Crea sito

Posts Tagged "avventura"

Tratto da : CAMIONSFERA


Road Train in stile europeo

Giovedì 03 Febbraio 2011


I convogli stradali lunghi trenta metri e pesanti novanta tonnellate non viaggiano solamente sulle strade australiane. Li potete vedere anche su quelle europee, anche se non proprio sotto casa. Bisogna, andare, infatti, in Svezia, su quelle interminabili strade del centro-nord, percorse sol0 da qualche autovettura e dai camion che trasportano lunghi e pesanti tronchi di legno.

Qua già da anni è consentito un peso totale di 56 tonnellate e si sperimentano lunghezze di 25 metri, con lo scopo di caricare il più possibile ogni veicolo industriale, diminuendo così il numero delle unità utilizzate e, di conseguenza, i costi del trasporto. Ma gli svedesi hanno compiuto un passo avanti, con il progetto One Pile More, ossia "una catasta in più", avviato due anni fa nel nord del Paese, dove il traffico automobilistico è praticamente inesistente (come avviene all'interno dell'Australia). Esso prevede la sperimentazione operativa di convogli da trenta metri e con massa complessiva di 90 tonnellate (che consente una portata di 66 ton). Una soluzione applicata solamente nel trasporto di tronchi, dove porta un risparmio di carburante fino al venti percento, come mostra il primo biennio di test. 

Gli autisti hanno dichiarato che guidare 90 tonnellate non comporta particolari problemi. Lo fa anche una donna autista, Sanna Brännholm: "Confesso che la prima volta che sono salita in cabina di questi convogli ero un po' nervosa. Ora sono arrivata al ventesimo viaggio e questa è diventata la mia seconda natura". Guida un Volvo FH16 da 660 CV nella insolita configurazione prevista per questo tipo di trasporto: una motrice a tre assi aggancia un tandem dotato di ralla, su cui poggia un semirimorchio, e quest'ultimo ha un'altra ralla posteriore per un secondo semirimorchio. Il contachilometri segna già 544mila chilometri, percorsi tutti in due anni e con 90 tonnellate sulle spalle. "Finora, questo veicolo ha trasportato 100mila tonnellate di tronchi tra Överkalix e Munksund, guidato a turno da otto autisti", precisa Sanna. "Il camion è molto comodo e si comporta come ogni altro veicolo pesante. Certo, bisogna stare più attenti ed avere una guida predittiva. Inoltre, bisogna ricordarsi di dare più gas prima di affrontare una salita", spiega Sanna.




La sperimentazione dei Road Train svedesi viene osservata con attenzione anche da altri Paesi che hanno una fiorente industria del legname, come la vicina Finlandia, ma anche la Russia, gli Stati Uniti, il Canada e perfino la stessa Australia, patria dei lunghi convogli stradali. Il partner tecnico del programma è Volvo Trucks, che fornisce i veicoli. Tra i promotori c'è anche lo Skogforsk, ossia l'istituto svedese per le ricerche forestali. Il 13 gennaio 2011, questo ente ha rivelato i risultati della prima metà del periodo di prova: trasportando la stessa quantità di legname dei veicoli tradizionali da 24 metri, i Road Train svedesi hanno una capacità di carico maggiore del 50% e consentono, come abbiamo detto, un risparmio di carburante del venti percento per tonnellata trasportata (quindi, si ottiene anche un taglio del venti percento delle emissioni di CO2). Ciò significa che se il trenta metri diventasse lo standard nel trasporto di tronchi, sarebbe necessario un terzo di veicoli in meno rispetto alla flotta complessiva attuale.© Camionsfera – Riproduzione riservata
 

Read More →

Da Camionfera…

 

Andreas Söderström vince lo YETD 2010

Lunedì 11 Ottobre 2010 18:04

Per la prima volta, un autista svedese vince il Campionato Europeo riservato ai giovani conducenti e organizzato da Scania. È Andreas Söderström, di 26 anni, che ha conquistato il titolo di Young European Truck Driver 2010 grazie alla sua impeccabile prova nell'esercizio Super Z, battendo gli altri 17 finalisti provenienti da altrettanti Paesi europei. La finale europea è avvenuta l'8 ed il 9 ottobre a Södertälje, nel quartier generale della Casa svedese.

Il primo premio, un trattore Scania R, non dovrà fare quindi molta strada dallo stabilimento di produzione a casa di Andreas, che lo inserirà nella flotta dell'azienda di famiglia, di cui lui rappresenta la quarta generazione. La vittoria si è giocata sul filo di lana nella prova della manovra in retromarcia, dove il giovane svedese ha dovuto contrastare il tedesco Patrick Schildmann (arrivato secondo nella classifica generale) e l'austriaco Zarko Tokic (terzo). Loro hanno effettuato la prova nel minor tempo, ma Andreas è stato più preciso ed ha subito meno penalità, ottenendo così più punti. Sicuramente alla vittoria ha contribuito il lavoro quotidiano nelle difficili strade della foresta di Småland, dove si trova la sede dell'azienda dei Söderström.

Il rappresentante italiano, Gerhard Thaler, ha sfiorato il podio classificandosi in quarta posizione. Anche lui ha fornito un'ottima prestazione nelle prove che comprendevano le manovre, ma non è stata sufficiente per battere il terzetto di testa. È bastato un errore nel duello con il tedesco Schildmann, avvenuto durante la semifinale, per giocarsi il vertice della classifica. "Sono felicissimo di aver potuto prendere parte alla finale europea dello YETD, una competizione ben organizzata nel suo complesso, non solo nella parte dedicata agli autisti. Mi rammarica solo di aver raggiunto il limite d'età e pertanto di non poter provare a partecipare alla prossima edizione. Vorrà dire che metterò la mia esperienza a disposizione del futuro campione italiano", ha dichiarato Thaler.
 

Read More →

C'è posta per noi… una poesia

25052008417Ciao a tutte/i

in realtà, questo testo non è arrivato per posta ma per sms dietro mia richiesta; parlando con una Lady Truck che mi raccontava quando è nata la sua PASSIONE per i camion, ad un certo punto mi "recita" questa filastrocca, che calza a pennello con la sua storia; in attesa che si senta pronta per condividere con noi strada e ricordi, le ho chiesto di pubblicare queste righe da cui traspare l'amore per questa professione, nonostante abbia dovuto lottare per continuare a inseguire il suo sogno, senza permettere a nessuno di distruggerlo… Pubblico le parole semplici che ha voluto dedicare al suo camion…. perchè anche il camion ha " un Anima "….

 

Al mio camion

A cinque anni mi sono innamorata,
a cinque anni ho deciso che ti avrei sposato!

Non sapevo ne dove come ti avrei avuto,
ma ti ho voluto…
ti ho cercato…
ti ho trovato,
e ti ho abbracciato!

Compagno fedele e sempre presente,
sempre pronto a partire portandomi con te.

Ne abbiam fatta di strada e tanta ancora ne faremo,
con l'aiuto del Buon Dio, da qualche parte arriveremo.

L'importante è andare avanti,
rispettando tutti quanti,
abbracciandoci col cuore,
con l'aiuto del Signore!!!


by Stella

 

Read More →

A volte la prima impressione…. non è quella giusta!

Ciao a tutte/i
questo video l'ho visto su TUTTOTRASPORTI ed è la dimostrazione che le cose vanno osservate bene, fino alla conclusione e da diverse angolazioni; così come i blog per giudicarli vanno seguiti nel tempo, osservato chi scrive i post e leggendo bene le parole, rileggendo se non si è compreso bene, la superficialità a leggere e interpretare genera solo incomprensioni e "figuracce"… ; per il video ci si fa su una risata,
per la leggerezza con cui si comunica con gli altri la "figuraccia" rimane lì… in un box-privato,parola su parola.

BUONA STRADA A tutte/i!!!

Read More →

Thaler è il vincitore italiano YETD 2010

Ciao a tutte/i
Il 12 giugno si sono svolte a Trento le finali italiane dello Scania Young European Truck Driver 2010, svolte tra i dieci semifinalisti giunti dall'intera Penisola. La competizione è avvenuta attraverso prove di guida economica, di controllo preliminare del veicolo, dell'ancoraggio in sicurezza del carico e di manovre. Al termine della prima fase, il punteggio ha assegnato i primi quattro posti a Gerhard Thaler, Edy De Rocco, Gianluca Romani e Giovanni Dissegna. Il successivo ciclo di prove tra loro ha stabilito il vincitore italiano di YETD 2010: Gerhard Thaler, nato a Merano il 22 aprile 1975.

Gerhard Thaler rappresenterà il nostro Paese durante la finale europea, in programma l'8 e 9 ottobre prossimi in Svezia dove, insieme ad altri 17 giovani autisti provenienti da tutti i Paesi della UE e da Norvegia, Svizzera e Turchia, si contenderà l'ambito titolo di miglior giovane Camionista d'Europa 2010. Il campione italiano sarà accompagnato in Svezia da Edy De Rocco (di Arsiè, Biella) e Gianluca Romani (di Pergine Valsugana, Trento), che si sono rispettivamente classificati al secondo e terzo posto.
 
 

Read More →

Senza titolo 45

 Youtube…

Da youtube….

Buona Strada a tutte/i!!!

Read More →

QUOTA 100.000

 Ciao a tutte/i
Oggi è un grande giorno per questo blog, siamo pronte a festeggiare le 100.000 visite: un successo.torta 100.000
Correva l’anno 2007… durante l’estate, incontrandoci ai raduni e parlando delle varie iniziative, costatiamo che siamo cresciute numericamente e diventa difficile tenersi in contatto… Rò propone la soluzione del blog, nessuna è amica del pc, ci scambiamo email e qualche foto, ma la volontà è un forte propulsore e si comincia il cammino, giorno per giorno a piccoli passi, sostenendoci a vicenda nei momenti di difficoltà; i primi post, incerte sui temi da scrivere, poi l’ispirazione giusta seguire l’istinto, essere noi stesse ed esprimere ciò che siamo, semplicemente.rose blu
La passione per i camion, il nostro lavoro, la strada, i viaggi e il nostro modo di viverlo costituiscono quel filo conduttore a cui guardavamo alla sua nascita, siamo riuscite a costruire un luogo virtuale che abbatte le distanze tra noi. Giorno per giorno crescono i post, parliamo di camion in tutte le angolazioni, parliamo dei nostri viaggi, dei nostri incontri “on the road” e ai raduni, parliamo dei problemi di alcune, che possono diventare le soluzioni di altre e cominciano ad arrivare nuove amiche, vite simili o diverse, non importa, ci unisce la stessa passione e i nostri piccoli progetti di beneficenza.I mesi passano,le pagine del blog crescono e insieme ad esse gli amici, fino a creare un gruppo”fans”; fonte d’allegria incontrare le nostre targhe sulle malridotte strade italiane.torta mucche
La soddisfazione è grande quando nascono delle Amicizie con la A maiuscola tra le Lady; quando si viene ringraziate per aver creato l’opportunità di conoscere qualcuno di “speciale”; quando si viene apprezzate per essere noi stesse, qui, sul lavoro, a curare i nostri piccoli progetti e a far festa.
Ringrazio tutti i Gruppi e le associazioni con cui abbiamo collaborato, per la loro stima e i nostri Visitatori per la loro costanza, e SI’, oggi voglio davvero AUTOCELEBRARCI, se siamo arrivate a 100,000 visite, qualcosa di buono avremo scritto e fatto in questo periodo, e speriamo di riuscire a farlo anche in seguito, l’impegno e le idee non mancano, nonostante qualche dissesto, ma siamo abituate alle difficoltà e temprate a sufficienza dalle esperienze, ognuna ha portato la propria e tutte abbiamo tratto un’insegnamento, non ci sono figure prevalenti, siamo tutte, solo Lady Truck.rosa col
Proveniamo da diverse province, diversi i mezzi, diverse le tipologie di trasporto, diversi i ruoli e le esperienze, diverse età e culture, unico comune denominatore: socializzare e portare avanti i nostri progetti, che saranno anche piccoli, ma sinceri,da queste pagine, come nel quotidiano, un passo alla volta, un post dietro l’altro… la soddisfazione, quella più grande, sapere che ci leggono anche mogli e figli dei colleghi, come in una grande famiglia… semplice ed affiatata,quando hanno tempo e voglia sanno che qui ci si ritrova.
Recentemente abbiamo dovuto apportare qualche variazione, scelta ragionata,cambiare non è mai facile, ma indice di maturità, si esce rafforzati da ogni difficoltà, e oggi possiamo festeggiare ciò che non avremmo mai credutorosa colorata possibile, compreso ritrovarsi a parlare delle esperienze passate con serenità. Vorrei elencare una per una le persone che abbiamo incontrato, le amicizie nate, la spontaneità di certe situazioni, la felicità di rivedere Lady perse di vista da diverso tempo, l’emozione di incontri importanti, i tanti sorrisi, fatti e ricevuti…
ma dimenticherei qualcuno o qualcosa e mi viene in mente solo….

 

GRAZIE A TUTTE/I!!!
BUONA STRADA!!!

 

Read More →

UN SOGNO REALIZZATO

e oggi scrivo anche io ..
mi sono sempre limitata a leggere e commentare le vostre storie
con doveroso rispetto di chi come me,
ha tanta stima per le vostre vite e la vostra professione..

Ma oggi uno spazio me lo voglio "rubare" per poter condividere con voi,
una grande emozione. 🙂

settimana scorsa ero al nord, e come spesso accade quando sono "su" sento la Moni
 per cercar di capire se il destino sarà magnanimo nel  farci incontrare… ma pare di no :(((

 dopo un po .. mi chiama la Gisy
che mi fa "ho saputo che sei a Verona…
incrocia le dita che forse riesco a pasare da li questa sera!! "

nel mentre che lo diceva avevo incrociato anche e dita dei piedi!!! e così è stato!!
ero emozionatissima e per paura di far tardi appena arrivata in albergo poso le valigie
e riparto .. arrivando all'uscita di Sommacampagna riconosco il camion e gi mi sento felice!!!

sguscio fuori dalla macchina come una faina e ci abbracciamo..
che bello.. il nostro primo incontro!!!!!
siam state li a parlare un po del mio lavoro e
del perche certa gente proprio non ce la fa a convivere pacificamente con gli altri …
dopo un po sentiamo a Moni che scende a Gorizia.. e la Gisy mi fa
" DAI SU.. VIENI CON ME CHE MAGARI LA INCONTRIAMO!!!"

Ci penso due secondi.. e un attimo dopo sono su suo camion che si parte!!!!

credo di aver avuto per i primi 45 minuti una faccia così da ebete
che la Gisy ci rideva simpaticamente con la Moni al telefono

Ormai si era fatto sera, e con gli occhi sognanti stavo li a guardar fuori dal finestrine, guardavo le luci cdelle macchine che
incrociavamo sull'altra careggiata, guardavo la linea continua sotto il finestrino .. e guardavo il
riflesso dei fari di qualche altro camion e qualche vettura dallo specchietto sulla mia destra
pensieri che si accavallano mentre continuo a guardare intorno e mi domando chissà se un giorno non mi
stupirò piu di tutte quelle lucine sul cruscotto,  mentre ascoltavo
i racconti delle esperienze che hanno reso quest'amica così speciale.

Storie di donna, di mamma, di famiglia, di autista .. di viaggi, amicizie,
delusioni e probematiche ricorrenti … tutti snocciolati piano piano mentre ci portavamo a Malpensa

poi.. una dolcissima sorpresa.. usciamo a Ospitaletto perchè c'è la Moni che ci attende!!!

Appena facciam la rotatoria.. vedo il "pupetto".. la Gisy posteggia..
 e io esco fuori dalla cabina con molta poca grazia cercando di non finire con la faccia sull'asfalto hihihhi

la stringo forte forte la mia sorellina e abbraccio anche Stefano.. che bello vedere i
loro sorrisi e mentre chiacchieriamo un po in allegria,  scattiamo anche qualche foto che potesse immortalare questo fugace meeting

Dobbiamo salutarci presto.. ma nel frattempo penso anche che val sempre la pena salutare un amico
per poter conservare quegli istanti nel cassettino della felicità,
al quale attingere quando si vive costantemente in affanno tra dissapori e malcontenti

Ripartiamo con il cuore allegro.. e la Gisy dice che "anche se è tardi, oggi non è un problema..
almeno non troveremo coda.." e così è stato perche arrivate li non c'è quasi nessuno..

saliamo sugli uffici e io la seguo come un pulcino segue la chioccia..non mi curo degli sguardi altrui
 perchè ho troppo piena la testa delle emozioni che questa esperienza mi suscita

ci prendiamo e caffè e scendiamo giu.. la Gisy porta il camion in ribalta .. e scendiamo giu.

entrando li, un simpatico signore ci tiene compagnia che ha tanto l'aria di averne viste di tutti i colori nel proprio lavoro.
Ci stanno montagne di scatoloni.. e tra i muletti che scorazzano mi pare di intravedere un tappeto perla corsa, qualche televisore.. una scatola di baratoli..
e mi guardo in giro con la stessa faccia da ebete che avevo appena salita in cabina…….

dopo un po il signore torna a lavoro, e noi risaliamo sul camion, quando iniziano a scaricarlo; nel dlce dondolio,
sfoglio una rivista e mi soffermo su un articolo che parla di una giornalista che è diventata sex simbol per la categoria degli autotrasportatori…
mi chiedo il perche di tante cose… ma la chiudo perche hanno finito di scaricare

Si riparte.. dopo un po arriviamo in un piazzale chiuso.. la Gisy scende.. fa il giro.. mi apre lo sportello
e mi f " beehh… adesso guida tu!!!!!! "
CHEEEEE???? … vabbe… senza far troppe cerimonie (anche  perche quando mi ricapita! :))) )
salto su

con la calma e la tranquillità di chi sa come fare a spiegare  portandoti per mano, la Gisy mi spiega tutto.. e piano piano faccio muovere il suo "figlioccio"
avevo il cuore in gola e la gambe che mi facevano "giacomo giacomo"!!!!
faccio un paio di giri e non mi sembra vero..
dopo un po.. è ora di ripartire e a malincuore lascio le redini di quel bellissimo  seppur moderno cavallo

 Ripartiamo che eran le 3:00 cra
e la Gisy mi da lezioni sull'impianto frenante .. poi ancora storie di vita .. e ricordo di aver visto l'orologio alle 4,30 l'ultima volta quando
mentre guardavo fuori dal finestrino il cielo stellato attraverso il buoio che ci avvolgeva e pensavo a  quanti sacrifici bisogna mettere in conto
per vivere questa vita, a quant'è bello vivere la strada con calma da quassù..
e a quant'è bello ascoltare De Andrè mentre la strada piano piano si distende sotto i pneumatici…..
e pensando pensando .. mi addormento .. facendomi cullare dalla strada che la Gisy percorre con tranquillità

Quando riapro gli occhi ormai albeggiava, erano le 5.10 la Gisy mi fa "MA NON DOVEVI TENERMI COMPAGNIA???"
e io con il collo "incrikato" le dico.. " si ma se mi culli così mica riesco a resistere!!!"

Facciamo colazione e l'uscita dopo è la mia..
quanta tristezza in quell'abbraccio..
quante emozioni tutte insieme
riparto e arrivo in albergo alle 6
mi butto vestita su letto.. e alle 8 suona la svegia.. devo fare il mio lavoro ..
è strano ma..non mi sentivo stanca..
avevo ancora l'adrenalinadel sogno realizzato!!!!!!!!
GRAZIE GISY
E GRAZE ANCHE A TE MONI!!

Read More →

Vacanze!!!

Ciao a tutte/i
si avvicina il tempo delle vacanze, per chi se le può permettere, in termini di tempo e in quelli economici; C'è un'opportunità di farle in Truck… un'avventura in Africa, per chi vuol provare a prendere informazioni o semplicemente a titolo di curiosità….

Dal sito… STRADA FACENDO…

 Guidare camion tutto l’anno e, alla fine, durante le vacanze avere nostalgia del proprio bestione. Per chi proprio non riesce a stare senza camion c’è un’interessante soluzione. Si chiama Adventurafrica e dà la possibilità di visitare diverse località del Continente Nero a bordo di un truck. Vivendo davvero l’Africa, in prima persona, scoprendo i grandi parchi, gli animali e i colori incredibili di Uganda e Tanzania, le due nazioni inserite nel calendario 2010.


 http://www.adventurafrica.com/it/spedizioni.html 
 
http://stradafacendo.tgcom.it/wpmu/category/camion-avventure/

Dal sito…ADVENTURAFRICA…
 

Il nostro safari truck e' un Iveco ACM80 4x4, (FIAT 6613 G) da 170 cv., 6 cilindri per 5861cc di cilindrata, dotato di turbo-soffiante, marce ridotte e bloccaggio differenziale.
E' un mezzo ex-militare dell'esercito italiano che si presta perfettamente ad un allestimento adatto alle severe condizioni dei safari africani. 
 
L'ACM80 e' un robustissimo truck 4×4 sviluppato verso la meta' degli anni 70, ad uso sia militare che commerciale. Si tratta di un modello da 4 tonnellate usato per il trasporto di truppe e materiale. E' costruito interamente in acciaio secondo specifiche NATO, puo' essere convertito per il trasporto di 18 persone e ha una capacita' di carico di ben 4 tonnellate.
Una volta convertito ed equipaggiato, sara' un mezzo assolutamente unico, capace di ospitare comodamente fino a 12 passeggeri. La sua altezza, decisamente superiore ai tradizionali Land Rover, ne fa un mezzo ideale per la ripresa fotografica!
Il nostro truck sara' dotato di:

 

  • cucina da campo completa
  • frigorifero
  • vano porta bagagli
  • tende e attrezzature da campeggio
  • generatore supplementare di corrente per l'uso di computer portatili sul campo
    • prese 12V DC, 110V and 220V AC
      per la ricarica delle batterie di telefoni
      e macchine fotografiche
    • radio VHF
    • GPS
    • Telefono satellitare Iridium
    •  

    BUONA STRADA A Tutte/i, vacanze avventurose o no, l'importante è rigeneranti!!!

    gisy

     

    Read More →