Pink Road…Alessandro Grassani

 Ciao LadyAlessandro_Grassani[1]
NR2OCAD0COAZCAKF55IYCACILV2LCAEXP7IDCA9TVXZDCAGUU33UCAL7UOV2CAJ0J120CA5K2MNKCAQUDMX3CA0S0K48CA9W6SUQCAP0ZUSUCA37XZQ0CA0693K7CAZASulle nostre Pink Road abbiamo incontrato diversi amici, con alcuni è rimasto un legame, con altri solo ricordi, ma è sempre stata una crescita reciproca…Alessandro Grassani è uno di questi…
 
All’inizio del 2009, quando i miei pensieri erano ales grasrivolti tutti a risolvere una grave questione di salute di un mio familiare, mi ha contattato Alessandro per un servizio su di noi Lady Truck, non era il momento più adatto, non avevo tempo per contattare una per una e chiedere chi fosse disposta a sacrificare tempo e privacy, non avevo tempo neanche per parlare del contenuto annadi ciò che voleva realizzare, non sapevo neanche che fosse un fotogiornalista importante, approfittiamo della coincidenza di uno scarico nelle sue coordinate e sale con lorename, per un percorso in un mondo a lui perfettamente sconosciuto, imparando a conoscerci reciprocamente… Per me è stata un’emozione, mi ha parlato di Paesi in cui è stato per lavoro e di quelle problematiche che dai media si percepiscono a malapena, la sua è una vita avventurosa e nonostante questo gmi fa mille domande e trova in continuazione aspetti del mio mestiere su cui chiedere chiarimenti. Io continuo a digli che lunon trarrà nessun articolo da noi, persone semplici innamorate del nostro lavoro, che ci mantiene e di ciò che ci regala, lui di tutt’altra opinione e ci accordiamo per incontrare Tania, Anna, Orianna, Luisa, Lorena e in futuro torna a trovarci per incontrare Rò,Marzia, Antonella, Debora  in occasione di un raduno, armato di zaino e macchina fotografica…oltre al suo sorriso…
gazoldoHa passato due giorni sempre scattando foto, per lui sarà stato un banale marziaimpegno, visto i luoghi e le situazioni a cui è abituato, ma non l’ha dato a vedere, anzi era interessato a tutto ciò che vedeva ed è stato un ottimo compagno di viaggio… abbiamo ammirato insieme distese di vivai, ricevuto due vini in omaggio dalla Cantina dell’agriturismo dove abbiamo consegnato bottiglie decorate a mano, e guardato il moto incessante delle pale eolitiche in Toscana, gustato la cucina emiliana di nonna Ines, apprezzato luisal’ospitalità della gisyTata, conosciuto la famiglia Degani, storica ditta di autotrasporti alimentari, la cui attività è stata iniziata da una donna; 
La sera del secondo giorno il rientro a Milano, i saluti, le raccomandazioni e il nostro …BUONA STRADA!!!

pattyon the road
la sirenettaCiao Alessandro… è stato un piacere conoscerti e anche trovare le foto in rete, non so se ti abbiano regalato ciò che ti aspettavi…!!!ramona

 tania
truckrò

Precedente C'è posta per noi - 24 Successivo sinceri auguri

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.