Crea sito

Posts Tagged "curiosità"

buona strada giorgia!

siamo contente che in qualche modo la tradizione si evolva. in bocca al pescecane, giorgia! buona strada (sull'acqua :-D)

 

 

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneziamestre/notizie/cronaca/2010/13-agosto-2010/giorgia-prima-gondoliera-superato-test-voga-1703572866995.shtml

Read More →

Corsi di guida sicura

Ciao a tutte/i
ognuno di noi ha un bagaglio d'esperienza, diverso da tutti e ne trae insegnamento; ognuno percepisce la strada individualmente e la condivide con gli altri utenti, ma la formazione dei conducenti è uno degli scogli più ardui da superare, almeno nel nostro Paese;  seppur in forma privata, qualcosa si sta muovendo…

http://www.guidarepilotare.com/guidasicura/corsi_aziende_enti/guida_sicura_ecodriving.htm

http://www.guidarepilotare.com/guidasicura/corsi_aziende_enti/scuola_veicoli_industriali.htm

BUONA STRADA a Tutte/i!!!

gisy

Read More →

Un piccolo regalo ad una Lady Truck

Un saluto, un in BOCCA al LUPO per il suo percorso professionale; e naturalmente Tanta

BUONA STRADA!!!

Read More →

Un camionista… al cinema!

Ciao a tutte/i
in realtà il camionista è protagonista di un film che era in concorso al Festival del cinema di Cannes..

My joy di Sergej Loznitsa – In concorso **1/2

L’opera prima del regista ucraino è inquietante e oscura.

Il protagonista è un giovane camionista, che trasporta della farina. Fermato dalla polizia ad un posto di blocco, finirà in un incubo senza fine, popolato di vecchi soldati, storie di guerra, prostitute bambine.

Il film procede per accumulo, senza soluzione di continuità tra presente e passato, tra realtà e sogno.

Dopo essere stato picchiato e derubato del camion, Georgi, costretto in uno stato di catatonico silenzio, vive in una casa immersa nella neve, dove due donne si prendono cura di lui.

Arriveranno dei soldati addetti al censimento ed un vecchio misterioso, finchè Georgi riuscirà a fuggire, proprio grazie ad un altro camionista.

Ma nella notte i due si imbatteranno di nuovo nel posto di polizia…

Ricostruire una trama fatta di libere associazioni, di continue divagazioni, di grandi quadri non per forza collegati ad un flusso narrativo coerente, è impresa ardua, ma il film di Loznitsa è minaccioso, inquietante ed è capace di restituire tutta la violenza, il sopruso, il caos in cui è sprofondato il paese.

Non solo, ma i continui richiami al passato, alla Seconda Guerra Mondiale, disegnano un quadro ancora più nero, nel quale l’identità di un intero popolo è stata costruita sulla sopraffazione e sul tradimento.

La fotografia di Oleg Mutu è stupefacente: la qualità pittorica, i tagli di luce, l’efficacia drammatica delle immagini di My joy contribuiscono enormemente alle qualità del film ed alla sua tenuta narrativa.

.

Read More →

Il Grifone sugli schermi

 
Il camion appare spesso sugli schermi cinematografici, anche nella veste del protagonista, come accade in Duel di Stephen Spielberg. Scania ha fatto un censimento delle apparizioni dei suoi modelli sotto i riflettori degli studios, ricavando una filmografia cucita intorno al Grifone. Ve la proponiamo.

Extras – 2005: uno Scania N113 serve come sala da pranzo in una serie TV di Ricky Gervais
Ronin – 1998: uno Scania 93M allestito con betoniera è un ostacolo durante un inseguimento nelle strade di Parigi in questo film interpretato da Robert De Niro e Jean Reno. Notiamo che il regista Frankenheimer ha girato le scene d'inseguimento dal vivo, sul luogo ed a velocità reale, senza interventi del computer.
National Treasure: Book of Secrets (Il mistero delle pagine perdute) – 2007: uno Scania 94D è protagonista di un inseguimento nelle strade di Londra in questo film interpretato da Nicolas Cage e Jon Voight
I Spy (Le spie) – 2002: Uno Scania Serie 4 appare in questo film di Eddie Murphy basato su una serie degli anni Sessanta.
The Last King of Scotland (L'ultimo re di Scozia) – 2006: uno Scania L80 del 1975 allestito come autopompa si vede nello sfondo di un aeroporto, in questo film sul dittatore africano Amin Dada.
Mr Bean's Holiday (Le vacanze di Mr Bean) – 2007: Uno Scania 124G viaggia sullo sfondo mentre il protagonista giunge sulla Riviera francese.
Unit One – 2000-2003: un trattore Scania R124 Topline traina un semirimorchio della polizia adibito ad ufficio mobile e stanza degli interrogatori in questa serie tv danese, che ha vinto il premio Emmy.

IL GRIFONE sullo schermo è tratto da Camionsfera.it

Read More →

Una Pioniera

 Ciao a tutte/i

Nelle prime pagine di questo blog, c’è un video di Teresina, tratto dalla Banca della Memoria che a suo tempo ci ringraziò, lo trovammo molto interessante e divertente; non l’abbiamo mai conosciuta di persona, crediamo che non sia la prima, Nora e Sandra dovrebbero aver cominciato prima, basandoci sui loro racconti, ma di certo c’è che è simpaticissima ed è stata
una delle pioniere del nostro mondo, strade e fatiche per noi neanche immaginabili e siamo felici per la consegna di questo riconoscimento ;
 le auguriamo tanta Buona Strada!!!

– 8 MARZO PREMIATA DA NAPOLITANO

La partigiana camionista al Quirinale


Teresina Bruno, 81 anni, di Settimo Torinese

Teresina Bruno ricorda:   “Sono stata coraggiosa”

C’era anche lei, in prima fila, per nulla emozionata dal trovarsi davanti al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e in un edificio come il Quirinale. Teresina Bruno, classe 1929, di Settimo Torinese è stata premiata ieri dal capo dello Stato per la giornata della donna. Lei, staffetta partigiana e prima camionista donna in Italia, ha preso il microfono e ha detto: «Sono solo stata una donna coraggiosa».

Teresina aveva 21 anni quando, per volere del padre, prese la patente C per iniziare la sua attività: corriere tra le industrie di Settimo e Torino. «All’epoca non c’erano i quiz, mi chiedevano: “Mi parli della frizione… Mi parli del differenziale…” e io lì che dovevo sapere tutto a memoria». Oggi Teresina Bruno ha 81 anni, ma la grinta con la quale racconta e ricorda non sembra appartenere alla sua età.

I suoi aneddoti sembrano avvenuti ieri. Teresina racconta dell’accoglienza che le riservavano gli operai delle fabbriche quando, vedendola arrivare, le aprivano i cancelli. «"Guarda, guarda, largo, arriva la signorina" dicevano. Avevano paura perché era la prima volta che vedevano una donna “in cassetta” che guidava il camion. E invece non è mai successo niente». Oddio, qualcosa è successo. Teresina lo ricorda come un episodio «simpatico ma atroce». Sulla via principale di Settimo, ancora non asfaltata e con le guide per i carri, incappò in una mandria di buoi. Quando pensò di vedere un varco tra gli animali, tentò di passare, ma una mucca scartò sulla traiettoria del suo camion: Teresina le portò via mezzo sedere. Ride l’ex staffetta partigiana: «Il bovaro mi urlava dietro: fermati cretina, fermati». Forse all’epoca rideva meno.

C’è orgoglio nelle sue parole e voglia di raccontare in modo che la sua vita sia esempio per le future generazioni: «Adesso come allora è giusto che una donna guidi un camion come un uomo faccia il sarto. Non ci devono essere differenze fra i due sessi». Ma quanti momenti difficili deve aver passato Teresina per via del suo mestiere: «Per guidare dovevo per forza indossare i pantaloni – racconta – Mia madre mi diceva: “Togliteli, non ti posso vedere”. E io rispondevo: “Ma li devo portare per lavoro, mamma”. In realtà mi sentivo come George Sand…». Poi, però, fu la stessa madre ad adattare un paio di calzoni del fratello maggiore di Teresina perché lei li indossasse:

«All’epoca – spiega ancora l’arzilla 81enne – non c’erano negozi che vendessero pantaloni da donna». Ed era sempre la madre che, prima che lei uscisse di casa con il suo Ansaldo 101, scendeva in strada a controllare che non passassero auto (ai tempi davvero rare) dando poi il via libera alla prima camionista italiana: «Vai Teresina, non c’è nessuno».

Alla cerimonia, dopo la testimonianza di Teresina per la Banca della Memoria, è stata consegnata una targa anche all’associazione di donne Idea Rom per l’impegno profuso nel campo dell’integrazione sociale della propria minoranza.

 

Read More →

Misano 2010 – 1

Ecco i video che Rossy ha realizzato sul raduno di Misano! Buona visione!!! 

Read More →

Un messaggio da parte di Chiara

A tutti coloro che guidano un camion compresa te amica mia dico solo Questo SIETE DELLE SPLENDIDE PERSONE…….avete un'anima nobile e un cuore grande davvero….uno di voi circa dieci giorni fa ha fatto si' che una mia amica arrivasse in tempo all'ospedale per partorire..infatti la macchina del marito era in panne e nessuno ribadisco nessuno si fermava…il tempo era brutto pioveva e solo un generoso autista di camion si e' fermato e con delicatezza ha trasportato moglie e marito all'ospedale di trieste dove e' nata EMMA…se questo non e' animo nobile….Ro' e tutti voi grazie di esserci……sia pioggia che sole voi e i vs camion continuate impavidi a viaggiare….grazieee kia..

scusami amica mia ma ho trovato doveroso raccontarvi tutto ciò tvb Rosa.. baci kia

 

Read More →

La Nannini dedica una strofa alle donne camioniste…

Quando giri per la città è difficile incontrarla ma non perdi di vista mai gli occhi nudi sul volto dai silenzi vicine voci umbratili sono scritte sui muri dei cortili nelle notti coloniali E mia nonna è una quercia e va si erge nella tempesta nei momenti di guerra stira senza lacrime oscure sopra i campi di grano le sottane in su fanno odore di mare nelle navi degli inverni da passare donne in amore donne in amore……. Poi si ferma in fotografia ha una spilla nel cuore ed è mia ti cancella lo sguardo è sì se decide così non ci sono carezze non perdonerà viaggerà su quel camion sola sola sola sola immaginare… donne in amore…. donne in amore…… donne in amore

Read More →

Omaggio a Valentino

Ciao  a tutte/i
molte di noi tifano Valentino, per ricordare quanto sarà dura per lui stare lontano dalla pista e recuperare nel minor tempo possibile, un video che parla dei 46 esemplari prodotti in veste YAMAHA…

BUONA STRADA SEMPRE a VALE e a Tutte/i Noi!!!

Read More →