Crea sito

Aspettando la pioggia…

Ciao… rieccomi qui a scrivere.

Ho appena terminato una lunga telefonata con la Mony, ci stiamo sentendo spesso in questi giorni, per fortuna che almeno lei si ricorda che esisto…e mi tira un po su di morale facendomi scordare per un po i cattivi pensieri e problemi vari che mi passano per la mente… Le mie "amiche"  sono letteralmente scomparse  da quest’estate lasciandomi sola..e pensare che io per loro correvo sempre a qualunque ora…mi serve di lezione per la prossima volta!..
Mentre stavamo parlando, li da lei ha iniziato a diluviare… so che sembrerò matta ma a me la pioggia piace da morire, mi rimette di buon umore. Qui sono settimane che le previsioni annunciano temporali e non ci azzeccano mai…anche oggi, le nuvolette ci sono ma niente da fare, non piove.
26092009144
Nell’attesa che qualche nuvola "buona" si decida ad arrivare…almeno la nuvoletta di Fantozzi!…vi aggiorno sulle ultime. Niente di speciale però.

Sono sempre a casa in infortunio, dall’incidente del 24 luglio, ancora problemi alla caviglia, pare mi abbiano tolto il gesso troppo presto, così altri esami da fare, terapie, e il male che non passa….
Come se non bastasse mi giungono voci poco rassicuranti dalla ditta, sembra infatti che il capo si sia "incavolato" parecchio per questi prolungamenti dell’infortunio e stando a quanto si dice c’è aria di licenziamento….  non mi stupisce, è dallo scorso anno che tentano in tutti i modi di farmi andar via…semplicemente  perchè sono una donna, l’unica della ditta a fare un lavoro da uomo, e lo faccio anche bene..forse troppo e a "qualcuno" da fastidio, l’orgoglio maschile rode dalla rabbia! Non avete idea di quel che mi fanno passare per convincermi a licenziarmi, ma  un altro posto non cel’ho è quindi per adesso devo resistere…

Vi avevo accennato alcune settimane fa del concorso per guidare gli autobus. Ovviamente è andata male, perchè? boh! so solo che mi hanno telefonato comunicandomi che non avevo raggiunto il punteggio sufficiente ad entrare in graduatoria…ma quale doveva essere questo punteggio?? e qual’è quello che ho ottenuto???…mah! non è dato saperlo… d’altra parte l’azienda è privata e non avrebbero neanche avuto l’obbligo di fare un concorso pubblico, quindi neanche quello di dare troppe spiegazioni. Ci sono tante cose che non mi quadrano, ma se faccio casini poi finisce che la prossima volta non posso partecipare…siamo in italia, le cose funzionano così, e io "santi in paradiso" non ne ho.
Ci sono rimasta parecchio male, più che altro perchè ci speravo, era l’unico modo per tornare a guidare…e lasciare quel maledettissimo lavoro di magazziniera-cellista….
Purtroppo in questa provincia, Imperia, per una donna anche se con esperienza non c’è modo di essere assunta come autista. Ricordo ancora quando cercavo e mi presentavo per i colloqui: "ma come, una donna che guida il camion?…." con seguito di risatine e battutine ironiche..oppure quando rispondevano ai miei annunci: " ma…lei è una donna??…ci scusi, abbiamo sbagliato…"  . E’ vero che c’è la crisi del settore, ma qui più che altro è che il maschilismo regna sovrano! … Qualcuno conosce una ditta in questa zona disposta ad assumermi?? …. non credo che ci sia…. Mi sa che alla fine, come dico sempre, l’unico modo per tornare a guidare è trovare il fidanzato camionista, così si va in coppia….qualcuno libero???…!!!!

11092009117Ho appena visto le previsioni in tv…una diversa dall’altra come sempre!…ma il mio micio si sta passando le orecchie!..annuncio di pioggia!…di solito ci azzecca! 
Quindi smetto di stressarvi e corro a prendere  l’ombrello
vi saluto!…e se da voi piove dite alle nuvole di venire qui da me!!!….

Buon weekend e buona strada a tutti!!!

monyniao

Read More →

Esame fatto…ma sono un po preoccupata..

Ciao!  l’esame è fatto..non so però nulla del risultato. E’ andata così.

 Sono arrivata al deposito centrale dei bus 45 minuti prima…un po perchè non conoscevo bene la zona e dovevo individuare il posto un po per l’ansia che mi ha accompagnato tutta la notte!. Di questa prima giornata di esami eravamo in 16. Donne solo io e un altra ragazza, ci siamo fatte coraggio a vicenda..mentre gli uomini se ne stavano per conto loro e ci osservavano…. finalmente alle 9 arriva la commissione esaminatrice. Ci hanno solo detto che avremmo fatto l’esame in gruppi di due alla volta, e che il bus per l’esame era un Setra 12m, non sapevamo altro ed eravamo tutti al massimo dell’agitazione! Ci hanno detto di attendere "tranquilli" al bar o in cortile che giunto il nostro turno saremmo stati chiamati.. ma appena i primi 2 si sono avviati noi tutti a correre dalla parte dietro del cortile per sbirciare cosa accadeva…alcuni si sono perfino arrampicati sulla scala antincendio esterna per vedere meglio..

Lo svolgimento era abbastanza semplice a vedersi: giro del piazzale..credo per valutare le manovre nello stretto.. e parcheggio…a turno ci si scambiava i posti alla guida. Poi abbiamo visto che il bus si dirigeva in strada e prendeva direzione per il centro di Imperia…e li tutti in angoscia perchè nessuno a quel punto poteva sapere cosa avrebbero fatto fare in esterno…inoltre la strada è molto in periferia, verso la montagna, trafficatissima e in molti punti stretta, senza contare il traffico della mattina andando in centro…tutti si sono dati a congetture sul percorso da fare. Io valutando la situazione, il luogo e il tempo che hanno impiegato per tornare, mi sono fatta la mia idea: direzione centro fino alla rotonda dell’autostrada e rientro…(ho poi scoperto di averci azzeccato!) e la cosa non mi rassicurava, la rotonda è parecchio stretta e lungo la strada a quell’ora ci sono una marea di auto in 2 fila e furgono a mezzo per lo scarico!…e la paura cresceva!!!!….

Finalmente verso le 10.15 mi chiamano, ero terrorizzata!, l’autista istruttore che è venuto a prendermi si è accorto che ero molto tesa e ha cercato di rassicurarmi…io gli ho detto che sapevo guidare il camion ma l’autobus non lo avevo mai portato tranne che a scuola guida, lui sorridendo mi ha risposto:"devi solo stare tranquilla!". Stranamente mentre salivo sull’autobus mi sono accorta che la paura non c’era piu!..ho salutato gli esaminatori, ho dato i documenti e mentre il mio "collega d’avventura" era già al volante io mi sedevo dietro e osservavo bene il bus, a guardarlo da vicino non mi metteva timore come fino a poco prima. Partiamo, solito giro, parcheggio e poi il collega mi cede il posto…ero stranamente calma…mi sistemo comoda chiedo notizie sul funzionamento del cambio all’istruttore e poi mi danno il via …uno degli esaminatori mi dice divertito:" mi raccomando a quell’auto laggiù! è la mia se ci va contro il posto se lo scorda!" tutti a ridere e io ribatto divertita di stare tranquillo!….non so da dove mi era arrivata tutta quella calma da arrivare a scherzare!… tutto perfetto perfino il parcheggio azzeccato al primo colpo!.

Il problema è sorto all’ingresso in strada: svolto per mettermi in corsia, vado per inserire la seconda marcia e non entra! senza accorgermi schiacciando la frizione per ripetere l’operazione schiaccio anche l’accelleratore mandando su di giri il motore!…tragedia!!!..mi è tornato il panico!!!!…l’istruttore mi ha detto qualcosa ma non ho neanche capito cosa tanto mi sono agitata, riprovo e via in trada "tranquilla"…il tratto di percorso è abbastanza lungo, procedo con calma mentre loro parlano, mi tengo verso il centro della strada, controllo incessantemente gli specchi retrovisori, niente frenate brusche, incrocio anche alcuni tir in punti stretti senza problemi, mi pare di andare benino…d’un tratto un rumore sulla parte alta del bus chiedo cos’era, tutti se lo chiedono..poi capiano che ho strisciato un ramo d’albero che sporgeva in strada!….ma porca miseria da dove cavolo errivava quel ramo?!!! gli alberi erano oltre il guardarail!! ..l’istruttore pensa abbia toccato lo specchio destro ma no, alla fine si capisce che ha strisciato il bordo in alto della porta….il solito esaminatore mi dice:"faccia attenzione ai rami se poi la mandiamo sulle linee di montagna si rigano i mezzi.." rispondo :"ha ragione, se lo avessi visto lo avrei evitato ma non vedo fin sul tetto..al massimo ci facciamo pagare la potatura degli alberi.." …. ho proseguito con molta agitazione fino alla rotonda, senza altri intoppi….mi accosto alla fermata e cedo il posto al collega….che partendo fa peggio di me: ha rifatto tutta la fiancata strisciando contro un segnale stradale….

Insomma, questo è quello che è successo. Non mi hanno detto nulla in più. Ho però una paura tremenda che questi due "inconvenienti" abbiano portato una valutazione negativa alla mia prova….così adesso sto in ansia fino a che non mi comunicano il risultato!.

Ringrazio quanti di voi mi hanno incoraggiata e consigliata! in particolare Giannimille che mi ha dato consigli da esperto.. mi farebbe piacere avere il suo parere su quanto successo…tanto ormai è andata e non posso rimediare!

Vi faro sapere i risultati appena li avrò!

Un bacione a tutti e Buona Strada!!!!                      monymiao

Read More →

Esame con l'autobus….che paura!!!!

Ciao a tutte/i!

non trovo mai il tempo di scrivere sul blog ma oggi voglio fare contenta Mony che mi chiede sempre di scrivere così mi sono messa d’impegno al pc..sperando che la connessione regga!

E’ una giornata particolare, e sono molto agitata. Domani avrò l’esame di guida con l’autobus per il concorso d’assunzione all’azienda dei trasporti pubblici…sono in ansia perchè l’autobus a dire il vero non mi è mai stato molto simpatico ma questo concorso rappresenta l’unica speranza che ho di lasciare quell’odiosissimo lavoro come magazziniera in cella frigo e tornare finalmente a guidare!

Purtroppo ho avuto occasione di guidare un bus solo quando ho preso la patente D e sono passati parecchi anni ..quindi non mi ricordo niente! Con i camion non ho problemi, vado ovunque e non mi spavento a fare manovre complicate ma guidare un autobus non è proprio uguale.

Ho passato il primo esame scritto senza problemi, eravamo circa 200 candidati di cui solo 5 donne, (per solo 12 posti). Mi ero ripromessa, se passavo lo scritto, di andare in autoscuola a fare un "ripassino" di guida ma non ho avuto molto tempo, mi hanno avvisata all’improvviso solo 3gg fa che domani mattina alle 8.30 ci sarà la prova di guida! Oggi sono riuscita a fare un ora di "pratica" in autoscuola, ma un ora sola è veramente poca..mi sono fatta prendere dall’agitazione, dalla paura di non farcela a passare l’esame… la prova non è andata poi malissimo,anche se l’istruttore continuava a dirmi:"ricordati che questo non è un camion!…",mi sono un pochino incasinata su un cavalcavia stretto..ma che poi che cavolo mi ci ha fatto andare a fare di la che i bus non ci vanno mai?!…,qualche frenata un po brusca per colpa dei soliti imbecilli che ti guardano arrivare a bocca aperta senza muoversi e appena ti avvicini si buttano in strada….ma dico io non l’hanno mai vista una donna al volante di un bus??? non sono mica un marziano!!!! in questa provincia siamo pochissime ma ci siamo!…. Il veicolo in uso all’autoscuola poi è un vero "reperto archeologico"…e la cosa non mi tranquillizza per niente, chi sa come saranno i moderni bus….

Insomma, io ci provo ma credo che avrò veramente bisogno di una bella dose di fortuna!!!! Incrociate le dita per me!!!

Buona strada a tutti!!!                                                monymiao

Read More →

CHE BRUTTI I PREGIUDIZI….

Ciao! ci ho messo un po prima di decidermi a scrivere, forse perchè non sapevo come cominciare, o cosa dire… anche se di storie da raccontare ne avrei tante, sia belle che brutte. Finalmente mi sono decisa, spinta da un impeto di "rabbia" …leggendo il commento di una collega quasi non credevo a quel che vedevo:  …come fa una donna a paragonarsi ad un uomo nello svolgere questo mestiere??!!… Posso "ammettere", ma non accettare, che questo tipo di pensieri li abbia un uomo, ma se a mettere in dubbio le nostre capacità è proprio una donna, oltretutto una collega, mi viene veramente un colpo al cuore….

Fin da piccola ho sempre avuto la passione per i camion e la voglia di guidarli, mi sono battuta per riuscire a realizzare il mio sogno scontrandomi con tutti, parenti e amici, accettando di essere derisa e presa per pazza, ma alla fine ci sono riuscita! Per 14 anni ho svolto questo difficile mestiere con fatica e tanta passione subendo angherie e umiliazione di ogni tipo da parte di colleghi uomini "maschilisti ",  perchè una donna camionista o è pazza o è "una poco di buono" (così mi è stato detto più di una volta). In altri paesi è normale vedere una donna alla guida di un bilico, qui in italia invece siamo considerate dalla gran parte della gente dei "fenomeni da baraccone", le nostre richieste di lavoro vengono cestinale ..e volano nella spazzatura accompagnate da risate e battutine stupide.., se veniamo convocate ad un colloquio il più delle volte è perchè il datore di lavoro è curioso di sapere come mai una donna decide di voler fare l’autista invece che la velina o la parrucchiera… tutte cose che so per esperienza personale. La più "buffa" che mi è capitata? metto un annuncio su un giornale specializzato nella ricerca di personale alla categoria "autisti" specifico che sono una ragazza e quelli del giornale pensando che si sia trattato di un errore mi trasformano in un uomo! non vi dico l’imbarazzo e la rabbia nel rispondere alle telefonate di chi mi "offriva" un posto… nella mia provincia dove una donna autista è una cosa da fantascenza!…

Nella ditta dove lavoravo fino ad alcuni anni fa ero stata assunta "per scommessa": volevano dimostrare che una donna non è in grado di fare la camionista. I dispetti erano all’ordine del giorno: i magazzinieri si rifiutavano di caricarmi ignorandomi, mi mandavano in posti assurdi da raggiungere con il tipo di mezzo sperando che rimanessi incastrata da qualche parte, mi davano merce impossibili da scaricare …avete mai provato a consegnare fusti di olio da 200kg con un camion senza pedana idraulica??…(non sono certo Ulk! basta un po di ingegno!)… spesso alla sera mi rubavano il carrello dal camion per farmi consegnare tutto a mano…e potrei elencarne ancora fino a scrivere un romanzo… senza contare i commenti dei clienti quando si trovavano una donna a fare le consegne…. ma non sono mai riusciti nel loro intento! Quando la ditta ha chiuso il capo venne a scusarsi e complimentarsi con me dicendo che ero stata migliore di tutti gli altri colleghi uomini… che non avrebbe mai creduto che una donna potesse essere così brava….

Sette mesi fa sono stata assunta da un altra ditta, ufficialmente come autista…ma rilegata a fare la magazziniere per la maggior parte del tempo, il motivo sempre lo stesso: sono una donna. Come se stare in magazzino fosse una cosa facile e "leggera"! la merce più leggera che mi capitava di sollevare era di un minimo di 15kg e tutto si sposta a bancali…certo ci sono i traspallet ma guarda un po che a me ne hanno assegnato uno vecchissimo con i cuscinetti consumati e due ruote bloccate che faceva fatica a camminare perfino da scarico! e mai nessun collega che si sia degnato di darmi una mano nel spingere i bancali carichi di roba per metterli a posto … ricordo un giorno in cui mi sono veramente arrabbiata: tre uomini grandi e grossi a guardarmi mentre cercavo di portar via un bancale di farina da 980Kg…solo alla fine uno mi rivolge la parola ridendo e dicendo "ma te sei matta…io non mi metto neanche a provarci..". La prima volta che si sono decisi a mandarmi in consegna al rientro sono corsi tutti a controllare che non avessi rigato il camion,  accertarsi che avessi messo bene il disco tachigrafico, e che non avessi fatto casini con le bolle…  già perchè le donne sono "cretine"!. Dopo la diffidenza iniziale hanno cominciato ad accettarmi e apprezzarmi, e ora che è scaduto il contratto  stanno facendo di tutto per farmelo rinnovare, mi hanno detto che "l’azienda non può permettersi di perdere una collaboratrice così"…. ma io voglio proseguire il mio sogno e tornare a guidare!…

Questo mondo è già abbastanza duro da affrontare così com’è, non è una questione di forza fisica ma di passione e costanza nel superare le difficoltà e i pregiudizi che ci circondano, ognuna  secondo le nostre possibilità, ma per riuscire dobbiamo essere noi donne le prime a credere in ciò che facciamo e vogliamo, altrimenti è inutile.

….E dopo questo romanzo auguro a tutte/i  BUONA STRADA!!!   MonyMiao

 

Read More →