Crea sito
Nessun
commento

In ritardo…il diario della scorsa settimana…




 DIARIO DI BORDO DALL’8 AL 12 FEBBRAIO 2010

 

0802201010383Ultimamente il lunedì mattina fa sempre freddo. Il termometro segna -5°C, i vetri sono completamente coperti da uno strato di ghiaccio. Metto in moto e accendo il webasto, la ventola del riscaldamento al massimo anche se l’aria è ancora fredda, e poi giù a pulirli col raschietto. Andiamo a fare 0802201010386una consegna e torniamo a ricaricare. La giornata scorre cosi, nel traffico tra Varese, Como e Milano a far prese e consegne. Non c’è il viaggio per la sera e ci fermiamo a casa. Martedì altro giro…carichiamo per Varese e dintorni. Grazie ai divieti ad orario, ai divieti a peso e altre 1002201010406amenità del genere il conto dei chilometri sale per niente…se uno potesse fare il giro con un po’ di logica ne farebbe la metà. Ma si sa, i camion inquinano solo in certi orari e in certe zone, davanti alla casa di qualcuno che riesce sempre a farsi mettere un bel cartello di divieto e risolve il suo 1002201010422problema…creandolo però a noi. Stiamo fermi due ore per una consegna in una ditta che chiude alle 11.45 e riapre alle 14.00, diversamente non si poteva fare. Cosi però riesco a vedermi Gisy e Germana in un servizio sulle donne camioniste su TG2 Costume e Società. Che belle che sono!!

1002201010423La sera c’è da caricare per la toscana. Mi faccio la Cisa e mi fermo a Massa a dormire, nella via che “credo” sia quella giusta: niente cartello col nome della via, niente numeri civici, pochi nomi delle ditte sui cancelli, e naturalmente quella che cerco io non c’è. Ma c’è posto per parcheggiare. Quando sorgerà il sole si vedrà. Da li direzione Prato per altre consegne e poi su di corsa…si fa per dire!! Sull’appennino  inizia a nevicare, dopo il valico è tutto bianco, per fortuna in corsia di marcia non attacca. Dopo Bologna è più pioggia che neve…incrocio la Simo in tangenziale ovest, ci scambiamo una sfanalata e un saluto per baracchino. Arrivo a Busto che c’è un pallido e tenero sole. 1102201010439Ci aspetta un bel carico pesante per le Marche. Passiamo a far gasolio e da casa. Cena e si parte. Una lunga telefonata con un’amica riempie il buio dei chilometri. A Bologna, in direzione nord, il traffico è momentaneamente bloccato per la ruota di un camion che sta bruciando in quarta corsia, c’è una colonna di fumo nero che sale alta, i pompieri stanno per iniziare a fare il loro “dovere” mentre io passo in senso opposto. Poco più avanti inizia a nevicare, ma è una neve fine fine e attacca poco. Stanotte gli 1102201010455spargisale girano…e salano anche me!! Mi fermo alla Rubicone. Le mie ore sono finite. A destinazione ci sono già parecchi camion davanti al cancello, ci “arrembiamo” sulla destra, webasto e tende chiuse, si dorme. Il giovedì mattina l’attesa sembra farsi lunga, il 1102201010459tempo scorre lento, un caffé con brioches  in cabina per colazione, uno ad uno entriamo dal cancello, ripartiamo che è quasi mezzodi. Qualche fiocco di neve sulla piccola, ma poi la strada è tutta pulita fino a casa. A Bologna, quando mi immetto sull’autosole, vedo nello specchio il Premium rosso di un 1102201010457collega che conosco, Alfredo,  lo chiamo per baracchino e facciamo la strada insieme fino a Milano. Poi lui tira dritto, io invece mi fermo per spezzare le ore e telefonare alla mia colleghina Rossy. E’ qui a Milano per lavoro, non si poteva perdere l’occasione di vedersi, anche solo per una mezz’ora!! 1202201010467Cosi entro nel parcheggio del centro commerciale dove sta lei. Baci, abbracci, risate, foto di rito, il tempo vola e ci dobbiamo salutare. La sorpresa: l’uscita del parcheggio è un po’ troppo “bassa”…decisamente non ci passo…e mo? A volte è una fortuna essere in due…Stef va 1202201010481sulla rotonda a fermare le BM mentre io mi faccio tutta la rampa in retro….ops!!!! La pausa si fa a casa. Venerdì mattina si scaricano i contenitori e poi in scuderia. Un altro “bel” giro per il varesotto ci attende….il pupetto crede di essere diventato un furgone…ma con qualche manovra va dappertutto…c’è il sole, tanto traffico per le piccoline, qualche “esagerato” al volante, qualche sonora strombazzata ogni tanto ci vuole…per quel che serve… il tempo scorre, carichiamo già una completo per lunedì mattina in veneto, il pieno e anche questa settimana è volata via…

 Buona strada e occhiovivo sempre. Ciao a tutti.




About The Author

No Comments

  1. FrankBang ha detto:

    bè…complimenti!! dopo tutto quello ke hai combinato riesci ancora ad avere tempo e voglia x scrivere il tuo diario. Ammirevole

  2. FrancescoPatti ha detto:

    Bel diario, come sempre…

    Stavolta però mi permetto un consiglio. Accendere il riscaldamento in cabina quando c’è ancora ghiaccio sul parabrezza, può causare una sorta di shock termico che, nel peggiore dei casi, può causare la rottura del parabrezza.
    Attendere solo qualche minuto può già limitare di parecchio l’eventualità.

    Ciao a tutti!

  3. loredana62 ha detto:

    Come al solito bello il tuo diario anche se ci sono alcune cose che mi lasciano perplessa, comunque procurati un flacone con spruzzatore e metti acqua e paraflu in proporzione 80/20 spruzza si vetri ed aziona il tergi. Se poi ti vuoi lanciare nei nuovi prodotti mischia acqua ed ad blue. Comunque mi dispiace del battibecco che abbiamo avuto, io non voglio portare rancore a nessuno e spero che il fatto di avere proprie opinioni ed avere il coraggio di esternarle non costituisca un intralcio in una ns futura amicizia. Con il bene ed il rispetto x tutte le colleghe bacioni ed a presto

  4. ironduckmoni ha detto:

    Loredana. Devi sapere che l’aria che da fredda dolcemente diventa calda e l’olio di gomito sono i prodotti meno inquinanti per pulire i vetri, insieme all’acqua di rubinetto…e non li rovinano, non colano nè niente altro….
    Avere proprie opinioni e il coraggio di esternarle è una cosa…insistere a dire che viaggio con la telecamera in mano e mandarmi mail private…a cui ti ho risposto  e detto e ridetto che non ce l’ho la telecamera è un’altra…oggi non è stata una bella giornata e certi commenti fanno solo male…come ti ho già scritto, tu un viaggio in cabina con me non l’hai mai fatto, non sai come mi comporto nè niente altro…io non mi permetto di criticare come guidi tu , tu fai altrettanto con me, delle mie azioni rispondo io. Io non ho niente da insegnare a nessuno e sono sempre disposta ad imparare da chi ha più esperienza di me, ma se una persona nega l’evidenza allora non so più cosa dire.
    Buona strada comunque sempre….ciao bbye!!!

  5. R0ssY ha detto:

    uhm..
    sarà che io vivo la strada in maniera "intima"..
    sarà che io ascolto la strada
    sarà che mi piace farmi cullare dal suono del motore mentre guardo i paesaggi allontanarsi in senso opposto.. e nel frattempo mi sento risollevare l’anima …
    sarà perche io nel tuo diario Moni riesco solo a percepire alcune cose.. come il freddo..
    la neve.. .
    il viaggio di notte..
    Una lunga telefonata con un’amica che riempie il buio dei chilometri….
    i fiocchi di neve..
    gli amici ..
    gli incontri ..
    emozioni, parole, sorrisi .. e il cuore che rincomincia a partire…

    sarà per tutto questo che non riesco a capire i toni polemici e i suggerimenti/consigli dei colleghi …
    cosa c’è da capire se non fermarsi ad assaporare questa settimana attraverso il tuo diario di viaggio?
    cosa c’è dopo le prima 9 righe che parlano del ghiaccio sul parabrezza???
    continuando a leggere non avete trovato altro?
    io vi ho trovato un mondo bellissimo… del quale sono stata anche protagonista .. perche per fortuna. .. ho scambiato un sorriso, due chiacchiere alla svelta perche il lavoro in quella settimana non mi lasciava respirare .. e alla fine ho riabbracciato la MOni..  una sorella
    Grazie per quello che sei e quello che mi dai

    Buona strada MOni e buona strada a tutti/e

  6. loredana62 ha detto:

    Cara Moni t’ho risposto in privato ma te lo ribadisco sul blog , x me la questione s’è chiusa nello stesso momento in cui è cominciata e non mi sono più permessa commenti sui tuoi video in questo post ti davo solo un paio di consigli x sghiacciare i vetri liberissima di provarli o schifarli, ma non accusarmi di cose che non ho detto nè scritto, ripeto che mi piacciono i tuoi diari e le cose che mi lasciano perplessa mi piacerebbe discuterne in sede privata. Buona strada sempre

  7. chiodovideo ha detto:

    Bel diario monica,la tua dote di far scorrere le parole senza che uno si stanchi di leggere è davvero straordinaria ! Io i tuoi diari li vivo proprio mi sembra quasi che ci sia anch’io,mentre leggo vedo e assaporo quello che descrivi ! Te lo dico sempre………..dovevi fare la scrittrice !

    P.S. Monica ti ho incontrato svariate volte on the road e non ti ho mai visto con una videocamera ! Ne hai comprata una e non ci dici niente ?????? Ah ah ah ah ah hi hi hi hi hi !

  8. anonimo ha detto:

    Altro racconto carino.
    Se oltre alla neve ci si mettono i "brillanti" divieti, allora sono cavoli amari.
    La settimana sembra iniziata con difficoltà e neve, me sembra meglio verso la fine.
    Belle foto, specialmente dell’incontro con la "colleghina", si nota una bella atmosfera d’affetto spontaneo.
    Marino

  9. anonimo ha detto:

    Molto bello come al solito! Mi raccomando continua così a portare anche noi nei tuoi viaggi.
    Andrea

  10. anonimo ha detto:

    Un saluto a te Monica e al tuo 50.
    A parte i monotoni giretti in zona,un paio di bei giretti fuori regione ve li siete fatti.Avete fatto sempre più strada di me.Sempre coinvolgenti i tuoi racconti Monica,continua così.Sono d’accordo con Chiodo,se facevi la scrittrice non sfiguravi di certo.
    Vi raccomando occhiovivo sempre,specialmente con le strade in questa stagione che speriamo finisca presto e lasci spazio alla tanto attesa Primavera.Un saluto da parte mia che sono un assiduo visitatore del vostro blog.
    Claudio da Varese.

  11. anonimo ha detto:

    Sorridente+ Simpatica= MONICA
    Ciao carissima
    un tuo fans.
    trampoliere 25

     

Leave A Reply