Crea sito
Nessun
commento

Dal web… – 1

Questo testo è nel web da diversi anni e "navigando capita di trovarlo… ho pensato di riproporlo anche qui… truck 1

 

Qualcuno era camionista perché era nato in Albania, in Bulgaria, a
Castelvetrano o a Mogliano Veneto.
Qualcuno era camionista perché il nonno, lo zio, il papà avevano un Lupetto OM che per ingranare le ridotte bisognava fare delle doppiette terrificanti…e qualche volta ci portavano anche la mamma che preparava la pasta 'ncasciata o i risi e bisi.
Qualcuno era camionista perché vedeva l'autostrada A3 Salerno-Reggio come una promessa, l'A4 Torino-Piacenza come una poesia, le trattorie come il paradiso terrestre e forse c'era anche la padrona che gliela dava di nascosto al marito.
Qualcuno era camionista perché gli piaceva sentirsi solo.

Qualcuno era camionista perché aveva avuto una educazione troppo a piedi o in bicicletta, e a 14 anni non c'erano i soldi per il Betino a tre marce, e del Califfone non se ne parlava neppure.
Qualcuno era camionista perché il cinema lo esigeva (Convoy, Duel), il teatro no perché portare un camion dentro al Piccolo era un casino e andava contro le esigenze degli intellettuali milanesi (Strehler, Gaber eccetera); sul palcoscenico, al massimo una Vespa o una moto; la pittura non si sa (forse ci sarà stato un camion in qualche quadro realista sovietico o rumeno), la letteratura è letteratura e ci può star qualsiasi cosa…insomma con un camion è sempre un casino, porca troia.

Qualcuno era camionista perché glielo avevano detto di prendere la patente C.
Qualcuno era camionista perché non gli avevano detto che per guidare gli
autoarticolati e gli autosnodati ci vuole
la E.
Qualcun
o era camionista perché prima…prima…prima…era magazziniere.
Qualcuno era camionista perché aveva capito che uno Scania andava piano, ma lontano, e che sorpassarlo era comunque un bel casino sulla Firenze-Bologna, specialmente con una Polo blé scassata targata Ravenna.
Qualcuno era camionista perché Berlinguer era un nobile sardo di antica origine catalana, e gli sarebbe piaciuto passargli sopra due volte col rimorchio.
Qualcuno era camionista perché Andreotti faceva le battutine che tutti
ridevano, e gli sarebbe piaciuto passargli sopra tre volte col rimorchio.
Qualcuno era camionista perché amava il popolo, e il popolo non può essere servito col trasporto merci su rotaia.
Qualcuno era camionista perché beveva il vino e si commuoveva a provocare megatamponamenti con relative distruzioni di stupide famigliole di gitanti.

Qualcuno era camionista perché allora c'erano le autostoppiste finlandesi.
Qualcuno era camionista perché era così ateo da voler fare volare giù dai viadotti i camioni pieni di madonnine, padripii, santantonidappadova e papigiovanni (quasi sempre targati Caserta, non si sa perché).
Qualcuno era camionista perché era talmente affascinato dai camion che voleva essere uno di loro.
Qualcuno era camionista perché gli piaceva parlare al baracchino.
Qualcuno era camionista perché non ne poteva più di fare il filologo ugrofinnico.
Qualcuno era camionista perché voleva trasportare, un giorno, un carico di armi per la revoluciòn.
Qualcuno era camionista perché la revoluciòn bisognerebbe farla con un Dodge scassato sulla Sierra Madre, mentre al massimo ora si divertiva a far pigliare paura a uno con una Ford Sierra.
Qualcuno era camionista perché la borghesia, il proletariato e la lotta di classe hanno comunque bisogno di consegne urgenti, e comunque anche i camionisti sono figli del popolo senza che quella fava di Pasolini ci abbia mai scritto poesie sopra.

Qualcuno era camionista per fare rabbia a quelli coi furgoncini.
Qualcuno era camionista perché ascoltava solo RADIO MARIA.
Qualcuno era camionista per snobismo, qualcuno per bisogno, ma tutti quanti sognavano prima o poi di fare come quelli di Overland.
Qualcuno era camionista perché voleva camionizzare tutto.
Qualcuno era camionista perché lui di stare col culo su una sedia dietro una scrivania proprio non ne voleva sapere.
Qualcuno era camionista perché aveva scambiato l'autostrada per il Vangelo secondo Gilles Villeneuve.
Qualcuno era camionista perché era convinto di avere dietro di sé la classe operaia in una coda di trentasei chilometri sull'A14 direzione Rimini.
Qualcuno era camionista perché era più camionista degli altri.
Qualcuno era camionista perché non esisteva il grande partito camionista e gli sarebbe piaciuto fondarlo.
Qualcuno era camionista e aveva pure la tessera del partito comunista.
Qualcuno era camionista perché non c'era niente di meglio.
Qualcuno era camionista perché l'alternativa era far domanda nei carabinieri.
Qualcuno era camionista perché i trasporti peggio che da noi, solo in Islanda.
Qualcuno era camionista perché non ne poteva più di quegli stronzetti con le spàider.
Qualcuno era camionista perché non avere la patente sta diventando troppo di moda, come l'anarchia.
Qualcuno era camionista perché Piazza Fontana, Brescia, la stazione di Bologna, l'Italicus, Ustica eccetera, eccetera, eccetera, erano tutto sommato banche, piazze, stazioni, treni e aerei e i camion non c'entravano un cazzo.

Qualcuno era camionista perché chi era contromano era camionista.
Qualcuno era camionista perché poteva ascoltare tutta la musica che gli pareva, persino Giorgio Gaber.
Qualcuno credeva di essere camionista, e forse era qualcos'altro.
Qualcuno era camionista perché sognava la libertà delle highways americane, poi una volta incocciò Quentin Tarantino che lo portò in uno strano locale dal tramonto all'alba.
Qualcuno era camionista perché credeva di poter essere vivo e felice solo essendo un camionista.
Qualcuno era camionista perché aveva avuto bisogno di una spinta e gliela aveva data un camionista.
Perché sentiva la necessità di una morale diversa.
Perché forse era solo una forza, un volo, un sogno era solo uno slancio, un desiderio di cambiare le cose, di cambiare la vita, e questo pensava volando di sotto dal viadotto del Polcevera.
Sì, qualcuno era camionista perché, con accanto questo slancio, ognuno era come… più di sé stesso. Era come… due persone in una. Da una parte la personale fatica quotidiana, dall'altra il rombo del motore, le donnine gnude appiccicate in cabina, il carico di tetracloruro di sodio, e cazzo, se ho voglia passo in una città e fo scoppiare ogni cosa, vaccaccia troia impestata e lurida, e dall'altra il senso di appartenenza a una categoria che era tutto e il contrario di tutto, sperando che la CIA non gli imponesse uno sciopero per
rovesciare Allende e far vincere il mercato, ché tanto il mercato, almeno quello ortofrutticolo, vinceva ogni giorno comunque.
No, niente rimpianti. Forse anche allora molti avevano ottenuto la patente senza essere capaci di guidare…come dei camionisti ipotetici.
E ora? Anche ora ci si sente come in due. Da una parte l'uomo che si ferma ossequiosamente ai rossi e fa attraversare scolari e vecchiette, e dall'altra colui che sogna di fare fuori tutti quanti calpestandoli fino a
vedere una poltiglia rossa.
Ma il piede destro s'è rattrappito.
Oddio.
Due miserie, e un camion solo.
E quasi quasi, allora, piglio un amaro monologo di Giorgio Gaber e ci faccio un pò di cazzi miei.

About The Author

No Comments

  1. Diamante65 ha detto:

    Grazie Gisy x aver spulciato il web per noi. Peccato non aver riportato il link, avremmo potuto attingere direttamente dalla fonte,nel caso l'autore del testo decidesse di far diventare patrimonio dell'umanità un altro simile capolavoro!!

    Nell'attesa però c'è bisogno che "qualcuno",dica a costui,che Il Lupetto OM non ha le RIDOTTE,e la A4 non è la Torino/ Piacenza ,ma bensi la Torino/Trieste !!! 

    Sulla salerno/ Reggio si sarà bevuto sicuramente il cervello mentre,era in colonna con la sua fiat 127 rosso mattone, prima che i volontari della Misericordia lo rintracciassero per rifornirlo di acqua minerale!

    Il resto lascia il tempo che trova. Probabilmente ci saranno i camionisti che ha elancato lui, ma sicuramente ce ne sono tanti e tanti altri che fanno questo mestiere per  pura PASSIONE. E credo che questo non sarebbe sfuggito neanche al grande Pasolini !!
    LUIGI…

  2. anonimo ha detto:

    Questo testo è davvero originale ed è secondo me, semplice e complesso allo stesso tempo.
    Bentornata a scrivere Gisy.
    Buona strada.
    Marino

  3. gisytruck ha detto:

    Sono daccordo con te Marino, è un testo che racchiude diverse sfaccettature e qualche parolaccia… nel web dal 2003, lo si trova con diversi motori di ricerca, alla fine ho deciso per pubblicarlo, senza nessuna pretesa d'interpretazione, l'autore mi sembra distante dal nostro mondo, ma nel complesso mi è sembrato divertente immaginare un monologo stile "Gaber"…
    Buona Strada!!!

  4. gisytruck ha detto:

    Credo che scrivendo questo testo, l'autore, non intendesse esprimere conoscenza assoluta,anzi, solo divertirsi… trasformando un monologo del repertorio di Gaber; 
    non esiste il tetracloruro di sodio e non corrisponde a realtà molto altro, senza pretese.
    Può piacere oppure no,  ma non si aspettava di sicuro il premio Strega.
    Buona strada!!!
     
     

  5. Diamante65 ha detto:

    Ciao, questo testo x me è come la caramella Falqui, e fà lo stesso effetto delle prugne della California !!

    Io non mi diverto affatto se qualcuno  "lontano dal nostro mondo" usa monologhi del signor "G" per "farci i cazzi suoi" a discapito di altri.

    Potrei risponderlo con un monologo del signor De Curtis (TOTO') o dirgli semplicemente " MA MI FACCIA IL PIACERE" !!!

    @ Marino ,il testo non lo ha scritto la Gisy …..lo ha solo trovato nel Web e riportato !! Però se ti piace a prescindere, non fartene una colpa !
    LUIGI…

  6. millybar63 ha detto:

    CIao Gisy B E N T O R N A T A !!!
    Carino il pezzo, fa riflettere!!!
    Ciao a presto!!!

    P.S.: Monica torna!!!

  7. gisytruck ha detto:

    @ Questo testo è stato nel web per diversi anni, senza subire critiche denigranti, o perlomeno io non ne ho viste…
    semplicemente chi non lo condivideva, parzialmente o per intero, passava ad altre pagine…
    X Luigi… non so cosa farci se non ti piace, ho deciso di metterlo d'istinto, come il resto delle cose che ho scritto in precedenza, non l'ho visto con la tua attenta analisi, solo con spirito.
    Buona Strada!!!

  8. Diamante65 ha detto:

    @Gisella l'ultima cosa che vorrei fare in questo mondo è litigare con te.
    Tanta e tale è la stima che nutro nei tuoi confronti.Ognuno di noi ha dei punti di vista,ed io rispetto quelli di tutti. La bellezza e i gusti sono soggettivi, ma la coerenza e l'onestà intellettuale che ci contraddistinque non devono mai scendere a compromessi.

    Un testo di per se brutto lungo e noioso,un monologo che non ha ne testa ne coda, delle frasi senza senso,che cercano disperatamente di apparire ironiche, parole scritte per deridere offendere e denigrare  l'uomo  e il suo pane quotidiano. Una categoria derisa gratuitamente, se ancora ce ne fosse bisogno.

    Come fà un lavoratore un camionista un uomo / donna a condividere tali oscenità? Solo chi é frustrato dentro e fallito negli intendi, può  scrivere frasi del tipo : "Qualcuno era camionista perche beveva il vino e si commuoveva a provocare megatamponamenti con relativi distruzioni di stupide famigiole di gitanti"

    E questo secondo la maggioranza dei commentatori di questo blog, sarebbe,un testo bello e dalle mille sfaccettature ?? Allora chiedo a voi tutti di trovarmene una sola di "sfaccettatura". E a te personalmente Gisy, ti chiedo di dissociarti dalla maggioranza o di dire apertamente come la pensi a proposito….
    LUIGI…

  9. anonimo ha detto:

    X Gisy: concordo, questo testo è monologo stile "Gaber", e l'autore mi sembra distante dal vostro mondo professionale.
    Inoltre sono contento che hai messo a riposo il quadro a mezzo punto:-)
    x Luigi : era chiaro anche a me che non ha scritto Gisy questo testo, ha scritto soltanto le prime due righe per presentarcelo; quando ho scritto "Bentornata a scrivere Gisy", intendevo semplicemente Bentornata Gisy.
    Chiarisco che non ho scritto che il testo mi piace, ho scritto che è originale, semplice e complesso allo stesso tempo; d'altronde è un monologo, quindi contiene elementi di fantasia, dubito che qualcuno esercita la vostra professione perchè "…. non ne poteva più di fare il filologo ugrofinnico".
    Se il testo invece raccoglieva un'opinione dell'autore era cosa ben diversa, allora non lo avrei condiviso, del resto dubito che Gisy l'avrebbe postato.
    Buona strada
    Marino

  10. FrankBang ha detto:

    Io lo trovo bello e originale. Non è fatto male, come tutti i monologhi e tutte le barzellette assurdamente lunghe, il bello viene alla fine. Poi, sinceramente, in qualche esempio mi identifico e uno è proprio quello citato dal ns amico Luigi. Ebbene si, ho fatto il camionista ANCHE perchè avevo un gran voglia di seminare il terrore su strade e autostrade, meglio se durante esodi e controesodi e magari con un carico di armi per la revolucion e dopo aver caricato na' bella autostoppista. Finlandese o svedese o tedesca era uguale.
    Buon monologo a tutti.
    Frank

  11. gisytruck ha detto:

    @ Milly… Mi manca molto "Il vangelo secondo Milena" o un bel "ringhio"!
    @ Marino… Il quadro l'ho finito e spero che piaccia alla persona a cui era destinato, per quanto riguarda il blog a cui ho partecipato attivamente dalla sua nascita, continuerò a parteciparvi e scrivere d'istinto,ciò che credo sia giusto, che siano sciocchezze o cose più serie, senza la pretesa di salvare o affossare il mondo del trasporto, mi fa piacere che qualcuno apprezzi il mio contributo, agli altri auguro BUona Strada!!!
    @Luigi… Per litigare bisogna avere qualcosa in comune da contendere e non mi sembra il nostro caso.

    Buona Strada a tutti/e!!!

  12. sosladydriver ha detto:

    Grazie Gisy per questo testo DEMENZIALE…. come tutte le cose demenziali … desta curiosità e ha punte di verità e punte di assurdità!

    per il contributo a questo blog è tuo l'80%!!! Sia in termini di idee che di tempo dedicato …che di" faccia" ….che di "cuore…che di "testa"….che di "croce"!!! Ho capito chi è la persona cui avrai sicuramente regalato il tuo quadro…la tata…e che bel sorriso le avrai regalato! Non vedo l'ora di tornare a trovarla… (anche se il moroso ormai l'ho messo su! …Narrano le leggende che donzelle in età da marito che facciano visita alla tata…. s'accoppino entro l'anno!!! ha funzionato per più di qualche ladytruck single!!!! fatevi sotto!!!)

  13. ironduckmoni ha detto:

    Un giorno al telefono con Gisy abbiamo parlato di questo monologo..lei mi ha detto se hai un attimo di tempo te lo leggo…io il tempo lo avevo e lei non me l'ha letto, l'ha interpretato! E io sono rimasta affascinata ad ascoltarla… Sentirlo leggere col giusto tono fa tutto un altro effetto, ve lo assicuro!!
    Questo testo forse dice anche cavolate, ma io camionista lo sono anche perchè dietro una scrivania non ci volevo stare nonostante avessi studiato per farlo, io camionista lo sono perchè credo di poter essere felice e viva solo essendo camionista…
    Poi forse, e questa è la mia personale interpretazione, questo è un inno a non fare di tutta l'erba un fascio: ogni "camionista" è diverso dall'altro e ognuno ha avuto la sua motivazione per diventarlo! E ha il suo modo di vivere e di "interpretare" questo mestiere…
    No, i camionisti non sono tutti uguali, non sono tutti criminali….e non sono nemmeno tutti buoni…ognuno ci mette del suo…
    Buona strada a tutti!!!

  14. Diamante65 ha detto:

    Ciao Mony bentornata, i tuoi commenti inparziali e sembre obbiettivi,si facevano desiderare. Credo però che per la fretta di scrivere non hai avuto il tempo di leggere quelli degli altri! E si perche Gisy ha detto che il testo monologo lo ha postato di istinto e senza farci una "attenta analisi".

    Tu ci stai dicendo che te lo ha addiruttura "interpretato" al telefono !!!
    beh ragazze mettevi d'accordo!!!
    LUIGI…

  15. anonimo ha detto:

    Innanzitutto Bentornata Gisy, Bentornata Monica. Anche io per un pò ho evitato di transitare per il blog, Sapete l'aria satura di acari mi da un pò da fare. Poi c'è stata la disinfestazione e l'aria è tornata ad essere respirabile..
    o quasi…. ho notato che un elemento di fastidio è rimasto… ma questa è una cosa soggettiva. Sono una persona molto particolare, mi danno fastidio quelle persone che a priori ti danno contro solo per il gusto di farlo, o per un motivo ben diverso da quello per cui ce l'hanno davvero con te. sono tornata indietro nelle pagine del blog fino ad arrivare a Febbraio, quindi l'atteggiamento al quale mi riferisco non è isolata ad un singolo episodio, ma praticamente in ogni post c'è una sua stoccata seguita da un passettino indietro.Sono sempre gli altri che hanno male interpretato quello che intendeva veramente dire. Adesso basta, il sassolino dalla scarpa me lo sono tolto, chiedo scusa alle Lady per questo mio sfogo, ma chi mi conosce sa che io non parlo molto ma quando parlo non uso mezzi termini. Mi auguro che con l'arrivo della bella stagione anche l'ultimo acaro
    decida di andare a banchettare da qualche altra parte, ci sono tanti spazi aperti dove stare. Ancora bentornate alla Gisy e alla Mony e anche grazie alla Milly, alla Romy, alla Rò, che durante la vostra assenza hanno mandato avanti il blog come delle perfette padrone di casa.
    Buona strada a tutte e a tutti.
    Luisa

  16. Diamante65 ha detto:

    @ Alla signora Luisa. Le dico a priori che ho la coda di paglia cosi sgombriamo il campo.L'ultimo acaro sono io. e sono un acaro che non ha paura di dire quello che pensa, e adesso sto pensando che se esistono ancora gli acari,evidentemente non è stata fatta  una buona disinfestazione!

    Sono un acaro che commenta in piena libertà, ci metto nome e faccia a differenza di qualcuno,non c'e l'ho a priori con chi che sia.Ho semplicemente detto che il post che stiamo commentanto non mi piace,non ho mai detto che non mi piace la persona che lo ha postato.

    State facendo quadrato intorno a Gisy neanche fosse stata minacciata di estinzione!! Vorrei semplicemente farvi notare ,che il testo beffardo non lo ha scritto lei… quindi se anche dite che NON vi piace non la farete nessun torto (si spera) !!!…
    LUIGI…

  17. sosladydriver ha detto:

    Bene Luigi,
    se già fai questo primo passo, vuol dire che puoi fare anche il secondo, capire dove sbagli e cambiare atteggiamento.
    Gisy non ha certo bisogno del "quadrato" ma, stai molto attento, perchè siamo tutte disposte a farlo! Questo tuo sottile voler polemizzare qui non è gradito. Il moderatore ha già filtrato alcuni tuoi messaggi e, a mio avviso, avrebbe dovuto filtrarne anche altri!!!

    Io finora non mi sono mai schierata e mai permessa di attaccarti perchè pensavo che avrei inevitabilmente alimentato un'inutile polemica, ho anche pensato che avresti capito che eri tu la nota stonata, ma in effetti ha ragione Luisa, basta! E' ora di togliere questo sassolino dalla scarpa!

    – – – –

    Ciao Luisa! Spero di rivedervi presto a qualche raduno! Un caro saluto,
    Sabri

  18. anonimo ha detto:

    Carissimo signor Luigi, io non sto facendo quadrato attorno a nessuno , anche perchè la Gisella non ha proprio bisogno di essere difesa da me. Come è liberissimo lei di esprimere la sua opinione penso di esserlo anche io. Non ho fatto nessun nome e se lei si è sentito tirato in ballo non è un problema mio, evidentemente si è pienamente riconosciuto nei comportamenti da me descritti.
    Con questo considero chiusa questa discussione, almeno da parte mia, lei signor Luigi se ritiene di dover dire ancora qualcosa faccia pure.
    Auguro a tutte e tutti come sempre una buona strada.
    Luisa

  19. Misteriosa ha detto:

    Se non fosse chiaro:
    "Questo è il BLOG del gruppo "Buona Strada Lady Truck Driver Team" creato da un gruppo di amiche per incontrarsi, socializzare e accorciare le distanze reali che le separano. Con questo blog NON abbiamo nessuna intenzione di cambiare il mondo, NON rientra nei nostri progetti nè nelle nostre possibilità. NON trattiamo di politica, di sindacato nè facciamo rivoluzioni. NON diamo informazioni tecniche. Parliamo solo di amicizia, delle nostre "piccole storie", dei nostri sogni e delle nostre speranze, seguendo un percorso, che può essere discutibile, ma è quello che abbiamo scelto NOI. Per tutti gli altri argomenti, il mondo del WEB è VASTISSIMO, chi è interessato ad altre cose può rivolgersi altrove.
    Buona strada sempre a tutti."

     

  20. gisytruck ha detto:

    L'autore di questo testo l'ha definito per primo una "bischerata"; se a qualcuno non piace non si cospargerà il capo di cenere, come non lo farò io, troppo impegnato a far altro… riporto la sua presentazione del testo e di se stesso…
     

    Riccardo Venturi

    Firenze / Isola d'Elba,

    Riccardo Venturi, uno che sta bene con poca gente, in pochi posti e con poche cose; e che sta benissimo anche da solo. Quella gente, quei posti e quelle cose, comunque, li ama, li amava e magari pure li amerà molto. Qui ci trovate qualcuno o qualcosa.


    Ogni tanto mi pigliano dei momenti in cui s'accende la lampadina d'i'bischero; va a finire che ne escono fuori cose come questa. Poi qualcuno la vede, e gira per "Bielle", per blog, per newsgroup, persino -anche se ora non c'è più- sul sito di una televisione. Non mi ricordo nemmeno più dove la infilai, credo nel 2003, per la prima volta; anzi sì, su una mailing list che di lì a poco sarebbe stata ammazzata da un sedicente "anarchico". Ad ogni modo, prima o poi ogni cosa torna a casa. Inutile dire che il punto di partenza era il famoso monologo del signor G(iorgio Gaberscik).

    @ @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

     

  21. gisytruck ha detto:

    Dopo iò che aver ricevuto un PVT, ho risposto e visto che non è stata letta la risposta la pubblico qui….so che verrà letta…
    Chiedo cortesemente di non cancellare… non è stile "striscia la notizia" che ieri ha riproposto la "categoria";

    Utente: gisytruck gisytruck gisytruck è loggato. gisytruck NON è disponibile in chat. Data: 16 Aprile, 2010 – 23:29

     

     Ciao ?????
    Per me puoi copiare e incollare tutto quello che vuoi sul tuo blog, non ti sei preoccupato di ledere la mia privacy quando Loredana ha scritto il mio nome, quindi so qual è la tua unità di misura, a lei ho detto la mia opinione telefonandole più volte perché non rispondeva, ma sul Tuo blog toccava a te, invece non l’hai fatto, io non nulla da nascondere e a forza di scriverlo mi vien voglia di cambiare atteggiamento e fare come in tanti e far circolare pvt, email e …altro; francamente non lo capisco perché non scrivi sul tuo blog, sembra che hai tante cose da dire e mille altre da criticare, perché non scriverle, pagine su pagine con costanza, la stessa che c’è stata sul “BUONA STRADA” per mesi e mesi… questo è un blog e non è obbligatorio aprire un forum ogni argomento.. anche quando non si condivide, basta semplicemente esprimere il proprio parere, senza replicare  all’infinito per avere sempre l’ultima parola e se proprio non condividi… vuol dire che non siamo sulla stessa strada, ma magari quella BUONA è la Tua….
     
    Peccato che quando ho pubblicato un pvt che dimostrava l’incoerenza di una persona sul blog, sono stata ripresa, mi è stato cancellato e mi sono autosospesa, subito dopo è arrivata la “moderazione” che io ho sempre rifiutato per principio, che tuttora ritengo un fallimento e di cui mi rammarico.
     
    Rivolgendoti a me, hai sbagliato a capire, io non voglio cambiare le regole che qualcuno ha scelto e personalmente non condivido, di cui sono stata la prima a farne le spese, mi adeguo democraticamente, come a volte richiede far parte di una comunità, e un gruppo lo è.
     
    Per quanto riguarda il mio post, l’ho pubblicato, se non ti piaceva potevi passare oltre, chi l’ha scritto, chi l’ha postato, chi l’ha commentato … come si dice in Toscana… NON TI GARBA NULLA!!!
     
    Continue critiche e polemiche… sei sicuro che questo Blog sia il punto giusto d’incontro per te?
    Le moderazioni non le trovo giuste, ma mi hanno fatto vedere, elencati e quotati,  i tuoi commenti sono tutti su una linea polemica e di provocazione, insistenti verso determinati obbiettivi… non ho potuto contraddire, rivendichi diritti che in realtà non hai, ospitarti è una concessione non un obbligo, come per tutte noi e se Rò ha scelto di mettere un MODERATORE esterno è conseguenza di ciò che si venuto a creare anche col tuo contributo, che tu lo riconosca o no.
     
    Per quanto mi riguarda scriverò ciò che mi viene in mente e se verrò “moderata e/o cancellata”  per qualche motivo, scriverò su altre pagine, come ho fatto fino ad ora; questo è un blog pubblico da leggere, ma scriverci e commentare è una concessione che ci viene fatta a discrezione dell’admin, non un diritto a priori, come qualcuno crede e tu lo sai, visto che ne hai uno sulla stessa piattaforma.
     
    Credo che non abbiamo altro da dirci, mi sembra chiaro che non abbiamo niente in comune;
    ti auguro Buona Strada Sempre!!!
     
    gisella

  22. Diamante65 ha detto:

    @ Gisella non ho mai ricevuto un tuo pvt. Se mi sono rivolto a te è semplicemente perche non posso sapere chi è il moderatore del blog.

    Vedi, un blog publico dove tutti possono accedere e tutti possono leggere quello che vi si scrive,tutti dovrebbero poter dire la loro specialmente su argomenti che riguardano la collettività la categoria o i singoli gruppi.

    E mi sembra che l'argomento che stiamo commentanto vi rientri a pieno titolo.E questo proprio in virtù di quella democrazia alla quale tu spesso ti appelli.

    Per quando riguarda la tutela della pricacy sul mio blog,io non ho mai tolto il diritto di replica a nessuno,e tu puoi replicare tutt'ora a chi ritieni di farlo ,anche perchè con Loredana vi sentite addirittura al telefono, quindi non spetta all ADMIN prendere le difese o le parti di nessuno…io proprio quello ho fatto.

    Ma poi parli di privacy proprio tu,che non hai esitato a spiattellare publicamente fatti privati anche tristi,di una persona che si è permessa in due righe di mettere in discussione la tua pseudosensibilità ?

    Se non riesci a tenere" l'ultima palrola" nelle discussioni ,evidentemente non hai argomenti per farlo .. Solo lo stumento della censura !!!
    LUIGI…

  23. Misteriosa ha detto:

    mmm no così nn va. Luigi anch'io ti ho mandato un pvt ma nn l'hai ancora letto. Leggilo. x il resto direi di non continuare su questa strada. Gisy ha pubblicato questo testo perchè parlava del motivo per cui uno fa il camionista senza approvare il contenuto del testo, l'ha solo riportato per sottoporlo alla nostra attenzione. A qualcuno piace la forma anche se non è un capolavoro, a Luigi proprio non piace perchè mette in cattiva luce la figura del camionista.  Quì magari sarebbe stato interessante sapere come mai voi bloglettori avete scelto di fare questo lavoro. Io l'ho fatto per esigenza, per passione e per una sfida personale. Credo che comunque l'autore voleva scherzarci sopra e il lettore l'avrebbe preso non troppo sul serio. Ma questo è il mio parere.

  24. anonimo ha detto:

    Se censurate alcuni, dovreste censurare tutti, con che criteri scegliete? a seconda di chi vi sta simpatico o antipatico,oppure chi vi da ragione, fatevi un'esame di coscienza, sembrate un branco di polli, pardon di gallinelle.

  25. gisytruck ha detto:

     Il pvt è ancora lì… si vede che non è stato aperto, nonostante il collegamento, mentre gli altri aperti, sono di un altro colore.
    solo per chiarezza.
     

     

     

     

    Utente: Diamante65 Diamante65 Diamante65 è loggato. Diamante65 NON è disponibile in chat.

    16/04/2010
    utente errato

     

    Utente: sosladydriver sosladydriver sosladydriver NON è loggato. sosladydriver NON è disponibile in chat.

    16/04/2010

     

    Utente: ironduckmoni ironduckmoni ironduckmoni NON è loggato. ironduckmoni NON è disponibile in chat.

    11/04/2010
    invito

  26. gisytruck ha detto:

    @ anonimo
    Quale sia l'unità di misura per moderare i commenti e cancellare successivamente i commenti riguarda solo chi fa parte del gruppo, gli ALTRI sono solo ospiti, a cui il moderatore non deve spiegazioni, di nessun tipo, ci si è arrivati  dopo sviluppi negativi e chi frequenta da sempre e con lo spirito giusto lo sa, ad un anonimo o a chi si ostina a non capire che in questo pollaio sono le galline a dettare le regole NON  dobbiamo spiegazioni,
    ne io, portavoce del gruppo,
    ne Rò creatrice del blog,
    ne le altre Lady che pubblicano post o commentano;

    se non approvate, liberi di farlo,
    anche di inviare PVT(ne abbiamo ricevuti più in questi due mesi che in due anni)
    ma non cambieranno le regole:
    QUESTO è un Pollaio Coerente!!!

    BUONA STRADA a Tutte/i!!!
    gisy

  27. gisytruck ha detto:

    @ Luigi
    Sarebbe meglio evitare di risponderti perchè questa polemica è negativa, ma visto che continui a dire che ti censuraro e non puoi esprimerti, rispondo ancora, al tuo commento, punto per punto:

     Gisella non ho mai ricevuto un tuo pvt. Se mi sono rivolto a te è semplicemente perche non posso sapere chi è il moderatore del blog.
     
    Se non l’hai ricevuto, l’hai letto poi qui, peccato che sia stato aperto appena dopo esser stato pubblicato qui.

    Vedi, un blog publico dove tutti possono accedere e tutti possono leggere quello che vi si scrive,tutti dovrebbero poter dire la loro specialmente su argomenti che riguardano la collettività la categoria o i singoli gruppi.
     
    Hai ragione “dovrebbero”…,  infatti quando sei arrivato sul blog era così, se non hai capito perché le regole sono cambiate in seguito, non lo capirai certo ora che non ti sono permesse le provocazioni, che ti divertono tanto, io ero contraria alla moderazione ma mi adeguo perché la maggioranza la riconosce, democraticamente.
     

    E mi sembra che l'argomento che stiamo commentanto vi rientri a pieno titolo.E questo proprio in virtù di quella democrazia alla quale tu spesso ti appelli.

    Per quando riguarda la tutela della pricacy sul mio blog,io non ho mai tolto il diritto di replica a nessuno,e tu puoi replicare tutt'ora a chi ritieni di farlo ,anche perchè con Loredana vi sentite addirittura al telefono, quindi non spetta all ADMIN prendere le difese o le parti di nessuno…io proprio quello ho fatto.
     
    Libero di gestire il tuo blog come meglio credi, per quanto riguarda Loredana le ho telefonato perché ritenevo giusto chiarire direttamente che può scrivere ciò che vuole senza fare nomi, almeno il mio, cosa che ha fatto subito dopo, se non ho sbagliato a capire.

    Ma poi parli di privacy proprio tu,che non hai esitato a spiattellare publicamente fatti privati anche tristi,di una persona che si è permessa in due righe di mettere in discussione la tua pseudosensibilità ?

    La Privacy a cui ti riferisci non lo era poi tanto per le Lady visto che si trattava di una raccolta di fondi in cui erano coinvolte e che Tutte avevano Rifiutato, quindi già Pubblica!!!;
     ho sbagliato invece a rispondere alle domande di una persona falsa. …
    Poi tu mi giudichi per interposta persona? Complimenti!
    E poi proprio questa persona si è permessa di offendere una collega che neanche conosciamo, di cui ho pubblicato un articolo, io di mia iniziativa, la sensibilità di questa ragazza non conta nulla?

    Se non riesci a tenere" l'ultima palrola" nelle discussioni ,evidentemente non hai argomenti per
    farlo .. Solo lo stumento della censura !!!
     
    Se lo strumento “censura” fosse nelle mie mani, lo sfrutterei per bene, ora che c’è, e non avrei pubblicato questo commento, di sicuro non invierò pvt alle “buonine” del blog per chiedere di cancellare. A dire il vero sembra che neanche tu scherzi in fatto di ULTIMA PAROLA.
     
    Quanto ti dovevo, per chiarezza… e per avere l’ultima parola.
    BUONA STRADA!!!
    gisella

  28. gisytruck ha detto:

    "meglio gallinelle che viscide serpi"
    attenzione che le gallinelle cacciano le serpi, quelle piccole e insignificanti.

Leave A Reply