Crea sito
5 commenti

In Camion… alla DAKAR

 Ciao a tutte/i
in un momento in cui non sto viaggiando e non ho voglia di confrontarmi con la realtà triste con cui ho dovuto scontrarmi oggi, il lavoro scompare per diverse lady e io stessa mi ritroverò con più tempo libero e meno soldi in tasca…, sono andata a fare un viaggio nel web e ho incontrato una Lady Truck d’eccezione… 
 

 
 Luisa Trucco
Una donna alla Dakar … in camion 8_Iveco_Luisa_2_small[1]Copia_di_24[1]
 
 201[1]
 
 

E’ la prima donna italiana ad aver tagliato il traguardo di Dakar al voltante di un camion.

E’ Luisa Elena Trucco, anno ’73, laureata in architettura, nella vita gestisce un centro cinofilo nel canavese e nel suo poco tempo libero si diverte con qualsiasi cosa abbia un motore.


Nel 2004 è stata l’unica donna italiana che ha partecipato al Rally dei Faraoni, dove si posiziona al 4° posto nella classifica camion e al 10° posto assoluto nella classifica auto e camion.

Nel 2005 si ripresenta alla prima Dakar a Barcellona con un Mercedes Unimog accompagnata dal suo copilota Corrado Pattono, già partecipe come pilota di 14 Dakar con auto, moto e camion fino al 2005. Ora è copilota e tecnico della Trucco.

Da soli, senza assistenza e senza meccanici, sono riusciti a qualificarsi al 13° posto su 71 camion, dove solo 33 hanno tagliato il traguardo della Dakar. Insieme hanno superato la sabbia, la fatica, gli imprevisti e persino gli errori di calcolo dell’organizzazione.

Nel 2006 con il Team Motorsport Italia partecipa alla Lisbona-Dakar, ma a tre giorni dalla fine ha dovuto abbandonare la gara per la rottura del cambio.trucco01g[1]

Così l’anno dopo, nel 2007, con una maggiore grinta e con una maggiore esperienza ormai raggiunta con le precedenti gare che hanno ormai trasformato  in lei la passione per i motori nel coraggio per l’avventura, si ripropone alla Lisbona-Dakar con un Eurocargo da gara e uno di assistenza. Questa volta con un nuovo team, con il loro team P&T Racing Team composto dalla Trucco e dal Pattono: tra loro c’è sinergia, complicità e queste qualità sono emerse a Lisbona, permettono loro di qualificarsi al 24° posto.

Nel 2008 la Lisbona-Dakar viene annullata causa pericolo atti di terrorismo e nel 2009 decide di  affrontare la Dakar “Argentina-Cile” con due Eurocargo: si piazza al 17° posto nella classifica camion e al 3° posto nella categoria sotto i 10 litri.Corrado-Pattono-e-Luisa-Tru[1]

E’ stato il primo equipaggio italiano a raggiungere il traguardo e soprattutto, è stato uno dei pochi equipaggi composti da solo due persone, poiché in genere sui camion si va in tre.luisa_trucco_pilota[1]

Nel 2010 Luisa Trucco parteciperà nuovamente alla Dakar.
 
 
 
 
 

About The Author

5 Comments

  1. Misteriosa ha detto:

    nn è da tutte partecipare a queste competizioni complimenti a Luisa Trucco! certo xò ke figata cosa darei x partecipare anch’io a una gara del genere!!! ma il mio sogno resta Overland, correre magari negli outback australiani! almeno lì si assapora il gusto del viaggio ovvero quella libertà ke a noi manca!!!

  2. anonimo ha detto:

    Mi auguro che le cose ti vadano meglio quanto prima.
    Dev’essere stata proprio una bella avventura la Dakar per questa ladytruckdriver offroad; invidio chi ha il coraggio di partecipare a queste gare, dove serve avere spirito d’avventura e capacità.
    Buona strada.
    Marino

  3. ironduckmoni ha detto:

    Hai ragione Gisy, è proprio un brutto periodo, speriamo che le cose migliorino prima o poi….intanto ci consoliamo a leggere dell’avventura di Luisa: qualcuno/a che riesce a realizzare i suoi sogni per fortuna c’è ancora!
    Buona strada sempre!

  4. Diamante65 ha detto:

    Complimenti x l impresa, la sola paretcipazione a questo tipo di gara rappresenta di per se un traguardo raggiunto,in bocca al lupo x tutto il resto…
    LUIGI…

  5. anonimo ha detto:

    buona fortuna  complimenti per il coragio ciao

Leave A Reply