Posts Tagged "buona strada"

La Paola!!!

Capita di perdersi di vista… la vita va avanti e per un motivo o per l’altro non sappiamo più cosa fanno alcune ragazze del gruppo … ma c’è il magico mondo del web, e cosi girando e rigirando sono incappata in questo articolo (è dell’anno scorso però) che racconta di Paola che è scesa dal “TIR” per gestire un bar. Nell’articolo lei parla contenta della sua nuova vita, io spero che, visto il periodaccio che stiamo vivendo, sia ancora cosi! Appena passerà questa emergenza andrò a farci un giro!

Buona strada sempre Paola!

Questo è il link dell’articolo da “La sentinella del Canavese”:

https://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2019/12/27/news/reinventarsi-a-53-anni-dai-tir-al-banco-del-bar-1.38260479

E questo è il testo:

Reinventarsi a 53 anni Dai tir al banco del bar

Strambino. Paola Pacelli ha rilevato il locale della stazione «La crisi ha rivoluzionato la mia vita, ma ora sono felice»

STRAMBINO. Dal volante del tir alle tazzine da caffè, dal guidare gru di mille quintali a maneggiare stoviglie nel suo nuovo bar. La protagonista della singolare trasformazione professionale è Paola Pacelli, chivassese di 53 anni. Paola è pure pronipote di Papa Pio XII: suo nonno Augusto Pacelli, originario della provincia di Viterbo, era il cugino del padre di Eugenio Pacelli, il 260° pontefice in carica dal 1939 al 1958.

«Festeggio in questi giorni i primi sei mesi della mia trasformazione professionale che mio ha portato a fare prima la camionista e ora la barista – ha raccontato –. Ancora non mi sembra vero. Dopo aver guidato i mezzi pesanti per centinaia di migliaia di chilometri, prima come dipendente poi come padroncina, percorrendo le strade e le autostrade di tutta Italia, sono arrivata casualmente a Strambino dove, insieme alla mia amica e attuale socia Jessica Trogolo Got, di 44 anni, esperta ristoratrice di Torino, ho rilevato la gestione del bar della stazione. Lo abbiamo chiamato Parlapà, che è una tipica esclamazione piemontese, con l’obiettivo di farlo tornare a essere come in passato, cioè un punto di riferimento per lo svago».

Paola Pacelli ha guidato camion per 25 anni poi, a causa della crisi, ha dovuto abbandonare il suo mestiere e la sua passione, ma essendo, come lei stessa si definisce, “una guerriera” ha accettato la sfida di una nuova attività, accettando gli insegnamenti della sua esperta socia per misurarsi in quello che era prima solo un hobby: la passione per la cucina. «Siamo molto soddisfatte dei primi sei mesi di esperienza a Strambino – hanno commentato Paola e Jessica – abbiamo abbinato al bar anche il ristorante tavola calda con una crescente clientela, abbiamo anche il collegamento gratuito a Internet e abbiamo promosso una serie di iniziative musicali e culturali, incontri a tema ed attività particolari come compleanni, serate per gruppi, con un buon riscontro da parte dei nostri clienti». Il bar della stazione è stato nell’ultimo Dopoguerra l’unico locale da ballo del paese, a fianco della stazione ferroviaria che, tra gli anni Settanta e Ottanta, ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra le stazioni ferroviarie più belle e ben tenute dal Genio Ferrovieri e persino l’elogio dell’allora presidente della Repubblica Giuseppe Saragat. Oggi, rinnovato e aggiornato, si propone di nuovo al pubblico nella sua nuova veste e con il nuovo accattivante nome Parlapà. —

Sandro Ronchetti
Read More →

Il video del pranzo – parte seconda

La seconda parte del video del nostro pranzo annuale al Ristorante “La 45” a Niviano.

Un salutone a tutti i partecipanti e buona strada sempre!

Read More →

C’è posta per noi

Lunga la strada da percorrere insieme..lunghe saranno le nostre avventure..
eterno sarà il bene che provo x voi! Guidare i miei camion..non c’è cosa più
bella al mondo..VI AMOOOOooo. Spero che queste foto vi facciano capire tante
cose…commentate…Questo è dedicato ad una persona importante,capace di
ascoltare e di dare consigli..di farmi sorridere di dimostrarmi l affetto è l
amore in ogni momento della mia vita, papino Michele grazie di tutto,quando una
passione ti attraversa il Camion è così è capace di consolarti..in momenti difficili..il camion è capace di farti passare momenti magici ed indimenticabili..

Ecco Scania 141 scania 142 siete i miei migliori amici…La mia passione…niente e nessuno potrà ostacolarla..x sempre..in qualsiasi posto sarete, io ci sarò, su qualunque strada.. e cmq vada non ci perderemo!!! Siete speciali non dimenticatelo mai .
Quando penso al presente son felice anzi felicissima,xchè voi tre < scania 141 scania 142>>siete sempre con me,non mi stancherò mai di dirvi GRAZIE
D’ esistere!!!!Ho sempre avuto paura che in un mondo così grande non avrei mai
potuto trovare la metà dei miei sorrisi…la metà delle mie giornate..poi un
giorno,così x caso mi accorsi che in una piccola parte di questo mondo…
incontrai la passione di guidare i camion..un sogno diventato realtà grazie al
mio papà…TI AMO..Baci dalla tua piccola stella del tuo cuore grazie di tutto
papà grazie scania 141 grazie scania 142.
Vi amooo by Angela 84…..
Buona Strada

Read More →

Ultimo saluto

Salve a tutti/e
Oggi sarà un giorno triste per una famiglia molto conosciuta in Piastrellawalley, io in particolare, se non fosse stato per Mirco non avrei mai conosciuto le Lady Truck… anche per questo ci tengo a salutare a modo mio, Gustavo.
Chi frequenta Emilia e Piemonte abitualmente conosce sicuramente la scuderia Pifferi Gustavo, un nome che racchiude una grande famiglia; un’azienda dove nel tempo si è tramandata esperienza e passione, dove i nipoti hanno recepito gli insegnamenti del nonno e hanno aggiunto la loro creatività, dove le generazioni si sono confrontate con risultati positivi… persone serie e mezzi curati, onesti e lavoratori,come si dice in Emilia, brava gente!!
Personalmente ricordo quella scuderia da quando adolescente vedevo partire i camion, uno dietro l’altro la domenica sera, lungo il vialetto, sembrava un lungo treno… non avrei mai immaginato che nel tempo avrei conosciuto i titolari e neanche che sarei partita anch’io al volante… Nel tempo l’ingresso è cambiato, l’azienda è cresciuta, ma la genuità del titolare sempre la stessa e l’ha trasmessa a chi ha collaborato…Affrontato grandi dolori e continuato tenace, con lo spirito del buon padre di famiglia, per il bene di tutti… La prima volta che l’ho incontrato, mi parlava in dialetto, contenta che lo capissi e mi consigliava come fossi uno dei suoi autisti, mi metteva un po’ di soggezione, ma trasmetteva sicurezza e simpatia. In sintesi mi ha fatto capire che bisognava saper dosare orgoglio e semplicità per sopravvivere in un’oceano di complicazioni come era il mondo del trasporto in evoluzione, che la coerenza a lungo andare ripagava, anche se si andava verso il declino della categoria… e la stessa cosa mi ha detto l’ultima volta che ci ho parlato:”Dove andremo a finire?Voi che siete giovani, avrete da tribolare…i tempi e la gente sono cambiati in peggio..” sempre in dialetto…
Immagino il vuoto che ci sarà nel piazzale i primi giorni in cui non sarà più lì a guardare lo svolgersi delle attività quotidiane, immagino i nipoti chiedersi cosa avrebbe deciso il nonno in determinate situazioni… solo le persone spontanee lasciano un grande vuoto e Gustavo Pifferi, con i suoi pregi e i suoi difetti lo era certamente.
A me, e a tutte le Lady Truck che conoscono Mirco & Luisa non rimane che stringerli in un abbraccio virtuale, come tutte le volte che ci siamo incontrati a far festa, loro e Maurizio, gli autisti e tutte le persone che sappiamo far parte del gruppo ma non conosciamo …
BUONA STRADA Gustavo, e veglia su tutti noi…

Per un messaggio di Condoglianze alla famiglia:

[email protected]

Read More →