Camion & Presepe


Ciao Lady
In questo periodo le visite ad ammirare i Presepi sono meta fissa per credenti e non; dalla Piastrellawalley ne parte uno itinerante, costruito su un semirimorchio, nato da un’idea di Padre Sebastiano e finanziato dalle aziende locali. Lo si è potuto ammirare, in passato, in diverse piazze della zona o nei sagrati delle parrocchie, per un lungo periodo è stato parcheggiato a Fiorano in Via Ghiarola Nuova, che in Piastrellawalley è paragonabile a Viale Ceccarini a Riccione… 
presepe

Padre Sebastiano – Presepio Itinerante

PUBBLICATO DA ATTUALITÀ MER, 06/01/2010 –
EPIFANIA con il presepio itinerante di PADRE SEBASTIANO. La carovana dei Re Magi, nell'iconografia della Natività, è uno dei tratti salienti della rappresentazione: sono loro, questi saggi in cammino dall'oriente a dorso di cammello, attratti come calamite dalla regalità del Bambinello, accudito da Maria e Giuseppe nella capanna di Betlemme, a riconoscere l'eccezionalità dell'evento. Seguono la stella cometa e recano in dono oro, incenso e mirra.


 UN VIAGGIO analogo, messaggio di pace e fratellanza tra i popoli che non conosce frontiere, è quello del Presepio itinerante. A Sassuolo una delle ultime tappe del TIR ideato da padre Sebastiano Bernardini, cappuccino del Ricreatorio San Francesco, spesso accompagnato nelle sue imprese dall'amico fotografo GIANNI BELLESIA.
VENT'ANNI FA gli ideali di solidarietà e speranza prendevano forma in un'Europa dove, con un effetto domino che pareva inarrestabile, crollavano uno dopo l'altro i regimi, le dittature, e si allargavano i confini. Dalle macerie del Muro di Berlino, buttato giù a colpi di piccone, provengono alcuni mattoni di questo presepio, e infatti con simbolica lungimiranza, le schegge di quel muro furono inserite dal frate missionario tra le pietre del paesaggio.

Tratto da: club.quotidiano.net
terrae novae 
http://www.terraenovae.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=shop.flypage&product_id=37&category_id=3&manufacturer_id=0&option=com_virtuemart&Itemid=33&vmcchk=1

 
BUONA STRADA a Padre Sebastiano e tutte le sue iniziative!!!

 

sinceri auguri


il natale tanto atteso è appena passato..

ma con molta semplicità voglio fare i miei migliori auguri a
tutte le lady e alle loro famiglie


è stato il natale piu difficile di tutta la mia vita

e scusatemi se mi rubo un po di righe per ringraziare pubblicamente la
Gisy
 
per sua infinita dolcezza e la premurosità che mi è stata riservata

e la mia sorellina
Moni
per esseri stata accanto e avermi supportato in un momentaccio..

..l'affetto che mi lega a te è l'essenza della vera amicizia e se anche non posso godere di molti amici

mi basta averne pochi purchè possano essere tutti come te..

 Grazie di cuore

ti auguro tutto quello che tu possa desiderare dalla vita
 

  

 

mi auguro che il natale appena passato
possa risvegliare le coscienze degli uomini
con l'animo indurito dalla cattiveria e dall'ipocrisia.

auguri anche a chi semina dolore nelle vite altrui.

auguri anche a chi ha il cuore soffocato dalla malvagità..


Io amo la semplicità che si accompagna con l’umiltà.

Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla pelle,

sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima.

Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza,

lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.*

Buone feste … buon fine e inizio anno.. a tutti
con affetto
Rossy

 

*Ada Marini

Pink Road…Alessandro Grassani

 Ciao LadyAlessandro_Grassani[1]
NR2OCAD0COAZCAKF55IYCACILV2LCAEXP7IDCA9TVXZDCAGUU33UCAL7UOV2CAJ0J120CA5K2MNKCAQUDMX3CA0S0K48CA9W6SUQCAP0ZUSUCA37XZQ0CA0693K7CAZASulle nostre Pink Road abbiamo incontrato diversi amici, con alcuni è rimasto un legame, con altri solo ricordi, ma è sempre stata una crescita reciproca…Alessandro Grassani è uno di questi…
 
All’inizio del 2009, quando i miei pensieri erano ales grasrivolti tutti a risolvere una grave questione di salute di un mio familiare, mi ha contattato Alessandro per un servizio su di noi Lady Truck, non era il momento più adatto, non avevo tempo per contattare una per una e chiedere chi fosse disposta a sacrificare tempo e privacy, non avevo tempo neanche per parlare del contenuto annadi ciò che voleva realizzare, non sapevo neanche che fosse un fotogiornalista importante, approfittiamo della coincidenza di uno scarico nelle sue coordinate e sale con lorename, per un percorso in un mondo a lui perfettamente sconosciuto, imparando a conoscerci reciprocamente… Per me è stata un’emozione, mi ha parlato di Paesi in cui è stato per lavoro e di quelle problematiche che dai media si percepiscono a malapena, la sua è una vita avventurosa e nonostante questo gmi fa mille domande e trova in continuazione aspetti del mio mestiere su cui chiedere chiarimenti. Io continuo a digli che lunon trarrà nessun articolo da noi, persone semplici innamorate del nostro lavoro, che ci mantiene e di ciò che ci regala, lui di tutt’altra opinione e ci accordiamo per incontrare Tania, Anna, Orianna, Luisa, Lorena e in futuro torna a trovarci per incontrare Rò,Marzia, Antonella, Debora  in occasione di un raduno, armato di zaino e macchina fotografica…oltre al suo sorriso…
gazoldoHa passato due giorni sempre scattando foto, per lui sarà stato un banale marziaimpegno, visto i luoghi e le situazioni a cui è abituato, ma non l’ha dato a vedere, anzi era interessato a tutto ciò che vedeva ed è stato un ottimo compagno di viaggio… abbiamo ammirato insieme distese di vivai, ricevuto due vini in omaggio dalla Cantina dell’agriturismo dove abbiamo consegnato bottiglie decorate a mano, e guardato il moto incessante delle pale eolitiche in Toscana, gustato la cucina emiliana di nonna Ines, apprezzato luisal’ospitalità della gisyTata, conosciuto la famiglia Degani, storica ditta di autotrasporti alimentari, la cui attività è stata iniziata da una donna; 
La sera del secondo giorno il rientro a Milano, i saluti, le raccomandazioni e il nostro …BUONA STRADA!!!

pattyon the road
la sirenettaCiao Alessandro… è stato un piacere conoscerti e anche trovare le foto in rete, non so se ti abbiano regalato ciò che ti aspettavi…!!!ramona

 tania
truckrò