Crea sito

Archive for Febbraio 3rd, 2010

camionisti

      Bello il blog ed i commenti di Gisy riguardo ai pirati della strada,ma chi compila statistiche ed affini stà chiuso in un ufficio guarda il rapporto mensile annuale  degli incidenti e traccia una statistica.E’ stato certificato che gl’incidenti causati da mezzi pesanti sono diminuiti,questo non xchè i camionisti sono diventati tutti virtuosi, ma xchè studi sui singoli casi hanno assolto il famoso camion assassino(avranno rivisto DUEL) Partiamo dal famoso incidente dell’anno passato sulla A4 dove x un salto di corsia un bilico ne ha investito un’altro esplodendo letteralmente con 7 morti se non ricordo male Il mio pensiero è che non si può fare statistica in base a dei dati ,bisogna vivere la strada,alcuni anni fa uno dei tanti ministri del trasporto annunciò che x capire i problemi dei trasportatori avrebbe fatto un viaggio in camion x rendersi conto delle problematiche!Non ricordo più il nome di codesto novello icaro del volante,ma il viaggio effettuato è stato fatto a bordo di un bilico di un suo "caro" amico della provincia di Asti e guarda caso nei suoi commenti non ha riscontrato tutte le nostre rimostranzee problematiche ad entrare in area di servizio e non trovare park comodi dove fare le pause o la sosta notturna.Certo che avere una staffetta di polizia o di auto blu che ti precedono aiuta parecchio!Comunque Gisy vai tranquilla cxhe la tua regione non detiene il record ogni regione ha le sue rogne,ma i controlli come x tutte le cose devono partire dalla base ,se io posso fare km su km (parlo dai 500 agli 800) senza trovare una che sia una pattuglia di polizia sulle strade,questo m’invoglia a trasgredire!Noi siamo stati controllati al controllo della mctc  al casello di Ventimiglia,continuavano a chiederci dove fossero i dispositivi  x staccare e valla a spiegare a stà gente che tu sei in regola ,non ti dico quali controlli hanno fatto ,hanno persino tirato fuori la mitica calcolatrice x fare la media tra km e hore,Dio che soddisfazione quando hanno constatato che non c’erano infrazioni a parte qualche piccola pecca e che i km effettivi corrispondevano alle ore di lavoro.Però continuo a domandarmi io cammino a 90 km reali,mi sorpassa un polacco, un rumeno o sloveno in discesa e rettilineo capisci che minimo sono a 100 km dov’è la polizia oltre a piazzare autovelox?ed i cretini in bici che su determinate strade ti s’attaccano al paraurti del camion x fare le salite?Prova a fare la Bogliona la strada che noi da Acqui facciamo verso Nizza Monferrato sai quanti te ne ritrovi attacati senza nessun pensiero che il mio mezzo pùò in chidare o slittare ? purtroppo incidenti del genere sono giò capitati , e poi si parla di sicurezza!Ciao a tutte/i ed hasta la vista siempre!

Read More →

Pirati della strada

StradaCiao a tutte/i
ho letto questa notizia e mi sono chiesta quanti siano i camion coinvolti; nell’immaginario collettivo siamo noi i Pirati della strada, una minoranza riconosco che lo sia, ma sarei curiosa di sapere la cifra in rapporto a quelle pubblicate…

Un triste podio per la nostra regione: Emilia al terzo posto per i pirati della strada

EMILIA ROMAGNA – L’Associazione Sostenitori della Polstrada ha rilevato 57 episodi di pirateria stradale nella nostra regione.

I dati sono relativi allo scorso anno, piazzando l’Emilia-Romagna al terzo posto in questa triste classifica che vede capeggiare su tutti la Lombardia, con 69 casi e il Lazio (64). Seguono subito dopo Sicilia e Veneto, con 38 episodi. A livello nazionale, l’Asaps ha contato in tutto 482 episodi che hanno portato a 91 decessi e 592 feriti. Sono stati identificati il 75,5% dei pirati che nel 36,8% avevano assunto droga o alcool. Tra le vittime ed i feriti si sono contati 62 anziani (9,1%) e 78 minorenni (11,4%).

 
Sono la prima a ricordare che con decine di tonnellate in movimento, è più facile provocare la caduta di un ciclista o un pedone, anche senza un’impatto, è successo tante volte, sicuramente troppe; ma quante volte siamo riuscite ad evitare d’investire questi "utenti deboli", decine, ognuno di noi; questo articolo tratta del caso avvenuto, quando il conducente prosegue perchè non si accorto, oppure come nella maggioranza dei casi, se ne va, per non assumersi le proprie responsabilità, un crimine grave e a mio parere disumano. L’articolo che ho riportato non riporta i numeri che riguardano il tipo di mezzo coinvolto, sono però cifre sconcertanti… Voi cosa ne pensate????

BUONA STRADA a Tutte/i !!!!!

 

Read More →