09.10.11 Festa dell'autotrasportatore al Cristo della strada

Quante volte sono passata vicino al "Cristo della strada" ovvero la cappella con relativo santuario posto in località Brentino Belluno (VR) e visibile dalla A22 del Brennero. Sapevo che era stata costruita in memoria dei viaggiatori vittime del lavoro diventato un simbolo per chi come me viaggia sul camion dedicando una preghiera o un cenno di saluto in segno di rispetto e di fede. Ma c'è un giorno dove il santuario si affolla per celebrare una messa rivolta ai camionisti che cade sempre la seconda domenica di ottobre, e quest'anno, in occasione del 40° anniversario della costruzione della cappellina, non potevo mancare all'ennesima festa dell'autotrasportatore.

Arrivo intorno le ore 10 di mattina,  il piazzale è molto affollato, sono sola ma subito trovo dei  visi a me noti come la famiglia Carradore che ogni anno organizza il raduno della Lobia a San Bonifacio (VR) con il professor Gianni Storari autore dei libri sui primi trasporti e autotrasportatori in Italia acquistabili dal sito dell'AITE Poi amici di raduni, colleghi di lavoro, Sergio che lavorava all'autogrill Adige ora volontario alla protezione civile con piacere rivedo dei miei cugini dove Marco lavora alla BPW Italia, uno dei principali sponsor della giornata e alcun giornalisti del settore. Viene quindi celebrata la santa messa con parole volte alla figura del camionista e al lavoro che conduce, formulando una preghiera affinchè “nostro Signore possa accompagnarci nei nostri viaggi nei momenti di difficoltà e di donarci moderazione e prudenza nel guidare, la saggezza e la bontà negli incontri, il rispetto di tutti e il desiderio di fare del bene a tutti”. Al termine della messa ci dirigiamo davanti il semirimorchio adibito a palco sul quale vengono invitate delle figure molto importanti quali il Direttore della Polizia Stradale Roberto Sgalla; il Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Bartolomeo Giachino; il sindaco e il prefetto di Verona Flavio Tosi e Perla Stancari; il Presidente di Confindustria Verona Andrea Bolla e il Presidente dell’Autobrennero Walter Pardatscher. Si sono alternati a dare i vari comizi sul nostro settore con vari ringraziamenti per la nostra professionalità, ma come giustamente Giachino ha detto nel suo finale intervento, i ringraziamenti servono a gran poco, abbiamo bisogno di altro come sostegno e tutela, e presenterà una proposta al prossimo incontro con il governo.  Ci auguriamo di cuore che venga approvato.

Siamo arrivati al termine ma la giornata di festa non era ancora finita perché da programma ci aspettava il pranzo e la presentazione del nuovo Mercedes Actros. Al ristorante dell'Hotel Poiano a Garda era già allestito un buffet e i camion erano allineati pronti per il grande momento. Inizia la musica e i due camion si spostano per lasciare posto a quello centrale coperto da un telo nero e… voilà, dopo qualche minuto di suspance il telo viene trascinato via per mostrare finalmente il prestigioso Mercedes tanto decantato fra gli applausi degli invitati. Ero molto incuriosita di vedere il suo interno, l’avevo notato girare per le strade coperto da quella specie di “travestimento” bianco e nero e ora finalmente si poteva ammirarlo per davvero. Ma prima ci accomodiamo ai nostri tavoli dove ci aspettava un pranzo con i fiocchi e dulcis in fundo ecco l’annuncio di un ospite che ci avrebbe fatto divertire… Jerry Calà! Con il suo cabaret abbiamo cantato e riso di gusto, non si poteva chiedere di meglio! Un ringraziamento alla Car Diesel di Silvio Cailotto che assieme agli altri sponsor della giornata ha  fatto le cose in grande.

Precedente Tratto da Youtube... dal canale di un'amico delle Lady Truck Successivo La Solitudine dei numeri... CIVICI

2 commenti su “09.10.11 Festa dell'autotrasportatore al Cristo della strada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.