Documentario

 

 Ciao a tutte/i

Ad inventarsi un documentario sulle donne camioniste è stata Carolina, una simpatica modenese, che vive, studia e lavora a Milano; molte di noi hanno avuto modo di conoscerla, nelle occasioni in cui è riuscita a raggiungerci.storia truck

La prima volta che ne abbiamo parlato l’avevo scoraggiata perché personalmente non ci vedevo quell’eccezionalità, che secondo me serviva a catturare l’attenzione del pubblico; lei però ha caparbiamente insistito e abbiamo cominciato a costruirlo… Ci ha creduto da subito ed è riuscita a farlo approvare dalla commissione del corso che frequenta, insieme ai suoi amici ci ha seguito con le telecamere, immortalando le fasi del nostro quotidiano, marcando le differenze tra le diverse tipologie di trasporto, approfondendo la conoscenza con le lady truck che l’hanno ospitata in cabina… non hanno mancato neanche i momenti di festa come Gazoldo degli Ippoliti e Felina… Foto e riprese a non finire, tanto materiale che consentirà loro di realizzare un video che rifletta tutti gli aspetti che sono riusciti a individuare… dall’autoscuola alla manovra di retromarcia in ribalta, dall’ingresso in autostrada alla piombatura del carico, dal viaggiare costante al sorpasso, dalla consegna dei documenti di viaggio alla firma del destinatario,storia dalla partenza il mattino presto al rientro in pieno sole, dal viaggio in solitudine all’incontro in area di servizio fra due lady truck; ogni secondo di ripresa un particolare per gli occhi più attenti, ciò che loro devono dimostrare di essere bravi a fare…Mille domande…, diverse le lady truck, i trasporti, i camion, gli orari, le persone, le leggi, le vite, le espressioni, la fatica, le motivazioni, le zone e da tutto ciò hanno poi riassunto il tutto in un susseguirsi di immagini… Non sono mancate neanche le emozioni, ad esempio quando in una zona industriale è arrivata la pubblica sicurezza, chiamata dalla ditta di fronte, temendo un caso di spionaggio industriale…  Hanno sfidato il sonno, la stanchezza, le intemperie e qualche regola per ottenere il risultato migliore, nel frattempo non posso che ringraziare Carolina per essere stata così tenace, siamo lusingate della sua scelta, speriamo di portarle fortuna e auguro Buona Strada a lei, ai suoi collaboratori e al DOCUMENTARIO Lady Truck di cui spero ci farà avere una copia.

Precedente Sempre in giro.... Successivo Lady Paolina

6 commenti su “Documentario

  1. Fa sempre piacere vedere persone nn di settore interessarsi al mondo dei camion e del trasporto, spero presto di potere vedere il documentario di Carolina.
    Ciao.  Gianni.

  2. anonimo il said:

    Credo che sarà interessante e poi è cosa piuttosto rara.
    Diversi anni fa c’era su un giornale un bel articolo sulle ladytruckdriver, parlava di quelle di tanti anni fa, con foto di ladytruckdriver francesi negli anni 30; mi piaceva molto e lo ricordo bene. 
    Questo sarà ambientato nel presente e sarà senz’altro utile per capire la vita quotidiana delle ladytruckdriver di oggi.
    Marino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.