Venerdi 13, amara riflessione di un camionista. Parte seconda




Ciao a tutti,

 torno sull’argomento del post Venerdi 13 per ringraziare chi mi ha risposto e per pubblicare un commento che ho trovato su Truck Italia Forum (anche là è stato pubblicato il video) che mi riguarda direttamente….ero indecisa se metterlo come ero indecisa se rispondere là, ma alla fine lo faccio perché credo in quello che scrivo. E non mi sono mai vergognata dei miei pensieri. Anche perché non mi sembra di aver mai offeso nessuno. Se l’ho fatto chiedo scusa. Questo è il testo:

Aerodyne –  Inviato il 15/11/2009, 21.31

“E si checco, parla da solo nel senso che dice un mucchio di stronzate.Eccheppalle,non se ne puo’ piu’ di questi sfoghi da presunte verginelle.Chi le afferma si qualifica per quello che è,una persona ignorante.Un autista francese o tedesco non si sognerebbe mai di identificarsi in quelle parole.Perchè il francese o il tedesco è un professionista conscio dei propri diritti,l’italiano che si esprime come nel video è un lanzichenecco,non è credibile,ha ancora in testa la mentalità del tira e tasi,del guidare 15 ore al giorno perchè è convinto che cosi’ guadagna di piu’ e non si rende conto che quel modo di pensare da servo e schiavo arricchisce solo il padrone.Che mi frega a me se perdo tempo in giro?Quante volte lo racconto nei miei diari?Puo’ scocciarmi perdere tempo non per colpa mia,ma quando finisco le ore di impegno o di guidanon c’è santo,io mi fermo,anche a mezzora da casa.Di questa mia rigidità il frutto è sempre stato il rispetto da parte del datore di lavoro,sa che sono coerente,non sforo ne per vantaggio suo ne mio,in passato altri colleghi han sempre abbozzato,ma se lo fai una volta devi farlo sempre,che ci trovi a rientrare venerdi notte all’una invece di rientrare il sabato mattina facendo la sosta?Guadagni di meno,riposi di meno e se ti becchi la multa(sacrosanta),te la paghi come è giusto,hai voglia di brontolare.
Nel testo del video l’autore si lamenta di dormire nei parcheggi,sai che professionista,sai che viaggiatore,sarà il solito sguattero da localini in pista dalle 3 alle 22 tutti i giorni fino a ieri,domanda,ma sta gente perchè non fa il concorso per guidare il camion della spazzatura o il bus di città?
Domanda per chiodo,fai i container,lo sai che il lavoro è cosi’,se non ti piace cambia no?
Io son di Genova come te e i container non li ho mai voluti fare ci sarà un motivo no?
Che non lo so che si sta delle mezze giornate fermi al sec alla sanità,al vte,alle dogane,in tangenziale a milano ecc?
Che a pranzo sei fermo in un piazzale sterrato nell’hinterland di milano?
Dici sempre che sei un professionista,che hai un sacco di anni di esperienza,bene se vuoi lavorare in regola cambia genere di lavoro no?
Cosi’ vedi anche un po’ di mondo.
Se poi il discorso non è la mezzora che ti manca per tornare a casa ma il tornare a girare come prima(parlo in generale eh,come tanti containeristi han sempre fatto,lo saprai bene),a fare 2 milano o 3 torino al giorno allora è un altro discorso.”

Questa è la mia risposta:

”Ciao a tutti.

E’ parecchio che non scrivo più nel Forum…e qui ci son capitata per caso…ma visto che mi si tira in ballo penso sia giusto rispondere. Ad Aerodyne. Il testo del video di Chiodo è mio, è pubblicato sul blog Buonastrada…quindi forse dovresti fargli delle scuse per le accuse che gli muovi, visto che lui mi ha chiesto gentilmente se poteva farne un video.

E non sono stronzate da presunte verginelle come ci definisci. Se tutti POTESSIMO fare l’internazionale tutti lo faremmo, forse. Ma esistono anche altre tipologie di trasporto che qualcuno dovrà pur fare. Esistono anche altre situazioni di vita, non tutti sono single senza nessuno nessuno che li aspetta a casa, a volte si sceglie di fare il nazionale proprio per essere a casa alle 6 di sera da moglie, figli, genitori anziani, congiunti invalidi, anche solo cani e gatti. NESSUNO ha difeso chi guida 15/18 ore al giorno, anzi, si parla di chi si è visto elevare verbali per BEN 13 minuti in più: un grave delitto, vero? Ti garantisco che è successo!! E a più di un collega!!

Di certo non si arricchisce il padrone ma lo stato in questo modo. Quello stesso stato che fino a ieri “beveva caffè”…e oggi non può più avere tolleranza nemmeno per un quarto d’ora. Quello stesso stato ASSENTE in tangenziale a Milano quando io son li a far colonna e accumulare minuti, mezzore, ore sul disco e intanto vedo 200 auto sfrecciare tranquillamente in corsia di emergenza…probabilmente tutta gente che ha fretta….e non può far colonna come gli altri…

A te non frega niente perdere tempo in giro, a me si. Si perché ci sono delle sere in cui DEVO essere per forza a casa per motivi di famiglia, ho le mie ore arrivo a Melegnano tutto bene, nessuno che segnala nulla, imbocco la tangenziale e ci sto 3 ore 3…e secondo le leggi mi dovrei fermare a Lainate perché ormai sono fuori. Ti chiedi perché sono fuori: perché tutta quella gente che l’ha intasata la tangenziale HA il diritto alla mobilità, a poter andare a Fiere, partite,concerti ecc…è giusto, ma allora è anche giusto che io possa tornare a casa mia, perchè se nella macchina di fianco al mio camion c’è un operaio che ha lavorato le sue ore a Lodi e abita a Busto come me e ci mette lo stesso tempo ad andare a casa che ci metto io, non rischia niente né quella sera né mai. Questa è solo una questione di giustizia…..non di essere schiavi dei padroni!!!!

E non sono nemmeno una sguattera da localini…facevo il sud con un camion con cabina corta, senza branda, senza riscaldamento autonomo, senza aria condizionata quando ho cominciato e ho dormito dappertutto in Italia, anche in parcheggi sterrati in mezzo al nulla…senza tante storie. E per più di dieci anni. E con un occhio sempre aperto per paura di essere rapinati…forse un po’ di esperienza ce l’ho.

Se tutte le ditte fossero come dici tu, che basta dirgli “io rispetto tutto” per farlo, forse non ci sarebbero in Italia cosi tante ditte con autisti stranieri come dipendenti da sfruttare …evidentemente tanti italiani hanno preferito smettere e hanno ceduto il posto piuttosto che cedere ai ricatti….

Nel video comunque si parla di altre cose, nessuno si lamenta di essere sfruttato dai padroni ma schiacciato dal sistema Italia che non è lo stesso di quello francese o tedesco da come racconti tu….anche se quando leggo i testi su Fieredetreroutier non mi sembra che le loro lamentele siano tanto diverse dalle nostre…per la serie :tutto il mondo è paese!

A volte prima di puntare il dito contro qualcuno e sparare a zero bisognerebbe pensare cosa c’è dietro alle persone, a quali motivi a volte ti obbligano a sforare la mezzora. E ti posso garantire che ce ne sono anche di seri. Basterebbe ascoltare. Basterebbe essere un po’ più umani, le regole servono per una convivenza civile e vanno rispettate, ma non devono diventare disumane. In nessun caso, mai. Perchè anche il camionista è un essere umano come tutti gli altri, e non lo spegni con un giro di chiave insieme al motore del camion.

 

Buona strada a tutti.”

 

Poi  vi aggiungo un video denuncia di un collega austriaco aid2003, si intitola “DAILY NIGHTMARE” (INCUBO QUOTIDIANO) ed è dedicato alla difficoltà di trovare un parcheggio per rispettare le ore di guida, è girato in Italia sull’A4, dove  gli è toccato dormire in piazzola 9 ore…è un po’ lungo ma giustamente la dice lunga sulle condizioni in cui siamo costretti a lavorare…

W W W  l’Italia per l’ennesima volta!!!!

Buona strada a tutti sempre!!



Precedente Lo sapevate che... Successivo Non solo Camioniste 3 - 1

21 commenti su “Venerdi 13, amara riflessione di un camionista. Parte seconda

  1. anonimo il said:

    Il video di aid2003 l’ho visto prima mentre guardavo youtube e mi sono subito accorto che era realizzato in Italia.
    Mentre lo guardavo ho pensato a quello che scrivete voi nel blog in merito alle aree di sosta stracolme, che poi è quello di cui si accorgono tutti……..tranne alcuni politici.
    Buona strada.
    Marino

  2. Ciao Marino, grazie del commento…il video di aid2003 è la risposta di un "professionista" a chi mi ha accusato di essere un lanzichenecco ignorante ecc ecc, visto che lui da autista straniero che cerca di essere in regola e di fermarsi per rispettare le ore di guida e di pausa si tova a dover entrare ed uscire da un’area di servizio e alla fine a doversi PIEGARE a fare le 9 ore di pausa in una PIAZZOLA senza servizi, ma soprattutto senza NESSUNA sicurezza…e con 4 ORE E 45 MINUTI di guidA… IL FAMIGERATO quarto d’ora DI CUI PARLAVO E PER IL QUALE MI SON PRESA PARECCHI TITOLI…
    Ci sono 71 commenti in questo momento sulla sua pagina di youtube e sono tutti di solidarietà…io invece, secondo qualcuno, sono una persona ignorante in quanto italiana e con mentalità da serva dei padroni (????) …o forse ho capito male…non so…che tristezza quando chi ti accusa è un collega che per primo dovrebbe capire invece che sparare a zero….
    Buona strada Marino, e grazie ancora della solidarietà!
    Ciaooo!!!!

  3. anonimo il said:

    mamma mia… 

    tutte le volte rabbrividisco a sentir parlare di queste ingiustizie..
    la cosa che mi fa tanta tristezza è sapere che non riuscite a farvi rispettare..
    nessuno combatte ingiustizie per voi ..
    tutti sanno e.. ma stanno a guardare!!!! nessuno interviene !!!!!!!!

    sai ieri ho sentito un amico .. e mi ono trnate in mente le tue parole del’ormai  famigerato  "venerdi 13"
    e mi  è venuta   tanta tristezza … 

    il  mio amico mi chiama (ore 19:00)  e mi fa quasi in lacrime..  (perche lo ama trppo questo lavoro per manare tutto al diavolo!!!!!! e allora ci soffre troppo……) 
    " rossy.. non ce la faccio piu .. sono in giro da 11 ore.. è un mese che va avanti questa storia .. se mi fermano sono fottuto … per quale prezzo? mi hanno appena buttato fuori dall’ufficio come un cane, CON DISPREZZO ! manco se avessi la lebbra e mi hanno scaricato adesso  dalle 10 che stavo qua…… "

    io che ammiro tanto gli autotrasportatori… cerco sempre di incoraggiare quello che fate .. cerco di essere sempre positiva anche quando va tutto storto.. riesco sempre a trovare una parola di conforto… che sdrammatizzi un po la situazione ricordando la nobiltà di questo mestiere.. e il rispetto che porta chi,  come me .. si ritrova a lavorare , come voi.. sulle strade tutti i gironi..
    ma di fronte a queste cose.. ma come faccio io a dire a un amico .. di farsi forza? "dai non darci peso.. avrai  franteso" .. "che sei un grande".. "non ti curar di loro ….guarda e passa??? "come fccio a dirg questo? 
    è tutto sbagliato.. ci sono concause giganesche che stanno mandnd in tilt tuttoil sistema!! non ci sono leggi giuste ..non ci sono strutture.. non ci sono strade giuste.. viabilità giuste … e soprattutto NON C’è RISPETTO!!!!

    questo è mancanza di rispetto.. è  come buttare continuamente me**a su tutta la categoria e gli sforzi che fate tutti i giorni..

    anche io mi trovo a combattere tutti i giorni con la stupidità umana e di fronte a tale arma io non so combattere…
    ma il rispetto..
    il rispetto per tutti è un diritto insindacabile, inappellabile, incensurabile, indiscutibile e  inoppugnabile!!!!!!

    allora son due le cose…
    o quando l’hanno stipulato … quelli che hanno  scritto la "Dichiarazione universale dei diritti umani" erano a un rave tutti fatti e ubriachi ..  oppure il mondo è diventato un vero schifo …

    « Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.
    Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza. »

    ….utopia…

     

  4. Ciao Rossy, grazie della visita e del commento e delle belle parole di solidarietà….sembra che però difendere i colleghi che si trovano in queste situazioni per altri colleghi sia una cosa da……… Non capisco sai, siamo tutti sulla stessa strada e ci facciamo la guerra tra di noi, una guerra tra poveri….ci sono situazioni qui in Italia che sono incredibili per chi non ci è dentro e dopo tutto quello che devi subire è ancora colpa tua, e allora cosa dobbiamo fare? Presentarci a scaricare con la lupara e dirgli di muoversi se no sparo???? Cosi guadagnamo tempo…? Eliminare i furbi dalle strade sempre a suon di lupara? …cosi che magari il traffico cala…? Non so cosa dirti, anch’io penso che esistono i diritti umani, ma se lo dico mi danno dell’ignorante perchè c’è una legge che dice che….ma siamo sicuri che tutte le leggi sono giuste? O che vanno a colpire nel posto giusto? O che chi le fa è sempre in buona fede? Soprattutto con le sanzioni….e certe furberie italiane insegnano (vedi la faccenda dei T red)….
    Certo sarebbe bello poter fare sempre tutto in regola al minuto…ma non sempre si può, questo però non ci rende dei criminali, dei mercenari o anche peggio….è una cosa cosi difficile da capire?
    Ti ringrazio veramente tanto della stima che hai per la nostra categoria, forse proprio perchè anche tu sei sempre in viaggio sai bene cosa vuol dire "viaggiare" in Italia….spero tanto di incontrarti un giorno o l’altro…sulla Buona Strada!!!! Speriamo!!!
    Un abbraccio grande!!!

  5. anonimo il said:

    ……….Monica quello li’,non sa neanche cos’e’ un  camion con la cabina corta e bassa,
    non ha mai provato a fare il meridione, e’ un……… fighetto?….con il cambio automatico,aria condizionata,cronot.con la tesserina,se buca chiama l’ACI,se gli dai una corda (non la fascia con il cricchetto) non sa neanche tenderla a dovere,sicuramente guida il bilico o peggio………..la biga.
    …un bel tre assi è molto meglio di "certa" gente!!!
    Tipico esemplare di "GIRATORE DI VOLANTE".
    Forse chi legge queste parole può pensare che siano esagerate,
    ma non credo sia giusto sparare a zero su una persona come si è permesso di fare questo signorino! 
    Monica, non te la devi prendere, per uno così ci sono tantissime persone come me che ti conoscono e ti stimano per la passione e l’Amore  cui svolgi il TUO  lavoro. 
    Ciao Tex……………………………………  
        

  6. A prima lettura Splinder era bloccato e non son riuscita a commentare; credo sia stato meglio così, ripensandoci non ho più voglia di ribattere a tutto ciò che ho letto….
    Vorrei solo ricordare che criticare va bene, esprimere un’opinione ancora meglio, offendere a priori senza aver letto con attenzione dimostra leggerezza e ancor peggio ignoranza.
    Nella mia esperienza da "padrona" ho dovuto infrangere diverse volte le norme, anche ieri, sono rientrata tardi dal viaggio di notte e purtroppo avevo preso un impegno per le 11,30, perchè lunedi e martedì non avevo lavorato, non per mia scelta ma perchè non c’erano viaggi, cosa avrei dovuto fare secondo Aerodyne?
    Ho conosciuto tante persone che fanno l’estero, che mi hanno espresso stima e apprezzamenti per i 9 anni che ho fatto il Sud ma soprattutto per i 5 che faccio la notte; ma anche quando raccontano di se stessi lo fanno al mio fianco e non in cattedra e se gli capita di essere multati non ne vanno fieri, bestemmiano come ho fatto io quando il mese scorso mi sono vista ritirare la carte di circolazione per un’incongruenza, non sono valse a niente le mie parole a dire che c’erano 3 timbri della motorizzazione dopo di quella data… ( 15 giorni per riaverlo) ma siccome sono un PADRONE sfruttatore non ha importanza se lo sbaglio di qualcun altro ricade su di me e non posso lavorare.
    Non voglio neanche farlo l’estero se devo diventare così, anzi non voglio farlo perchè a casa mia c’è una famiglia che mi aspetta e se sto anche dormendo sono contenti di sapermi a casa, sono contenta io di vederli quando apro gli occhi e ho scelto di fare 500 km al giorno per poter passare da casa, per rispettare le ore sempre più spesso non riesco.
    Poi, esiste una cosa che si chiama coerenza, chi ha usato termini offensivi ed elargito sentenze scrive diari di bordo da un pò, li ho sempre letti con passione e se non avessi letto il nome avrei giurato non fosse la stessa persona, tante troppe cose sono incoerenti con i suoi racconti di viaggio… Le offese sono offese e non ribadiscono meglio il concetto di ciò che scrivi, il rispetto per i colleghi non passa attraverso la tipologia dei trasporti, la potenza dei mezzi, la lunghezza delle tratte… per me anche l’autista del camion della nettezza urbana ha le sue rogne e non per questo è un autista di minor valore; conosco un collega che faceva l’estero e rispettava le regole, fino a qualche mese fa, poi proprio perchè non aveva famiglia a carico è stato il primo a dover lasciare la ditta, non c’era lavoro per tutti, e i viaggi all’estero non rendevano più a sufficenza…
    Beato te, se il tuo settore non è in crisi, se hai potuto aver l’opportunità di scegliere e puoi continuare a farlo, ma non denigrare i colleghi per il lavoro che fanno perchè ogni tipologia di lavoro è complementare alle altre e prima o poi potresti incappare in qualcosa che non funziona come il tuo quadro così preciso e nel rispetto delle norme.
    Ho difeso sempre a priori la teoria che servivano più controlli per far rispettare norme stradali e fiscali, ne ho pagato il conto più volte, ma continuo a vedere gravi infrazioni e evidenti truffe, sono solo sfortunata o ci sono due metri o due misure….
    Questa scheda di controllo che compilano ora quando ti fermano sarà davvero la soluzione o servirà solo a far cassa e a far smettere tanti di noi; e incrementare l’assunzione di chi non ha niente da perdere in Italia? Quanti autisti delle grandi flotte vedi fermi con le forze dell’ordine, sanno anche loro che appena il verbale arriva in ufficio partirà un ricorso… perchè perder tempo?
    Troppo facile dire mi rifiuto di fare questo o quello, fermiamo i camion! Non c’è merce da trasportare e se ti fermi ti accusano di aver messo in ginocchio l’economia; è già successo due anni fa, abbiamo sentito per primi la crisi e chi sopravviverà sarà l’ultimo ad uscirne!
    Ma come dici tu: C’E’ SEMPRE l’ESTERO!!!
    Buona Strada!!!

  7. Ciao a tutti , avete detto proprio  tutto a riaguardo. Io vorrei fare una semplice domanda al signor Aerodyne: ma lei ha mai provato a far valere i suoi sacrosanti diritti in una ditta del sud Italia ? Il sottoscritto e 10 anni che cerca di farlo ,vuole venire a lavorare giu da me, cosi siamo in due a fermarci a mezzora da casa ,io e lei…..!!!
    LUIGI…

  8. anonimo il said:

    Come diceva Antonio Bomber nel video di Chiodo?
    C’è un collega che ha bucato? Mica mi fermo a perder tempo, anzi gli passo sopra che è meglio. La solidarietà fra colleghi? Ci si manda a fanculo, botte di fanculo a nastro.

    Da quasi trentenne mi viene da pensare che non era questo il mondo che i nostri genitori avrebbero voluto lasciarci………..

    Un abbraccio

    Simone

  9. Questo è il commento che ho scritto su truck-italia-forum – Apprendo con amarezza che molta gente quota100 Aerodyne e quindi oltre al suo pensiero anche le sue offese molto chiare e inequivocabili. Voglio dire a tutti che non condivido nella maniera più assoluta il modo di esprimersi di Aerodyne,non è corretto prendere e offendere una persona che non si conosce neanche solo perché non la si pensa allo stesso modo. Scusate, ma questa cosa non mi sembra poco !! Volevo aggiungere e dire ad Areodyne di guardare uno qualsiasi dei miei video e non troverà mai che dico di essere un professionista,semplicemente perché non mi sento tale,visto che “dicasi” professionista chi è libero di gestire il tempo e le dinamiche del proprio lavoro,e io oggi invece sto lavorando al contrario perché ho gente che decide per me quando guidare,quando dormire e quando tornare a casa ecc. ecc. Secondo Aerodyne io dovrei cambiare lavoro,spostarmi dalla ditta sana e seria in cui lavoro,per andare a girare,come dice lui,l’estero con qualche fantomatica ditta (e ce ne sono molte in questi ultimi tempi )che ti danno a fine mese uno stipendio che riesci solo a coprire le spese! Spero che non sia il suo caso. Ho letto qua e là i commenti e sinceramente ho la sensazione,a volte,di non trovarmi in mezzo a camionisti che hanno la “vera passione” quella passione che viene dalla pancia,ma di trovarmi in mezzo a sindacalisti che predicano bene ma razzolano male,che guardano soltanto il suo pezzettino di praticello e te lo descrivono tutto verde e fiorito,in mezzo a gente che su un camion non ci ha mai lavorato e forse per questo non comprende fino in fondo cosa dice Aerodyne,e forse per lo stesso motivo guarda un mio video e dice: bravo,bello,giusto,e poi dice la stessa cosa ad un commento in cui c’è scritto che lo stesso video è una stronzata ! Dal commento di Aerodyne pare evidente trasudi arroganza e il tipico orgoglio di fare l’internazionale,quell’orgoglio che conosco bene,che ti fa fare distinzioni e non ti fa vedere più le cose obbiettivamente ! Stop non tornerò più sull’argomento,ciao auguro a tutti Buonastrada & Occhiovivo sempre !
    P.S. Mi permetto di dare un piccolo consiglio,quando si guarda un video fatelo in maniera attenta altrimenti si rischia di capire fischi per fiaschi !! In più volevo aggiungere che comprendo la posizione di Aerodyne in questo forum e quindi capisco la difficoltà di molti di dissociarsi dal suo pensiero !

  10. anonimo il said:

    Comme tout ses collègues Européens, le routiers Italiens faisait des heures à n’en plus finir, mais quand dans les autres pays les autorités ont commencé à serrer la vis et que les chauffeurs ont levé le pied, l’Italien a continué à "tirer" des heures et des heures, à faire des excès de vitesse, etc. du fait du laxisme des autorités. La route en Italie, dans les années 80 était vraiment un monde à part. Puis la globalisation, la mondialisation, l’Européanisation à(presque) mis une fin à ces pratiques. Ce n’est que très récemment que l’Italien s’est "mis au diapason".
    Au début il débranchait le limiteur, de nos jours c’est presque fini, sauf les sudistes qui eux ne se sont jamais souciés des lois, et qui ne font que du national.
    Du fait de sa vie difficile et de sa grande liberté, le chauffeur en Italie à été respecté bien plus longtemps que ses voisins Européens, mais de nos jours, du fait de l’acroissement du traffic, des écolos qui montent en puissance, et que petit à petit, lui aussi rentre dans le rang, le routier en Italie est en train de perdre son aura.
    En somme, les mêmes maux affecte l’Italie que le reste de l’Europe, mais avec 15 ans de retard.

  11. Son le tre di notte e ancora mi aggiro per casa…qui non ho ore di guida e riposo da rispettare….     

    Grazie Tex, tu mi capisci e io lo so perchè, perchè  abbiamo tante passioni in comune….tra cui Patrovita e  il Colautti…ed è tutto dire!!! Unici ed inimitabili!!
    Patrovita: Iè che voglio invecchiare da schiavo io? Io libero voglio essere!
    Colautti: Si libero, come la perlina sul filo, fai il giro della collana e stai sempre allo stesso punto…
    Patrovita: Ma quale perlina e collana, piuttosto sta cazzo di Polonia dove sta?  Qua non si arriva mai……

    Gisy, hai detto cose giustissime, e forse è meglio continuare a fare il nazionale, sgarrare ogni tanto piuttosto che …. c’è una risposta lunghissima tutta per me su Truck Italia Forum, ma come ho già detto a un comune amico, là non ci torno più. Non ora almeno. Sono ignorante e me ne sto qui a bearmi della mia ignoranza. Senza risposte. Perchè io è tutta la vita che le cerco e non ne trovo. Di risposte.

    Luigi, non farlo!!!! 

    Simone, vedo che sei anche tu un estimatore dei video di Chiodo…Bomber diceva anche che oltre a non fermarsi lo stirava come un calzino il meschinetto!!!! Hai ragione, i nostri genitori hanno lavorato giorno e notte per lasciarci un mondo migliore…e nessuno li multava per la fatica che facevano….

    Roby…sai che c’hai ragione, mi hai fatto riflettere: ci fanno fare la CQC dicendo che siamo professionisti e in realtà siamo solo burattini da manovrare e spennare, un vero professionista non ha bisogno di regole ferree ma sa usare il buon senso e lavora con quello, ma è una figura che non esiste più. Ma dove sta andando questo mondo? Se ci fossero meno leggi sarebbe più facile rispettarle….ma da qualche parte i soldi ce li devono rubare e quindi giù con leggi assurde da una parte e pretese assurde da quell’altra..e in mezzo il "camionista" che si sta stufando sempre più e prima o poi in cima a una collina ci andrà si a vivere!!! Una volta il nostro mestiere era simbolo di libertà: ora che cos’è diventato? Non ho una risposta nemmeno a questa domanda…. e mi dispiace….mi capisci, vero?

    A tutti auguro una buona notte e una Buona Strada, sempre, ovunque, da condividere con tutti quelli che la percorrono, in pace.
    Ciaooooo!!!!!

  12. Ops…e mentre scrivevo è arrivato un commento anonimo…in francese…l’abbiamo sempre detto che qui tutti possono scrivere e dire la loro, ma per cortesia il coraggio di una firma!!!!
    Vabbè…comunque questo pezzo in francese era nella risposta di Aerodyne su truck Italia Forum….forse QUALCUNO ha voluto scriverlo anche qui……..ma non posso dire chi, non lo so per certo….
    Coraggio, coraggio ci vuole a firmarsi? No, solo buona educazione.
    Ri buonanotte!

  13. anonimo il said:

    la difficoltà di dover rimanere incollati al volante a poca strada da casa è snervamente e avvilenente; forse lo è più infrangere la legge in buona fede, quel rispetto della legge che distingue il professionista dal pirata della strada, e che leggitima l’autista. posso capire che sia una cosa snervante, che forse non abbia senso, ma anche sforzandomi non riesco a capire con quale sistema si possa "tollerare", come tanti che per fare nazionale usano le bolle dell’estero e tante altre amenità. forse meglio non giustificarsi ma prendere conscienza di quello che si vuole essere: si vuole rispettare meticolasamente la legge o la si vuole adattare; sono possibili dei compromessi? capisco che sia dura e difficile ma in un sistema tutti devono fare la propria parte, e anche se voi autisti siete sempre bistrattati e portati a fare sacrifici, se avete a che fare spesso con realtà difficili da mandare giù, vi si viene chiesto qualche altro sacrificio, sia dall’italia che dal sistema europa. buona strada e occhio vivo sempre.

  14. anonimo il said:

    Vasco diceva…."Sììììì stupendo, mi viene il vomito, è più forte di meeeeeee!" prole santeeeeeee!!!!
    Imparate a rispettare le leggi!!!

  15. anonimo il said:

    uno che firma dicendo forum di buffoni senza nemmeno dire il suo nome, tra l’ altro con una uscita priva di ogni senso e significato denota solo, che è una persona affogata nella sua ignoranza e persone così è giusto che ci restano.
    Detto questo, visto che qua è stato riportato solo quello che fa comodo, riporto l’ intera discussione del forum per chi vuole farsi un idea e leggere civilmente tutte le risposte CIVILI che sono state date..

    http://www.truck-italia-forum.com/BB3/viewtopic.php?f=55&t=599&start=150

    CHECCO85

  16. Ciao Checco,sono pienamente d’accordo con te sulle persone che commentano senza firmarsi. Ti posso garantire che nessuno a riportato qui solo quello che faceva comodo,tanto più che qui c’è il link di truck italia forum dove chiunque ci può cliccare. Su Truck Italia Forum sfugge il problema di fondo. Tutto è partito, non da cosa pensa Areodyne,ma dal modo con cui ha scritto,ha iniziato il suo primo commento con una serie di titoli e offese,e questo non è una bella cosa,ho un pò di amaro in bocca vedendo che nessuno sul forum ha fatto riferimento alla sua maleducazione,(devo credere che sul forum funziona cosi ? Ci si insulta per dire la propria ? ) spiegami tu che bisogno aveva di dire il suo pensiero sul mio video aggiungendo offese e titoli ? Mi dispiace veramente che nessuno abbia detto sul forum che non è stato molto educato il commento di Aerodyne,a prescindere se conosceva o no la persona che ha scritto le cose nel mio video. Non ci credo che tutti sul forum condividono questo tipo di maleducazione,forse non hanno il coraggio di scriverlo ? Dimmi tu checco ! Ciao.

  17. anonimo il said:

    Ignorant= persona che ignora
    Lanzichenecco=mercenario se sforando con le ore aiuto il padrone ad arricchirsi prendendo la stessa busta paga di chi le ore le rispetta!!!
    Non sono offese!!!!
    Ma quì avete la coda di paglia!

  18. Ciao, dopo aver parlato con uno dei moderatori di Truck Italia Forum ed esserci chiariti ho deciso di chiudere la possibiltà di commentare ulteriormente questo post, la faccenda ha preso una piega esagerata. Meglio mettere un freno Come disse il Colautti "chi c’è c’è e chi non c’è fischia!?
    Buona strada a tutti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.