Crea sito

Posts Tagged "camion"

Un altro divieto di sorpasso per i camion…

Un altro divieto di sorpasso per i camion… sull’A 13… per la fluidità del traffico, che tradotto vuol dire che chi ha il tachigrafo e le ore di guida da rispettare può perdere tempo, chi invece guida l’automobile e può farlo per 24 ore su 24, ha diritto di poter correre… come sull’appennino, sulla Brennero ecc, ecc, per poi accorgersi all’ultimo dello svincolo, inchiodare davanti alla colonna dei camion e se si tamponano fatti loro, che tengano più distanza… ( che se tieni più distanza invece di un’automobile sola te ne rientrano 3 o 4 davanti…) . Non si risolvono cosi i problemi, cosi se ne creano di nuovi… e non diminuiscono nemmeno gli incidenti… A proposito delle multe salate del titolo, sono sempre le stesse di tutti gli altri tratti autostradali in cui vige il divieto. Quello che mi chiedo da sempre io è perché quando il divieto di sorpasso c’è anche per le auto, per loro le sanzioni non sono cosi pesanti. La legge non è mai uguale per tutti. Provate ad arrivare in prossimità di un cantiere con restringimento di carreggiata e ditemi quante vetture si accodano all’inizio del divieto, io ho provato a vederli passare tra un birillo e l’altro pur di mettersi davanti a un camion… Sono polemica? Si e anche stufa di questi provvedimenti…
http://www.bolognatoday.it/cronaca/a13-divieto-sorpasso-camion-multe.html 
Da Bologna Today:

 

A/13: divieto di sorpasso per i camion tra Bologna e Ferrara, previste multe salate

E’ operativa l’ordinanza del Terzo Tronco di ASPI
dalle ore 06.00 alle ore 22.00, di tutti i giorni della settimana. Il
provvedimento, attuato in via sperimentale, è mosso da ragioni legate
alla fluidità della circolazione

Redazione

20 ottobre 2015

 

E’ operativa l’ordinanza del Terzo Tronco di ASPI  del divieto di sorpasso per veicoli adibiti a trasporto cose sulla A/13, nel tratto compreso tra Bologna e Ferrara nord.

Così, spiega la Polizia, “per ragioni legate alla fluidità della
circolazione, tra il km. 0+000 (Bologna) e il casello autostradale di
Ferrara nord,  è stato istituito il divieto di sorpasso, dalle ore 06.00
alle ore 22.00, di tutti i giorni della settimana,  per i veicoli
adibiti al trasporto di cose di massa complessiva a pieno carico
superiore a 12 tonnellate”.

Il provvedimento è stato attuato in via sperimentale
e, soprattutto in quelli che vengono considerati gli orari “di punta”,
su una arteria che è caratterizzata da un forte pendolarismo, dovrebbe
consentire a rendere maggiormente scorrevole la circolazione e quindi di
ridurre i tempi di percorrenza da e verso il capoluogo regionale.

Sul tratto autostradale interessato dal provvedimento dell’ente proprietario è stata installata la prevista cartellonistica.

In caso di non osservanza, il Codice della Strada prevede una sanzione pecuniaria di 321,00 euro,
non è consentita la riduzione del 30%, ed è altresì prescritta la
decurtazione di dieci punti e la sanzione accessoria della sospensione
della patente di guida da 2 a 6 mesi (art. 148/14-16 C.d.S.).

Read More →

24° raduno Coast to coast: i camion del sabato!

Continuo con un pò di foto dal Raduno del Coast to coast. Queste sono dei camion e le ho scattate al sabato…. in ordine sparso ecco i partecipanti!

 

 

 

 

 

Chiodo truck!!!

 

 

Due Scania da sogno!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’arrivo del mitico 690 di Mario…. il”mio” 690!!!

 

J’adore!!!

 

 

 

 

Il bellissimo Daf di Mark!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(continua)…
Read More →

24° raduno coast to coast truck team: le foto degli amici del sabato!!!

E’ già passata più di una settimana dal 24° raduno del Coast to coast truck team. Sabato scorso ero a Giussano in compagnia dei miei amici ed ora rimangono solo i bei ricordi di due giornate speciali.
E anche un pò di fotografie!!! Non ne ho fatte tante come gli altri anni ma neanche poche. Ero impegnata con la bancarella delle Lady Truck abbinata a quella dei Truckers on the move. Una bella esperienza, però non potevo allontanarmi molto.

 

Sono arrivata venerdi sera a Giussano che ancora fervevano i preparativi e sono ripartita lunedi alle tre e mezza in direzione Toscana quando oramai se ne erano andati quasi tutti.
Mi sono divertita, mi sono emozionata, ho avuto anche qualche momento triste, e come sempre mi è sembrato che durasse troppo poco… ho rivisto tanti amici, ho conosciuto persone nuove, ho incontrato amici che conoscevo solo via web, come Patrick che si è fatto 1000 km per venire a trovarci partendo dal Belgio. ho ascoltato i racconti dello Zingaro e di altri colleghi “nottambuli”, ho abbracciato, sorriso, stretto mani… 
Ho avuto un pensiero per chi oramai non può più partecipare ma è li con noi nei nostri cuori, e mi sono resa conto che l’elenco si fa ogni anno più lungo. 
E allora via con visi e sorrisi dal raduno!!!
Le foto di sabato…
Bancomat, Roberto, Marco, Angelino e Andrea!  


Jean Paul ha portato il calcetto ed è stata la gioia di grandi e piccini.

 

 

 

 

Chiodo, l’ideatore di “Truckers on the move”!


Gianni!!!

 

 

Italo & Gianni!!!

 

 

 

Il Pastina, troppo contenta di vederlo!

 

 

 

Jean Paul!

 

 

 

La Susy col suo bimbo e suo marito! Che belli!!!

 

Marco e Patrick!

 

Angelino e Ramona!

 

Chiodo & Bancomat!!!

 

 

Patrick & Jean Paul!!!

 

 

Patrick, Jean Paul e Giancarlo!

 

Jean Paul & Giancarlo!

 

Mauro e il suo fantastico stand!!!

 

 

 

Vittorio Zingaro!

 

Vittorio, Dominick e Chiodo!

 

 

Con la collega Mara!!

 

Col grande Pat!!!

 

Vittorio & Patrick!!!

 

International truck driver!!!!
Foto di gruppo in B/N… le magliette!!!
(continua)…
Read More →

24° raduno coast to coast truck team!!!

 

 

Si avvicina la data del 24° Raduno del Coast to Coast Truck Team a Giussano (MB). La festa che aspetto tutto l’anno, la mia preferita, quella a cui non so rinunciare, la festa dove rivedo tanti amici e ne incontro di nuovi….
Il raduno  dove i protagonisti  sono i camionisti e i camion fanno da contorno, perchè ci piace avere i nostri “bestioni” vicini, ma dove ancor di più ci piace scambiare quattro chiacchiere e risate con gli amici in carne ed ossa che condividono la nostra stessa passione…

Quest’anno, se tutto va bene, saremo di nuovo presenti come gruppo “Buona strada – Lady truck driver team“, condividendo lo spazio col gruppo “Truckers on the move“,credo che sarà una bella esperienza…

Il conto alla rovescia è cominciato, vi aspettiamo numerosi!!!
A presto e buona strada sempre!!!
Read More →

8 Raduno XX Secolo a Seriate – quarta parte

Ed eccomi con la quarta ed ultima parte delle foto del raduno di Seriate, spero di non aver esagerato (e non sono nemmeno tutte!!!). Purtroppo verso le cinque di pomeriggio ho dovuto lasciare li tutti e prendere la strada di casa… il momento più triste della giornata… Appuntamento al prossimo raduno!!!

 

…piscina artigianale…

 

 

 

…nel cassone del ’90!!!

 

...il posto migliore per fare gavettoni a chi passa sotto….!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

..la fotografa…

 

 

 

…chiacchiere…

 

 

…chiacchiere…

 

 

…ma che avranno sempre da dirsi i camionari???

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


…è l’ora del truck wash…

 

 

 

 

 

…o del trucker wash???

 

…la Sabry & Cicciotruck!!!

 

…Marcella, la Sabry e Cicciotruck!!!

Buona strada a tutti sempre!!!

Read More →

8 Raduno XX Secolo a Seriate – parte terza

Continuo con le foto del raduno. Dopo una notte al fresco (in hotel, perchè col camion non ero potuta andare…) per fortuna, ci voleva proprio, eccoci di nuovo al raduno a “sudare” in questo torrido mese di luglio!!!
Ma ne vale la pena quando si sta in compagnia degli amici vecchi e nuovi!!! E col contorno di tanti bei camion!!!!
Alex…

 

…Mark…
…Roberto, Chiodo e Marco…

 

 

 

 

 

…Jean Paul…

 

 

 

 

 

La nostra Agata e i suoi bimbi: Giò e Emma!!!

 

 

Giò e Simone!

 

 

 

 

 

 

…ma quanto è bella la piccola Emma???

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…quelle verticali non riesco a metterle dritte…

 

…Devix!!!

…continua!!!!!

Read More →

8 Raduno XX Secolo a Seriate – parte seconda

Continuo con le foto di sabato 4 luglio al raduno di Seriate, ancora tanti camion e tanti amici!!!

 

Vittorio lo “Zingaro”!

 

 

Chiodo e lo Zingaro, non sapevo quale foto scegliere…

 

 

il drone…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…è arrivato il ’90!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

… continua con le foto di domenica… a presto!!!
Read More →

8 raduno XX Secolo a Seriate – parte prima

Sono già passate due settimane dal raduno al XX Secolo a Seriate, il tempo vola veramente!!!
Stasera mi sono decisa a caricare un pò di foto… meglio tardi che mai!! Comincio con quelle di sabato, camion e amici e tanta allegria, come sempre quando si sta in compagnia!!! E quella sera, come adesso un caldo torrido!!!

Che carini! E che belle magliette!!!


Chiodo & Mattia

Tequila

Dritta non ci vuol venire… boh!!!!

,,, continua…
Read More →

“TIR” il film…

Finalmente sono riuscita a vedere il film “TIR” di Alberto Fasulo. Al cinema non ce l’avevo fatta, qui vicino non l’avevano programmato. Avevo letto che dal 23 giugno era disponibile in dvd su ibs.it ed era anche in offerta…
http://www.ibs.it/dvd-film/alberto-fasulo/tir/8057092004722_.html
Cosi ne ho ordinati due, uno per me e uno per farne un regalo.
La copertina del DVD
Tempo qualche giorno ed è arrivato (sono io che sono in ritardo a scriverne!!)
Posso dire che mi è piaciuto? Forse perchè ne avevo letto tanto e ne conoscevo le motivazioni e sapevo già che non era un film sui camionisti che hanno passione per il proprio lavoro, per il proprio camion, che amano la strada e viaggiare e tutto quello che la nostra vita rappresenta. No, questo è un film su un uomo (dell’est) che è diventato camionista (in una ditta italiana) per guadagnare di più, che sta settimane lontano da casa per far star bene la sua famiglia che però non vede quasi mai. Cosi per far star bene loro sta male lui.. Era di questo paradosso che voleva parlare il regista… e secondo me ci è riuscito bene,  e si mi è piaciuto, altrimenti non ne avrei scritto!!!
Poi nel DVD c’è anche il documentario “I camion degli altri”  di Lorenzo Pirovano, e un libricino che racconta, appunto, come è nata e cresciuta l’idea di questo film.
La copertina del libricino
Uno sguardo diverso sul nostro mestiere, su quello che sta diventando, non per colpa nostra, ma per volere di chi cosi sfrutta le persone che hanno bisogno di lavorare… è cambiato cosi tanto il mondo del trasporto da quando ho cominciato… e se è vero che allora non si rispettava quasi nulla, oggi che il rispetto delle regole è molto più diffuso si è invece perso il rispetto dell’uomo camionista come persona… Forse non dappertutto ma di certo in alcune grosse ditte vali solo come numero di matricola. in tante cose si è andati avanti e in tante altre indietro… e chi sa tace per convenienza.

Read More →

Un racconto di Gisytruck!!

La nostra Gisy mi ha chiesto di pubblicarle questo suo scritto, lo faccio più che volentieri!!!

 

Ciao Lady

sono ancora qui, come in una recente canzone del Vasco nazionale… eh già!!!

Son passati mesi difficili e che si son portati via tante cose e persone importanti per tante di noi, le gioie sempre meno e prevale la demotivazione… ma non siamo abituate a mollare, non siamo abituate a perderci e ci prendiamo per mano in silenzio e si riprende il percorso, guidate dal fatto che basta sapere di avere un posto riservato nel cuore di qualcuno…  avere la consapevolezza che in un’altra regione c’è chi aspetta di leggere ciò che pensi o vuoi raccontare… Guardando delle immagini sulla pagina FB del gruppo mi è venuta un’idea.. magari anche solo una favola: una storia da raccontare, come il titolo di una canzone dei Nomadi…

Partenza a notte inoltrata dal piazzale, un 110 NC blu e un 180 NC verde scuro attrezzati per il trasporto foraggio, diretti in bassa pianura, dove è in corso la “campagna della Paglia”, sono gli anni ’80 ed economicamente sostiene migliaia di persone… si va! Decine di km interrotte solo da una veloce ,ma sostanziosa colazione nell’unico bar aperto e ben fornito per quell’ora, due ragazzi e una monella, sereni, felici di condividere un lavoro faticoso ma in proprio,  una vita davanti e la speranza di realizzare i sogni…nel quotidiano tante levatacce all’alba per riuscire a far più viaggi possibili, prima che arrivino i temporali a rovinare il prodotto, perchè non li affidino ad altri… perchè più riesci a fare e più incasserai…

La necessità di sapersi organizzare per perdere il meno tempo possibile per caricare, legare, pesare e andare a scaricare nelle aziende agricole nella zona pedemontana e poi ripetere il tutto fino a che non sopraggiunge il buio… rientro e raccogliere le poche forze rimaste per lavarsi ,mangiare e ritemprarsi,poche ore di sonno e nuova levataccia… così per tutto il periodo, circa un mese…

La monella non ha ancora la patente, il periodo è quello delle vacanze scolastiche che trascorre al volante dei camion durante il carico in movimento, non era ancora arrivato il momento delle rotoballe caricate dai trattori; mettendo a dura prova la frizione dei mezzi, la pazienza e l’equilibrio dei ragazzi che sistemavano le balle di paglia sul cassone per diversi piani…

primo carico ultimato, finalmente fermi, prepara le corde e i pali perchè possano far presto a fissare il carico per il viaggio; si riposa un attimo, bevendo, mangiando un frutto, sciacquata al viso prima di prendere il volante dell’altro camion e ricominciare da capo a seguire il percorso delle balle stese nelle tornature dalle presse… e così per un’altra volta, un’altra ancora… fino all’ultimo viaggio dove salirà anche lei per il ritorno… durante quelle lunghe ore passate sotto il sole cocente, in cabine asfissianti, in quella pianura che toglie il fiato per la mancanza di un filo d’aria non avrebbe mai immaginato di arrivare a percorrere migliaia di km al volante in un futuro… allora era felice di essere utile e d’imparare a lavorare il sincronia con gli altri e che aveva la responsabilità della sicurezza di essi, una manovra errata e poteva investire l’operatore che metteva la balla sul braccio meccanico, una brusca partenza e avrebbe potuto far cadere quello che era sul cassone… qualche sgridata l’ha pure presa ma è servita a migliorarsi…, il caldo e la stanchezza a volte rendevano insofferenti un po’ tutti ma poi uno scherzo, una battuta o un sorriso riportavano tutto sulla BUONA Strada!!!

 

 

 

 

001 Fiat OM 110

Un vecchio Fiat 110Nc…non quello del racconto, ma stesso modello anche se centinato.

Read More →