Grazie del "regalo"…

Poichè i camionisti non sono consumatori, ma approvigionatori… ecco che ci hanno fatto un bel regalo, loro a noi… nuovi blocchi per i mezzi pesanti e i loro autisti (perchè magari nessuno si è mai accorto dell'essere umano che li guida…)… per la serie sempre "cittadini di serie B", e il prossimo che mi nomina la parola "crisi"…lo mando in  ferie!!!!

Aumentano i divieti di circolazione per camion. Prossimo divieto aggiuntivo: venerdì 22 luglio

Il ministero dei Trasporti ha preparato il decreto che modifica il calendario dei divieti alla circolazione dei veicoli industriali con massa superiore alle 7,5 tonnellate, adempiendo così alla sentenza del Tar Lazio sul ricorso delle associazioni di consumatori. Si comincia già venerdì 22 luglio 2011.

Il decreto ministeriale aggiunge cinque nuovi giorni cui i camion non possono circolare nel 2011, che cadono tutti di venerdì e precedono alcuni fine settimana di rientro dalla vacanze ed il ponte del primo novembre. Il primo di questi sarà proprio il prossimo venerdì 22 luglio.

Ricordiamo che il divieto vige anche per il seguente sabato 23 luglio (dalle 7:00 alle 23:00). Ecco le date e gli orari in cui è vietata la circolazione dei veicoli pesanti (salvo le consuete deroghe previste dalla legge in vigore):

  • Dalle ore 16:00 alle ore 24:00 di venerdì 22 luglio
  • Dalle ore 16:00 alle ore 24:00 di venerdì 26 agosto
  • Dalle ore 16:00 alle ore 22:00 di venerdì 2 settembre
  • Dalle ore 16:00 alle ore 22:00 di venerdì 9 settembre
  • Dalle ore 16:00 alle ore 22:00 di venerdì 28 ottobre

Questa NON è una buona strada….

Precedente I raduni del weekend! - 47 Successivo Queen of the road...

5 commenti su “Grazie del "regalo"…

  1. Grazie Mony 
    per aver scritto questa notizia…
    Vorrei però ricordare che anche il Sig. MINISTRO deve rispettare le leggi e in Italia, per ora, finchè non cambiano, PRIMA si pubblica sulla GAZZETTA UFFICIALE e non per diffusione tramite altri media…
    quindi DOMANI il divieto NON è valido.
    O le regole valgono solo per i camionisti?
    Signor Ministro cosa crede di aver risolto con questo frettoloso divieto? Chi crede che dovrà correre per far rientrare impegni presi in precedenza?
    Complimenti per il suo realismo!!!
    I camion sono ingombranti e scomodi per condidere le strade ma sono guidati da PERSONE e non viaggiano per PIACERE ma al servizio dell'economia.
    Questa è un'opinione personale e non del gruppo.
    gisella corradini

  2. Questa mattina ero a Modena, verso le otto, a Isoradio hanno dettto che come gli era stato comunicato da un vicequestore (scusate ma non ricordo il nome) il divieto NON era in vigore perchè non ancora pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, ma che fino alle 14.00 poteva essere che lo pubblicavano…. e non è una barzelletta….al CB tutti si ponevano la domanda…Divieto: SI o NO???  Poi sono tornata a Varese e qui Isoradio non si prende…e non so com'è andata a finire… al baracchino dicevano che non l'hanno pubblicato… mi rifiuto di andare a cercare altre notizie…..è che a volte mi vergogno di essere italiana…
    Solo una domanda: come si fa a trattare cosi una categoria di lavoratori????
    Qualcuno da Roma o giù di li ci risponde?
    GRAZIE!!!!

  3. Moni, siamo governati da una banda di lavativi ignoranti, senza un minimo di rispetto per gli altri, peggio ancora quando il rispetto lo devono dare a gente che lavora; cose così possono succedere solo in Italia…..e dopo ci meravigliamo perchè gli altri paesi ci trattano da cretini, ma…..con dei dirigenti così cosa possiamo pretendere.
    Oggi ero a Milano, e in ufficio il terminale della mia collega era collegato direttamente con il ministero a Roma, e sai quando è stata lanciata la circolare di chiarimenti urgente (così l'hanno definita) alle 11,40- Pensa se è possibile, una persona sta viaggianto e non sa se può guidare nel pomeriggio o se deve fermasi……….   
    Buona strada, anzi buona tortura a tutti/e, ciao Gianni.

  4. Sono senza parole e pieno di tristezza nel cuore a vedere come ci trattano !
    Questa è la conferma che non hanno il minimo rispetto e considerazione per  questa categoria di LAVORATORI !

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.