Energia nucleare: No grazie!!!

Ciao,

vorrei scrivere di una cosa di cui ultimamente parlano tutti: le centrali nucleari.

Immagino che qualcuno sia stufo di sentire di tutto e di più su quest'argomento. Ma io sono veramente preoccupata. Sarò una di quelle persone che si fano condizionare dalle notizie che arrivano dal Giappone? No, la pensavo cosi anche prima, solo che ora con quello che sta succedendo laggiù mi chiedo se qualcuno non dovrebbe ragionarci su un pò e cercare di capire quello che la "natura" ci sta dicendo? Che abbiamo esagerato… sempre in nome di interessi economici, si fanno cose che non si dovrebbero fare senza valutarne veramente le conseguenze.

Anni fa è stato fatto un referendum in Italia, e la gente aveva detto :"No, grazie" al nucleare. Io sono abbastanza ignorante in materia di "Diritto", e difatti ancora non riesco a capire come mai quella decisione non è più valida… Chi lo dice? I risultati dei referendum hanno una scadenza? E perchè? Da quando? E se hanno una scadenza, allora non bisognerebbe fare un'altra consultazione popolare?

Qualcuno me lo può spiegare?

Per fortuna che il Giappone è dall'altra parte del mondo…. a chi mi dice che tanto anche se le centrali non le facciamo noi, tanto ci sono già in Svizzera, in Francia, ecc, ecc, e che se là succede qualcosa ci andiamo di mezzo anche noi, vorrei rispondere: appunto!!! Già abbiamo il rischio fuori dalla porta di casa, dobbiamo averlo anche in casa? Se il mio vicino fa scemenze, le devo fare anch'io per la regola che tanto lo fanno tutti, cosa vuoi che sia? Dicono cosi anche quelli che evadono il fisco, corrono in macchina, non rispettano i semafori, ecc, ecc, tanto lo fanno tutti, che io sono più pirla a comportarmi bene? No, non sei più pirla, sei solo più onesto e fai parte della minoranza…

A chi mi dice che non esistono alternative, rispondo che forse le alternative che esistono sono meno vantaggiose per gli speculatori!!! Uno scenziato l'altro giorno ha detto in un programma di non credere che se in Italia faranno le centrali nucleari che diminuirà il costo dell'energia elettrica. E allora dov'è il vantaggio?

C'è da pensarci su bene bene…

Poi nei miei viaggi "interegionali" come li definisce qualcuno, mi sono accorta che per esempio nelle aree di servizio stanno facendo le tettoie per le auto con… i pannelli solari!!! Ci sarà un motivo?
L'altro giorno ho scattato questa foto sulla transpolesana…

barriere antirumore a pannelli solari

Barriere antirumore fatte con i pannelli solari… sarà solo un esperimento, cosi tanto per…?

L'alternativa c'è, è pulita, costa meno del nucleare e ha meno vantaggi per chi ci vuole speculare sopra… il problema sta sempre tutto li…

Per fortuna che il Giappone è dall'altra parte del mondo, e per il momento le nostre paure sono "limitate"… ma mi viene in mente anche che l'Italia è un paese ad alto rischio sismico, magari che qualcuno se lo è dimenticato… ogni tanto ci sono i terremoti anche da noi… purtroppo. E mi vengono in mente anche tante vittime della speculazione edilizia, non dimentichiamoci di loro.

Quando eravamo bambini ci dicevano di non scherzare col fuoco, ora direi che è il caso di non scherzare col nucleare.

Lo so che ho fatto un discorso un pò cosi, ma è quello che mi è venuto in mente, e naturalmente è la mia opinione personale, e potrei scrivere tantissime altre cose, ma diventerei noiosa…. e allora….

Buona strada a tutti.

Precedente Buon Compleanno!!! - 42 Successivo L'Italia compie 150 anni...

8 commenti su “Energia nucleare: No grazie!!!

  1. ANSA, Ultimo aggiornamento: 16/03/2011

    Fukushima: incendi e danni al reattore. Radiazioni alte, stop elicotteri sulla centrale

    'Nessun pericolo oltre 20-30 km'. Governo pronto a chiedere l'aiuto militare agli Usa. L'imperatore Akihito: 'Grande tristezza'. Nuova forte scossa sulla costa orientale

     

     

    Fukushima: incendi e danni al reattore. Radiazioni alte, stop elicotteri sulla centrale

    ANSA

    Resta critica la situazione alla centrale nucleare di Fukushima, in Giappone, dove si e' sfiorata la catastrofe, tra ieri e oggi, con tre esplosioni e due incendi nei reattori 2 e 4. Posto sotto controllo l'incendio nel reattore 4, si e' vista una nube di fumo salire dalla centrale, proveniente stavolta dal n.3. Il portavoce del governo, Yukio Edano, ha poi annunciato in una conferenza stampa che tutti i lavoratori nell'impianto sono stati evacuati perche' troppo elevato il rischio di contagio.
    I livelli di radioattivita' sono oggi estremamente fluttuanti, con alti picchi. Sulla costa est c'e' stata un'altra forte scossa.

    RADIAZIONI ALTE, STOP ELICOTTERI SU CENTRALE – Sono state sospese a causa delle radiazioni troppo alte le operazioni degli elicotteri dell' esercito giapponese che si erano alzati in volo per versare dall'alto acqua sui reattori della centrale nucleare di Fukushima. Lo ha riferito la televisione Nhk.
     Ma intanto il governo rassicura: le radiazioni oltre un raggio di 20-30 km dalla centrale di Fukushima n1 non costituiscono "immediato rischio per la salute". Lo ha detto il portavoce del governo, Yukio Edano.

    IMPERATORE AKIHITO ESPRIME 'GRANDE TRISTEZZA – L'imperatore giapponese Akihito ha rivolto un messaggio alla nazione trasmesso in tv in cui esprime "grande tristezza" per il sisma e lo tsunami di venerdi' scorso, auspicando che sia "salvato il maggior numero di persone". "Provo grande tristezza per le vittime di sisma e tsunami: non si sa quanti saranno, ma spero che ne venga salvato anche uno solo in piu'", ha detto Akihito, in un raro messaggio alla Nazione trasmesso in tv, a cinque giorni dal potentissimo terremoto che ha innescato un grave incidente alla centrale nucleare di Fukushima, ancora irrisolto. "Adesso, il problema e' il nucleare e spero si risolva. I soccorsi vanno avanti, nel freddo. Mancano cibo e carburante e tutti sono in condizioni d'emergenza", ha aggiunto l'imperatore. "Prego per loro e perche' si esca dalla catastrofe: sono commosso da chi cerca di resistere e vivere – ha detto Akihito -. Un grazie agli stranieri, alla gente del Giappone e a tutti quelli che continuano a impegnarsi nelle operazioni di soccorso. Sono arrivati messaggi da tutto il mondo: mai rinunciare alla speranza".

    FUKUSHIMA, DANNEGGIATO CONTENITORE REATTORE – Il contenitore di uno dei reattori della centrale di Fukushima potrebbe essere stato danneggiato. Lo ha detto il portavoce governativo Yukio Edano. Il contenitore danneggiato e' quello del reattore n.3, secondo l' agenzia Kyodo.

    TOKYO, PRONTI A CHIEDERE AIUTO MILITARI USA  – Il Giappone e' pronto a chiedere la cooperazione delle forze armate Usa negli sforzi per contenere i danni della centrale nucleare di Fukushima n1 dopo sisma e tsunami di venerdi' scorso. Lo detto il portavoce del governo, Yukio Edano.

    NUOVA FORTE SCOSSA SU COSTA ORIENTALE – Una scossa di terremoto di grado 6 della scala Richter si e' verificata oggi sulla costa orientale del Giappone, nella prefettura di Chiba alla periferia est di Tokyo. Lo afferma le televisione pubblica Nhk.

    PETRONE, AMBASCIATA ITALIANA RESTA APERTA – "L'ambasciata italiana restera' aperta finche' ci sara' l'ultimo italiano": e' l'ambasciatore Vincenzo Petrone che in collegamento in diretta da Tokyo durante la trasmissione di Porta a Porta ha riferito la situazione dei connazionali presenti nel paese. "Nella zona di esclusione – cioe' quella attorno alla centrale, ha rassicurato Petrone – non ci sono comunque piu' italiani".

    SEIMILA FRA MORTI E DISPERSI  – La polizia giapponese ha affermato che sono 2.475 i morti accertati per il terremoto e lo tsunami di venerdi' scorso, mentre risultano al momento disperse 3.611 persone. Un bilancio ancora provvisorio, dato che la distruzione seminata dallo tsunami nel nordest del Paese fa ritienere che il conto finale sara' di decine di migliaia di vittime. La polizia ha aggiunto che migliaia di sopravvissuti al doppio disastro non siano ancora stati raggiunti dai soccorsi.

  2. paoloiceman il said:

    ENERGIA NUCLEARE …. PER ME"" NO"" GRAZIE SE VEDO COSA STA SUCCEDENDO IN GIAPPONE DOPO QUELL TERRIBILE TERREMOTO CON QUELL IMPIANTO NUCLEARE MI VIEN LA PELLE D OCA E VEDERE CHE NON RIESCONO A TENERLO SOTTO CONTROLLO PERCHE HANNO PROBLEMI CON L ENERGIA ELETTRICA PER TENERLO RAFFREDDATO IO SON PER UN BELL""" NO """ENERGIA NUCLEARE "" . GIA SON STATI SFORTUNATI PER QUELLO CHE GLI E CAPITATO ED ORA DEVONO SPERARE CHE NON VENGANO CONTAMINATI DAI RAGGI DANNOSI ….. IO CONTINUO A SEGUIRE QUELL TRAGICO EVENTO E SPERO CHE TUTTO IL MONDO DIA UNA MANO SERIAMENTE A TUTTA QUELLA GENTE CHE HA PERSO VITA FAMIGLIA E TUTTO QUELLO CHE AVEVANO .. NON PENSO CHE UN MINUTO DI SILENZIO RISOLVA IL PROBLEMA MA SPERIAMO CHE LASSU CI SIA QUALCUNO CHE AIUTI …….

  3. anonimo il said:

    Complimenti per il post e per la foto/documento. Un piccolo disappunto; non credo che siamo una piccola minoranza a pensarla come te !.. In quanto alla consultazione popolare sul nucleare, c'è il referendum a giugno, partecipiamo numerosi e bocciamo di nuovo il loro  sciagurato progetto. Abbasso l'atomica W il L'eolica e il fotovoltaico, compreso tutte le altre fonti di energia rinnovabili che sono allo studio. Incentiviamo la ricerca, un Mondo senza scorie radioattive è piu bello!
    LUIGI…

  4. Nooooooooooo alle energie Nucleari !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Come in moltissime altre cose ci sono sempre questi maledetti soldi !
    Ti avvelenano, ti sparano, ti truffano, ti accoltellano, ecc..ecc…., tutto per il Dio denaro !!!!!!!!!
    No grazie,  preferisco un'altro Dio !!!!

  5. Nucleare?, no grazie! Ho ancora la maglietta in qualche cassetto… ricordo ancora le campagne che lo promuovevano dicendo che saremmo rimasti retrogradi rispetto gli altri Paesi e il risultato del referendum… ma gli interessi economici vanno in un questo senso e non si è investito nelle energie alternative… 
    Personalmente faccio parte di quella schiera di persone che la cosa più vicina alla chimica che hanno fatto è una torta, non ho le conoscenze per spiegare il perchè, ma già nel trasportare merci in ADR ho visto sfuggire al controllo dell'uomo sostanze e reazioni chimiche, sfiorando la tragedia.

    Se poi dietro ci sono interessi economici espressi in milioni, qualunque sia la moneta,la fiducia scompare… e mi sono andata a documentare un pò sull'eolico, che mi affascina ogni volta vedo un impianto:

    http://www.solare-news.com/index.php?cat=1&paged=2

    NUCLEARE? NO GRAZIE!!!

  6. Ho ricevuto questa e-mail da Luciano Corti che mi ha chiesto gentilmente di poterla pubblicare in questo Post.

    Buongiorno ironduckmoni

    mi chiamo Luciano e non ci conosciamo anche se

    per motivi di lavoro sto fequentando da qualche tempo

    il vostro "mondo ".

    Ho appena letto l'articolo sul nucleare da te postato alcuni giorni fa e ci tenevo

    semplicemente a farti arrivare un caloroso abbraccio.

    Le tue osservazioni sono semplici le tue domande disarmanti, traspare un gran cuore.

    Sinceramente fatico anch'io a capire come si possa non avere un minimo di buon senso

    e continuare a testa bassa con la solita mentalità italiota dove l' importante è sempre

    il proprio tornaconto e mai il bene comune.

    Un referendum è gia stato fatto ma evidentemente  "qualcuno" ha deciso che i tempi sono cambiati, che

    gli italiani sono cambiati ( …in parte è vero .. in peggio) e che le tecnologie sono sicure.

    ….Questa cosa delle Centrali "sicure" è gia divertente….

    L' altro giorno ho sentito un Ministro del quale, scusate, non ricordo neanche il nome perchè

    le persone si devon ricordare per l' intelligenza o la simpatia o l' umanità…ma per l'idiozia

    la stupidità o l' arroganza…no.

    Quindi dicevo, un ministro del governo quindi…che sosteneva:

    – si va in auto ogni giorno e ogni anno ci sono migliaia di morti, non per questo si smette di andare in auto.-

    ….

    …..

    come vogliamo replicare a questa demenza?

    Credo che sarebbe un bell' esempio mondiale se il paese Italia iniziasse davvero a investire nel fotovoltaico o eolico un paese

    nel quale il Turismo è voce economica e culturale di primo piano.

    E', concludendo, è ovvio che personalmente dico no al nucleare e quindi voterò SI……..perchè andando tutto al contrario

    pure una semplice domanda in un referendum diventa un rompicapo…

    …qualcuno parla di progresso…di mandare avanti l' economia…bla..bla..bla….io semplicemte non mi assumo con il mio voto

    la responsabilità di avere sulle spalle (oggi o fra 30 anni) un disastro con migliaia di morti e generazioni devastate dal cancro.

    Non voglio assolutamente pensare di essere parte di questo "possibile" massacro.

    oggi c'è un bel sole e tira un gran vento, qua da noi si chiama  Tramontano, ti penetra addosso, ti secca le labbra..

    sono Forze della natura ..come i terremoti e quando si scatenano non esistono "sicurezze".

    Luciano Corti
       calcHeight();

  7. Mi permetto di dire la mia spero che nonostante non intervenga quasi mai su questo blog la pubblichiate.
    Prima del terremoto in Giappone ero assoluatmenet favorevoel all'energia nucleare, ora mi stanno venendo i dubbi per un semplice motivo, in un incidente del genere il solo fatto di avere i dubbi che suel centyrali usin ocemento o acciaio impoverito sarebbe atroce, pertanto il mio sarebbe un no alla centrale i nquando non mi fido.
    Ma una cosa è vera abbiamo assolutamenet bisogno di energia,il sistema industriale italiano come gli altri è assetato di energia, con le fonti rinnovabili no nsi va da nessuna parte. Vi invito a guardare questo link http://it.wikipedia.org/wiki/Centrali_elettriche_in_Italia vedrete che l'apporto delle centrali non termoelettriche in italia è basso, pensate che la centrale nucleare meno potente che c'era in italia quella di Latina sviluppava 150 mW a parte la centrale di larederello geotermica e qualche centrale idroeletrica nessuno si avvicina a quelle potenze, L'energia a gas effettivamenet costa poco ed inquina poco, ma non possiamo essere schiavi di Putin e Gheddafi giusto? Mony tiu assicuro che il silicio che usano per i pannelli solari inquina l'ambiente. E' giusto studiare nuovi percorsi nuove modalità, ma l'Italia deve fare un piano industriale energetico altrimenti siamo fregati.
    _____
    Mi permetto di chiudere con una provocazione (che non condivido nella maniera più assoluta) se in Italia si usassero le autostrade del mare si usasse la ferrovia ci sarebbe meno inquinamento la vostra amica Antonella che qualche volta ho incrociato porta la frutta e ortaggi dai mercati del nord a Milazo, potrebbe imbarcarsi a Genova ma la gente sarebeb disposta ad aspettare un giorno in più per quella roba? credo di no, Gisy porta mattonelle quindi non beni di prima necessità la gente non credo sarebeb disposta ad aspettarli, pertanto non facciomo l'errore di volere tutto ma non vogliamo fare sacrifici-

    Invece che ne dite (e questa cosa la condivido) di fare un mondo meno sprecone di energia?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.