Crea sito

Posts Tagged "donne camioniste"

Camioniste: di tutto e di più…

 

Camioniste: di tutto e di più…o per meglio dire una piccola rassegna stampa con articoli un pò diversi che parlano di donne camioniste. Si perchè non ci sono solo le storie di ragazze e donne che affrontando ostacoli e pregiudizi sono riuscite a diventare camioniste realizzando cosi il sogno della propria vita, ogni tanto girando nel web si incappa anche in altre cose che riguardano il variegato mondo delle camioniste….

Comincio da un vecchio articolo del 2003, non molto edificante, visto che si tratta di una lite!

 


Questo è il link per leggere l’articolo completo.

https://ricerca.gelocal.it/gazzettadimodena/archivio/gazzettadimodena/2003/10/15/DP1PO_DP104.html 

E visto che sono in argomento, un altro titolo di cronaca:

 


E  un altro, che fece notizia a fine febbraio l’anno scorso, lo riportarono diversi giornali, ne ho contati una dozzina, poi arrivò il Covid e certe piccole notizie non fecero più scalpore…

Cambio argomento, torno ai sogni delle ragazze, anzi di una Miss:

Questo è il link:

https://www.ticinonews.ch/magazine/altro/miss-svizzera-vuole-diventare-camionista-IMTCN321810?refresh=true

La patente poi l’ha presa, ma ma nel suo futuro non è diventata camionista a tempo pieno….

Sempre a proposito di patenti, lei  il camion lo guidava senza averla:

 


https://primanovara.it/cronaca/guidava-camion-con-la-patente-b-5mila-euro-di-multa/

 

Ci sono anche articoli che parlano di incidenti con donne camioniste coinvolte, come questo dell’anno scorso dove per fortuna la collega è uscita illesa:

 

https://www.oggicronaca.it/2020/10/a-tortona-una-donna-alla-guida-di-un-tir-vola-nella-scarpata-sulla-statale-camion-distrutto-lei-illesa/

E questo dove un’altra collega se l’è cavata col codice verde per fortuna:

https://www.milanotoday.it/cronaca/incidente-stradale/tangenziale-est-carugate-oggi-25-febbraio-2021.html

Questo invece  è quello che succede a fidarsi dei navigatori:

 E alla guida del mezzo pesante con targa inglese un equipaggio formato da due donne camioniste!
https://www.valsassinanews.com/2020/09/09/taceno-bellano-ennesimo-autotreno-a-rischio-incastro-e-se-contro-i-navigatori-bastassero-cartelli-piu-grandi/

Concludo con un articolo del 2015, di una collega aspirante cacciatrice:

 

https://www.lastampa.it/novara/2015/03/06/news/camionista-in-rosa-e-aspirante-cacciatrice-porto-sensibilita-in-un-mondo-maschile-1.35280585

Ne ho trovati anche altri, prossimamente ve li linko.

Un saluto a tutte le colleghe con  l’augurio di buona strada sempre!

Read More →

Un articolo di 26 anni fa…

 

Un articolo di 26 anni fa… questo della rivista “Tuttotrasporti” n° 160 del mese di febbraio del 1995.

Un articolo dedicato alle donne camioniste di allora: “Tocco rosa in cabina“.

A rileggerlo non sembra che le cose siano cambiate poi cosi tanto, è vero che il numero delle camioniste è aumentato nel corso degli anni, ma è anche vero che il settore dell’autotrasporto è ancora prevalentemente maschile, soprattutto al volante dei mezzi pesanti. E le donne ancora oggi vengono guardate con curiosità… forse c’è meno discriminazione quando si cerca un lavoro, ma la strada per la parità è ancora lunga…

Queste sono le pagine:

 

 

Read More →

Camioniste Youtuber…dall’Europa!

 

Negli USA e in Brasile ci sono tante colleghe camioniste che condividono i loro viaggi caricando video su You Tube. In Europa invece  sono ancora  poche…

Oggi vi metto il link di qualche canale.

Il primo è quello di “Baixinha no volante” una giovane collega che gira l’Europa con un bilico di Primafrio,  lei parla il portoghese.

https://www.youtube.com/c/BaixinhanoVolante/videos

Questo è uno dei suoi video:

Un’altra collega è “Ana trucker“, anche lei viaggia in tutta Europa con un bilico frigo, in coppia con suo marito e in compagnia dei loro cagnolini! E anche lei parla il portoghese.

Questo è il link del canale:

https://www.youtube.com/channel/UCXny4VNogpcEkAtDFrkyEqQ/videos

E questo uno dei suoi video:

 

E per chiudere un’altra coppia di camionisti, loro sono brasiliani d’origine: “Pathy RJ-Xibly“, e anche loro ci portano in giro per le strade d’ Europa a bordo del loro camion, naturalmente frigorifero!

Questo è il link del canale:

https://www.youtube.com/c/pathyrj/videos

E  questo uno dei loro video:

Buona visione e buona strada sempre!

Read More →

Un MAN speciale!!!

 

Questo video è in tedesco, ma è davvero speciale!!!

La nota casa costruttrice di veicoli industriali MAN, ha creato un WOMAN in occasione della festa della donna! Spettacolo!!!

Buona visione e buona strada sempre:

 

Read More →

Buon 8 marzo a tutte le colleghe!

 

 

Buon 8 marzo a tutte le colleghe!

Oggi ho ricevuto messaggi di auguri e ne ho mandati, ma siccome non sono riuscita a inviarli a tutte rimedio dalle pagine del nostro blog: auguri ragazze!!!!

Qualcuno mi ha detto: ma perchè non c’è anche la festa dell’uomo? Io ho risposto: proprio per il motivo per cui me lo chiedi!

Ci sarà bisogno ancora e ancora di questa giornata finchè non ci sarà una parità vera e non solo a parole… E anche se tanti passi avanti sono stati fatti, e in molti casi esiste, purtroppo ci sono ancora tante situazioni di discriminazione, e non mi riferisco solo al nostro settore in particolare. Ne abbiamo scritto tante volte…

Ma…. ma c’è anche chi ci stima e ce lo dimostra, cosi voglio condividere qui un messaggio che ho ricevuto da un caro amico e che mi ha riempito di gioia, un messaggio per me ma che penso possa essere indirizzato a ognuna di noi che ha deciso di fare questo mestiere e che lo fa con passione senza perdere nulla del suo essere soprattutto donna:

Qualcuno ha detto che essere donna è un compito terribilmente difficile, visto che consiste principalmente nell’avere a che fare con uomini. E allora posso solo immaginarmi le difficoltà che può avere incontrato nella sua vita una donna impegnata da sempre in un lavoro considerato “maschile”, con tutti i problemi piccoli e grandi che ne derivano. Un lavoro anche pesante, un modo di vivere frugale e un po’ nomade, dove non ci sono orari, dove è consuetudine doversi cimentare in levatacce mattutine (per non dire notturne) e soffrire il caldo d’estate così come il freddo d’inverno. Essere una donna che riesce a fare tutto questo con il sorriso, senza perdere nulla del suo fascino, della sua luminosa bellezza interiore ed esteriore, della sua femminilità; ecco, questa donna è due volte affascinante, due volte bella. Due volte donna.

Grazie Ivan del bellissimo pensiero e grazie a tutti gli uomini che ci vedono come persone!

Buona strada a tutti sempre!

Read More →

La Paola!!!

Capita di perdersi di vista… la vita va avanti e per un motivo o per l’altro non sappiamo più cosa fanno alcune ragazze del gruppo … ma c’è il magico mondo del web, e cosi girando e rigirando sono incappata in questo articolo (è dell’anno scorso però) che racconta di Paola che è scesa dal “TIR” per gestire un bar. Nell’articolo lei parla contenta della sua nuova vita, io spero che, visto il periodaccio che stiamo vivendo, sia ancora cosi! Appena passerà questa emergenza andrò a farci un giro!

Buona strada sempre Paola!

Questo è il link dell’articolo da “La sentinella del Canavese”:

https://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2019/12/27/news/reinventarsi-a-53-anni-dai-tir-al-banco-del-bar-1.38260479

E questo è il testo:

Reinventarsi a 53 anni Dai tir al banco del bar

Strambino. Paola Pacelli ha rilevato il locale della stazione «La crisi ha rivoluzionato la mia vita, ma ora sono felice»

STRAMBINO. Dal volante del tir alle tazzine da caffè, dal guidare gru di mille quintali a maneggiare stoviglie nel suo nuovo bar. La protagonista della singolare trasformazione professionale è Paola Pacelli, chivassese di 53 anni. Paola è pure pronipote di Papa Pio XII: suo nonno Augusto Pacelli, originario della provincia di Viterbo, era il cugino del padre di Eugenio Pacelli, il 260° pontefice in carica dal 1939 al 1958.

«Festeggio in questi giorni i primi sei mesi della mia trasformazione professionale che mio ha portato a fare prima la camionista e ora la barista – ha raccontato –. Ancora non mi sembra vero. Dopo aver guidato i mezzi pesanti per centinaia di migliaia di chilometri, prima come dipendente poi come padroncina, percorrendo le strade e le autostrade di tutta Italia, sono arrivata casualmente a Strambino dove, insieme alla mia amica e attuale socia Jessica Trogolo Got, di 44 anni, esperta ristoratrice di Torino, ho rilevato la gestione del bar della stazione. Lo abbiamo chiamato Parlapà, che è una tipica esclamazione piemontese, con l’obiettivo di farlo tornare a essere come in passato, cioè un punto di riferimento per lo svago».

Paola Pacelli ha guidato camion per 25 anni poi, a causa della crisi, ha dovuto abbandonare il suo mestiere e la sua passione, ma essendo, come lei stessa si definisce, “una guerriera” ha accettato la sfida di una nuova attività, accettando gli insegnamenti della sua esperta socia per misurarsi in quello che era prima solo un hobby: la passione per la cucina. «Siamo molto soddisfatte dei primi sei mesi di esperienza a Strambino – hanno commentato Paola e Jessica – abbiamo abbinato al bar anche il ristorante tavola calda con una crescente clientela, abbiamo anche il collegamento gratuito a Internet e abbiamo promosso una serie di iniziative musicali e culturali, incontri a tema ed attività particolari come compleanni, serate per gruppi, con un buon riscontro da parte dei nostri clienti». Il bar della stazione è stato nell’ultimo Dopoguerra l’unico locale da ballo del paese, a fianco della stazione ferroviaria che, tra gli anni Settanta e Ottanta, ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra le stazioni ferroviarie più belle e ben tenute dal Genio Ferrovieri e persino l’elogio dell’allora presidente della Repubblica Giuseppe Saragat. Oggi, rinnovato e aggiornato, si propone di nuovo al pubblico nella sua nuova veste e con il nuovo accattivante nome Parlapà. —

Sandro Ronchetti
Read More →

La testimonianza di una collega…

Si continua a parlare di Covid-19, anche se siamo entrati nella fase 2 l’emergenza non è finita, soprattutto per chi fa il camionista i problemi sono ancora tanti. 
Ho trovato questo bell’articolo con la testimonianza della collega Silvia sul sito di “Uomini e trasporti”.
Questo è il link https://www.uominietrasporti.it/silvia-cester-paura-solitudine-e-tanta-voglia-di-normalita-2/
E questo è parte dell’articolo:

Silvia Cester «Paura, solitudine e tanta voglia di normalità»

Il Covid-19 visto e vissuto
dagli autisti. Abbiamo sentito diverse voci, con i loro problemi e le
loro mancanze. Ne abbiamo voluto isolare alcune al femminile. Ecco la
storia di Silvia Cester, che ha quasi dell’incredibile: dopo aver
coltivato per anni il sogno di guidare un camion, questa quarantenne
veneta lo ha realizzato proprio qualche mese prima che iniziasse a
circolare il coronavirus
 
Buona strada sempre Silvia!
Read More →