Crea sito

Posts Tagged "giornali"

Dal web – 2

 Sequestrarono camionista, condannati due albanesi

01 luglio 201005032010310
 
Due albanesi accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione sono stati processati con rito abbreviato e condannati, rispettivamente, a 7 anni e 4 mesi ed a 6 anni.
 
 L’accusa è quella di aver preteso 2.000 euro da un autotrasportatore che si era intrattenuto a Genova con una prostituta. Dopo averlo fatto salire in auto lo portarono a Milano dove vive la madre e lo trattennero per diverse ore in attesa che fosse loro consegnato il denaro.
 
Al processo svoltosi la pubblica accusa è stata sostenuta dal procuratore aggiunto Vincenzo Scolastico. Gli imputati sono Etmond Frangu, difeso dall’avv. Paolo Frank al quale è stata inflitta la pena più alta e Gritan Krosi (avv. Massimiliano Germinni), entrambi di 30 anni. I fatti risalgono all’ottobre 2009.

Tratto da Genovastampa

Read More →

Una rontonda… per i camionisti!!!

Ciao a tutte/i

su questo blog si è scritto del Monumento al Camionista che i Belli & Budelli si stanno impegnando a realizzare, con determinazione hanno interpellato le istituzioni, gli enti e le associazioni; so che hanno ricevuto tante parole buone ma anche promesse a parole, un pò meno buone, perchè non spendibili… così va il mondo e il nostro ne è un grande specchio. Diverse volte si è parlato che dovrebbe finanziarlo chi ha tratto e trae profitto dal lavoro dei camionisti, malauguratamente anche le disgrazie dovrebbero essere addebitate a chi ha avuto interessi economici dal lavoro della categoria che versa tante vittime. Il Monumento al Camionista vuole essere un luogo dove poter piangere, ricordare o solo portare un fiore a chi ha perso la vita sulla strada, un luogo simbolo, per ricordarli tutti, indistintamente; e per noi Lady Truck, romantiche e sentimentali è il Monumento che ci rappresenta.monumento

Ci fa ugualmente piacere che nel 2006 il Comune di Bologna, una concessionaria di veicoli industriali e un'associazione di categoria, abbiano indetto un concorso per la realizzazione di una rotonda dedicata ai giganti della strada, riconoscendo l'importanza che ha avuto questo settore nello sviluppo economico della zona; Il concorso lo vinse una sassolese:

 

Modenese la vincitrice concorso rotatoria via E.Lepido di Bologna

Sono andati a Costanza Bruini, artista di Modena, i 13.000 euro messi in palio dal Comune di Bologna, nell’ambito del concorso d’arte pubblica ‘Circolare’, bandito per individuare l’opera da realizzare al centro della nuova rotonda di via Marco Emilio Lepido a Borgo Panigale.

Bruini, premiata questa mattina presso l’Urban Center di piazza Maggiore, ha sbaragliato la concorrenza di 13 gruppi (per un totale di 35 partecipanti) che hanno concorso alla gara, presentando i loro progetti.

L’idea della vincitrice è quella di realizzare una scultura dal titolo ‘Giganti della strada’ che raffigura un uomo in marcia con un camion in spalla. L’obiettivo del concorso, infatti, era proporre un’interpretazione dell’identità storica della rotatoria e, in particolare, del ruolo sociale e lavorativo degli autotrasportatori.

La realizzazione del gigante avverrà nell’arco di circa 4 mesi e sarà sostenuta anche da altri sponsor privati, visto che il suo costo sfora il budget messo a disposizione dal Comune. Tutti i 13 progetti presentati al concorso, invece, saranno esposti all’Urban Center per le prossime due settimane e non è escluso che possano essere utilizzate per arredare in futuro altre rotonde della città

Ora il progetto ha preso forma, dovrebbe arginare il degrado che c'è in quella zona, considerata "terra di nessuno" per troppo tempo, un compito troppo grande per una rotonda, ma in Emilia è normale circolare in cerchio attorno a enormi forme di formaggio parmigiano, grappoli d'uva, maialini, macchinari e costruzioni in piastrelle e una a ricordare il camionista non guasta.

 Inaugurato alla rotonda di Borgo Panigale il 'gigante della strada'
Mer 7 Lug – 19,30
Inaugurato alla rotonda di Borgo Panigale il 'gigante della strada'
Bologna, 7 luglio 2010 – E' stato inaugurato oggi il grande monumento in onore degli autotrasportatori. Si tratta di una mega installazione – rivestita di alluminio, alta nove metri, del peso di 8 tonnellate e mezzo – che rappresenta un uomo con sopra un vero 'bisonte della strada': un camion modello Daf con 20 anni di onorata carriera. L'opera svetta imponente alla rotonda di Borgo Panigale, sulla via Emilia.
 
Il taglio del nastro si è tenuto oggi in un punto simbolo dell'autotrasporto bolognese: è alla Pioppa infatti che si sono svolte fin dagli anni 70 le più importanti manifestazioni sindacali delle imprese dell'autotrasporto a Bologna. L'operazione 'Giganti della strada' è iniziata nel 2006. Il concorso d'arte pubblica è stato lanciato dal Comune di Bologna e, visto che riguardava "la rotonda degli autotrasportatori", dalla Cna Fita, l'associazione – sottolinea un comunica della Cna – più rappresentativa dell'autotrasporto bolognese.
 
L'opera vincente è nata da un'idea dell'artista modenese Andrea Capucci ed è stata sviluppata da un team composto da Agnese Gemma Barbieri (architetto), Costanza Bruini (architetto), Francesco Bursi (ingegnere), Antonio Ruggerini (ingegnere), Alessandro Zomparelli (designer informatico). La scultura è stata poi realizzata dalla ditta Pietro Ruggerini di Rubiera (Reggio Emilia), su progetto esecutivo di uno staff composto da Augusto Ruggerini, Luciano Manes, Vito Antonio Lazazzara.
 
La scultura è rivestita di 60 fogli di alluminio (ne sono stati utilizzati tre quintali), saldati e bullonati, su di una struttura portante principale. Considerando anche il camion posto sulle spalle del gigante, l'opera è alta complessivamente dieci metri. L'opera si è 'autofinanziata' grazie all' intervento di numerosi sponsor e al sostegno di tante imprese dell'autotrasporto e della logistica bolognese.

Non basterà una rotonda a ridarci la dignità e il rispetto della collettività, che aveva il camionista quando io ero bambina, ma è comunque un primo passo, forse un pò costoso, quello sì.
Non pensino gli amici B & B che questo monumento tolga importanza ai loro sforzi, anzi prova il fatto che la necessità di avere un luogo per ricordare il sacrificio del Camionista è sentita in diverse parti d'Italia e a loro è affidato il duro compito di realizzarlo.

BUONA STRADA a Tutti i Camionisti e le Camioniste!!!

Read More →

Trasporti sempre più in rosa

prova

BUONA STRADA a queste Lady per il loro impegno nel mondo del trasporto!!!

Read More →

Perchè queste notizie non hanno mai risalto?

 

Camionista salva donna da rapina 11032010332

Mercoledì 16 Giugno 2010

La notte tra l'11 e il 12 giugno 2010, un camionista ha evitato una rapina a Terni nei confronti di una donna, che era stata aggredita da due diciottenni incensurati nei pressi della stazione ferroviaria. Dopo averla avvicinata col ciclomotore, la hanno colpita con il casco e stavano strappandole la borsa, quando è intervenuto l'autista, che li ha messi in fuga ed ha avvertito i Carabinieri, che hanno fermato i due giovani.

Tratto da Camionsfera

Read More →

Un'altra vita spezzata

Venezia. Autotrasportatore muore
schiacciato sotto lastre di cemento

Stava attendendo che il suo mezzo fosse caricato quando
un muletto ha urtato una colonna causando un crollo a catena 05032010313
 

VENEZIA (5 luglio) – Un autotrasportatore è morto quest'oggi a Noale (Venezia) schiacciato da alcune lastre di cemento armato crollate come un gigantesco domino dopo che la forca di un muletto ne aveva urtata una. La vittima – Alessandro Valotto 59 anni di Mirano (Venezia) – era all'interno dell'azienda Trevisan specializzata in movimentazione container e stava attendendo che venisse caricato il suo automezzo.

Da quanto si è appreso un carrello elevatore avrebbe urtato una colonna prefabbricata che sostenvea l'architrave dell'ingresso di un capannone: cadendo la colonna avrebbe trascinato nel crollo delle lastre che si sarebbero abbattute sull'uomo. I vigili del fuoco di Mestre hanno impiegato diverse ore per sollevare le lastre di cemento armato e recuperare il corpo della vittima. Illeso il conducente del muletto ricoverato all'ospedale sotto choc.

Le indagini sono coordinate dal pm Michele Michelozzi che ha disposto il sequestro dei mezzi e del capannone.
 

Read More →

Ancora SALE… in Autostrada

Da www.tuttotrasporti.it

Autostrade
DALLA MANOVRA FISCALE AUMENTI A SORPRESA
Pubblicata il 04/06/2010



Tra le pieghe della manovra finanziaria varata dal Governo spunta una brutta sorpresa per gli autotrasportatori: per tutti i veicoli, ma per gli autocarri con percentuali molto maggiori, dal 1° luglio aumentano i pedaggi autostradali; ma si tratta solo di un acconto, visto che un incremento di analoghe proporzioni scatterà anche dal 1° gennaio 2011.

Il rincaro è causato dalla decisione del governo di mettere un "sovracanone" sugli attuali pedaggi che servirà a ripianare il disastrato bilancio dell'Anas. Per i veicoli da 3, 4, 5 e più assi il sovracanone è di 3 millesimi di euro al km da luglio 2010 e di 6 millesimi di euro dal gennaio 2011.

Ciò significa aumenti dei pedaggi dal 2 al 6% a partire da luglio con raddoppio (quindi 4-11%) da gennaio prossimo. Se si considera che lo scorso 1° gennaio 2010 i pedaggi erano già rincarati mediamente di circa il 3% appaiono chiare le proporzioni della stangata sugli utenti delle autostrade. Senza parlare, poi, del pedaggio che si dovrà pagare sui tratti gestiti dall'Anas (Gra di Roma, Salerno-Reggio Calabria, ecc.) fino ad oggi non soggetti a pedaggio.

Come è possibile affrontare questo aumento? Già tanti autotrasportatori scelgono di evitare alcuni tratti di autostrada sacrificando tempo di guida propri e degli autisti e il pedaggio è caro, come si può pensare di aumentare a Luglio e poi ancora a Gennaio? Chi riucirà a convincere la committenza ad aumentarci la "tariffa"?
 

Read More →

CQC senza esame fino al 2014

Ciao a tutte/i
si è parlato tanto della Patente Professionale, nata per distinguere autisti di professione da coloro che occasionalmente o per altri motivi che non sono la movimentazione delle merci guidano mezzi pesanti;
riporto un testo, tratto da TUTTOTRASPORTI…
cqcA

Il ministero dei Trasporti ha comunicato che è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto con il quale viene prorogato al 9 settembre 2014 il termine per richiedere la carta di qualificazione del conducente per "documentazione", cioè senza obbligo di corso di formazione ed esame.
Questa possibilità, è bene sottolineralo, vale per tutti coloro che sono in possesso di patente C o CE rilasciata prima del 9 settembre 2009.

 

BUONA STRADA A tutte/i !!!
 

Read More →

Senza titolo 41

 Da qualche settimana circola questa notizia, frutto di una ricerca, tanto che anche alcuni giornali se ne sono occupati, non so quanto sia attendibile, però fa sorridere che i nostri colleghi uomini abbiano abbattuto uno stereotipo; quello che più mi fa ridere è che prima e seconda classificata sono entrambe "ragazze nate negli anni '60", categoria a cui appartengono anche molte delle Lady Truck… altra curiosità, sarebbe interessante sapere chi sceglierebbero le Lady Truck… strada facendo non si sa mai, si potrebbe studiare un progetto che abbia come finalità un ricavato da devolvere in beneficenza, ma che comporti un sondaggio di questo genere… tanto per unire l'utile al dilettevole…195
 

Se una volta erano le modelle o le veline ad avere uno spazio speciale sull’abitacolo dei camionisti, ora al loro posto sono arrivate due giornaliste: secondo lo studio presieduto dalla sessuologa Serenella Salomoni di Donne e qualità della vita e condotto su 500 camionisti italiani, è venuto fuori che, le più amate sono Monica Setta con il 34% e seconda Lilli Gruber con il 18%.

Il comunicato allegato alla ricerca, così scrive dei camionisti:lilli gruber

Preferiscono avere con sé i volti noti delle anchorwoman della tv italiana piuttosto che i corpi perfetti, ma spesso finti e volgari, delle veline.

Questo testo proviene dal web, riportato in diverse testate.

Vorrei ricordare che Lilli Gruber nel suo penultimo libro "STREGHE" ha inserito la storia della mitica Caterina, appartenente al gruppo delle Lady Truck da quando esiste…
 

BUONA STRADA a Tutte/i!!!

Read More →

Limiti massimi d'età.

 

Vicenza. A scuola guida imbocca svincolo
contromano: scontro, muore l'istruttore

Il frontale con un'altra auto a Romano d'Ezzelino. Ferite
la conducente 18enne e la donna alla guida dell'altra vettura

 

VICENZA (3 maggio) – Un'auto di scuola guida ha imboccato contromano lo svincolo della statale 47 per Cima Grappa a Romano d'Ezzelino (Vicenza), scontrandosi frontalmente con una vettura in sorpasso: è morto così oggi un istruttore di scuola guida del posto, Raffaele Tommasini, 74 anni.

Nell'incidente sono rimaste ferite in maniera non grave l'allieva alla guida, una cinese di 18 anni, residente a Fara (Vicenza), e la conducente dell'altra automobile, una dominicana di 28 anni di Cembra, in Trentino.

Alla stessa altezza, nel senso opposto di marcia, subito dopo si è verificato un secondo incidente, con una Mercedes che, forse per distrazione o curiosità da parte del conducente, è sbandata e finita addosso al guard-rail. Illesi in questo caso i due occupanti. Sul posto, vigili del fuoco, carabinieri e Polstrada. L'incidente ha paralizzato il traffico per oltre due ore.

Ciao a tutte/i

dalla  questa notizia di cronaca, dove ha perso la vita un istruttore di scuola guida, mi viene spontanea una domanda;
Non sono forse loro "autisti di professione"? Se ai conducenti di mezzi pesanti vengono imposti limiti raggiunta una certa età, non sarebbe ancor più logico per gli istruttori? Non serve una certa abilità psicofisica per gestire un allievo inesperto? Detto ciò, non si dovrebbe mai morire di "lavoro" e ….
mando un messaggio di condoglianze alla famiglia…

Buona Strada a Tutte/i!!!
gisy

Read More →

Autisti senza Gloria… ma Onore Sì.

Questi video ci sono stati inviati da un amico, esasperati dalla situazione che si è venuta a creare in azienda hanno organizzato uno sciopero, senza violenza, per rivendicare i loro diritti

Autisti senza Gloria, ma con tanto Onore;
guardando i video sembra una situazione comica, ma dietro c'è una realtà tragica, come in tante altre aziende, come tutti noi conosciamo, ho ascoltato il racconto di Sandro e pubblicato i video per solidarietà, come mi è stato detto:"E' un piccolo passo, ma si può far qualcosa… per farci ascoltare."

http://mattinopadova.gelocal.it/dettaglio/bastia-di-rovolon-autisti-lasciati-a-casa-bloccano-i-tir-carabinieri-ai-cancelli-di-due-aziende/1886970

Un Buona Strada a Claudio, Sandro e i loro colleghi!!!

Read More →