel, padre di due bambine che adora, e Sweet Rock, una delle poche donne camioniste… anche loro hanno un camion dello stesso colore del suo… Roby ’62 è omosessuale e guida un rimorchio fucsia per essere senza apparire troppo…

 

Bye,

Silvia

oceanomare

2 commenti:

mary47 ha detto…

Durante il mio lavoro, anni fa, avevo a che fare anche con il ricenimento merci, pertanto con camionisti di tutti i tipi, e anche donne. Ero meravigliata dalle donne. Donne che sembravano uscite da una beauty farm, carine, truccate, sexi nelle movenze, con i magazzinieri che correvano sempre alla banchina di scarico dove sostavano loro per essere i primi all’approccio. Ecco per me poteva essere una donna alla guida di quell’articolato fucsia, colore molto di moda in questi anni.
Bel racconto Silvia, mi piace molto!

betty boop ha detto…

è pazzesca la tua fantasia quando va a briglie sciolte…..cavalla fantasiosa!!

6 maggio 2009 17.5o

Buona strada a Oceanomare e a tutte/i Voi!!!

 

Precedente Buon Compleanno a Mony!!! Successivo Dall'Olanda...

4 commenti su “Viaggi alternativi…

  1. La foto del camion fucsia non l’ho trovata… questo autobus meritava un pò di spazio…

    Sempre mezzo pesante e adibito al trasporto… Buona strada a tutti/e!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.