Crea sito
Nessun
commento

voglia di estero

Ultimamente se ne sono scritte tante sul famoso "virus" esterofilo che colpisce sempre più genteda parte mia è stata una scelta di vita, sono una tipa curiosa e m’è sempre piaciuto confrontarmi con altre realtà, premetto che ho anche girato tutta Italia in lungo ed in largo, dalla calda Sicilia al gelido Trentino, mi manca solo la Sardegna che ho vsitato da turista. Una volta si faceva l’internazionale x questioni economiche, gli stipendi erano più allettanti e in certi paesi mangiavi bene a poco prezzo ,calcolate che quando c’era la lira uno che faceva l’intertnazionale guadagnava dai quattro milioni e mezzo ai 6 milioni a seconda delle rotte e delle ditte ed erano bei soldi, cosa ancora migliore erano le dogane che obbligandoti alla fermata ti permettevano di socializzare. Caricando con il frigo c’era sempre il regalo x l’autista, fosse verdura o carne,naturalmente c’erano ,e ci sono tutt’ora, gli optional ovvero le mitiche fidanzate, andavi in Spagna e c’erano i "Club", in Germania ci sono i quartieri con le palazzine dove facendo stepping nel salire e scendere scale trovate tante signorine disposte a dispensarvi affetto dietro congruo compenso, in Belgio andate ad Anversa. e Bruxelles dove ci sono i quartieri a luci rosse con le signorine in vetrina, a Londra andate a Soho  oppure sulle strade troverete camper o roulottes che vi offrono massaggi,lo stesso dicasi in Francia. Ma tutto ciò è solo il contorno xchè facendo l’estero imparaqvi un altro rispetto della strada, ancora oggi sento idioti dichiarare che la Germania è il non plus ultra xchè non hanno limiti di velocità in autostrada,Cavolate,hanno dei tratti e ripeto TRATTI in cui puoi camminare con la BM anche a 200 km/h ma sono solo tratti, x il resto prova a sgarrare io sono convinta che la polizei si nasconda dietro ai fili d’erba x beccarti appena sgarri!!Ma nonostante tutto rimango del parere che sia bello confrontarsi con altre culture,altri modi di vivere quindi non denigriamo chi è esterofilo,anche xchè guardando la realtà delle cose passate le Alpi i soldi vengono impiegati nella sicurezza sulle strade e x gli utenti delle medesime,da noi vengono impiegati solo x mantenere ministri con aggiunta di accompagnatrici e l’esempio più lampante è la SA/RC ,fino a qualche anno fà la Spagna era un paese da terzo mondo come viabilità ha preso i contributi europei e li ha messi a frutto, e NOI???A noi basta mettere divieti ed aumentarci i costi di gestione. Quindi prima di parlare di virus esterofili confrontatevi con queste realtà e poi giudicate.A proposito ,prima che arrivassero i cosiddetti intelligentoni del trasporto che si pigliano a botte x accaparrarsi il traspaillet e scaricare x primi mentre gli addetti ridono e prendono il caffè  a noi ci chiamavano signor autista o chauffer ora siamo canchero scarica in fretta che mi serve la ribalta libera! Belle conquiste abbiamo fatto!!!!Buona strada sempre a tutte/i

About The Author

No Comments

  1. anonimo ha detto:

    Anche a me piace vedere altri paesi, anche perchè mi incuriosisce vedere come vivono; devo dire che spesso invidio altri popoli europei, complessivamente mi sembra che vivono in paesi più efficienti, anche se per alcuni aspetti l’Italia ha ancora qualche elemento positivo, ma mi sembra in costante peggioramento. Io ad esempio invidio tanto i viennesi, i quali vivono in una metropoli, che però è una città civile ed a misura d’uomo; i nostri urbanisti avrebbero tanto da imparare nella capitale austriaca.
    Per quanto riguarda la Spagna, quella che ho visto nella seconda metà degli anni ’80 era molto arretrata, specialmente nelle infrastrutture (lungo la costa del sud non c’erano autostrada e ferrovia, se non per tratti ridotti); in pochi anni hanno fatto passi da gigante e sono rimasto stupito a vedere tutto ciò. Secondo me gli spagnoli non sono più laboriosi di noi italiani; il nostro problema è che l’Italia è ineguagliabile nell’incasinarsi la vita, tra burocrazia, ricorsi, controricorsi, ecc.; basterebbe così poco a volte.
    Questo ci fa andare a rilento e secondo me è un problema enorme, chissà se le cose cambieranno.
    Buona strada.
    Marino

  2. R0ssY ha detto:

    sapete .. quando qualcuno mi chiede perchè sto con i camionisti..
     o perchè mi sono avvicinata a questo blog..
    io rispondo sempre " perchè sono collegi"
    con tanta fierezza .. con tanto orgoglio ..
    perche credo nelle persone .. perchè credo nelle persone
    e credo che non siano tutti i guali i camionisti..
    non credo siano tutti criminali
    non credo siano tutti maleducati
    non credo siano tutti galeotti
    non credo siano tutti "gente da cui stare alla larga"

    io credo nel camionista che ama la strada
    credo nel camionista che vive profonde emozioni
    macinando km di asfalto nero
    uomini e donne che hanno dei valori e combattono
    soprusi quotidiani, continue frustazioni e la stupidità umana che posiziona questa figura su un gradino bassissimo della società.

    io ho scelto di esservi collega.
    io ho scelto di essere collega a "quel camionista" e non i "colletti bianchi"
    ho scelto la semplicità e la verità.
    ho scelto questo blog fatto di gente che rappresenta tutto questo, perchè lo sono quotidianamente.
    qui o all’estero.
    combatto battaglie in difesa dei LORO diritti.
    sono sempre dalla LORO parte.

    MA MI DISSOCIO DALL’ IDEA DEL CAMIONISTA CHE VA IN GIRO PER L’EUROPA A INCONTRAR "SIGNORINE"
    Loredana, scusami ma come puoi pretendere che la gente poi possa avvicinarsi al VOSTRO mondo, e possa avere rispetto della vostra professione .. se sei la prima che denigra tutto questo??
    quel quadro che hai fatto..
    scusate tutti.. se sono un po cruda,  ma credimi Loredana, non sono tutti come me e con questo post certo tu non li aiuti.

    mi siace ma ..mi dissocio da questo pensiero, scusate ma i miei camionisti.. sono le lady truck: professionalità, serietà, socievolezza, rispetto, carisma, caparbietà, onestà e intelligesta . Questo le contraddistingue.

    Buona strada a tutti .. e che sia buona davvero

  3. loredana62 ha detto:

    Purtroppo ROssY devo contraddirti, una volta fare l’internazionle,come veniva chiamato, era un vanto1 vuoi x lo stipendio, vuoi x viaggi a misura d’uomo. Poi è scoppiata la mania delle fidanzate" che hanno causato un sacco di separazioni, ma il problema principale è stato l’abolozione delle dogane e l’immissione sul mercato di gente che con l’autotrasporto non aveva nulla a che fare e che ha fatto si che quando arrivi ai posti di scarico ti obbligano a fare il facchino. Vi è poi il fatto parxheggi, tu con una BM non hai prooblemi ma quando hai un bilico od un autotreno le cose si cmplicano, spiegami xchè all’estero esibendo i documenti del camion ottengo sconti negli hotel e quà in Italia sei cosiderato l’ultima cachetta di piccione veneziano? Non tranciate giudizi sulle parole senza aver vissuto la vita sulla strada xmesi e non settimane. Io rispetto al massijmo il tuo lavoro , ma ti chiedo solo una cosa non gidicare senza aver vissuto. Bacioni e buona strada sempre!!!!!

  4. FrankBang ha detto:

    Cara Loredana….mi sei piaciuta! Sia nel 1′ post e nella risposta che hai saputo fornire alla Sig.ra Rossy nn hai sbagliato una virgola. I motivi da te addotti sono SACROSANTA VERITA’ e chi nn ne riconosce la fondatezza…bè, senza voler offendere nessuno, conosce poco la realtà dell’autotrasporto odierno. Ho 41 anni e 41 anni di passione x il camion, avevo 8 anni ed ero già innamorato del 140 Scania, del 170F35, del Bussing e dell’F89 Volvo. Li conoscevo tutti, motore, cavalli, sapevo cos’era un Fuller o uno ZF (a quei tempi lo ZF aveva solo 8 marce). Quando guidavo nei campi il trattore agricolo di mio cugino…ero in paradiso. Adesso, dopo vent’anni di international trucking, un diploma di perito elettronico e un’università lasciata x andare a fare il camionaro vi dico ke nn rimpiango assolutamente niente…ma i mongoloidi ke hanno rovinato qsto magnifico lavoro…hanno spento anke tutta la mia passione. Si, quando vedo un bel camion x strada mi vengono i brividi…e magari mi si inumidiscono gli occhi…sono belli i video di Chiodo, si vede e si sente la passione x il camion, il fascino trasmesso è palpabile. Probabilmente, vista la crisi, tornerò a guidare a tempo pieno, però…lasciatemi dire che avere passione nn è una buona scusa x lasciare che altri calpestino la tua dignità…di persona e lavoratore. Nn raccontiamoci frottole, siamo l’unica categoria dove lo statuto dei lavoratori è stato preso a cannonate; adesso è inutile piangersi addosso se lavoriamo assoggettati con metodi, modi, ritmi e situazioni da “Medioevo”. Per carità…apprezzo l’ammirazione manifestata verso la categoria da persone come la Rossy e mi fa molto piacere sapere che ci sono persone come lei…magari ce ne fossero di più!! Però, purtroppo, nn sopporto gli ipocriti piagnistei dei camionari ke si lamentano xkè sono sfruttati, xkè sono pagati poco e niente, xkè quando ci sono le feste gli tocca stare sotto il sole ad aspettare la fine del divieto…e quando nevica idem, solo ke stanno al freddo…i lamenti “biblici” di tutti quelli ke sentono di NN CONTARE 1 CAZZO!! Ma di ki è la colpa? Se siamo sempre pronti a mettercelo in quel posto uno con l’altro x leccare il culo al padrone con la speranza ke ci dia il viaggio + bello o le 50 euro in più!! Siamo stati dal ’96 al 2007 senza fare uno sciopero….ma cosa pretendete?? Guardate gli autoferrotranvieri ad esempio: nn gli rinnovano il contratto? Sciopero! E fanno bene! Nn so voi ma io ho visto TROPPI colleghi TIRARE LE CUOIA AD UN PASSO DALLA PENSIONE!! O subito dopo…il lavoro li aveva consumati. Personalmente, dopo 15 anni anni…mi sono rotto di fare l’eroe e lavorare x la gloria, fanculo la passione, a qste condizioni nn ci sto, smetto!! Nn mi va di appartenere ad una categoria ke è capace solo di fare chiacchiere x baracchino o nelle trattorie e niente altro. Da ke mondo è mondo bisogna farsi rispettare, tra noi c’è gente che x avere lo Scania o il Volvo ha SVENDUTO la propria dignità…ed anke la salute. Poi…però…si lamentano. Ce la siamo cercata…e voglio usare la terza persona plurale, mi ci metto dentro ank’io x solidarietà alla categoria, visto ke è la cosa ke più ci manca. Tanti saluti a tutti e fate i bravi.

  5. ironduckmoni ha detto:

    Mi permetto di difendere io Rossy questa volta! Lei giudizi non ne ha fatti, sei tu che continui a giudicare tutto e tutti…lei ha espresso solidarietà ad una categoria a cui porta stima, mentre tu che ne fai parte continui a denigrare. Non sei la sola in questo blog che ha anni di esperienza, solo che le altre non se ne vantano, tu avrai vissuto esperienze diverse dalle nostre ma questo non ti dà il diritto di esprimere giudizi insindacabili su tutto e tutti.
    Pensa che c’è gente che divorzia senza avere mai fatto l’estero e nemmeno il camionista…
    Pensa che ho passato parecchi anni della mia vita a scaricare il camion a mano…e nessuno mi ha mai chiamato signora camionista ma nemmeno canchero….e non mi sono mai sentita umiliata dal lavoro che facevo…
    Pensa che non mi sono mai posta il problema dell’hotel…nemmeno quando viaggiavo su un camion senza branda e stavo fuori i giorni…e non solo io…
    Parli a Rossy di parcheggi? Ma lei non li ha nominati…lei parlava di stima per la nostra categoria….lei.
    Vanti l’estero e ce l’hai con gli autisti stranieri….c’è forse un estero di serie A e un estero di serie B?  Sono tarda e non capisco….ma non mi piace sentir offendere sempre….anche gli autisti stranieri vivono sulla strada come noi o no? Avranno anche loro un anima, pensieri, una famiglia a casa che li aspetta, avranno una loro dignità? Se uno in particolare ti pesta i piedi te la prendi con lui, ma non con tutta la sua nazione, perchè se no poi è inutile lamentarci quando le persone che ci vedono da fuori continuano a definire i camionisti TUTTI" brutti sporchi e cattivi", e in questo elenco mettono dentro anche me e te….
    Cerchiamo il rispetto, impariamo a darlo per primi….
    Rossy ci rispetta, tu no.
    Mi dissocio anch’io al 100% da quello che hai scritto…

  6. FrankBang ha detto:

    aaaaaa….annamo proprio bene!!  Secondo me nn vi siete capite…

  7. gisytruck ha detto:

    Per Loredana
    i matrimoni vanno in malora anche se uno dei due non fa il camionista, le signorine, come le chiami tu esistono da molto prima dei camion… Il tour che ci proponi non è adeguato a questo blog, ai nostri amici non interessa di sicuro e in caso contrario si cercheranno da soli l’ubicazione, esattamente come tutte le altre categorie… premetto questo prima che qualcuno prenda per vero ciò che hai scritto e pubblichi l’elenco italiano pensando di dare un servizio.
    Altro argomento… gli autisti stranieri, intanto se sono su camion fattiscenti e guidano all’infinito, molto spesso è un italiano ad avercelo messo sopra, a volte guadagna anche sul fatto che ci resta sopra anche il fine settimana e si fa pagare l’affitto… mai sentito di questo in giro per l’Europa??? Se non ha formazione è perchè nessuno gliel’ha data, e qualcun altro permette sia così..
    Sparare nel mucchio non serve, io me la prendo con chi mi pesta i piedi, non con  tutti quelli che camminano…
    Avrò tanto da imparare, sono sempre in ascolto, ma sono contenta di non aver mai fatto l’estero se si rischia di diventare " sordi" , molti dicono che sono una buona ascoltatrice e di ciò io ne vado fiera… so che è una piccola cosa, ma preferisco questo ad un pulpito da cui predicare aridità d’animo.
    Conosco diverse persone che fanno l’estero da tanti anni e non discriminano nessuno, anzi si confrontano con noi simpaticamente, stimandoci per quello che siamo, non per i viaggi che facciamo, ammirandoci per le cose che riusciamo a realizzare nonostante il lavoro, sacrificando tanto di personale.
    Ammiro queste persone e con curiosità pongo domande, da loro ottengo risposte non sentenze.
    I mali d’Italia li vedo, li riconosco e nel mio piccolo li combatto ma nelle giuste sedi e nei modi consoni, conosco diverse persone che vivono in altri Paesi e lamentano di malanni del loro Paese… perchè ogni luogo è specchio del mondo.
    X Frankbang…
    Triste davvero che approvi in pieno ciò che ha scritto Loredana, non siamo un blog creato per fornire l’itinerario erotico a chi ha pruriti e forse hai letto con troppa leggerezza, afferma che chi fa l’estero lo fa solo per frequentare questi luoghi, con conseguente fallimento dei matrimoni.
    Rossy le ha risposto che lei vede un altro lato dei camionisti, quello della maggioranza; nessuna di noi ha mai negato che ci siano colleghi che pagano prostitute ma da qui a dire che sono tutti puttanieri, te compreso se leggi fra le righe ce ne passa e noi ci dissociamo. Mi spiace non abbiamo la presunzione di risolvere i mali del trasporto italiano da queste pagine, ci sono decine di forum aperti con questo scopo, qualcuna di noi lo fa tramite le associazioni preposte a tavoli di trattative col governo e le ammiriamo , ma non vengono qui a sentenziare niente. Anche perchè criticare è più semplice che proporre probabili o possibili soluzioni, noi abbiamo scelto di fare altro.
    Crediamo nella figura di un camionista serio e affidabile, con un’animo buono e amante della famiglia, forse siamo illuse, sembrerà incredibile 
    ma ne conosciamo tanti così, molti frequentano queste pagine e per rispetto nei loro confronti ci rifiutiamo di lasciar passare questo messaggio denigrante. A te la scelta se difendere le parole di Rossy o Loredana…
    X Rossy…
    Le strade ospitano utenti di diverse culture e mentalità, sapere che ci sono come te è confortante e le rende meno scure… spero d’incrociare, prima o poi il mio percorso col tuo…

  8. loredana62 ha detto:

    Mi dispiace che abbiatwe frainteso il mio scritto, o forse è stato letto in maniera superficiale, io non attacco minimamente gli stranieri.io me la sono presa con questo sistema dove noi siamo obbligati a fare il doppop lavoro, parlo di colleghi che hanno cominciato a dare il vizio nei magazzini a scaricarsi il camion, a sbancalare quando il bancaqle è troppo alto, questi sono compiti che non ci competono, inoltre facevo un raffronto con le strade estere, dove vengono fatti investimenti per la sicurezza, vengono fatti parcheggi, l mio riferimentoagli hotel era dovuto al fatto che stando fuori più di un mese talvolta faceva piacere dormire in un letto ed è una bella cosa che ci sia gente che capisce che noi non siamo in giro x turismo e capendo le nostre esigenze ci agevolino. Il cosiddetto tour erotico e’ stato scritto solo x sdrammatizzare ed aggiungere un tocco di colore e x far capire che anche in quello c’è diversità tra il ns paese e quelli d’oltr’ alpe una cosa è certa non si vede lo schifo delle ns strade in cui tante, troppe volte si rischia l’incidente per lo stupido che frena o rallenta bruscamente x guardare meglio lo spettacolo. Se queste considerazioni sono una colpa , così come consigliare di usare acqua ed urea da usare x sghiacciare i vetri allora chiedo scusa, ma non mettemi in bocca parole non mie!!! con affetto a tutte. 

  9. loredana62 ha detto:

    Scusate ho dimenticato una cosa, purtroppo ho visto tanti troppi matrimoni sfasciati x colpa delle fidanzate, ho visto in Jonquera due amici di vecchia data prendersi a botte x una di queste ragazze x decidere di chi doveva essere la fidanzata, ci sono colleghi che si sono rovinati in questi posti,prendere verbali in maniera stupida x correre a Moncofar od a Zaragozza x non perdere il proprio turno di fidanzato del giorno, ma una volta a casa la moglie non la portavano neppure a prendere un gelato. Queste purtroppo sono le realtà, ovunque ci siano questi posti è facile trovare il collega che ti vende la ruota di scorta od il gasolio xchè è rimasto senza soldi . Capisco che ci sia tanta gente che si separa,x ogni motivo, ma credetemi che queste cose danno notevolmente una mano.Buona strada sempre a tutte.

  10. R0ssY ha detto:

    Ciao Loredana..
    premettendo che mi piace il tuo modo di scrivere..
    e leggo con piacere  i tuoi racconti..
     difficilmente leggo o faccio qualsiasi cosa in maniera superficiale, è un atteggiamento che non mi appartiene

    ma.. non mi pare di aver giudicato ne te,  ne nessun altro.. non mi permetterei mai di giudicare tantomeno la vostra categoria vista la smisurata ammirazione  che porto nei VOSTRI confronti.. (come gia lungamente spiegato nella prima risposta)

     tu chiedi a te stessa .. perche quà in Italia sei cosiderato l’ultima cachetta di piccione veneziano?
    credo che finchè si copntinuerà a considerare il camionista solo e soltanto questo.. nessuno potrà ne in italia ne altrove dedicarvi il rispetto che meritate.

    bisogna cambiare prima le menti ..
    bisogna prima conquistare le approvazioni della gente.. c’è tanto lavoro da fare .. ti basti pensare i commenti dei miei amici quando vedono la targa delle lady truck..
    a Rossy.. che fai la camionista? con il sorriretto che allude   a chissà quali cose io possa combinare per strada…….
    e allora, come ogni volta,  devo spiegare chi siano le lady truck .. cosa facciano … perchè ho deciso di appartenervi e quali sono le cose che condivido.
    tutte, tutte le volte.
    e io guido solo una bm..
    pensa all’idea che ha la gente del ‘camionista’, la gente   completamente estranea al settore !!!

    confrontarsi con qualcuno che è completamente al di fuori di questa realtà ti aiuterebbe a capire quanto lavoro ci sarebbe da fare in tal senso.

    ecco perche, senza giudicare, semplicemente mi dissocio dal post.

    è una scelta che ho anche giustificato, rendendo chiaro e chistallino il perchè.

    Grazie per le tue parole Gisy, sai come la penso e sai quanta ammirazione ripongo per il tuo lavoro di camionista ma anche di mamma e donna  e quindi saperti solidale mi rende orgogliosa!

    Grazie Moni, sei un punto di riferimento e condividere con te passioni, umori e malumori è una grande emozione sempre viva!!

    Buona strada a tutti.. anche a chi scappa dall’italia perchè non ha voglia e forze per cambiare il sistema..
    ma la strada è sempre una .. li sopra dovrebbero farsi ben poche differenze.
    Rossy

  11. loredana62 ha detto:

    Cara ROssY, purtroppo chi ha rovinato l’autotrasporto è stato l’autotrsporto medesimo, x questo rimpiango i cari vecchi tempi quando il camionista era un Signore, e con un camion vivevano 3 famiglie. Certo erano i tempi che d’inverno viaggiavi con la coperta sulle ginocchia, il capo macchina ti bacchettava quando sbagliavi marcia, ma ovunque andavi eri trattato con rispetto al distributore alle feste comandate c’era sempre il panettone o la colomba con la bottiglia di vino le trattorie erano punti d’incontro e x la gente comune era un vanto fermarsi a mangiare dove vedevano tanti camion parcheggiati xchè sapevano di mangiare bene a prezzi onesti. A quei tempi camion frigo ce n’erano pochi e chi caricava in Germania la carne x il sud Italia prendeva 7000000,si hai letto bene il padroncino prendeva ben sette milioni di lire x quel trasporto, ora te ne danno 2500 euro e pedalare!!! Questo xchè invece di essere uniti cerchiamo di farci le scarpe l’un l’altro se io ti offro un trasporto ad 1 euro a km arriva pinco pallino che lo fa a 0’90 pur di avere il lavoro e da qui gli autisti sottopagati e sfruttati. Oggi come oggi non è più un vanto fare questo mestiere, la gente ti guarda con sospetto xchè ti reputano la causa di tutti gl’incidenti, è aumentato il traffico di camion su strade ed autostrade ma non è stato fatto nulla x agevolarci la vita. Già dopo una certa ora è quasi impossibile trovare parcheggio in autogrill figurati quando sei buttato su di una statale dove oltre a combattere con divieti assurdi diventi scemo x fermarti x il giusto riposo.Come avrai letto l’Italia l’ho girata tutta, ed a tutt’oggi mi fà rabbia avere problemi anche x fermarmi a mangiare ,cosa che all’estero è più facile. La mia nei tuoi confronti non era una critica ma una considerazione,quando ho cominciato con un furgone era tutto più facile era poco più grosso di una BM ma man mano che sono cresciuta i problemi si sono moltiplicati, quindi tanto di rispetto x il tuo lavoro e ben vengano le persone come TE che ci difendono, ma credimi finch’è faremo scioperi e poi le cose restano come prima la nostra resterà la categoria dei Pulcinella!!Pensa che in Francia grazie agli scioperi il ns lavoro è stato riconosciuto USURANTE,il che significa agevolazioni per la pensione,da noi non è stato riconosciuto come se fossimo in viaggio di piacere tutto l’anno non calcolando che noi facciamo tutti e 3 i turni come un qualunque operaio,capisci ora xchè ho molto più rispetto x l’estero che non x l’Italia? Grazie della tua solidarietà e buonastrada sempre

  12. gisytruck ha detto:

    Riprendo il capitolo del "Lavoro usurante"…
    ci sono associazioni di categoria che stanno promuovendo proposte da diverso tempo per ottenere questo traguardo,  in Francia saranno stati più incisivi sicuramente, ma non è che in Italia non ci sia mai pensato, tutto è lento burocraticamente… come in tutti i settori…ma va riconosciuto loro l’impegno che vi riservano.
    L’Inail ci mette ai primi posti come categoria a rischio d’infortunio…
    Il sistema si cambia legiferando, i nostri politici sono addestrati ad ottenere il potere e mantenerlo, indipendentemente dai colori che portano… con queste prerogative è difficile cambiare qualcosa… è un’eredità che abbiamo ricevuto nostro malgrado e quei pochi che vorrebbero cambiare le cose vengono stritolati dal sistema, prima di riuscire…
    Nel trasporto poi abbiamo visto facce ruotare in diverse direzioni… abbiamo visto separare i ministeri…ministri senza patente… sottosegretari esperti rimasti senza poltrona… alla gente comune che si aspetta di trovare la carta igienica al supermercato queste cose non interessano…
    Tra le nostre Lady Truck diverse si stanno impegnando in associazioni per migliorare le normative… da Trasporto Unito a Assotir, CNA, CGL, CISL, UIL e tutte le altre, perchè ognuna di noi viene da differenti estrazioni, noi auguriamo loro un Buon Lavoro, le ammiriamo, ma abbiamo insieme a maggioranza scelto di non farne motivo di discussione in queste pagine e continueremo come deciso. 

  13. chiodovideo ha detto:

    Ci avrei scommesso ! Il virus è scoppiato in tutta la sua infezione ! Questo maledetto Virus riesce ad offuscare e a gonfiare il proprio IO a tal punto da inserire un Puttanrally in un post pur di ostentare  la propria esperienza (se così la si vuole chiamare) in un blog, dove un gruppo di ragazze con impegno e sacrificio sta cercando di rivalutare la figura del camionista,che a mio avviso,questa figura, nella maggir parte dei casi fà onestamente questo duro e rischioso lavoro con la speranza di rientrare a casa alla sera per poter abbracciare la propria moglie e i propri figli !  Mi permetto di dare un consiglio a tutti quelli affetti da questo virus,trovate al più presto un’antidoto (consiglio una pastiglia di umiltà dopo pranzo e cena) altrimenti il virus vi trasporterà in direzione Solitudine,perchè nessuno avrà più voglia di ascoltarvi ! Buonastrada & Occhiovivo sempre ! Ciao BBye !

  14. FrankBang ha detto:

    appunto…cominciamo a nn fargli più trovare la carta igienica al supermercato e vedrai ke forse le cose cominceranno a cambiare. Scuatemi…ma trovo ke Loredana nn dica cazzate, anzi…!! Cara Gisy…e carissime ragazze driver o meno, con qualcuna di voi, anni addietro, ci siamo modulati x CB ma ovviamente nn ci conosciamo. Quindi…lungi da me volerVi giudicare. Mi dispiace essermi espresso male, o aver dato adito a fraintendimenti; ci sono fior di manager e di perbenisti/moralisti ke la sera vanno a viados ( le cronache lo dimostrano…), ho conosciuto autisti superfedeli…ma tutto quello ke ha scritto Loredana è sacrosanta verità! Anzi, mi ha tolto le parole di bocca…o dalle dita…ke dir si voglia. Nessuno ce l’ha con gli stranieri, tra di loro ci sono ottimi autisti, migliori di tanti autisti italiani, nelle occasioni in cui sono rimasto in panne gli unici a fermarsi sono stati colleghi extracomunitari…italiani neanke uno! E’ il sistema ke è sbagliato e noi italiani, saccenti e arroganti proprietari di casa nostra, quelli che sanno tutto, quelli che nn hanno bisogno di insegnamenti, quelli che prendono il caffè insieme all’autogrill e poi, appena possono, si fottono il lavoro, ci siamo lasciati intortare dalle nostre stesse chiacchiere. Cara Gisy, è bello quello ke dici e nn è sbagliato ma, se permetti una precisazione, è vero ke il sistema lo cambi legiferando se si riesce a ragionare. Quando qsto nn avviene, xkè ormai ci siamo accorti tutti ke ci prendono x il culo, allora sarà il caso di mettere da parte le chiacchiere e passare ad altro. La storia lo insegna: sono le rivoluzioni (soprattutto quelle violente…) ke hanno migliorato il mondo. Tanto ormai abbiamo capito da un pezzo ke le ass. di categoria fanno gli interessi della confindustria XKE’ LI CI SONO I SOLDI!! Bene, cominciamo a fargli mancare i soldi, comincia a fargli mancare carta igienica, latte, carne e via dicendo, mettigli in crisi il sistema basato sul consumo e ti accorgerai ke nn saranno più tanto abili con le kiacchiere ma li vedrai balbettare goffamente. Nn so voi ma io sono stanco delle chiacchiere e di quelli ke, con la scusa della passione (e per avere la macchina bella, potente e personalizzata…) impicciano e imbrogliano con i dischi, corrono e si fanno le domenike fuori x 2300 euro al mese. Fai l’Italia o fai l’estero la cifra è sempre uguale, solo ke in Italia, impicciando con i dischi, tra guida e tutto il resto nn ti fai meno di 16-17 ore al giorno più qualche notte fuori; con l’estero rispetti le ore (xkè lì bastonano!!!!) ma stai fuori tutta la settimana + 2 domeniche al mese. Lorsignori si sono messi d’accordo e x tenerci buoni strumentalizzano e sfruttano la nostra passione. Bè, sai cosa ti dico: passione si ma coglione no! Xkè nn c’è più nessuno ke vuol fare ‘sto lavoro?? Rispondi a qsta domanda e vedrai ke Loredana ha ragione. E io mi associo a Loredana xkè vedo, sento, interpreto, capisco…condivido il suo malessere…e i suoi rimpianti x un lavoro ke nn c’è più e una passione ke è stata calpestata dagli improvvisati (italiani e non) ke qsto sistema ha arruolato x far abbassare il costo dell’autotrasporto. Se qste cose nn le vediamo….è xkè nn vogliamo vederle! Poi, secondo me….dite le stesse cose ma con linguaggi diversi.
    Ciao, Francesco.
     
    p.s.  ho visto il servizio ke ti ha dedicato il TG2…bene, ce ne vorrebbero di più!! Il sistema lo si cambia anke così! Ciao

  15. Diamante65 ha detto:

    OK Ok abbiamo capito,siamo tutti arrabbiati , e a giusta ragione.Però io adesso esigo una proposta dopo tutte queste proteste. Una proposta da Loredana dall’alto della sua esperienza, una proposta da Frank bang dal pulpito della  sua saggezza.

    Ragazzi x quanto possiamo essere indignati, un mea culpa ci corre d’obligo!
    scagli la prima pietra chi non ha mai "impicciato" un disco !
    IO credo e sono convinto che solo il rispetto delle regole che ci sono e sono  rigide ,può ridarci la dignità che meritiamo.

    E questo spetta solo a noi farlo,abbiamo uno strumento e dobbiamo usarlo,poi possiamo anche ragionare se far mancare la carta igienica al supermercato, per i nostalgici dello  sciopero !!….
    LUIGI…

  16. gisytruck ha detto:

    X FrankBang
    In questi due anni, noi abbiamo scritto di quasi tutti i lati negativi del trasporto, attraverso i nostri racconti, con frequenza anche, rileggendo le pagine dal 13 ottobre 2007 è più che evidente, ma senza mai offendere nessuno, senza verità in tasca, solo con le nostre parole, coerenti con ciò che ci eravamo prefisse creando questo blog… siamo persone semplici, che rubano tempo ad altro per abolire le distanze kilometriche fra noi perchè proveniamo da esperienze e province diverse…
    I problemi del trasporto li viviamo da angolazioni diverse, ci sono autiste e padroncine tra noi, ci sono persone caratterialmente schive  altre estroverse, non vogliamo nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi per non vedere, ma non è da queste pagine che si risolveranno, socievolizzare era ed è il nostro obbiettivo, che può essere anche poco a giudizio di qualcuno, ma ha unito tante donne per la prima volta, in una sola iniziativa…
    Non sarà una rivoluzione ma anche una lunga marcia è formata da piccoli passi…
    Buona strada Sempre…

  17. FrankBang ha detto:

    Saggio io? Ma va là!!! La mia mamma nn perde occasione x ricordarmi ke ne ho ancora tante da imparare. Io le credo, nn solo xkè è lei a dirlo ma xkè una delle poche cose ke sono sicuro di avere imparato dalla vita è ke dalla vita nn si finisce mai d’imparare. Quando impari dagli errori e assimili gl’insegnamenti…in teoria…nn dovresti più ripetere gli stessi. Altrimenti la vita nn è più un cammino di crescita ma diventa…statica esperienza. Errare humanum est…sed perseverare diabolicum…nn sono saggio, lo trovi su Google. Proprio quella frase che tu hai menzionato, caro Luigi, mi piace molto. Dovrebbe averla detta "il nazareno" circa 2000 anni fa, (uso il condizionale x rispetto ai nn credenti). Si ho sbagliato tante volte, dischi, impicci, imbrogli, telecomandi, bottoni…ho fatto le peggio cose. Poi, quando ho capito…anzi…ho visto…ke nn ne valeva la pena e riskiavo di rovinarmi la vita per arricchire qualcun’altro…bè…ho smesso di sbagliare! A me piace molto qsto sito…sopratutto xkè ho l’impressione di avere a ke fare con persone intelligenti e civili, persone con amor proprio ke amano il camion, persone ke nn hanno nulla a ke spartire con tanti (purtroppo) "pellegrini" dell’autotrasporto. Persone ke, sopratutto, vorrebbero cambiare le cose. Qsto sito sembra "uno stato di grazia" dove le barbarie che inquinano il ns. settore sono lontane anni luce. Idem x i video di Chiodo: entusiasmanti come un concerto rock! Cara Gisy, quello ke scrivi mi piace molto, ammiro tanto la stima che Rossy nutre x noi…l’ho già detto e lo ripeto, ce ne fossero di più! Voi avete il Vs modo di vedere e Loredana ha il suo, maturato sulla base di esperienze da lei vissute e assimilate e ke sono sacrosante. Lungi da ma fare il suo avv. difensore xkè si difende benissimo e nn vorrei fare l’oracolo di Delfo, xò…provate a leggere tra le righe dei suoi scritti…nn dice stupidaggini. Se gira l’Europa da tanti anni ha notato gli effetti di quella globalizzazione di cui tanto sentiamo parlare su TV, TG e giornali. Ed ha ragione, il mondo del trasporto è cambiato, magari in Italia si nota meno ma anke qui è cambiato. A piccoli passi…appunto…ma è cambiato e nn proprio in meglio. A noi sta migliorare le cose, magari aiutandoci con la passione e l’amore che ci accomuna in qsto lavoro. Se vuoi…anke a piccoli passi.
    Ciao, alle prossimine.
    Francesco

  18. gisytruck ha detto:

    X favore …
    non scrivete abbreviato, abbiamo visite dall’estero quotidiane, utilizzano i "traduttori" per leggere e abbreviando gli rendiamo impossibile la comprensione…
    Personalmente non credo che si migliorino le cose alzando i toni, non prendendo in considerazione le opinioni altrui e oltrepassando determinati confini, fare un passo indietro, davanti all’evidenza di un errore e rimediare.
    Qua abbiamo cominciato mettendo da parte la lunghezza dei mezzi, i km percorsi, la marca dei camion e l’anno d’immatricolazione… ad unirci era ed è la passione, ci si proponeva di ritrovarci su queste pagine a conversare, di iniziative di beneficenza al pari di viaggi resi difficili da ogni sorta d’inconveniente… Senza nulla togliere a chi faceva altro, coerenti con le nostre scelte, rispettando toni e forme che non abbiamo scritto da nessuna parte ma che chi leggeva conosceva bene e subito ha visto la differenza… ognuna caratterialmente è diversa dalle altre ma il blog non è solo" carino" come si pensa qualcuno è "reale"…
    Siamo quasi a 100 pagine di testi, abbiamo condiviso  problemi, gioie, esperienze, saluti e lutti, sacrificando tanta privacy e mettendoci la faccia, descrivendo prima ciò che sbagliamo noi, prima di descrivere ciò che sbagliano gli altri… credi forse che non avremmo niente da insegnare?
    Ma con un pò di modestia e tanta caparbietà vogliamo realizzare ciò che ci eravamo prefisse, lasciamo ha chi ne sa di più, il fare dell’altro…
    Ci sono luoghi ad hoc per ogni cosa…
    Riporto un testo della pagina numero uno, basta leggere un pò e ci si conosce…

    Socievolizzare….

    Cosa può esprimere la parola "socievolizzare" se la mettiamo fra le camioniste; a prima vista niente! Ma se dal 2003 ci sono ragazze che hanno condiviso esperienze, progetti, idee, eventi e anche divertimenti; qualcosa c’entra!

    Onore e merito a chi ci ha creduto dall’inizio; comprensione, ma neanche più di tanta, a chi a mollato perchè le proprie idee non erano condivise dalle altre; stima per chi si è unito in seguito;  riconoscenza per chi ha destinato parte del proprio tempo libero a questo gruppo; ammirazione per chi ha dato lezioni di determinazione e saggezza; io nel mio piccolo ho avuto l’occasione d’imparare a confrontarmi e crescere interiormente: ritengo di aver avuto una vita difficile, parlando con alcune colleghe,  mi sono resa conto che non ho il record… , sono dispiaciuta per loro, ma rincuorata.

    Qual’ora si misuri una camionista per le dimensioni del camion o i km percorsi, si dimostra un limite mentale: qui vorremmo condividere la passione per i camion, indistintamente dalla marca o dagli anni di fabbricazione; scambiarci le esperienze e per quanto possibile le conoscenze;  apprezzare le colleghe per l’impegno,  non perchè guidano un "bisonte".. ; guidare il mezzo è solo una parte di questo lavoro, ci sono altre difficoltà e superarle non è facile…

    Potrei parlarvi del rapporto con i titolari, con i colleghi, con i magazzinieri… chiunque si sente legittimato ad insegnarti qualcosa: fai un mestiere ritenuto da uomo e questo implica che "non lo sai fare!"… Solo la determinazione e la pazienza possono aiutarti a farti apprezzare per quello che vali. Non serve dimostrarlo e basta, devi farlo nei tempi e nei modi giusti.

    Conoscere le colleghe non è semplice: ognuna ha il proprio carattere, con pregi e difetti annessi; ognuna ha combattuto la propria intima battaglia con questo mondo e magari scelto di farlo in solitudine; se sorridere non costa niente, non veder ricambiato il proprio sorriso da una collega mortifica parecchio e la prossima volta ci penserai su prima di farlo per prima.

    Pensa d’incontrare una collega che però sai aver partecipato a un progetto, che sia di beneficenza o altro, che anche tu hai condiviso e il Sorriso sarà reciproco! 

    BUONA STRADA!!!

  19. FrankBang ha detto:

    perchè…non stiamo socializzando?? O forse le cose che ho detto possono risultare un pò scomode…perchè vere?? Sinceramente non mi piaciono quei blog in cui, se quello che dici non è di gradimento al moderatore/fondatore, ti oscurano. Anche senza risultare offensivi o scrivere insulti e mal parole…ma ti cancellano. Cara Gisella, conoscevo il Vs. blog da un pezzo, solo ke lavorando 12 ore al giorno, con una casa sulle spalle perchè vivo solo, un figlio che abita a 200 km di distanza e una fidanzata da far contenta ogni tanto…capisci che di tempo x chattare sul WEB me ne rimaneva ben poco. Ho dovuto ritrovarmi disoccupato per avere un pò di tempo libero in più. Strana la vita eh? E vuoi sapere perchè sono disoccupato? Perchè ho denunciato ai sindacati e all’ispettorato del lavoro le PORCATE che combinava quello sfruttatore del mio ex-datore di lavoro. Per porcate intendo tenere in cassa integrazione i dipendenti a tempo indeterminato nella speranza che questi diano le dimissioni. Intanto lui spremeva quelli a tempo determinato e, tramite le borse, nolo vendeva i viaggi ai padroncini a tariffe da fame. E loro se li litigavano anche, tanto quei soldi, a loro volta, li recuperavano sugli autisti!! Pensa che questo grand’uomo è anche iscritto alla più grande associazione italiana di categoria, viene considerato un esempio, un cavaliere del lavoro, un benefattore! Quando le cambiamo queste cose? O forse le lasciamo così perchè vanno bene a tanti. Tanto, come diceva qualcuno nel vs blog…TIRA E TASI!! Sicuramente c’è chi sta peggio…ma non è una buona scusa per consolarsi. Visitando il vostro blog ho visto che di scontenti ce ne sono tanti, alcuni "diari di bordo" portano all’attenzione del lettore tantissimi aspetti di vita quotidiana assolutamente sbagliati e ingiusti…quindi. Poi non so, anche gli sfoghi a volte servono e fanno bene…ma poi? Se sono fini a se stessi? Non mi sembra di avere fatto la scoperta dell’acqua calda…o chissà quale metafisica verità…se dico che siamo sottomessi agli interessi degli industriali e l’unico modo per far capire la nostra importanza nella filiera produttiva è, purtroppo, un bellissimo sciopero. Come in tutte le cose, l’esperienza conta ma se un cristiano ruzzola da trent’anni ed è ancora quadrato…significa ke è proprio de coccio. Forse di coccio lo sono anch’io e non ho ancora capito che questo settorenon lo migliori. Così come non ho ancora capito che il tuo è stato un invito, più o meno velato, ad andare presso altri siti ad esprimere le mie idee. Perchè qui si socializza e si fa beneficenza. Bè, allora se si fa beneficenza, vedi se riesci a darmi una mano per trovare un posto di lavoro: ho la D-E+ADR B, vent’anni d’esperienza, 15 di estero, il mattino non voglio cominciare prima delle 8 e la sera voglio essere a casa max per le 20 e non mi muovo per meno di 2000/2200 euro al mese. Ovviamente guido solo Scania e Volvo. Mi sembra il minimo visto ke un impiegato della mia età e con 20 anni d’esperienza prende 1800 €, gli pagano il pranzo, lavora 8 max 9 ore al giorno di cui 2 come minimo le passa pirlando su internet. E poi quando va a casa te lo trovi che rompe i coglioni in tangenziale ad allungare la colonna! O sbaglio?? Che ne dici, riusciremo a trovare ‘sto lavoro?
    Buonastrada, buona settimana e occhio ai cristalli, ciao.
    Francesco

  20. gisytruck ha detto:

    Ciao Francesco
    scegliere di essere coerenti è una scelta difficile da perseguire, lo hai fatto tu col tuo lavoro, lo abbiamo fatto noi con questo blog, si paga.
    Ti auguro di trovare presto un nuovo posto di lavoro, conosciamo tanti nella tua situazione, molti dalle mie parti hanno perso il posto perchè sostituiti dai francesi, si vede che neanche là, nonostante il loro spettacolare sciopero hanno ottenuto il meglio…Per quanto riguarda la situazione del trasporto è stato uno dei primi a denunciare la crisi asfissiante, con uno sciopero, prendendosi colpe che non aveva, e sarà l’ultimo ad uscirne, non lo nascondiamo, ma da questo blog noi volevamo creare un filoconduttore per abolire le distanze kilometriche… far incontrare lady che altrimenti non ne avrebbero mai avuto l’occasione, e dopo due anni abbiamo bloccato un utente, è una sconfitta; con i tuoi problemi ti sembrerà una piccola cosa, ma per noi che ci abbiamo investito tempo ed energie è amaro.
    Potrà essere discutibile occuparsi di piccole cose, ma sono le iniziative che sappiamo avere il potenziale di realizzare, abbiamo fatto passi misurati alle nostre forze e che ci hanno unito, avessimo fatto altro ci saremmo già perse per strada perchè ognuna di noi proviene da esperienze diverse e dove ci sono solo punti di divisione…
    Se hai tempo e voglia, torna a trovarci…
    Buona Strada sempre!!!

  21. ironduckmoni ha detto:

    …oggi ha pranzo un amico mi ha spiegato come fanno i cuochi bravi a girar la pasta e condirla senza usare posate….io in cucina valgo poco e non lo sapevo….
    Ci sono cose più importanti nella vita che non questo blog e chi ci scrive…ma ora, leggendomi tutte queste riposte e controrisposte mi sto figurando questo chef all’opera…
    Accuse e controaccuse, difese e controdifese, persone che scrivono e si contraddicono nei loro scritti…
    Non abbiamo mai voluto far politica nè sindacato qui dentro, ma solo amicizia, non abbiamo mai voluto scrivere i lati peggiori delle persone perchè ognuno è responsabile personalmente delle proprie azioni e dei propri comportamenti e far credere che tutti, o almeno la maggior parte di quelli che fanno l’estero sono "puttanieri" non rientra nei nostri canoni…noi abbiamo sempre cercato di mettere in evidenza il lato positivo della categoria, fatto da quelle persone che dedicano il loro poco tempo libero a cercare di fare qualcosa per gli altri…che ci mettono tempo e denaro e non chiedono niente in cambio, se non un pò di rispetto…è cosi difficile da capire? Cerchiamo di far capire che anche noi camionisti abbiamo un cuore e dei sentimenti positivi come tutti gli altri, le foto degli incontri, dei sorrisi, gli auguri per compleanni, nascite ecc hanno anche questo scopo,Nessuno ha criticato se si scrive che ci son le buche per strada perchè l’abbiamo sempre detto pure noi, nessuno dice che non ci sono problemi nel settore…ma….ma i fatti privati di uomini che fanno scelte di vita PRIVATE non rientrano nei nostri argomenti…descrivere i "luoghi dove ci sono le signorine e le loro prestazioni" come se si parlasse di pasticcerie dove mangiare buone brioches non rientra nel nostro stile…e poi, magari ve lo foste dimenticato, anche le "signorine" sono ESSERI UMANI e vanno rispettati…appunto, non brioches in pasticceria con un buon rapporto qualità prezzo!!!!!
    Qui di commenti non ne sono stati mai cancellati, se non su richiesta di chi li aveva scritti….quindi di libertà di parola ce n’è stata fin troppa, ma non si può muvere accuse sul blog e scuse in privato dicendo che nei commenti pubblici non verranno mai fatte "per coerenza", scusate ma questa coerenza non la capisco…se avete qualcosa da dire fatelo qui e non all’ombra del  pvt…
    Mi sembra che lo chef ha lavorato bene, la pasta è stata girata alla perfezione, ed ora??? Che dite, le facciamo noi le SCUSE????
    Si, ma le scuse io le faccio agli amici di sempre che sono rimasti perplessi da tutta questa storia….SCUSATEMI veramente, perchè normalmente non me la prendo cosi….ma leggo le parole di Gisy, che continua a metterci la faccia e a dire e ridire le stesse cose e non viene ascoltata , eppure è brava a parlare, e mi viene rabbia, e so che è sbagliato arrabbiarsi…ma se ognuno/a di noi qui scrivesse le disgrazie personali della sua vita diventerebbe una tragedia…e noi vorremmo portare un pò di sorrisi e non di lacrime, non troppe almeno. Ho sempre parlato di pensieri positivi perchè ci credevo….ultimamente mi hanno detto "Monica, vieni giù dal pero, ma dove vivi? la smetti di credere tutti buoni bravi e belli?"  
    "Ma perchè??"
    "perchè prima o poi ti farai male veramente!"
    Tutti pretendono e pochi sanno dare…alla fine allora è vero??
    Be, allora le persone che sanno dare dovrebbero essere rispettate, ed è quello che si cercava di fare.
    Il nostro saluto, buona strada, non sono parole ipocrite, io quando lo dico ci credo…..e vorrei continuare a crederci…

  22. FrankBang ha detto:

    BOH!! Io non capisco perchè vi siate fossilizzati in tal misura con questa connessione tra camionisti e le oneste lavoratrici del mercimonio sessuale. Monica perdonami…ma nessuno ha mai detto che chi fa l’estero è un puttaniere seriale…o patologico. A me sembra che Loredana abbia solo usato quell’esempio per dire che ci sono colleghi che poco hanno a che spartire con chi fa questo lavoro perchè ha scelto di farlo. Alla fine sono gli stessi concetti espressi da te, da Gisy e da tante altre colleghe. Solo che Loredana ha usato un esempio che, se vuoi, era un pò particolare, diretto. Così come lo erano anche gli altri esempi che ha descritto. Io ho detto che sono d’accordo con lei perchè sono cose che ho visto con i miei occhi…e sono sicuro che li hai visti anche tu. Non puoi negare che sul CB, quando si sente una voce femminile, sono tanti di animali che scatenano le loro frustrazioni solo perchè sono nascosti dietro un microfono. Lo avrai visto anche tu che nella categoria non siamo tutti professionisti innamorati del camion come te, Chiodo, la Gisy, la Rò e tutti gli amici che si distinguono per dedizione, onestà, professionalità e passione. Se ami il tuo lavoro vuoi che venga rispettato, è normale. Non sarà che fra te e Loredana ci sono vecchie incomprensioni? Vecchie ruggini mai ammorbidite? Poi, personalmente, nn mi sembra di aver offeso nessuno, ma se l’ho fatto, o se ho urtato la suscettibilità di qualcuno tanto da dovergli delle scuse, fammelo capire chiaramente perchè a me non sembra. Se ti ha offeso la mia frase sul rapporto qualità/prezzo…mi dispiace…ma non so cosa farci. Era il botta-risposta di un discorso ma non devi fossilizzarti su una singola frase . Non mi sembra di aver mancato rispetto a quelle donne…non sarà che vuoi fare la post-femminista per caso? Quello è il mestiere più vecchio del mondo (non la femminista…), lo fai solo se ci sei portata, un pò come fare il camionista. Che ne sai…magari è il destino che lo vuole, peccati di vite precedenti da espiare in questa. Adesso però non t’incazzare ancora…chi lavora in acciaieria non vende il proprio corpo? Tutte le persone che lavorano vendono il loro corpo e si consumano, tranne i nostri politici, i veri papponi del sistema. Più il lavoro è duro più ti consumi. Alla fine della fiera penso che il nostro corpo sia in vendita da quando veniamo al mondo, dobbiamo solo scegliere a chi, come e a quanto venderlo, o addirittura svenderlo. I furbi sono quelli che trovano il sistema di comprare e basta. L’obiettivo del discorso era questo, arginare lo strapotere di questi "furbetti del quartierino" e non parlare di fatti o problemi personali. Non fraintendere e prova a rileggere…anche se non scrivi male. Il resto mi va tutto bene, anzi, hai visto mai che il potenziale di poche camioniste riesca a migliorare l’immagine di questo settore?? Però non raccontiamoci la favola di cappuccetto rosso e ricordiamoci che dove c’è confronto…c’è crescita.
    Ciao e fatevi una buona settimana.
    Francesco

  23. Diamante65 ha detto:

    Non aggiungo niente….mi sento solo di solidarizzare con Francesco e con tutti  quei colleghi che sono momentaneamente senza occupazione . Auguri a voi e Buona strada a tutti..
    LUIGI…

  24. FrankBang ha detto:

    Grazie!!
    Francesco

  25. FrankBang ha detto:

    X Gisy, dimenticavo: se i francesi ci/vi fregano il lavoro è perchè sono stati capaci di abbassare i costi ed essere più competitivi fermo restando tempi di guida e buste paga…e da loro questi sono 2 argomenti sui quali non si sgarra. In Francia, ai fini pensionistici, la nostra professione è considerata usurante già da una decina d’anni. Direi che gli scioperi servono.
    A bientot mademoiselle et bonne route.
    Francesco

Leave A Reply