Da na venexiana…

Ciao a tutte/i

Sono una collega, da quando avevo 18 anni guido i camion, mi sono appassionata a questo mondo tramite mio suocero e non ho più smesso… Trieste-Venezia la prima rotta… Troppo bello guidare..

Troppo bello addomesticare questa “bestiaccia” , diventa un gioco,e io amo molto gli animali…

La sfida più grande è sempre stata farsi accettare, tutti avevano da insegnare e criticare.

“Vedemo dai, se ‘sta qua se bona a guidar?”

“Go capio, beo, fasemo che t’insegno, se ti vol!!!”

Non è stato mai facile, dover sempre dimostrare di essere all’altezza di un uomo, anzi i preconcetti mi hanno indurita e sono diventata determinata.

Per 8 anni ho lavorato per la Zanardo Autotrasporti , titolare corretto, unica nota negativa, un po’ lunghi i pagamenti, mi trovavo bene e potevo dedicarmi al mio bambino che aveva 7/8 anni…

Avevo un’ambizione e l’ho realizzata, nei fine settimana lavoravo in pub e ristoranti, ho pensato di apriene uno mio,… ho cominciato a frequentare il corso e tre mesi dopo avevo il Rec…

Mattina sul camion, pomeriggio e sera al pub, ho resistito un anno poi ho venduto… E’ stata una soddisfazione riuscire, anche se la gente non credeva nelle mie capacità.

Non è andata altrettanto bene nell’azienda per cui ho lavorato in seguito, mi hanno fatto entrare solo per curiosità, per alcuni ogni occasione era buona per umiliarmi, baruffe da orbi, ero una donna e dovevo essere sottomessa, dicevano che le mie mansioni era in grado anche una scimmia di svolgerle; c’è voluta tanta pazienza per far cambiare opinione a titolari e colleghi, ma ho conquistato la stima di qualcuno di loro con cui ancora conservo buoni rapporti.

Nella mia vita professionale non mi sono fatta fregare dagli uomini, ma in quella affettiva sì; purtroppo ho aiutato economicamente la persona sbagliata e sono stata protestata, posseggo due magazzini di mobili e cose per la casa, ma non ho più una casa.

Mi è rimasto il camion, ma da Giugno non ho più lavoro; una grande ditta di Villorba non vuole protestati e mi ha dirottato su di una cooperativa, che non ha voluto la mia fattura e non mi ha pagato il pattuito, mi chiedo se questo è più onorevole di un protesto?

Non mi scoraggio, ho mio figlio, unica ragione di vita, oltre agli animali;  ho voglia di lavorare e vorrei trovare una ditta seria per cui farlo in zona Mestre, vedere fermo il mio mercedes mi mette tristezza, è furgonato con sponda idraulica, trans pallet elettrico e riprendere il lavoro sarebbe l’unico modo per non separarmene, ho tutte le patenti e molta esperienza…

Se vi viene in mente qualcosa, io sono qua, scrivete a [email protected]

UN BASOTO DA NA VENEXIANA, MATA, MA BRAVA PUTEA; ONESTA E BONA.

Buona strada a tutte/i!!!
Patrizia

 

Non è semplice raccontarsi e presentarsi riducendo la propria vita a poche righe, ringrazio Patrizia per averci reso partecipi… e le auguro BUONA STRADA Sempre!!! gisy

Precedente C' è posta per noi... - 10 Successivo Scomparsa

0 commenti su “Da na venexiana…

  1. anonimo il said:

    Ciao Patrizia,mi spiace leggere la tristezza nella tua lettera e la delusione,ma haime carissima la vita per molte di noi va malino nel settore,poi nn parliamo delle discriminazioni o dei sorrisi falsi che ti fanno la maggior parte dei colleghi e appena ti trovi in difficoltà,sono i primi a parlar male di te basta nn farti avere il posto di lavoro,senza saper nulla della tua vita…così lo fanno in modo gratuito. Poi per fortuna ci sono quelle di noi che sono nate fortunate e nn se ne rendono conto,anzi se gli fai notare una cosa cosi ti dicono che nn è vero! Be vorrei mettere una di loro al mio posto e al posto di tante altre un po meno sfortunate,e fargli passare qualche mese nella mia vita per farle rendere conto! Dai Patrizia,non perdere la speranza vedrai che qualcosa arriverà e tu potrai tornare a lavorare,la buona volontà viene sempre premiata…ma nn farti tregare,fatti rispettare e perfavore per amore nn dare più credito a nessuno,ognuno a casa sua,almeno i propri guai ognuno se li gestisce,intanto nessuno ti dirà mai grazie! Poi hai una fortuna,sei Mamma,hai un figlio a cui dare e che ti dà,vivi per te,amati e sarete la vostra forza,i problemi si risolvono fidati. Un abbraccio.Barbara

  2. mi meraviglia Gisy che tu sempre attenta a tutto non sai valutare i fatti. Ora una fattura emessa da te non te la può rifiutare nessuno, dispiace anche a me x le disavventure della collega, ma francamente mi sembrano troppe, se sei padroncina il fatto di essere protestata nonconta nulla, questo toglierebbe dalla circolazione un buon 50% de camion viaggianti, la sig.ra in questione avrà perso lonorabilità il che comporta una fideiussione bancaria di 50000 euro più 5000 x ogni mezzo aggiuntivo.Quindi bisogna vedere che mezzo di trasporto usa questa ragazza parla di motrice con sponda idraulica, purtroppo oggi ci vuole anche l’attestato di capacità professionale x i mezzi superiori alle 25 ton.Mi sembra strano che protestata le abbiano tolto l’alloggio, specie con un bambino a carico di cui presenta un’età presunta,e le lasciano ben 2 magazzini colmi di merce che x le banche sono una manna x il recupero soldi. Ho come l’impressione che ci sia qualcosa di strano in questa faccenda, mi auguro di sbagliare e se così fosse fammi pure contattare xchè nel veneziano grazie a chi ci fà agganciare i rimorchi abbiamo molteplici possibilità di poterla aiutare. Comunque mi rimangono parecchi dubbi. 

  3. Continuo a leggere e rileggere questo blog, ma c’è qualcosa che non mi cconvince. da quando in qua una ditta non t’asume o non t’affida un lavoro xchè sei protestato? allora anche l’operaio che ha fatto protesto vuoi x un assegno insoluto, vuoi x una rata del mutuo non pagata dovrebbe suicidarsi !!! D’altronde hai 2 magazzini pieni di merce? organizza una svendita, co pochi euro di tassa e qualcuno in più x manifesti ed attacchini il gioco è fatto nel frattempo ti guardi intorno .E poi finalmente nell’anno 2o10  troviamo la ditta di trogloditi che considerano l’autista donna al pari di una scimmietta?? Proprio nel civilisssimo Triveneto dove le donne autiste sono una realtà maggiore e più forte che in lombardia o piemonte??Sarà cara Gisy ma come si suol dire la cosa puzza. ti rinnovo l’invito d’informarmi se posso rendermi utile, come ti ripeto le conoscenze aiutano ma vacci con i piedi di piombo.  

  4. Capisco perfettamente la situazione di Patrizia, conosco bene il "trattamento" che ha subito "in quanto donna" perchè è lo stesso che ho avuto io, e tante altre colleghe. Spero che non si arrenda e le auguro di risolvere presto i suoi problemi e di avere tanta fortuna, purtroppo non ho soluzioni per aiutarla.
    Non so che tipo di problemi fiscali abbia questa povera ragazza ma vi posso assicurare che, nel caso abbia avuto problemi nel versamento dell’Iva difficilmente le sue fatture verranno accette. C’è una nuova normativa fiscale, (non conosco bene i particolari), ma ora le ditte prima di accettare le fatture di imprese "non di vecchia conoscenza e provata serietà" si devono informare presso l’ufficio delle entrate sulla regolarità dei versamenti, se no in caso di verifica fiscale, o di normale controllo della GdF, rischia grosso! Sono sicura di quel che dico perchè qui in zona la GdF ha fatto "strage" in ditte che conosco bene e che avevano preso fatture  da "evasori". Per quanto riguarda la questione casa, se la ragazza non ha fatto richiesta al giudice (magari non aveva i soldi per un avvocato) per opporsi al pignoramento dell’alloggio indicando la presenza di figli minorenni, è più che possibile che glielo abbiano tolto anche se con figli piccoli…alle banche e ancor peggio alle finanziarie non gliene frega niente se hai figli!…..facile dire di vendersi tutto…bisogna trovarcisi nelle situazioni prima di parlare…. Non ci vedo niente di strano in questa storia, solo pura e semplice esperienza di vita, esperienza che di questi tempi può capitare a tutti dalla sera alla mattina. Polemica chiusa…spero.
    Auguri a Patrizia!

  5. Mi ri-presento per chi è un po’ "fresco" di questo blog, sono una blog-lettrice e scrittrice anche se manco da un po’ …i vecchi conoscono a memoria le mie avventure/disavventure!

    Un caro saluto a questa collega mia concittadina…sto spremendo le meningi cercando di ricordare se ho mai visto una collega su un mercedes a spasso per la tangenziale di mestre…mi sei sfuggita! Altrimenti ti avrei parlato io stessa e prima di adesso del gruppo delle lady truck!
    Sai, alle ladytruck come me e tante altre, non interessa proprio il tuo conto in banca o di fare domande INDISCRETE sulla tua vita privata, anzi!!! Ci interessa di più contattarti in forma privata e lasciarti il nostro numero per invitarti ad un raduno dove è sempre bello incontrarsi o per un caffè anche in autogrill quando si frequentano le stesse zone!

    Questo è quindi un benvenuto, spero di incontrarti presto,
    Sabrina di Mestre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.