The weight of dream

 

The weight of dream“, (Il peso dei sogni”) il film di Francesco Mattuzzi, alla fine sono riuscita a vederlo!
Non quando è uscito perchè purtroppo non è stato proiettato ovunque, non in TV alla fine dello scorso anno, perchè l’ho scoperto solo dopo che lo hanno trasmesso, ma l’altra sera su RAI PLAY.
Finalmente!!
Ci tenevo molto a vederlo, anche perchè Fabrizio me ne aveva parlato bene, e perchè avevo avuto occasione di conoscere Francesco a un pranzo delle Lady Truck dove aveva partecipato insieme a Fabrizio.
Provo a mettere il link, chissà se funziona?
Mi è piaciuto, anche se io  non ho gli stessi sogni dei protagonisti, una coppia di camionisti che sognano un giorno di formare una famiglia con tanti bambini,  il mio sogno è quello di restare per sempre su un camion, di continuare a viaggiare e purtroppo so che un giorno finirà, ma solo per i limiti d’età!
Faccio i miei complimenti a Francesco per avere dedicato un film al nostro mestiere, facendo vedere come è cambiato negli ultimi anni, le problematiche che si sono create nel mondo dell’autotrasporto nell’Unione Europea.
Buona visione a tutti!

Non si nasce, si diventa…

Pubblico spesso video di colleghe dal mondo…ma stavolta…

Ho trovato questo bel canale You Tube, Janas TV, tra i vari video pubblicati c’è una video-intervista con Antonella la Sirenetta mentre è in viaggio sul suo bellissimo Scania super decorato.

Questo è il testo di presentazione del video:

Tredicesimo appuntamento della Rubrica NON SI NASCE, SI DIVENTA condotta da Pj Gambioli e Monia Cappiello. Direttamente dalla Sicilia, dentro la cabina di Tir ed in viaggio ci colleghiamo su Skype con Antonella Gallo, la sirenetta, camionista, autista di TIR. La sua storia fatta di passione e di grinta, le sue esperienze in un mondo prettamente maschile, la sua creatività e femminilità. Antonella ci racconta di quando ha realizzato il suo sogno: acquistare un Tir tutto suo, decorarlo con l’immagine della Sirenetta (che la rappresenta) e curare la comodità degli interni come se fosse una casa di lusso. Affrontiamo il tema lavoro, maternità, conciliazione ma anche quello della violenza e dell’abbandono. Storie forti che caratterizzano una donna piena di vita, un esempio per tutte. In pieno #coronavirus Antonella porta i viveri dalla Sicilia a Bergamo, macina chilometri e chilometri, ma lo fa sfidando i pregiudizi ed i preconcetti. A nessuna donna dovrebbe essere proibita l’auto-realizzazione. Antonella è una ribelle e andando contro tutto e tutti, ce l’ha fatta. Segui la serie iscrivendoti al canale youtube di JANAS TV. Grazie per i commenti, i like e le condivisioni. Ci sono utili per crescere. Ci vediamo il prossimo mercoledì! #stayhome Ricordiamo che le raccomandazioni sono stare a casa e se si esce, usare mascherina e guanti. Senza trascurare l’uso del disinfettante per le mani ed il lavaggio mani. Grazie per aver seguito la nostra puntata. Vi aspettiamo ogni mercoledì con un nuovo caricamento. Siete pregati di iscrivervi al canale Youtube di JANAS TV, per noi il vostro sostegno vuol dire tanto!”

E questo è il link del video:

Buona strada ad Antonella e al canale You tube di Pj e Monia!

Truck Movie: “Queen of the road”

Negli anni ’80 in Italia avevamo il film  “Teresa” con una donna alla guida di un autoarticolato, in Australia (1984) c’era il truck movie  “Queen of the road”, una divertente commedia con due simpatiche camioniste. per sorridere un pò!

Ho trovato il link del film completo su You Tube, è in inglese, ma si capisce!

Buona visione e buona strada sempre!

La testimonianza di una collega…

Si continua a parlare di Covid-19, anche se siamo entrati nella fase 2 l’emergenza non è finita, soprattutto per chi fa il camionista i problemi sono ancora tanti. 
Ho trovato questo bell’articolo con la testimonianza della collega Silvia sul sito di “Uomini e trasporti”.
E questo è parte dell’articolo:

Silvia Cester «Paura, solitudine e tanta voglia di normalità»

Il Covid-19 visto e vissuto
dagli autisti. Abbiamo sentito diverse voci, con i loro problemi e le
loro mancanze. Ne abbiamo voluto isolare alcune al femminile. Ecco la
storia di Silvia Cester, che ha quasi dell’incredibile: dopo aver
coltivato per anni il sogno di guidare un camion, questa quarantenne
veneta lo ha realizzato proprio qualche mese prima che iniziasse a
circolare il coronavirus
 
Buona strada sempre Silvia!