voglia di estero

Ultimamente se ne sono scritte tante sul famoso "virus" esterofilo che colpisce sempre più genteda parte mia è stata una scelta di vita, sono una tipa curiosa e m’è sempre piaciuto confrontarmi con altre realtà, premetto che ho anche girato tutta Italia in lungo ed in largo, dalla calda Sicilia al gelido Trentino, mi manca solo la Sardegna che ho vsitato da turista. Una volta si faceva l’internazionale x questioni economiche, gli stipendi erano più allettanti e in certi paesi mangiavi bene a poco prezzo ,calcolate che quando c’era la lira uno che faceva l’intertnazionale guadagnava dai quattro milioni e mezzo ai 6 milioni a seconda delle rotte e delle ditte ed erano bei soldi, cosa ancora migliore erano le dogane che obbligandoti alla fermata ti permettevano di socializzare. Caricando con il frigo c’era sempre il regalo x l’autista, fosse verdura o carne,naturalmente c’erano ,e ci sono tutt’ora, gli optional ovvero le mitiche fidanzate, andavi in Spagna e c’erano i "Club", in Germania ci sono i quartieri con le palazzine dove facendo stepping nel salire e scendere scale trovate tante signorine disposte a dispensarvi affetto dietro congruo compenso, in Belgio andate ad Anversa. e Bruxelles dove ci sono i quartieri a luci rosse con le signorine in vetrina, a Londra andate a Soho  oppure sulle strade troverete camper o roulottes che vi offrono massaggi,lo stesso dicasi in Francia. Ma tutto ciò è solo il contorno xchè facendo l’estero imparaqvi un altro rispetto della strada, ancora oggi sento idioti dichiarare che la Germania è il non plus ultra xchè non hanno limiti di velocità in autostrada,Cavolate,hanno dei tratti e ripeto TRATTI in cui puoi camminare con la BM anche a 200 km/h ma sono solo tratti, x il resto prova a sgarrare io sono convinta che la polizei si nasconda dietro ai fili d’erba x beccarti appena sgarri!!Ma nonostante tutto rimango del parere che sia bello confrontarsi con altre culture,altri modi di vivere quindi non denigriamo chi è esterofilo,anche xchè guardando la realtà delle cose passate le Alpi i soldi vengono impiegati nella sicurezza sulle strade e x gli utenti delle medesime,da noi vengono impiegati solo x mantenere ministri con aggiunta di accompagnatrici e l’esempio più lampante è la SA/RC ,fino a qualche anno fà la Spagna era un paese da terzo mondo come viabilità ha preso i contributi europei e li ha messi a frutto, e NOI???A noi basta mettere divieti ed aumentarci i costi di gestione. Quindi prima di parlare di virus esterofili confrontatevi con queste realtà e poi giudicate.A proposito ,prima che arrivassero i cosiddetti intelligentoni del trasporto che si pigliano a botte x accaparrarsi il traspaillet e scaricare x primi mentre gli addetti ridono e prendono il caffè  a noi ci chiamavano signor autista o chauffer ora siamo canchero scarica in fretta che mi serve la ribalta libera! Belle conquiste abbiamo fatto!!!!Buona strada sempre a tutte/i

strage

Come da copione s’è verificata l’ennesima strage sulla strada. Un bus impazzito con a bordo ragazzini dagli 11 ai 14 anni in gita scolastica trovatisi a vivere l’esperienza più terrificante della loro giovane vita. Erano francesi di un piccolo paesino vicino a Bordeaux, da ciò che si legge sui giornali stamane ancora non sapevano che un loro compagno di 13 anni aveva perso la vita, e cosa ancora più tragica uno di loro ha perso la madre insegnante. E’ morto anche l’autista. Chiunque di noi viaggiando sulle strade ed autostrade vede quotidianamente questi mezzi sfrecciare il più delle volte a velocità nettamente superiori a quelle consentite, ma tant’è che loro devono portare la gente a divertirsi! Da parte mia ho il terrore nelle gallerie di Genova che già fanno schifo di loro sono consapevole che se sbando faccio saltare mezza Genova ed allora quando dagli specchi li vedo arrivare mi sposto leggermente a centro strada x impedirgli il sorpasso. Sono consapevole di fare una manovra scorretta ,ma la paura è davvero tanta. I peggiori sono quelli della compagnia Atalassib, La maggior parte di questi bus viaggia con un rimorchio a 2 assi, il che già non viene più considerato carrello appendice che, ricordo, non deve superare i 750 kg a pieno carico, quindi se tanto mi dà tanto dovrebbero venire equiparati ad un autotreno con divieti e limiti di velocità dei camion. Nel giornale di stamane si ipotizzava che lautista sia stato colpito da infarto  quindi il buon nome di questi conducenti è salvo .Ricordate l’incidente sulla A4 quello del camion che sbanda invade l’altra corsia ne centra un altro ed esplode coinvolgendo anche vetture con un bilanciodi 7 morti? Ci hanno martellati giorno e notte, ci hanno accusati di essere dei criminali, ma quando s’è trattato di dire che l’incidente è stato causato da un guasto meccanico e che l’autista non era nè fatto,nè ubriaco è calato improvvisamente il silenzio. Ora mi chiedo io esistono due pesi e due misure x gli autisti? Noi siamo assassini ,loro hanno la scusante del malore. Il mio cordoglio va a queste persone ,al bimbo in modo particolare,ed a tutte le vittime della strada, ma cerchiamo di fare qualcosa xchè queste stragi cessino, facciamo sì che anche i bus vengano considerati mezzi  pesanti e facciamogli rispettare i limiti di velocità. Forse ogni tanto m’illudo di vivere ad Utopia ma continuo a sperare con tutta me stessa che un giorno la gente imparerà a rispettarci ed a capire che stiamo lavorando x loro, e ricordate cari conducenti di bus, noi portiamo rimorchi con merce, Voi avete delle vite umane a bordo!!!!!Meditate gente meditate!!!!!!!!!!!! Buona strada a tutte sempre

autotrasporto

Si è concluso il concorso dedicato ai giovani  x il conseguimento di una borsa di studio  realizzato in collaborazione con ASC Guidasicura e nata a Caserta come iniziativa a margine della III Campagna sulla sicurezza promossa dal comitato centrale dell’albo. I 2 vincitori  ex  aequo Armando Olisterno e Sharon Pulga sono stati premiati nel corso dell’incontro che si è svolto nel "parlamentino" del ministero dei trasporti. I testi completi dei temi vincitori saranno pubblicati sul sito ufficiale dell’albo : WWW :ALBOAUTOTRASPORTO. IT. Dagli stralci di questi lavori si tratta di lavori molto interessanti, l’autotrsporto visto attraverso gli occhi di figli che accompagnano il padre in viaggio.Complimenti ragazzi e buona strada sempre anche a Voi!!!!!!!

incubo neve

Ciao a tutte, sembra ieri che ci facevamo belle x andare a festeggiare il capodanno e bang siamo già a metà febbraio! Come vola il tempo , a vent’anni non passa mai dopo scivola via come un torrente in piena! Ma bando alle malinconie! Domenica sera siamo partiti come al solito insieme a Davide ns. collega con un bellissimo Scania 620 Atelier, bella serata e nulla che faccia presagire un mezzo inferno. Scendiamo x la Val Bormida e c’è un traffico micidiale in direzione opposta di gente che approfittando della giornata quasi primaverile s’è fatta una capatina al mare(beati loro)Solito caffè bruciacchiato a Bordighera,4 chiacchiere attendendo il Gufo. Si riparte ,passiamo il casello e nella salita dopo la galleria cominciamo a trovare i primi camion partiti dall’autoporto, ci fosse una targa italiana! E’ tutto un susseguirsi di LT PL H SLO ,rigorosamente tutti con mezzi nuovi di pacca e super accessoriati,come faranno è uno dei tanti misteri, hanno solo un difetto, in piano ed in discesa camminano come schegge ben oltre i limiti di legge ma in salita ti fanno morire sono peggio dei portoghesi,almeno loro hanno la scusa di mezzi con pochi cavalli hanno molti volvo con 380/400 cv e se tanto mi dà tanto…. Nonostante il divieto sorpassiamo dietro di noi c’è il deserto e siamo sulla 3 corsie. Al primo casello Miracolo! Una targa italiana, 2 chiacchiere x CB un’informazione e via ,siamo vuoti ed andiamo tranquilli.Fino a mercoledì è tutta una bellezza si viaggia bene qualche goccia d’acqua la notte ma niente di più.Mercoledì notte la sorpresa. Ci dà il benvenuto in terra francese il tabellone luminoso che preannuncia neve. Accendiamo la radio su info trafic ed i menagrami annunciano forti nevicate in arrivo.A Laverà comincia già male la giornata, abbiamo 3 camion avanti a noi il che significa caricare non prima delle 6.La radio continua a gufare ma guardandomi intorno non noto nulla di strano, solito vento ed un freddo barbino ma cielo sereno avranno toppato le previsioni penso! Una volta caricato fermata a Gardanne x gasolina ( lo pago solo 1 euro e 03 x lt) e si riparte.Cominciano i guai, la radio comincia ad annunciare difficoltà di transito sulla A8 direzione Italia,chiamiamo un collega che ha caricato nell’altro stabilimento alle 4 e ci dice che nevischia ma non ci sono problemi lui è già sulla salita della Turbie e và sù spedito. Si comincia a parlare di stoccaggio camion ,una sessantina di km dopo il casello de La Barque troviamo già i birilli ed il cartello x lo stoccaggio camion, l’area è già zeppa non ci sono gendarmi e decidiamo di tirare alla prossima sono solo 34 km. nel frattempo annunciano l’obbligo di fermo x i mezzi pesanti. A vidauban ci fermiamo caso strano l’area è semideserta e possiamo pure permetterci di scegliere come parcheggiare(capiterà 1/2 volte l’anno).Accendiamo il CB e sembra di sentire un bollettino di guerra, un collega c’informa che è tutto una lastra di ghiaccio e che x scendere dall’Esterel che è una roba da 10 minuti a voler fare le lumache, ci ha messo 1 ora e mezza! Mi guardo intorno non vedo nè ghiaqccio ne il minimo accenno di neve, anzi fa persino capolino un timido sole non è che mi sono teletrasportata in un’altra dimensione? al casello intanto i camion in transito vengono fatti uscire e rinviati verso Marsiglia, è cominciato lo stoccaggio! Cominciano le prime tejefonate, Gufo poverino l’hanno bloccato a Cambarette a 600 mt dall’ingresso dell’area xchè è stracolma ed il gendarme non vuol farlo ripartire nonostante gli abbiamo detto che qui c’è il deserto, qualcuno più intelligente decide di uscire a Puget convinto di farla franca, in barba ai divieti x gli adr non calcolando che sarebbero dovuti rientrare a ST Tropez e che TUTTA l’autostrada era stata chiusa ai camion,ma tornano al casello scornati xchè la statale è una lastra di ghiaccio e non si cammina,chissà forse volevano dimostrare di essere i migliori! Nel frattempo le cose peggiorano, hanno bloccato anche in direzione opposta rassegnati andiamo a far colazione, alla faccia della dieta decidiamo di esagerare, succo d’arancia cornetto marmellata e burro e ci prepariamo ad una lunga attesa.La cosa che mi lascia perplessa è che qui il sole splende ed a parte un freddo cane è una splendida giornata.Arriva un collega non si sà come ha passato il primo stoc. E’ un ragazzo albanese al suo primo viaggio con un camion lavora x uno stagionale è non ha la minima idea di cosa sia una gasiera! Meno male che ha caricato in Geo dove c’è l’operatore! Ci accorgiamo che ha una piccolissima perdita dovuta ad un malposizionamento della guarnizione dietro la flangia, mauro gliela sistema e nota che non ha nemmeno la chiave antiscintilla x sbullonare.Questi sono trasporti molto delicati che non perdonano l’errore e quindi sono da censurare questi trasportatori che pur di risparmiare assumono gente senza arte nè parte.Le cose ,se possibile, vanno peggiorando,chiamiamo in dogana in Italia e le notizie non sono delle migliori, autoporto al collasso, panorama da cartolina ed un centinaio di cisterne che devono scendere,di bene in meglio. Nel primo pomeriggio inizia la fase di telefono bollente chiamano i depositi xchè sono agli sgoccioli non hanno più gas, chiamano i colleghi x avere aggirnamenti,in poche parole il magro guadagno del viaggio se ne va’ in telefonate!!!!!Nel contempo dall’Italia la polizia lascia passare peccato che una volta a La Turbie i gendarmi li rispediscono al mittente,evviva la cooperazione!A Vidauban continua a splendere il sole! Oggi si và alla grande ci concediamo il lusso di pranzo e cena 2  pasti completi in un giorno ,e quando mai! Dopo tante pene alle 21 arriva il sospirato via libera comincia l’agitazio ne i motori cominciano a ruggire ed i bisonti si preparano a lanciarsi sulle praterie sconfinate,io e Mauro ci guardiamo ,schiaccio un tasto e fino a domani alle 4 l’unico rumore sarà quello del webasto!!!!!Alle 4 partiamo, l’autostrada è pulita è non ci sono tracce di ghiaccio nè di neve sino all’Esterel,c’è solo un piccolo mistero che ci accompagna sono passate le lame ,gli spargisale(alle 4 continuano a viaggiare) ma non troviamo le voragini delle ns autostrade dopo simili interventi,intervento Divino? All’autoporto la situazione non è migliorata più di tanto dobbiamo scendere x forza x fare dogana slalomando tra i mezzi troviamo anche un buco dove parcheggiare x farci un caffè al bar.Ripartiamo e se di là non abbiamo avuto problemi di quà è una via crucis,fino ad Imperia è tutto ghiaccio ma gli spargisale non si vedono saranno al calduccio a riposare ed a risparmiare gasolio,nei parcheggi lungo l’autostrada ci saranno 3 dita di ghiaccio voglio vedere quei poveri cristi al momento di ripartire, aspetteranno il disgelo di primavera! Finalmente dopo tante peripezie arriviamo a destinazione,nel primo pomeriggio scarichiamo e poi via a casa, meno male che Livorno è a secco xchè non arrivano le navi e quindi si riposa fino a domenica sera e poi chi vivrà vedrà!!!!Buona domenica a Tutte/i e buon S. Valentino! Hasta la vista siempre!!!!

burocrazia

Ciao a tutte! Oggi mi sono goduta la giornata a casa con la neve che cadeva a larghi fiocchi, mi mancava solo il caminetto acceso con una pelle d’orso davanti e Mauro,Ma questa scena idilliaca è stata rovinata dalla visita di stamane all’erario.Una cosa che mi manda in bestia è che in generenon vinco mai nulla, ma sono 3 anni di fila che veniamo sorteggiati x il controllo degli studi di settore.Oramai sono una veterana ma credetemi che quando arriva la notifica in busta verde con scritte cifre da capogiro dovute allo stato essere collegati ad una macchina x l’elettrocardiogramma farebbe registrare picchi da fare invidia a tutti gli 8000 del mondo ,altro che Messner!Immaginate di ricevere una lettera in cui vi si comunica che x l’anno 2005 dovete allo stato 80000 euro,cifra che neanche nei miei sogni più segreti ho mai pensato di guadagnare. Il tutto x errori che hanno commesso le commercialiste,ma la cosa non è solo quella xchè armati di documenti ,ddt, fatture e chi più ne ha più ne metta,arrivi dall’impiegato addetto che non sa assolutamente nulla di cosa sia l’autotrasporto.Quindi se c’è qualche padroncino/a quando v’arriva la famigerata comunicazione che avete vinto un controllo,arrivate preparati a spiegare la differenza tra trattore stradale,semirimorchio,motrice e rimorchio e soprattutto il tipo di lavoro che effettivamente svolgete.Nel mio caso la prima volta mi è stato risposto che con la cisterna potevo fare trasporti in nero,cosa impossibile xchè oltre al gpl non possiamo caricare null’altro,inoltre tutti i viaggi sono certificati dalla guardia di finanza .Sapeste che fatica spiegare a questa gente che tu fai 1 fattura al mese, documenti alla mano devi dimostrargli che non avresti il tempo materiale x effettuare altri trasporti, dimostra il tutto con i dischi(non buttateli mai x almeno 10 anni xchè possono aiutarvi) ddt e cmr ,ti vengono a dire che hai speso troppo di gasolio xchè non tengono conto degli aumenti .Morale x una discrepanza di 500 lt di gasolio (non capisco poi il motivo visto che pago solo con tessere e non le utilizziamo neppure x fare il pieno alla nostra mitica Panda) quest’anno me la sono cavata con 800 euro d’ammenda,però mi fà incazzare come una bestia che gli sbagli sono partiti dalle commercialiste che continuavano a segnare un semirimorchi già venduto 4 anni prima del 2005  e regolarmente denunciato,inoltre mi dichiaravano un trasporto in conto proprio quando noi siamo trazionisti.Ora c’è qualcuno che sà dirmi se posso fare causa a queste incompetenti,premetto che non sono private ma fanno parte di una nota associazione,mi faccia sapere e le riconoscerò gratitudine eterna xchè sono stanca di essere spremuta come un limone.Un bacione a tutte ed hasta la vista siempre!

camionisti

      Bello il blog ed i commenti di Gisy riguardo ai pirati della strada,ma chi compila statistiche ed affini stà chiuso in un ufficio guarda il rapporto mensile annuale  degli incidenti e traccia una statistica.E’ stato certificato che gl’incidenti causati da mezzi pesanti sono diminuiti,questo non xchè i camionisti sono diventati tutti virtuosi, ma xchè studi sui singoli casi hanno assolto il famoso camion assassino(avranno rivisto DUEL) Partiamo dal famoso incidente dell’anno passato sulla A4 dove x un salto di corsia un bilico ne ha investito un’altro esplodendo letteralmente con 7 morti se non ricordo male Il mio pensiero è che non si può fare statistica in base a dei dati ,bisogna vivere la strada,alcuni anni fa uno dei tanti ministri del trasporto annunciò che x capire i problemi dei trasportatori avrebbe fatto un viaggio in camion x rendersi conto delle problematiche!Non ricordo più il nome di codesto novello icaro del volante,ma il viaggio effettuato è stato fatto a bordo di un bilico di un suo "caro" amico della provincia di Asti e guarda caso nei suoi commenti non ha riscontrato tutte le nostre rimostranzee problematiche ad entrare in area di servizio e non trovare park comodi dove fare le pause o la sosta notturna.Certo che avere una staffetta di polizia o di auto blu che ti precedono aiuta parecchio!Comunque Gisy vai tranquilla cxhe la tua regione non detiene il record ogni regione ha le sue rogne,ma i controlli come x tutte le cose devono partire dalla base ,se io posso fare km su km (parlo dai 500 agli 800) senza trovare una che sia una pattuglia di polizia sulle strade,questo m’invoglia a trasgredire!Noi siamo stati controllati al controllo della mctc  al casello di Ventimiglia,continuavano a chiederci dove fossero i dispositivi  x staccare e valla a spiegare a stà gente che tu sei in regola ,non ti dico quali controlli hanno fatto ,hanno persino tirato fuori la mitica calcolatrice x fare la media tra km e hore,Dio che soddisfazione quando hanno constatato che non c’erano infrazioni a parte qualche piccola pecca e che i km effettivi corrispondevano alle ore di lavoro.Però continuo a domandarmi io cammino a 90 km reali,mi sorpassa un polacco, un rumeno o sloveno in discesa e rettilineo capisci che minimo sono a 100 km dov’è la polizia oltre a piazzare autovelox?ed i cretini in bici che su determinate strade ti s’attaccano al paraurti del camion x fare le salite?Prova a fare la Bogliona la strada che noi da Acqui facciamo verso Nizza Monferrato sai quanti te ne ritrovi attacati senza nessun pensiero che il mio mezzo pùò in chidare o slittare ? purtroppo incidenti del genere sono giò capitati , e poi si parla di sicurezza!Ciao a tutte/i ed hasta la vista siempre!

Camion giapponesi

Ciao a tutte,anche stavolta facciamo notte allo scarico!L’unica cosa buona è che il prodotto serve come il pane in questo periodo, non v’offendete ma più fa freddo è più guadagnamo,si fa x dire, xchè a ben guardare tolte tutte le spese,gasolio aut. italiana e francese,rata del ns incubo,e spese accesssorie(purtroppo abbiamo ancora il brutto vizio di mangiare almeno una volta al giorno)chi lavora in fabbrica guadagna più di noi e chi è padroncino potrà confermare.Siamo in quel di Asti ed ho finito di sfogliare Professione Camionista nuovo,bellissima la foto di centro pagina con un camion Indiano con un cicinin di sovraccarico,roba che se ti fermano te la cavi con una pacca sulle spalle e ti fanno ripartire! Ma le foto che m’hanno colpita maggiormente sono state quelle dei camion Giapponesi,secondo me un vero museo degli orrori!In modo particolare quello argento x il quale di primo impatto ero convinta fosse un mezzo sinistrato!La mia ilarità è esplosa quando ho visto l’altro mezzo completamente ricoperto di lucine,xchè m’ha fatto tornare in mente ciò che è capitato ad un collega ca un anno fa,forse meno il quale fermato dalla polstrada di Pc se non ricordo male ,s’è visto affibbiare un verbale di 72 euro a luce,niente direte voi,peccato ne avesse qualcosa come 1600,fate 2 conti con i soldi del verbale comprava un trattore quasi nuovo!Tolto il Giappone ciò che colpisce sono le condizioni in cui viaggiano queste persone e tanto di cappello alla loro voglia di decorazioni ed optional .Una battuta che stà circolando ultimamente x gli addetti al settore è sul conteggio di quanti cinesi (Quando cominceranno a proporsi come autisti di mezzi pesanti)riusciranno ad entrare in una cabina ne sono stati calcolati ca 8 x una cabina media così il mezzo non potrà mai fermarsi . Forse sembrerà un tantinello cattiva ma se ci pensiamo bene è una realtà che prima o poi dovremo affrontare,anche xchè a ben pensarci loro non muoiono mai e questa non è una battutaccia, alzi la mano chi ha visto un annuncio funebre riguardante la morte di una di queste persone od ha mai visto un loro funerale!a ritorniamo al giornale,le foto sono molto belle ed avrei voluto condividerle con voi,ma ancora non ho capito come diavolo si fà a scaricarle sul pc dal telefonino ma non abbiate paura,prima o poi imparerò e vedrete cosa vi combino!Una buona strada a tutte un bacione ed Hasta La Vista Siempre!  

cqc – 1

Ciao a tutte, con grande orgoglio comunico a tutte che il mio piccolo bimbo(1’90 di h) ha conseguito in data di venerdì 29 cm la patente C ! Auguri Andrea!! Mi chiama tutto felice ma con un piccolo problema.Dunque la spiegazione è semplice,lui questa primavera sarebbe dovuto andare a lavorare presso un deposito liquigas come autista,nel frattempo aqvrebbe avuto il tempo di conseguire l’ADr ma è intervenuta la burocrazia!Se Andrea vuole salire sui camioncini della suddetta ditta deve frquentare il cors0 CQC costo euro 2800 x un totale di 240 h di corso più 40 di guida.Tralascio la proposta fatta dall’autoscuola in cui ha conseguito la patente 3000 euro et voilà  la patente è servita!Premetto che il mio bimbo ha 23 anni ha esperienza di trattori campagnoli ed ogni tanto haguidato trattoristradali.Con Questo non voglio dire che lui debba avere chissà che trattamento ma xch’è uno deve fare 2 corsi con un costo di quasi 4000 e passa euro x vedersi fregato dall’extracomunitario che con 90 euro fa tutto? Allora quando io m’iscrivo ad un corso di patente superiore pretendo ed esigo un corso consono alla tipologia del documento non un palliativo  a cui devo aggiungere gli accessori!Penso che i soldi non vengano regalati a nessuno e se qualche anima buona sà darmi qualche dritta nel rispetto delle leggi sarò grata x sempre!Bacioni a tutte/i ed hasta la vista siempre. 

il viaggio continua

Siamo a Volpiano in prov. di To,e tanto x cambiare Mauro stà giù a ciaciarare con i colleghi,tra cui il Gufo ,un bravo ragazzo single alla disperata ricerca dell’anima gemella!Fuori fà freddo ed io me ne stò rintanata al calduccio in cabina con il mio pigiamino sexy,della serie che se un povero cristo decidesse di violentarmi,perderebbe la pazienza solo a cercare di capire come và tolto!Naturalmente stò scherzando ma io adoro i pigiamoni a tuta tipo quella dei bebè!Il webasto ronza soddisfatto e ciò mi porta alla mente l’ultimo viaggio fatto con il frigo il 23 dicembre del 2005,carica di medicinali arrivavo da Madrid e mi fermo a fare la pausa notturna appena fuori Zaragozza,all’epoca portavo uno scania,la mia passione,attacco il webasto 2 sternuti un paio di sputacchiate e muore!Fuori neve e temperatura a meno 7! Le studio tutte x farlo ripartire ma niente,mi consolo pensando che in quel parcheggio c’è anche un albergo da buona femminuccia scendo dal camio carica come se dovessi partire x un viaggio con borsone,sacca doccia e beauty case e vado alla reception,come di consueto presento patente e libretto del camion e chiedo una stanza.L’impiegato mi guarda con sorriso da funerale e mi dice che non ci sono stanze libere,penso di aver capito male e gli ribadisco che sono senza riscaldamento sul camion e che sono anche disposta a pagare x una stanza di classe superiore pur di dormire al caldo,ma la sfiga ha 11 decimi di vista ed a quanto pare prima di mè c’era stata un’altra emergenza,un autobus carico di turisti rimasto in panne e di conseguenza non c’era nemmeno più lo stanzino delle scope libero!Morale nottata imbacuccata in branda come x una spedizione al polo e varie corse al bar a bere cioccolate calde e cafè bon bon (fatelo anche a casa,mettete nella tazza un dito di latte condensato,naturalmente dito traverso ,versare il caffè e servire,è una delizia!)Ma tolta questa piccola disgressione torniamo a Vigo.Se siete sopravvissuti alle sue discese ed avete parcheggiato cercate qualche piccolo ristorantino al porto dove potrete strfogarvi di pesce fresco,una piccola raccomandazione,quando l’ordinate dite sempre limpiado,ovvero pulito ad esempio se vi piace l’orata ai ferri ordinate una daurada limpiada por  favor sennò vi servono il pesce con tutte le interiora.Se doveste caricare del pesce leggete sempre x bene il cmr xchè purtroppo hanno il brutto vizio di segnare che l’autista ha assistito al carico quando non vi fanno neppure mettere un piede a ribalta.Se siete in quella zona x turismo anzichè x lavoro fate un salto in Portogallo,dirigetevi verso Porto,Da lì in poi comincerà la delizia dei sensi x odori e sapori.Lì comincia veramente il regno  del buon cibo e del buon bere.X chi adora cucinare consiglio l’olio d’oliva non filtrato ottimo a crudo sul pane con un pizzico di sale, i formaggi ed il baccalà.Quando sarete sazi sia visivamente che di stomaco riprendete il viaggio lungo la costa atlantica,chissà xchè ma l’oceano ha tutto un altro fascino rispetto ai nostri mari è più maestoso,ti fà capire sin da subito chi comanda e che tu al suo confronto vali meno di una cachetta di mosca,t’intimorisce ma sà farsi amare.Naturalmente sarete diretti verso Lisbona ma a circa metà strada fermatevi a Fatima,il paese dei 3 pastorelli indipndentemente dalla fede dal culto o da qualunque storia si possa inventare come x Santiago ed il suo Camino sono luoghi che chiunque dovrebbe visitare.Una piccola raccomandazione,fate attenzione ai bagni in Portogallo andateci sempre con uno spray disinfettante da spruzzare sul wc e non usate la carta igienica usate sempre fazzolettini umidificati xchè una delle poche pecche di quella regione è la scarsa igiene nei bagni pubblici.Ma anche x stasera vi ho annoiate troppo,Mauro è risalito in cabina e reclama il suo posto letto io dormo sopra,quindi buonanotte a tutte /i ed Hasta la vista siempre!  

racconti di viaggio 3 la vendetta!

Come promesso eccoci qui nella terza parte di questo viaggio nella penisola iberica.Prima d’ogni cosa rispondo a Diamante 65,vorrei con tutto il cuore fornirti foto degli sport praticati nei vari CLUB,ma secondo me fai prima a comprare un numero di penthouse e sei accontentato.Mi sono state chieste foto dei miei viaggi ,ma non ho mai avuto una grande passione nè x le riprese nè x le foto,xchè io credo tanto nella memoria visiva dove rimangono impressi dei ricordi che una foto non potrà mai riprodurre!Come poter fotografare l’emozione della mia prima paella cucinata sul fuoco di un camino a elejido in un baretto dove io ed un collega eravamo gli unici avventori,e dove ho imparato a cucinare la vera paella alla valenciana?Ma ora torniamo a Zaragozza dove vi ho lasciato l’ultima volta,ve lo ripeto se avete tempo e voglia uscite e fatevi un giro x la città,ne vale la pena davvero,anche xchè non avrete grosse difficoltà a parcheggiare il mezzo.Oramai siete fuori dalla regione catalana e quindi non troverete piula mossos de esquada ma solo                    policia e guardia civil,persone molto gentili e disponibili che in caso di necessità non esiteranno a darvi tutto l’aiuto posssibile,in particolar modo alle cioffere(autiste donne) accompagnandovi se è il caso al luogo di carico/scarico.Io ho avuto modo di constatarlo di persona parecchie volte sia di giorno che di notte!A questo punto dobbiamo decidere quale direzione prendere,possiamo fare un giretto verso Burgos,e magari salire x Pamplona S Sebastian e quindi farci un giretto sulla costa atlantica passando x Bilbao x arrivare in Galicia dove ve lo ripeto la specialità è il baccalà,ordinate una sopa de pescado e tutto il profumo del baccalà vi avvolge e vi fà godere una cosa sublime!Se avete qualche ora libera  scendete verso Vigo a ca metà strada trovate il famoso santuario di SANTIAGO DE COMPOSTELA Una volta i pellegrini facevano questo pellegrinaggio a piedi,indossando come segno una conchiglia (la famosa coquille de st Jaques)da noi chiamata capasanta,Il famoso camino comincia da ogni dove  d’europa x non dire del mondo,e ci sono 2 percorsi ,uno sale da sopra Bordeaux e troverete proprio le diciture Chemin De St Jaques,l’altro passa attraverso la bellissima cittadina di Leon dove potrete trovare parecchi monasteri che accolgono i pellegrini che viaggiano a piedi x un voto o solo x fede,e ai quali non offrite passaggi ma qualche bottiglia d’acqua o del cibo senza chiedere nulla in cambio se non condividere un credo ed una fede che dovremmo invidiare tutti.Io come ho già detto sono atea ,ma condividere un pasto o 2 parole con questa gente ti aiuta a capire quanto siamo piccoli nel disegno dell’universo!Ora lasciamo la parte mistica e concediamoci un pò di grand tourism!Arriviamo finalmente a Vigo,bellissima città costiera con un solo difetto, pregate di avere degli ottimi freni xchè x scendere al porto dove troverete parcheggio avrete discese che arrivano fino al 13%!Come al solito chiudo quì con un poco di suspence,racconti di viaggio riprenderà al più presto con il ritorno(aò l’han fatto x la mummia e non posso farlo io?)Buona strada di cuore a tutti/e ed Hasta la vista siempre!