Crea sito
Nessun
commento

Fatalità…

 Torremaggiore: Fa manovra col camion travolge e uccide il padre
 
Stava facendo manovra con un camion dell’azienda di famiglia ma non aveva fatto i conti con il destino. Quello beffardo, sempre in agguato dietro la porta. Quello capace di trasformare un incidente in una tragedia difficile da dimenticare.
È la sceneggiatura dell’incidente avvenuto ieri mattina sulla strada provinciale “142” (ex statale “16”) per San Paolo Civitate, a pochi chilometri dal centro abitato di San Severo. Un imprenditore di 59 anni, Antonio Gernone, è morto investito dal mezzo pesante che stava guidando il figlio, Rocco, di 37 anni. È successo sul tratto di carreggiata antistante il distributore di servizio “Esso”, lo stesso dove una quindicina di anni fa venne ucciso il guardiano.
Rocco Gernone, a bordo del suo autocarro, stava facendo manovra nei pressi del distributore quando ha investito il padre Antonio che, pare si fosse prima allontanato in macchina e che poi, per motivi rimasti sconosciuti, fosse tornato indietro a piedi. Quando il figlio si è accorto di aver investito il genitore era troppo tardi: il familiare era deceduto sul colpo.
Raccapricciante la scena presentatasi agli occhi dei soccorritori che, quando sono giunti sul postoi, hanno trovato il figlio ammutolito e inginocchiato affianco al corpo senza vita del padre.
Sul posto sono giunti uomini del com missariato e del locale distaccamento della polizia stradale, nonché gli oepratori del “118” e a seguire i vigili che hanno regolato il traffico che ha subito rallentamenti e stop per alcune ore prima di essere deviato su strade comunali e sulla statale “16 Adriatica”.
Il corpo della vittima è stato rimosso e trasferito all’obitorio del cimitero di San Severo a disposizione dell’autorità giudiziaria.
I Gernone sono molto conosciuti a Torremaggiore dove gestiscono un deposito di mezzi pesanti per il movimento terra e sono titolari di un’impresa che pratica la manutenzione di strade e marciapiedi per diversi Comuni del comprensorio. Azienda molto apprezzata e stimata per il lavoro s vo l t o.
Appena consumatasi la tragedia la notizia è giunta a Torremaggiore dover per tutta la giornata non si è parlato d’altro. La notorietà dei protagonisti e la dinamica dell’incidente hanno subito reso la notizia di pubblico dominio.

BUONA STRADA a tutte/i!!! 

About The Author

No Comments

Leave A Reply